Discografia di PJ HARVEY

pj
pj

Universal Music/Island e Beggars Group annunciano l’uscita nei prossimi 12 mesi delle ristampe in vinile dell’intera discografia di PJ Harvey, compresi i due album incisi in collaborazione con John Parish. Inoltre, per la prima volta gli album di demos di PJ Harvey saranno disponibili separatamente sia in digitale che in vinile.
É un progetto che celebrerà ogni aspetto della carriera discografica di PJ Harvey ed offrirà uno sguardo completo all’evoluzione di una delle più straordinarie artiste del nostro tempo.

La prima uscita è DRY (24 luglio), il debutto di PJ Harvey ristampato in vinile per la prima volta dopo 20 anni per la Beggars Archive/Too Pure Records. Pubblicato originariamente il 30 marzo 1992, registrato alla Ice House di Yeovil, include i singoli “Dress” e “Sheela-Na-Gig”. DRY testimonia l’esordio di PJ Harvey per iniziare un percorso unico.

“… un biglietto da visita seducente che segnala l’arrivo di una nuova straordinaria artista.” – Robert Hilburn, LOS ANGELES TIMES.

Sempre il 24 luglio vedrà l’uscita degli 11 brani di DRY-Demos, precedentemente pubblicati insieme a DRY 30 anni fa ed ora disponibili per la prima volta separatamente in vinile, CD e digitale.

“Polly trascina questi suoni dal profondo della sua anima e li urla con i pugni chiusi.”
NME (recensione di DRY, 1992)

“Nel suo debutto [DRY], Polly Jean Harvey unisce l’incandescenza di Patti Smith alla carnalità di Bessie Smith, sovrastando tutti gli artisti indie indie britannici e diventando immediatamente una star.” – PITCHFORK

“[DRY]… un’opera senza compromessi di una bellezza esaltante.” – ENTERTAINMENT WEEKLY

DRY – DEMOS:
Le 11 tracce demo di tutte le canzoni dell’album di debutto Dry di PJ Harvey, disponibile per la prima volta dal 1992, con nuovo artwork e foto inedite di Maria Mochnacz.

LP 180g, black vinyl, artwork che include 3 foto inedite, download card

CD Mini-gatefold sleeve con artwork che includes 3 foto inedite

Tracklisting:
Oh my Lover (Demo)
O Stella (Demo)
Dress (Demo)
Victory (Demo)
Happy & Bleeding (Demo)
Sheela-Na-Gig (Demo)
Hair (Demo)
Joe (Demo)
Plants & Rags (Demo)
Fountain (Demo)
Water (Demo)

DRY – STUDIO ALBUM:
Rimasterizzato dal ‘Head’, produttore delle session di “Dry”, fedele replica della versione originale. Disponibile in vinile per Too Pure/Beggars Archive dal 24 Luglio.

PJ HARVEY – Discografia:

Dry (1992)
Rid Of Me (1993)
To Bring You My Love (1995)
Is This Desire? (1998)
Stories from the City, Stories from the Sea (2000)
Uh Huh Her (2004)
White Chalk (2007)
Let England Shake (2011)
The Hope Six Demolition Project (2016)

Con John Parish:
Dance Hall At Louse Point (1996)
A Woman A Man Walked By (2009)

ABBA – ‘The Studio Albums’

Abba_SetBox_3D
Abba_SetBox_3D

A quasi 40 anni dall’uscita del loro ultimo album, gli ABBA celebrano la loro intera discografia in studio con un cofanetto da 8LP, che presenta per la prima volta ciascuno dei loro album su vinile colorato e con la grafica dell’LP originale. In uscita il 3 luglio, “ABBA: The Studio Albums” è una versione fondamentale per i fan di uno dei più grandi gruppi pop di tutti i tempi.

Con 8 album in studio pubblicati in otto anni, gli ABBA si sono affermati come una vera forza propulsiva nella musica. Dominando le classifiche durante gli anni ’70 e continuando sempre al top nei primi anni ’80, i quattro artisti svedesi hanno ridefinito ciò di cui la musica pop era capace, tracciando con ogni nuovo album una sorprendente evoluzione artistica.

Quattro decenni dopo l’ultima pubblicazione ‘The Visitors’ del 1981, la loro musica è tuttora parte della nostra cultura, attraverso spettacoli teatrali, successi cinematografici e persino ristoranti a tema che fanno conoscere gli ABBA a nuove generazioni di fan.

