Maker Music

Maker Music_ FOTO DI LUCA PERAZZOLO
Maker Music_ FOTO DI LUCA PERAZZOLO

La Maker Faire Rome – European Edition 2020, il più grande spettacolo di innovazioni e creatività al mondo, per la prima volta in versione virtuale, porterà la musica all’attenzione di appassionati e addetti ai lavori, con Maker Music, attivando un dialogo virtuoso tra gli innovatori, i musicisti, i fan e le giovani leve, per porre, come da mission, le nuove frontiere tecnologiche a portata di tutti.

Raccontare l’innovazione nella sua applicazione quotidiana, raccontare le ultime rivoluzioni nel making della musica, per renderle accessibili, per disegnarne la storia e metterle a disposizione di chiunque voglia, nella prima edizione completamente free della fiera internazionale dei makers. È questo l’obiettivo della Maker Music, diretta da Andrea Lai e Alex Braga, uno spazio virtuale unico e inedito in cui i sognatori e i talenti si mescolano e creano una magica alchimia.

Un luogo in cui si imparerà e ci si divertirà ascoltando e vedendo nomi del calibro di: Max Casacci, Samuel, Boosta, Arisa, Boss Doms, Frankie Hi NRG, Coccoluto, Piotta, Riccardo Sinigallia, Andrea De Sica, Paola Maugeri, Clementino, Samuele Bersani, ENSI, Cristina Scabbia, Noyz Narcos, Francesca Michielin, Danno (Colle del Fomento), Vasco Brondi, Mace, Stefano Fontana, Saturnino, Cosmo e molti altri.

Tutti insieme per la prima volta con Maker Music, la sezione della Maker Faire dove le intuizioni dei maker della musica vengono raccontate insieme ai loro segreti tecnici e ai loro pensieri. Fra intuizioni tecnologiche e conversazioni artistiche.

Dal 10 al 13 dicembre 2020 su www.makerfairerome.eu

Dheli: “M1lano”

DHELI-M1LANO-
DHELI-M1LANO-

La musica popolare esiste da almeno un secolo, “ormai è stato fatto tutto quello che si poteva inventare”, “le note del resto sono solo sette”, e via così. Ancora una volta invece l’innovazione arriva dal basso.

Dheli è qui per dimostrarci che anche nel 2020 si può ancora creare un modo tutto proprio di fare musica: lui lo chiama “future vintage”, concretamente una sorta di sincretismo fra elementi sonori tipici della musica anni ’80 e le evoluzioni più recenti del panorama musicale, senza paura di spaziare (e di non lasciarsi rinchiudere) fra rap, dance, pop e rock.

M1lano è il primo singolo dove la visione di questo nuovo genere si esprime compiutamente: come lascia intuire il titolo, è una grande dichiarazione d’amore verso la città adottiva dell’artista, con la sua vita frenetica, il traffico, la gente, ma soprattutto con il suo grande cuore e la sua anima travolgente.

Wizz Air: Compagnia Aerea dell’anno 2020

wizz air
wizz air

Wizz Air, la più grande compagnia aerea low cost dell’Europa centrale e orientale, annuncia con orgoglio di essere stata nominata Compagnia aerea dell’anno 2020 da Air Transport World, media brand leader al servizio delle esigenze di informazione delle compagnie aeree globali e delle comunità del trasporto aereo commerciale.

Gli ATW Airline Industry Achievement Awards sono il riconoscimento più ambito che una compagnia aerea o l’individuo possano ricevere. Premiano le persone e le organizzazioni che si sono distinte per prestazioni eccezionali, innovazione e servizio superiore.

Quella di quest’anno sarà la 46a edizione degli ATW AIA Awards e, per la prima volta nella storia, il premio più prestigioso di Airline of the Year è stato assegnato a un vettore a bassissimo costo, che elegge Wizz Air il primo LCC europeo a ricevere un riconoscimento così elevato.

La ATW Arline of the Year ha dovuto dimostrare prestazioni eccezionali di tutti i parametri di business e operativi, distintività rispetto ai concorrenti, valori record in fatto di sicurezza, servizio clienti, dati finanziari, innovazione di prodotto, impegno ecologico, relazioni lavorative e impegno della comunità.

Il premio Compagnia aerea dell’anno 2020 sarà assegnato come massima onorificenza alla 46a cerimonia annuale di premiazione del settore aeronautico dell’ATW, il 2 giugno a Vienna, in Austria. L’elenco completo dei vincitori del 2020 sarà annunciato a breve.

Bando ‘Imprese storiche verso il futuro’

bando imprese storiche
bando imprese storiche

Bando Imprese storiche: 2,3 milioni per innovazione e valorizzazione
Assessore Sviluppo economico Mattinzoli: aziende come famiglie
E’ stato pubblicato il bando ‘Imprese storiche verso il futuro’ come deliberato dalla Giunta di Regione Lombardia nel settembre scorso su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli.

