MTM: Campus estivi 2020

campus estivi- corsi Litta
campus estivi- corsi Litta

In questi mesi difficili dove il teatro è stato messo a dura prova non si è mai fermato e non si ferma nemmeno davanti alla necessità di dover restare a casa, sono state avviate nei mesi scorsi diverse iniziative per coinvolgere gli spettatori, gli allievi dei vari corsi, attraverso i social e il web.

E mai come adesso che è in arrivo l’estate, inizieranno i Campus estivi online sia per i Corsi Litta e sia per Grock scuola di teatro.

Campus estivi 2020 – MTM Corsi Litta e Grock scuola di teatro.

La professionalità dei docenti e il grande divertimento che nasce dal gioco del teatro, sono la punta di diamante e la garanzia del Campus estivi online
Questa distanza non  impedirà di coltivare le nostre passioni: recitazione, danza e canto!

Una proposta mensile online per tutte le età e per tutte le possibilità economiche.
Dal laboratorio teatrale ispirato al mondo di Harry Potter fino a quello dedicato ai più famosi musical.
Dal teatrodanza alle coreografie di repertorio di Broadway.
Dalla escape room canora in inglese alle lezioni individuali per aspiranti attori, cantanti e futuri registi.

Per saperne di più scrivi una mail a corsilitta@mtmteatro.it
Proposte da lunedì a domenica dalle 15:00 in poi, per tutte le fasce di età (dai 6 anni agli adulti)
I corsi sono iniziati a maggio e proseguiranno anche il mese di giugno.

Un Racconto chiamato Jazz:Premiazione

Un racconto chiamato jazz
Un racconto chiamato jazz

Giunge a conclusione la 1° edizione del concorso fotografico “UN RACCONTO CHIAMATO JAZZ, manifestazione dalle premesse originali ed attraenti ma, proprio per la sua peculiarità, sicuramente impegnativa, istituito dall’”AFIJ”, in collaborazione con “I-Jazz” (Associazione Italiana dei Festival Jazz).

L’iniziativa, varata nel giugno scorso e con iscrizione gratuita, si è conclusa il 30 Novembre 2019, termine ultimo per la consegna dei lavori fotografici che i giovani sotto i 35 anni, a cui il contest era esclusivamente riservato, dovevano effettuare.
Gli aspiranti fotografi si sono cimentati con il concorso che chiedeva di abbinare servizi fotografici (da 8 a 12 scatti) a pensieri scritti sui contenuti oggetto del proprio lavoro sino a redigere, il più compiutamente possibile, un vero e proprio “racconto” legato alla musica jazz; nei suoi vari contesti di espressione (festival, concerti, session, back stage etc.): “Un racconto chiamato jazz”, per l’appunto.

Gli esiti delle selezioni, con l’individuazione dei vincitori, sono stati ufficializzati i primi giorni di Gennaio 2020 dalla giuria composta da PINO NINFA (Presidente AFIJ), CORRADO BELDÌ (Presidente di I-Jazz), ENRICO STEFANELLI (Presidente Photolux Festival), ROBERTO MUTTI (critico di “Repubblica” e organizzatore del Photofestival di Milano).

Il vincitore è risultatoLUCA MATTEUCCI che si aggiudica il premio in denaro di € 500,00, a cui si aggiunge la stampa delle foto insieme, bonus condiviso ancheconALESSANDRO ANDREATINI,qualificato al secondo posto e conVALENTINA SURIANO e MICHELE BORDONI, terzi a pari merito per un’esposizione totale di 20 fotografie che verranno esposte.

La mostra verrà allestita al BLUE NOTE in via Pietro Borsieri 37 a Milano, sede della premiazione prevista per Martedì 3 Marzo alle 19.30e a cui siete tutti invitati. Il vincitore inoltre avràla possibilità di partecipare gratuitamente ad uno dei workshop che AFIJ organizzerà per l’anno in corso.

Le dichiarazioni di Pino Ninfa, Presidente di AFIJ e della Giuria,evidenzianola “…buona levatura dei partecipanti, con idee molto interessanti espresse non solo con il linguaggio fotografico ma con l’aggiunta di scritti della propria azione, a conferma della capacità di interazione della fotografia con altri linguaggi, come la narrazione richiesta dal concorso…”

Bollate celebra la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

giornata contro la violenza sulle donne
giornata contro la violenza sulle donne

L’Amministrazione comunale di Bollate dice NO al femminicidio e alla violenza, celebrando la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novebre con diverse inziative. Tra le altre, l’installazione di una panchina rossa in piazza A.Moro, a ricordo di tutte le donne che hanno perso la vita in modo violento.

Ecco le iniziative per commemorare la Giornata contro la violenza sulle donne :

Da giovedì 16 novembre è stato esposto nello scalone esterno del Comune, un telo rosso contro il femminicidio, impegno simbolico di questa Amministrazione a contrastare la violenza ogni giorno dell’anno.