“ABBA: The Studio Albums” – tracklist:
8LP Boxset
Ring Ring – Lato A
1. Ring, Ring
2. Another Town, Another Train
3. Disillusion
4. People Need Love
5. I Saw It In The Mirror
6. Nina, Pretty Ballerina
Ring Ring – Lato B
1. Love Isn’t Easy (But It Sure Is Hard Enough)
2. Me And Bobby And Bobby’s Brother
3. He Is Your Brother
4. Ring Ring
5. I Am Just A Girl
6. Rock’N’Roll Band
Waterloo – Lato A
1. Waterloo
2. Sitting In The Palmtree
3. King Kong Song
4. Hasta Manana
5. My Mama Said
6. Dance (While The Music Still Goes On)
Waterloo – Lato B
1. Honey, Honey
2. Watch Out
3. What About Livingstone
4. Gonna Sing You My Love Song
5. Suzy-Hang-Around
6. Waterloo
Abba – Lato A
1. Mamma Mia
2. Hey, Hey Helen
3. Tropical Loveland
4. SOS
5. Man In The Middle
6. Bang-A-Boomerang
Abba – Lato B
1. I Do, I Do, I Do, I Do, I Do
2. Rock Me
3. Intermezzo No.1
4. I’ve Been Waiting For You
5. So Long
Arrival – Lato A
1. When I Kissed The Teacher
2. Dancing Queen
3. My Love, My Life
4. Dum Dum Diddle
5. Knowing Me, Knowing You
Arrival – Lato B
1. Money, Money, Money
2. That’s Me
3. Why Did It Have To Be Me
4. Tiger
5. Arrival
Abba – The Album – Lato A
1. Eagle
2. Take A Chance On Me
3. One Man, One Women
4. The Name Of The Game
Abba – The Album – Lato B
1. Move On
2. Hole In Your Soul
3. Thank You For The Music
4. I Wonder (Departure)
5. I’m A Marionette
Voulez-Vous – Lato A
1. As Good As New
2. Voulez-Vous
3. I Have A Dream
4. Angeleyes
5. The King Has Lost His Crown
Voulez-Vous – Lato B
1. Does Your Mother Know
2. If It Wasn’t For The Nights
3. Chiquitita
4. Lovers (Live A Little Longer)
5. Kisses Of Fire
Super Trouper – Lato A
1. Super Trouper
2. The Winner Takes It All
3. On And On And On
4. Andante, Andante
5. Me And I
Super Trouper – Lato B
1. Happy New Year
2. Our Last Summer
3. The Piper
4. Lay All Your Love On Me
5. The Way Old Friends Do
The Visitors – Lato A
1. The Visitors
2. Head Over Heels
3. When All Is Said And Done
4. Soldiers
The Visitors – Lato B
1. I Let The Music Speak
2. One Of Us
3. Two For The Price Of One
4. Slipping Through My Fingers
5. Like An Angel Passing Through My Room

“La Musica Attuale”

Massimo Bonelli_La musica attuale
Massimo Bonelli_La musica attuale

È disponibile in tutte le librerie e in formato e-book “LA MUSICA ATTUALE. Come costruire la tua carriere musicale nell’era digitale” (RoiEdizioni) il primo libro di MASSIMO BONELLI, produttore discografico, manager e direttore artistico del Concerto del Primo Maggio di Roma.

Il libro scatta una fotografia nitida e dettagliata del momento che sta vivendo la musica italiana e dell’evoluzione del mercato musicale rispetto a tutti gli stravolgimenti che l’epoca digitale ha portato, a partire dal boom delle piattaforme di streaming.

MASSIMO BONELLI ha deciso di raccogliere in queste pagine il frutto delle tante ricerche, delle esperienze dirette e delle conoscenze acquisite nel corso della sua carriera di oltre vent’anni nel mondo della musica italiana.
«Ho deciso di scrivere questo libro perché sono stato anch’io un musicista affamato di informazioni, ma anche e soprattutto perché non ho trovato nessun testo simile scritto in italiano e riferito alla nostra scena nazionale – dice Massimo Bonelli – Niente che affrontasse a tutto tondo l’evoluzione com¬plessiva di un settore che, negli ultimi anni, ha vissuto una rivoluzione senza precedenti»

Da ex musicista e esponente di spicco del mondo della discografia italiana, MASSIMO BONELLI raccoglie in questo libro tutte le sue competenze e conoscenze acquisite nel corso della sua carriera nel mondo della musica, confezionando un perfetto manuale d’uso per gli artisti emergenti che desiderano costruire una carriera musicale di successo.

Vinicio Capossela: tre album in vinile

album in vinle
album in vinle

Mentre il suo ultimo album – “Ballate per uomini e bestie” – si è aggiudicato di recente la Targa Tenco 2019 nella categoria Miglior disco in assoluto, ci sono buone notizie per gli appassionati della musica e degli LP di Vinicio Capossela. La Warner Music Italy ha deciso di pubblicare per la prima volta su vinile in versione rimasterizzata tre album “storici” della sua discografia: si tratta de “Il ballo di San Vito” (1996), “Canzoni a manovella” (2000) e “Ovunque proteggi” (2006).

Questa ultima uscita completa il lavoro di pubblicazione dell’intera discografia di Capossela su vinile, a questo punto disponibile per tutti i suoi 11 album di studio.
I tre album verranno pubblicati in versione rimasterizzata su vinile 180 grammi e saranno disponibili dal 27 Settembre nei negozi di dischi, sugli store online, dove da oggi è già attivo anche il preorder.

