“Deadwood Dick. Black Hat Jack”

cover
cover

Joe R. Lansdale è lo scrittore texano che è stato capace, libro dopo libro, di conquistare i lettori di tutto il mondo. Durante la sua carriera, Lansdale ha usato vari registri narrativi e ha affrontato generi diversissimi: il noir, la fantascienza, l’horror… I suoi romanzi hanno mostrato la sua predilezione per l’uso di un linguaggio forte e di un black humour che ne costituisce l’originale cifra stilistica. Un sound unico che è protagonista anche nelle storie di Deadwood Dick.

In DEADWOOD DICK. BLACK HAT JACK, il cowboy afro-americano Deadwood Dick racconta infatti in maniera scanzonata una delle sue avventure più incredibili. Un’impresa epica durante la quale lui, il suo amico Black Hat Jack e una manciata di cacciatori di bufali dovettero fronteggiare l’attacco di centinaia di guerrieri Comanche, Cheyenne, Kiowa e Arapaho.

Un giorno in cui fu davvero difficile tenere lo scalpo in testa… La storia, sceneggiata da Mauro Boselli e con disegni e copertina di Stefano Andreucci, si ispira al racconto in cui Joe R. Lansdale rievoca la Seconda Battaglia di Adobe Wells del 27 giugno 1874. Il volume è inoltre corredato da un’intervista a Lansdale realizzata a cura di Luca Crovi e Seba Pezzani.

Retrolove: “Soundtrack”

Retrolove
Retrolove

Da venerdì 6 marzo sarà disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Soundtrack” (autoprodotto), il nuovo disco della rock band milanese Retrolove. Il lavoro, composto da 9 brani, è un concentrato di pura energia contaminata dalle sporche tinte punk e da quelle più viscerali tipiche dell’horror rock. Lo stesso giorno sarà disponibile il doppio singolo “Galactic Tide”, contenente i brani “In Waves” e “Outer Space”, quest’ultimo accompagnato da un video clip ufficiale disponibile sul canale YouTube della band.

Ecco la tracklist di Soundtrack:
Outer space
The price is set
She’s alive
One bullet
Glue
Shoot your desert on me
Hit the Vulture
The Man
In waves

“Soundtrack” racconta storie di genere, attraversando luoghi che tutti abbiamo visitato almeno una volta, accompagnando l’ascoltatore in un viaggio che si svolge come un flash tra il deserto e l’oceano. I Retrolove, mischiando il tipico suono vintage dei grandi classici anni ’70, l’attitudine del punk alla Iggy Pop, il rock graffiante degli anni ’90 e l’immaginario visivo dei B movie in chiave horror, regalano un lavoro maliziosamente retrò con una massiccia dose di autoironico sex appeal.

“La Settima Musa”

La settima musa - poster low
La settima musa – poster low

Adler Entertainment è lieta di rilasciare il poster e il trailer italiani dell’horror del regista spagnolo di fama internazionale Jaume Balaguerò, autore tra gli altri di Nameless e di [REC], franchising spagnola più redditizia di sempre, LA SETTIMA MUSA.

Nelle sale italiane dal 22 agosto, LA SETTIMA MUSA è l’adattamento cinematografico del romanzo bestseller “La dama numero tredici” di José Carlos Somoza: questa rivisitazione cinematografica mescola intrigo e mistero in una serie di crimini irrisolti che solo un uomo, segnato dal suo dramma personale, sarà capace di risolvere, il professor Samuel Solomon (interpretato da Elliot Cowan).

Con LA SETTIMA MUSA, Jaume Balaguerò offre ancora una volta il suo originale punto di vista sul genere horror e la sua visione sofisticata ed elegante di questo mondo fantastico, in cui i concetti di bellezza e amore vengono trasformati in qualcosa di minaccioso e terrificante.

SINOSSI: Può qualcosa di così bello come l’arte essere fonte di tanto dolore? Samuel Solomon, un professore di letteratura, non lavora ormai da un anno dopo la tragica morte della sua ragazza; ha infatti un incubo ricorrente in cui una donna viene brutalmente uccisa durante un rituale.

Improvvisamente, la stessa donna che gli appare in sogno viene trovata morta in circostanze strane. Samuel riesce a intrufolarsi sul luogo dell’omicidio dove incontra una ragazza, Rachel, che ha avuto il suo identico sogno.