Il 25 novembre, alle ore 16, davanti all’ingresso del Municipio, verrà posizionata la panchina rossa a ricordo di tutte le donne che hanno perso la loro vita per mano di chi «diceva di amarle», come recita la scritta sullo schienale. A seguire, flash mob di Daf time ASD che riproporrà anche a Bollate dell’evento che riempì piazza Duomo nel 2014.

A tutti i partecipanti (donne e uomini), verrà distribuito un filo rosso da conservare, sia come ricordo della giornata che come filo conduttore di tutte prossime iniziative sulle pari opportunità che verranno organizzate a Bollate.

Per saperne di più:
Nel 1999, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e indicato come data per la sua ricorrenza il 25 novembre. Tale giorno era già stato scelto da un gruppo di attiviste sudamericane che si erano riunite nel 1981 a Bogotà per l’Incontro Femminista latinoamericano e dei Caraibi finalizzato a ricordare il brutale assassinio del 1960 delle tre sorelle Mirabal, catturate, torturate e massacrate dai militari della Repubblica Dominicana sotto il regime dittatoriale di Rafael Leonidas Trujillo.
Nella giornata del 25 novembre i governi, le organizzazioni internazionali, le ONG e le istituzioni (centrali e locali) sono invitate a organizzare attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Anche nel nostro Paese, dal 2005, si celebra la ricorrenza con iniziative culturali e politiche.

25 anni di Nathan Never

UA_generazione futuro2
UA_generazione futuro2

LA PRIMA SERIE DI FANTASCIENZA DI SERGIO BONELLI EDITORE, NATA LO STESSO ANNO DEL WEB, FESTEGGIA IL SUO QUARTO DI SECOLO CON INIZIATIVE, MOSTRE ED EVENTI SPECIALI NELLE FIERE, IN EDICOLA, IN LIBRERIA, IN FUMETTERIA E IN TV

L’albo n. 300 con variant cover di Enki Bilal, una mostra a Napoli Comicon, una nuova miniserie, la pubblicazione del volume in brossura Visioni di un futuro remoto e due episodi in anteprima di The Editor is In  prossimamente su Sky Arte HD

Tutto raccontato e commentato sui social con #NathanNever25  proprio nei mesi in cui si festeggia la messa online del primo sito web della storia.

Con ordine, ecco  passo dopo passo tutte le tappe di queste celebrazioni.

19 e 21 Aprile 2016: NATHAN NEVER. VISIONI DI UN FUTURO REMOTO IN FUMETTERIA E LIBRERIA
L’Agente Speciale Alfa comincia a festeggiare i suoi 25 anni in aprile, nelle fumetterie (dal 19) e nelle librerie (dal 21). Sì, perché proprio in questi giorni farà il suo debutto sugli scaffali Nathan Never. Visioni di un futuro remoto, il volume in brossura in tre capitoli che svela molti retroscena della vita di Nathan Never: dalle spiagge di El Teely, l’isola che diede i natali a sua madre, dove affronta i loschi interessi della multinazionale Chimer, passando per gli anni della giovinezza con la prima missione in polizia come scorta del procuratore Sara McBain, lo scontro con gli uomini di Aristotele Skotos, il matrimonio con Laura Lorring e la nascita di Ann, fino al coinvolgimento di un Nathan Never, ormai anziano, nel conflitto che determinerà le sorti del Pianeta Rosso.

Tre imperdibili avventure scritte da Bepi Vigna e illustrate dagli eleganti tratti di Nicola Mari e Germano Bonazzi, racchiuse da una copertina inedita firmata da Bonazzi. La lettura ideale per ripercorrere alcuni dei momenti chiave della vita dell’Agente Speciale Alfa, ma anche per scoprirli per la prima volta.

22-23 Aprile 2016: COMICON di NAPOLI: mostre, incontri, variant di Nathan Never n.300La festa continua al Comicon di Napoli dal 22 al 25 aprile: per l’occasione sono stati organizzati incontri, una mostra e la pubblicazione (in anticipo sui tempi) del numero 300 a colori, scritto da Bepi Vigna e visualizzato da Roberto De Angelis, che non solo sarà disponibile in anteprima rispetto all’uscita in edicola (prevista per il 18 maggio), ma verrà offerto a Napoli in Edizione Variant con la speciale cover di Enki Bilal.

Nell’ambito del festival sarà inoltre organizzata una mostra che, grazie all’esposizione di alcune preziose tavole e materiali originali appositamente selezionati, regalerà un inedito itinerario storico sulle tracce di albi e speciali legati all’universo di Nathan Never, che dal 1991 ad oggi conta oltre 70 mila tavole e 582 copertine.

La mostra è a cura di alino&alina con Glauco Guardigli, curatore della testata bonelliana, e con la collaborazione di importanti collezionisti: un omaggio ai 25 anni di Nathan Never e agli 80 anni del debutto della fantascienza a fumetti in Italia, che generalmente viene fatto coincidere con la pubblicazione, nel 1936, di “Saturno contro la Terra” di Federico Pedrocchi e Giovanni Scolari.