“Il ballo di San Vito” (1996) rappresenta la prima sterzata decisa verso una produzione artistica originale e inaugura la collaborazione con Marc Ribot, il chitarrista già al fianco di Tom Waits, che da lì in poi diventerà un collaboratore quasi fisso di tutti i dischi di Capossela. L’album contiene grandi classici come “Il ballo di San Vito”, “Contrada Chiavicone”, “Corvo torvo”, Al veglione” e il “Tanco del Murazzo”, accanto a episodi più introspettivi come “Le case”, “Morna” e “Pioggia di novembre”.

A quattro anni di distanza, nel 2000 dell’ormai obsoleto millennium bug Capossela pubblica “Canzoni a manovella”, forse il suo lavoro più immaginifico e visionario, dedicato al Novecento e ai suoi protagonisti, intriso di grande letteratura (Celine, Jarry, Wilde). Canzoni come “Maraja”, “Signora luna”, “Con una rosa”, “Nella pioggia” assurgono presto allo status di classici, mentre in un paio di episodi del disco (“Contratto per Karelias”, “Solo mia”) affiora per prima quella passione per il rebetiko che troverà forma compiuta oltre un decennio dopo nel disco “Rebetiko gymnastas”.

Del 2006 è invece è “Ovunque proteggi”; pubblicato dopo un lungo silenzio il nuovo album è il primo, nella discografia di Capossela, ad entrare direttamente al numero uno in classifica. È un disco fatto viaggiando, realizzato come un film, il primo di una serie di lavori registrati inseguendo l’ispirazione e le canzoni anche fisicamente fino al fondo dei propri luoghi.

I temi si fanno universali e nel disco per la prima volta fanno la loro comparsa citazioni bibliche e ritualità archetipiche, dal Qohélet di “Non trattare” alle maschere di Boves sarde, dal Cristo di Scicli protagonista de “L’uomo vivo” alla musica da processione di “S.S. dei Naufragati”, passando per l’omaggio al cinema di Sergio Leone in “Dove siamo rimasti a terra Nutless” e quello al Minotauro di Borges in “Brucia Troia”.

“Ovunque proteggi” segna per Capossela l’inizio di una nuova avventura artistica che lo ha portato fino al suo disco più recente, “Ballate per uomini e bestie”.

Dal 4 ottobre Vinicio Capossela sarà in tour con lo spettacolo teatrale di “Ballate per uomini e bestie”.
Tutte le date e le info biglietti su www.viniciocapossela.it

“25 Ax – Il Bello di essere J-Ax”

cover
cover

Esce oggi 11 maggio 2018, “25 Ax – Il Bello di essere J-Ax”, la raccolta con cui J-Ax celebra i suoi 25 anni di discografia, che contiene i successi più significativi dell’artista, a partire dalle origini e includendo un lasso di tempo che va idealmente dal 1993 – anno in cui usciva il primo album degli Articolo 31 intitolato Strade di Città – fino ad oggi.

25 anni in cui l’istrionico rapper, autore, performer e anche volto Tv di celebri programmi musicali ha compiuto una parabola artistica costantemente in ascesa, contribuendo in modo decisivo alla diffusione di un genere musicale, il rap, che ancora oggi, a distanza di 25 anni, domina le classifiche discografiche italiane.

Un vero precursore J-Ax, capace costantemente di anticipare i tempi e in grado di rigenerarsi restando sempre in prima linea, protagonista assoluto di una trasformazione culturale e musicale che nel nostro Paese ha visto il genere del rap passare da fenomeno di nicchia a vero e proprio evento di massa, con una crescente popolarità, in particolare tra le nuove generazioni, che considerano l’artista un grande punto di riferimento del rap del passato e del presente.

“25 Ax – Il Bello di essere J Ax” racchiude in un doppio cd e doppio vinile tutti i brani più famosi dell’epopea Articolo 31, che, con una durata discografica di circa 10 anni, ha creato i presupposti di una carriera da solista inaugurata nel 2006 con l’album Di Sana Pianta e proseguita con successo fino ad oggi, passando per il progetto Due Di Picche con Neffa nel 2010 e più recentemente per l’acclamato Comunisti Col Rolex, pubblicato nel 2017 insieme a Fedez, con il quale J-Ax ha fondato la nota label Newtopia.

“25 Ax – Il Bello di essere J Ax” rappresenta, come tutte le accolte dei più grandi artisti, un condensato dei suoi più acclamati successi, con l’innegabile merito del caso di descrivere molto lucidamente un evidente e completo percorso di crescita artistica e compositiva, in grado di fornire un eloquente spaccato di quanto e come il rap italiano sia cresciuto, si sia modificato, rafforzato, evoluto e di come la sequenza cronologica dei brani portati al successo da J-Ax nelle sue varie espressioni musicali fornisca un senso di continuità e di spessore in un periodo di tempo consistente.