Cinema Colosseo – Milano: “Lady Bird”

Lady Bird
Lady Bird

Martedì 27 febbraio a Milano (cinema Colosseo), torna Sala Biografilm con l’anteprima in versione originale sottotitolata di LADY BIRD, il primo film da regista di Greta Gerwig (già sceneggiatrice di Frances Ha e Mistress America) candidato a cinque Premi Oscar® (miglior film, miglior regia, migliore sceneggiatura originale, miglior attrice protagonista e miglior attrice non protagonista) e vincitore di due Golden Globe® (miglior film e miglior attrice protagonista).

Nel cast, Saoirse Ronan (Grand Budapest Hotel, Brooklyn) nel ruolo di Christine “Lady Bird” McPherson, Laurie Metcalf (in TV con The Big Bang Theory) in quello della madre Marion McPherson e Timothée Chalamet (Chiamami col tuo nome) nel ruolo di Keyle Scheible.

LADY BIRD sarà presentato sempre il 27 febbraio anche a Sala Biografilm Bologna (Cinema Odeon, ore 21.15) e poi distribuito al cinema a partire dall’1 marzo da Universal Pictures International Italy.

In LADY BIRD, Greta Gerwig si rivela una nuova, audace voce cinematografica con il suo debutto alla regia, facendo emergere sia l’umorismo che il pathos nel legame turbolento tra una madre e la figlia adolescente.

Christine “Lady Bird” McPherson (Saoirse Ronan) combatte, ma è esattamente come sua madre: selvaggia, profondamente supponente e determinata (Laurie Metcalf), un’infermiera che lavora instancabilmente per mantenere a galla la sua famiglia dopo che il padre di Lady Bird (Tracy Letts) perde il lavoro.

Ambientato a Sacramento, California nel 2002, in un panorama economico americano che cambia rapidamente, Lady Bird è uno sguardo commovente sulle relazioni che ci formano, le credenze che ci definiscono e l’ineguagliabile bellezza di un luogo chiamato casa.

Golden Globe 2016 –

golden globe
Complimenti e un sincero ‘in bocca al lupo’ da Soundtrack Stars Award per la sfida dei Golden Globe 2016 a tre grandi della musica mondiale per il cinema come Alexandre Desplat, Ryūichi Sakamoto e soprattutto al ‘nostro’ Ennio Morricone, candidati nella cinquina della migliore colonna originale rispettivamente per The Danish Girl, TheRevenant e The Hateful Eight al premio della stampa hollywoodiana che sarà assegnato domenica notte a Los Angeles.

Davvero una sfida impossibile tra grandi autori che, per il segno che hanno finora lasciato con la loro musica nel cinema internazionale hanno tutti ricevuto a Venezia, in occasione delle ultime edizioni della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Premio alla Carriera Soundtrack Stars, da anni abbinato alla consegna del riconoscimento che durante la Mostra viene assegnato all’autore della migliore colonna sonora tra i film in concorso.

Soundtrack Stars, che già si prepara alla prossima edizione della Mostra, premia al Lido gli artisti musicali che con il proprio talento contribuiscono a rendere un film indimenticabile. La sua Giuria consegna ogni anno anche un Premio alla carriera già conferito oltre che a Ennio Morricone e Ryuichi Sakamoto e Alexandre Desplat,  nell’ultima edizione, anche a Nicola Piovani.

Un’iniziativa di successo, che mai come quest’anno ha saputo anticipare le scelte della giuria dei Golden Globe, e che la Mostra ha riconosciuto tra i Premi collaterali fin dall’inizio, caratterizzata da tanta passione, amore per il cinema e un pizzico di glamour.
Il Premio è ideato e prodotto dalla società Free Event, in collaborazione con Istituto Luce – Cinecittà con il sostegno istituzionale di MiBACT – Direzione generale per il cinema, Siae e SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.