L’obiettivo è sostenere e cofinanziare interventi finalizzati al restauro e conservazione di beni immobiliari, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali legati all’attività storica. Il Bando intende favorire sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità dei servizi, una maggiore attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, la valorizzazione di vie storiche e itinerari turistici e commerciali, il passaggio generazionale e trasmissione di impresa.

Le risorse disponibili ammontano a 2,3 milioni di euro.

Chi può partecipare e aree di intervento
Le 2.011 attività storiche e di tradizione riconosciute e iscritte nell’elenco regionale, in forma singola o aggregata.

Con la misura si assegnano contributi a fondo perduto a progetti di ricambio generazionale e trasmissione di impresa, riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività, restauro e conservazione, innovazione.

Un patrimonio straordinario
“Le attività storiche sono il patrimonio straordinario della nostra tradizione, patrimonio che non va solo tutelato, ma valorizzato e promosso”, ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli. “Esse rappresentano le famiglie, le persone, i figli che si sono impegnati nel settore. Persone che hanno affrontato le difficoltà e lavorano quotidianamente per cercare di superarle sempre”, ha concluso lo stesso assessore.

L’assegnazione del contributo avviene sulla base di una procedura valutativa con graduatoria finale. L’impresa può presentare una sola domanda.

Contributi fino a 30.000 euro, con investimento minimo di 10.000
Il contributo a fondo perduto è, sia per le imprese in forma singola che per le imprese in forma aggregata, pari al 50% delle spese considerate ammissibili, nel limite massimo di 30 mila euro e l’investimento minimo è fissato in 10 mila euro. Le spese correnti sono riconosciute nel limite massimo del 15% del costo totale del progetto ammesso.

Presentazione domande e tempistica
La domanda di contributo deve essere presentata a Unioncamere Lombardia esclusivamente in modalità telematica su http://webtelemaco.infocamere.it a partire dalle ore 10 del 28 febbraio 2020 ed entro le ore 15 del 29 aprile 2020. Per tutte le informazioni:

Elenco 2.011 imprese iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione che possono partecipare al bando:
https://www.regione.lombardia.it/wps/wcm/connect/16e3046a-05fb-499a-aaec-2fdb731261ec/Elenco+n+2011+attivita+storiche+al+20+feb++2020.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=ROOTWORKSPACE-16e3046a-05fb-499a-aaec-2fdb731261ec-n1U7kak

Bando “Imprese storiche verso il futuro”, portale di Regione Lombardia:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioBando/servizi-e-informazioni/imprese/imprese-commerciali/bando-imprese-storiche/bando-imprese-storiche

Bando “Imprese storiche verso il futuro”, sito di Unioncamere Lombardia:
http://www.unioncamerelombardia.it/?/menu-di-sinistra/Bandi—contributi-alle-imprese/Bandi-aperti/Bando-imprese-storiche-verso-il-futuro.

La Finale del “Roma Fringe Festival 2020″

Accabadora _web
Accabadora _web

Dopo la fitta programmazione che dal 6 al 17 gennaio ha visto 24 debutti alternarsi sui palchi del Roma Fringe Festival 2020 alla Pelanda, il festival italiano del teatro indipendente, il primo Fringe della penisola, si concluderà il 24 gennaio presso il Teatro Vascello con una serata staffetta che vedrà in scena i 3 spettacoli finalisti, per decretare il vincitore dell’ottava edizione.

A decidere chi saranno i vincitori del Roma Fringe Festival 2020 sarà una giuria composta da Manuela Kustermann (presidente di Giuria) Ulderico Pesce, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Pasquale Pesce, Pierpaolo Sepe, Italo Moscati, Raffaella Azim, insieme a un parterre stampa che assegnerà il premio della critica.

Tra i premi 2020, inoltre, si aggiunge una novità: l’introduzione del Premio Alessandro Fersen per la ricerca e innovazione che verrà direttamente dalla Fondazione Alessandro Fersen.

Gli spettacoli finalisti del Roma Fringe Festival 2020 che si contenderanno i premi sono:
Antigone, del Collettivo Imperfetto di Roma, regia e drammaturgia di Alessandro Anil con Sofia Taglioni, Giovanni Serratore, Francesco Lamantia, Piero Cardano, Angelica Prezioso;
La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza, di Les Moustaches di Bergamo, drammaturgia di Alberto Fumagalli, regia di Ludovica D’Auria e Alberto Fumagalli, con Giacomo Bottoni, Francesco Giordano, Antonio Orlando;
S’Accabadora, di Anfiteatro Sud di Cagliari, regia e drammaturgia di Susanna Mameli con Elisa Pistis e Marta Proietti Orzella, musiche di Paolo Fresu, produzione videomapping e realtà aumentata di Michele Pusceddu e Francesca Diana.