Sempre al Comicon, sabato 23 aprile alle 15 al Teatro Mediterraneo, è stato organizzato uno speciale incontro su #NathanNever25. Qui assieme a Michele Masiero, direttore editoriale di Sergio Bonelli, gli spettatori viaggeranno nel tempo attraverso mega proiezioni fotografiche alla scoperta dei segreti della storia di Nathan Never. Interverranno all’evento Serra, Medda, Vigna, Giardo, Guardigli e De Angelis.

Subito dopo avrà luogo un’anteprima mondiale: quella dei due episodi della serie tv “The Editor is In”, con protagonisti rispettivamente Nathan Never e Legs Weaver. Per la prima volta nella storia i fan di Nathan Never vedranno sul grande schermo il loro beniamino.

“The Editor is In” è una serie in live-action e animazione, prodotta da Sky Arte HD, TIWI e Sergio Bonelli Editore, in onda, in prima visione, dal 28 aprile tutti i giovedì alle h 20.50 su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) che racconta la movimentata realtà quotidiana di un editor alle prese con collaboratori davvero eccezionali. Nei due episodi, l’Editor – interpretato da Alex Cendron – è a colloquio con Nathan Never e Legs Weaver. Sembra tutto tranquillo quando, inevitabilmente, la conversazione prende una piega inaspettata. Incastrato, suo malgrado, in situazioni surreali, tra citazioni e ammiccamenti a vecchie storie, l’Editor è di volta in volta un manager, un mentore, un confidente per eroi ed eroine, colti nelle pause tra un’avventura e l’altra.

17 maggio 2016: LO SPECIALE A COLORI UNIVERSO ALFA N. 18, GENERAZIONE FUTURO – ATTACCO ALLA TERRA
Anche Universo Alfa, il semestrale contenitore che ospita diverse serie dell’universo narrativo di Nathan Never (“Dipartimento 51″, “La Squadra Fantasma”, “Sezione Eurasia”, “Guerra Futura”, “Le cronache di Marte” e “Il mondo dei robot”) festeggia i 25 anni dell’Agente Speciale Alfa con uno speciale a colori intitolato Generazione Futuro-Attacco alla Terra, con soggetto e sceneggiatura di Stefano Vietti, disegni di Ivan Fiorelli e copertina di Max Bertolini.

18 e 27 maggio 2016: LA NUOVA MINISERIE NATHAN NEVER ANNOZERO in fumetteria e in edicola
Sempre in primavera un’altra grande novità per tutti i lettori di Nathan Never: a maggio debutterà infatti Nathan Never. Annozero, la prima delle tre miniserie di sei numeri che “ri-narrano” il passato del nostro Agente Speciale Alfa. Ognuna delle tre miniserie sarà affidata a uno dei suoi tre padri, gli immancabili Medda, Serra e Vigna. Il primo a partire sarà Vigna, affiancato da un Roberto De Angelis scatenato, anche autore delle copertine. La miniserie avrà infatti due cover diverse per le due edizioni, quella da fumetteria (disponibile da mercoledì 18 maggio) e quella da edicola (in vendita da venerdì 27maggio).

In occasione delle celebrazioni, tutti i lettori di Nathan Never sono invitati a raccontare sui social la loro passione attraverso l’hasthag #NathanNever25, postando la propria cover preferita, raccontando quale dei 300 episodi della serie dell’Agente Speciale Alfa è quello che maggiormente ha colpito la loro immaginazione e quale tra i nemici di Nathan sono quelli che più li hanno segnati tra Aristotele Skotos, suo figlio Kal, Raven, la Fratellanza Ombra, i tecnodroidi, Athos Than…

Rugby e impegno Sociale

valori_fir
valori_fir

La FIR presenta la nuova sezione del sito “Impegno Sociale”, un’area dedicata a tutte quelle iniziative a sfondo etico che sono da sempre parte integrante delle attività federale.

La sezione, organizzata in quattro sotto-categorie – in grado di accogliere la maggior parte  delle iniziative alle quali il movimento aderisce –  ha la funzione sia di garantire un continuo aggiornamento su questo tipo di attività sia di fornire le informazioni utili affinché, chiunque sia interessato, possa essere parte attiva dei progetti in questione.
Lo sport è un veicolo importante per la trasmissione di valori, il rugby in particolare si fa promotore di principi che trovano la loro applicazione indipendentemente dal campo da gioco.

Raccontare iniziative che sono di diretta promozione della FIR o promosse da Azzurri e Club è un primo passo importante verso l’attività di sensibilizzazione che intendiamo promuovere.
La condivisione rappresenta un momento importante affinché il supporto ad attività sociali non rimanga legato al singolo evento ma, sia  destinato, a durare nel lungo periodo garantendo così, la continuità nell’intraprendere scelte “responsabili”.

Rugby e valori, il punto di vista degli Azzurri
Rugby e valori, parola agli Azzurri from federugby on Vimeo.