Insieme cercheranno di fare di tutto per conoscere l’identità della misteriosa donna uccisa e scopriranno un mondo terrificante controllato da figure che nei secoli hanno ispirato gli artisti: le Muse.

al Teatro Martinitt: Horror Comedy e Live Thriller

NON AVER PAURA - GIANNI GARKO
NON AVER PAURA – GIANNI GARKO

Avevamo già preannunciato il finale di stagione da brividi con “Non avere Paura” (dal 17 maggio al 3 giugno), ma le atmosfere thrilling avvolgeranno il teatro –proprio tutto- anche prima che si alzi il sipario. In collaborazione con La Casa Maledetta, famoso marchio milanese di real life experience, per il pubblico il viaggio nel terrore comincerà prima dello spettacolo, con la partecipazione di attori in carne e ossa, in giro per la sala e non solo…. Speciale promozione “Il Fantasma dell’Opera”+”Non Avere Paura” a 29 euro.

Dopo tanti interrogativi sull’essere, risolti sempre in maniera divertente, il Teatro Martinitt suggella una stagione esilarante eppure introspettiva con uno spettacolo assolutamente nuovo e unico, che alla riflessione predilige l’istinto. Il pubblico è invitato a un esperimento –molto forte- di teatro interattivo, un teatro da (soprav)vivere. Effetti speciali -di luci, sonori e non solo- e citazioni dai grandi horror della storia creano in sala forti suggestioni e si respira il non respirare del pubblico.
Per godersi lo spettacolo, il pubblico dovrà essere si temerario, ma anche carico al punto giusto…

Nessun problema: abbiamo deciso di offrire agli spettatori un’occasione imperdibile per riscaldarsi a dovere prima della horror comedy “Non avere paura”. Grazie alla collaborazione con La Casa Maledetta -leader a Milano della live thriller experience (esperienza horror vissuta in prima persona grazie ad attori in carne e ossa)- a partire dal 19 maggio ogni replica dello spettacolo (con l’eccezione del serale del sabato) sarà preceduta dal game “Il fantasma dell’Opera”.

Biglietto per Non Avere Paura a 22 euro (16 euro ridotto). Speciale promozione online sul sito www.lacasamaledetta.it: eXperience+spettacolo a soli 29 euro.

IL FANTASMA DELL’OPERA è una produzione RLX Italia-La Casa Maledetta
I partecipanti alla ComicOrrorExperience vagheranno per l’intero teatro, comprese le aree off-limit come camerini e backstage, in una prova di coraggio. Dovranno tentare di salvare il mondo da Gandamork, malefico demone risvegliatosi nel Teatro Martinitt e deciso a reincarnarsi nel corpo di una giovane vergine. A difenderlo, fantasmi, zombie e bestie fameliche. Soltanto uno riuscirà a sconfiggerlo e impedire che il mondo precipiti nelle tenebre.

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10 – Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-

Che fuori tempo che fa

Lucia Ocone
Lucia Ocone

Lunedì 12 marzo, alle 23:40 su Rai1, nuovo appuntamento con il tavolo di Che Fuori Tempo Che Fa di Fabio Fazio.
Come sempre, Che Fuori Tempo Che Fa sarà aperto dalla copertina di Maurizio Crozza.

Al tavolo, oltre alla presenza fissa di Max Pezzali, questa settimana saranno ospiti: il maestro del brivido Dario Argento, da poco nelle librerie con la nuova serie di racconti “Horror. Storie di sangue, spiriti e segreti”, Lucia Ocone, nel cast del film in uscita “Metti la nonna in freezer” con Fabio De Luigi e Miriam Leone e per la regia di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi. Inoltre, uno dei più grandi motociclisti italiani Max Biaggi e l’attore Francesco Montanari, protagonista su Rai2 dal 14 marzo della serie tv “Il Cacciatore”, diretta da Stefano Lodovichi e Davide Marengo e tratta dal libro “Cacciatore di mafiosi” di Alfonso Sabella. E ancora, Mago Forest e Raul Cremona con i loro giochi di magia non proprio convenzionale.

Che Fuori Tempo che Fa è realizzato da Rai1 in collaborazione con l’OFFicina e va in onda dagli studi del Centro di Produzione Rai di Milano con la regia di Cristian Biondani. Che fuori tempo che fa è scritto da: Gianluca Brullo, Claudia Carusi, Fabio Fazio, Arnaldo Greco, Piero Guerrera, Veronica Oliva, con la consulenza di Antonio Bergero e Giacomo Papi. La scenografia è di Marco Calzavara. Produttori esecutivi Rai Maria Cristina Apollonio e Luisa Pistacchio, Produttore esecutivo L’OFFicina Edoardo Fantini.