Foo Fighters

foo-fighters-andreas-neumann-foto
foo-fighters-andreas-neumann-foto

Dopo il successo del Cal Jam, che si è tenuto a San Bernardino in California nel 2017 e nel 2018 radunando oltre 70 mila persone, i FOO FIGHTERS annunciano il nuovo festival DC JAM che si terrà il 4 luglio al FedExField, lo stadio di Washington.

Un’intera giornata dedicata alla celebrazione dei 25 anni di carriera della band, proprio nella città in cui è cresciuto Dave Grohl e nel giorno in cui è uscito il primo album dei Foo Fighters nel 1995!

Ospiti speciali dell’evento, prodotto da Live Nation, saranno Chris Stapleton, Pharrell Williams, The Go-Go’s, Band Of Horses, Durand Jones & The Indications, The Regrettes, Beach Bunny e Radkey.

Dopo dieci album, una dozzina di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo, è il momento di festeggiare 25 anni di FOO FIGHTERS!

Il 12 aprile partirà il “Van Tour 2020” che attraverserà quelle città americane che 25 anni fa la band raggiunse in furgone nel primo tour, esibendosi questa volta nei palazzetti e non più in piccoli club.
Anche perché molti di quei locali in cui i FF suonarono nel 1995 sono ormai chiusi e, inoltre, limitare oggi un loro spettacolo a luoghi così piccoli sarebbe impossibile… o forse si può? La band mette in campo l’originalità e l’energia che da sempre la contraddistinguono e lascia in sospeso la riposta che arriverà prossimamente!

Oltre a Dave Grohl, Nate Mendel e Pat Smear, sul palco ci saranno anche i compagni ormai di lunga data Taylor Hawkins, Chris Shiflett e Rami Jaffee.

La maratona rock’n’roll dei Foo Fighters sarà impreziosita in ogni tappa dalla proiezione in anteprima di brevi estratti di “WHAT DRIVES US”, il nuovo documentario di Dave Grohl.

Grohl approfondisce le motivazioni che spingono un gruppo di musicisti a lasciarsi alle spalle lavoro, famiglia, amici ecc., per chiudersi in un van e portare la propria musica alle folle, o almeno a qualche dozzina di persone qua e là!

“What Drives Us” esplora le cause, racconta aneddoti personali ed esplora la fatica fisica e psicologica di girare in furgone per mesi, attraverso interviste a coloro che questa esperienza l’hanno vissuta davvero, come i membri di Black Flag, Dead Kennedys, Metallica, The Beatles e molti altri.

Per maggiori informazioni e per tutte le date del Van Tour 2020: FooFighters.com.

Foo Fighters: 25 anni di carriera

foo-fighters-2020
foo-fighters-2020

I Foo Fighters celebrano 25 anni di carriera con il “VAN TOUR 2020”, che ripercorrerà le città del tour d’esordio del 1995, e qualche sorpresa!

Il “Van Tour 2020” dei FOO FIGHTERS comincerà il 12 aprile dalla Talking Stick Resort Arena a Phoenix (AZ) e attraverserà quelle città americane che 25 anni fa la band raggiunse in furgone, esibendosi questa volta nei palazzetti e non più in piccoli club.

Anche perché molti di quei locali in cui i FF suonarono nel 1995 sono ormai chiusi e, inoltre, limitare oggi un loro spettacolo a luoghi così piccoli sarebbe impossibile… o forse si può? La band mette in campo l’originalità e l’energia che da sempre la contraddistinguono e lascia in sospeso la riposta che arriverà prossimamente!

Oltre a Dave Grohl, Nate Mendel e Pat Smear, sul palco ci saranno anche i compagni ormai di lunga data Taylor Hawkins, Chris Shiflett e Rami Jaffee.

La maratona rock’n’roll dei Foo Fighters sarà impreziosita in ogni tappa dalla proiezione in anteprima di brevi estratti di “WHAT DRIVES US”, il nuovo documentario di Dave Grohl.
Grohl approfondisce le motivazioni che spingono un gruppo di musicisti a lasciarsi alle spalle lavoro, famiglia, amici ecc., per chiudersi in un van e portare la propria musica alle folle, o almeno a qualche dozzina di persone qua e là!

“What Drives Us” esplora le cause, racconta aneddoti personali ed esplora la fatica fisica e psicologica di girare in furgone per mesi, attraverso interviste a coloro che questa esperienza l’hanno vissuta davvero, come i membri di Black Flag, Dead Kennedys, Metallica, The Beatles e molti altri.

Foo Fighters: annullato il tour

 

Foo-Fighters-nuovo-album
Qui di seguito riportiamo l’annuncio dei Foo Fighters:

“È con profondo rammarico e sincera preoccupazione per tutti coloro che si trovano a Parigi che siamo costretti ad annunciare la cancellazione del resto del tour.

Alla luce di questa violenza senza senso, la chiusura delle frontiere e il lutto internazionale, non possiamo continuare in questo momento. Non c’è altro modo per dirlo. Tutto ciò è pazzesco e fa schifo.
I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con tutti coloro che sono stati colpiti o che hanno perso una persona cara.”

Entro le prossime 48 ore vi forniremo tutte le informazioni utili su come ottenere il rimborso dei biglietti.

SKUNK ANANSIE: nuovo album e tour

Cresce l’attesa per il ritorno sulle scene degli Skunk Anansie e per il loro quinto album “Black Traffic”, in uscita a settembre per Carosello Records. Il nuovo album della rock band è stato registrato a Londra ed è stato prodotto dagli Skunk Anansie e da Chris Sheldon (produttore di Foo Fighters, Biffy Clyro, e Pixies) e mixato da Jeremy Wheatley e Adrian Bushby.

Gli Skunk Anansie hanno anche collaborato con Stuart Weston che ha disegnato la copertina del nuovo album.

“Mi sono inspirato al suono gutturale e animalistico della band di un tempo. Sento il dolore, la bellezza, rabbia e gioia nella maggior parte dei loro lavori, qualcosa di primordiale che mi ha inspirato a riprodurre l’immagine che c’è in copertina. Da un punto di vista tecnico, era importante riuscire a realizzare un’immagine che funzionasse a livello grafico ma che al tempo stesso rivelasse contenuti ed evidenziasse lo spessore del nuovo disco” commenta  Stuart Weston.

 

“Black Traffic” sarà la prima distribuzione indipendente della band tramite la loro etichetta che ha lavorato in collaborazione con Carosello Records, per l’Italia. L’uscita dell’album, prevista per settembre, sarà accompagnata anche da un tour europeo di 20 date. La band sarà in Italia il 19 novembre a Milano (Mediolanum Forum), il 20 novembre a Roma (Palalottomatica) e il 21 novembre a Jesolo – Ve (Pala Arrex).

 

Dopo la reunion del 2009 (avvenuta dopo 8 anni di separazione) e il trionfo internazionale di “Wonderlustre”, il nuovo disco di inediti confermerà ancora una volta il successo di una delle rock band più amate in Italia.

Siamo ritornati insieme perché siamo legati da un’amicizia molto forte” dice Skin all’annuncio del ritorno della band. “Siamo molto orgogliosi di come abbiamo lavorato in passato, ma quello che adesso ci guida è il futuro.”

FOO FIGHTERS

Reduci dallo straordinario successo del concerto di Milano dello scorso giugno e dal recente trionfo a Los Angeles, dove hanno ottenuto ben 5 Grammy Awards (Best Rock Performance, Best Hard Rock Performance, Best Rock Song, Best Rock Album, Best Long Form Music Video), a grande richiesta i FOO FIGHTERS annunciano il loro ritorno in Italia con un’unica data del loro tour,che farà tappa in alcuni dei più importanti festival europei.

 

La band capitanata da Dave Grohl, confermatasi anche con l’ultimo disco di inediti “Wasting Light (Sony Music) come la migliore rock band degli ultimi venti anni, si esibirà lunedì 13 agosto nell’affascinante e maestoso complesso di Villa Manin, a Codroipo (Udine), una delle più esclusive dimore storiche in Italia.


A partire dal loro omonimo debutto, passando dal grande successo planetario con “The Colour and the Shape”, replicato con “One by One”, fino alla loro opera più recente “Wasting Light”, da quasi 20 anni i FOO FIGHTERS sono i porta bandiera del grunge nel mondo e hanno influenzato la stragrande maggioranza dei nuovi gruppi rock.

I FOO FIGHTERS si sono formati alla fine del 1994 dall’unione dell’ex-batterista dei Nirvana Dave Grohl, voce e chitarra, con Pat Smear (chitarra), che ha militato con The Germs ed era stato già compagno di Dave nei Nirvana, e William Goldsmith dei Sunny Day Real Estate. Il loro singolo di debutto “This is a call” esce nell’estate del 1995 e mette in mostra sin da subito delle ottime doti di composizione e di solidità a livello strumentale. Ancora un successo più eclatante riscuote il secondo singolo “I’ll stick around”.

L’immediatezza nella musica del gruppo è fortissima anche nel secondo disco The Colour and the Shape”, considerato ancora oggi come il migliore lavoro del gruppo.

Dopo un passaggio verso la direzione del mainstream, nel 1999, con “There is Nothing left to lose”, i FOO FIGHTERS ritornano a un suono più duro con “One by One”, che segna anche l’aggiunta nella band di Chris Shiflett, chitarrista ex No Use For A Name.

Dopo quasi tre anni arriva “In Your Honor”, disco inizialmente nato come progetto acustico di Grohl, che poi si evolve in doppio album, uno “unplugged” e uno rock. Segue un doppio tour, prima elettrico nel 2005, poi acustico nel 2006, che li conferma ulteriormente anche dal vivo.

Il successo non conosce soste e nell’autunno successivo esce “Skin and Bones”, estratto dal tour acustico e pubblicato anche in DVD. Nel 2007 arriva invece “Echoes, Silence, Patience and Grace”, anticipato dal singolo “The Pretender”. Seguono un DVD dal vivo a Wembley e un Greatest Hits.

Nell’aprile dello scorso anno, infine, esce “Wasting Light”, che vede Grohl riunirsi con l’altro ex-Nirvana Krist Novoselic per un album incredibile che conquista il primo posto delle classifiche di vendita in mezzo mondo segnando un ritorno alle origini caratterizzato dall’assenza dei computer.

 

FOO FIGHTERS – 13 AGOSTO – VILLA MANIN a CODROIPO (UD)

 

PREZZO DEI BIGLIETTI: 56 euro + prevendita (posto unico)

 

I biglietti saranno in vendita, in esclusiva per gli iscritti alla pagina Facebook di Live Nation Italia (www.facebook.com/livenationit) e per gli iscritti alla pagina Facebook di Hub Music Factory (www.facebook.com/hubmusicfactory) dalle 10:00 di lunedì 30 aprile fino alle 19:00 di martedì 1° maggio; la vendita generale partirà alle 9:00 di mercoledì 2 maggio tramite il circuito TicketOne www.ticketone.it