“Derby della Solidarietà”

City Angels
City Angels

Oltre al Derby giocato nello stadio Meazza tra Milan e Inter, domenica prossima ci sarà un altro derby. Tra le due tifoserie. Sarà il “Derby della solidarietà”.
Gli ultrà di Inter e Milan stanno raccogliendo beni – coperte, vestiti, sacchi a pelo, cibo, acqua, prodotti per l’igiene – per i senzatetto milanesi, che in queste notti gelide rischiano la vita. E domenica 21 febbraio, a mezzogiorno, prima dell’ inizio della partita, gli ultras si presenteranno davanti allo Stadio per consegnare ai City Angels quanto hanno raccolto.

Quando ho proposto l’idea a Luca Lucci, leader degli ultrà del Milan, e a Vittorio Boiocchi, leader degli ultrà dell’Inter, entrambi l’hanno subito accolta con entusiasmo. E hanno coinvolto centinaia dei loro tifosi in questa bellissima gara di solidarietà” dichiara Mario Furlan, fondatore dei City Angels.
Domenica 21 febbraio, a mezzogiorno, davanti all’ingresso 8 dello Stadio Meazza – quindi in territorio neutrale – 10 ultras nerazzurri e 10 ultras rossoneri, con le loro bandiere e i loro colori, porteranno doni per i clochard. Saranno accolti da 10 City Angels, che caricheranno il tutto sul loro pulmino. Dopodiché gli ultras e i City Angels si metteranno in posa per una fotografia che suggelli questo storico momento: staranno tutti dietro allo striscione “Uniti nella solidarietà”, realizzato dagli ultrà delle due squadre. Lo striscione avrà i colori di entrambe.

Credo nella bellezza di far emergere il meglio – la solidarietà, la fratellanza, l’ amore – da qualunque essere umano, e sono grato agli ultras per avere sposato il progetto, mettendo da parte la loro rivalità e abbracciando senza riserve la nostra comune missione umanitaria” dice Furlan. Che aggiunge: “L’ evento di domenica si svolgerà rispettando rigorosamente tutti i protocolli antiCovid: saremo all’aperto, distanziati, e ovviamente tutti con la mascherina”.

Ibra: “tu non sei Zlatan, non sfidare il virus”

Spot
Spot

CORONAVIRUS, IBRAHIMOVIC SCENDE IN CAMPO CON LA REGIONE LOMBARDIA. “TU NON SEI ZLATAN, NON SFIDARE IL VIRUS”

Zlatan Ibrahimovic scende in campo al fianco della Regione Lombardia per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Il campione del Milan, che ha sconfitto il Covid, ha infatti accettato la proposta del presidente Attilio Fontana diventando protagonista di un video nel quale chiede il rispetto del distanziamento e dell’uso della mascherina e rientra nell’azione di comunicazione della Regione sul tema della responsabilità individuale. Lo fa a modo suo, con un messaggio forte, netto e concreto.

“L’idea di coinvolgere Ibra – spiega il governatore – mi è venuta la sera del derby. Zlatan tornava in campo dopo la convalescenza e a quel punto ho pensato che avrebbe potuto aiutarci a lanciare un messaggio importante”. “Lui – prosegue Attilio Fontana – ha accettato subito l’invito dimostrando una grandissima sensibilità e assoluta disponibilità e per questo lo ringrazio”.

Il video, girato sul terrazzo di Palazzo Lombardia, è stato pubblicato oggi sui social della Regione Lombardia e su quelli di LombardiaNotizieOnline.

 

Geas, pronte per ilDerby

geas
geas

Sesto affronterà una delle squadre più in forma del momento. Zanotti: “Il derby è sentito, ma per noi tutte le gare sono fondamentali”.

Nella settima giornata del girone di ritorno, il Geas è ospite del Sanga Milano, sabato alle 18. All’andata, il derby si era concluso 63-49: entrambe le squadre erano in formazione rimaneggiata, Sesto di Ercoli e Galbiati.

Le rossonere sono reduci da due vittorie: in casa dell’ostica Marghera e a Cagliari. Nelle ultime due giornate, il Sanga ha affrontato le stesse squadre, riportando un successo contro il Cus e una sconfitta sul parquet delle veneziane (65-55, nonostante una Maffenini da 19 punti, 10 rimbalzi e 20 di valutazione). Per la capolista Geas, inizia un rush di tre scontri d’alta classifica: contro Sanga, Crema (fresca vincitrice della sua prima coppa Italia) e Vicenza.

Per Milano, la stagione è partita lentamente, causa soprattutto infortuni assortiti. Nelle prime otto gare, solo tre vittorie, dato che contrasta col buon piazzamento attuale (sesto posto, con 28 punti, al pari di Crema) e con il record dell’ultimo periodo: 8 vittorie su 10 uscite (stop a Crema e Marghera, ma successi contro squadre di livello come Alpo Villafranca, Vicenza e Udine).

Per coach Pinotti, le migliori finora: la guardia del 1992 Giulia Maffenini (11,2 punti, 8,1 rimbalzi, 2,3 assist), la pivot classe ’95 Stefania Guarneri (9,5 punti e 5,1 rimbalzi), l’ala nata nel 1990 Martina Picotti (7,2 punti e 7,5 rimbalzi), l’ala del 1989 Sara Canova (7,9 punti), la play 1993 Federica Pozzecco (7,8 punti e 2,6 assist), la play ex Geas classe ’94 Giulia Rossi (6,3 punti e 3,7 rimbalzi) e la guardia nata nel ’92 Roberta Martelliano (5,7 punti, 4,3 rimbalzi e 2,2 assist).

Ecco le considerazioni di vigilia sul versante rossonero.

BARBERIS – “Il derby è una gara tanto sentita, quanto bella da giocare. Sanga è una squadra da non sottovalutare: sono molto competitive e hanno saputo dimostrare di potersela giocare con chiunque, anche con squadre in testa alla classifica. È necessario scendere in campo con il giusto atteggiamento, per cercare di affrontare lo scontro nel migliore dei modi”.

GAMBARINI – “La partita di sabato può essere la prova del nove per valutare la nostra effettiva uscita dal periodo negativo delle due sconfitte, contro Castelnuovo e in coppa Italia contro Bologna. Il Sanga è una squadra più preparata rispetto a Marghera e a Cagliari, contro le quali abbiamo vinto e riacquistato un po’ di fiducia. Ci stiamo allenando con continuità e impegno: veniamo da una settimana ideale, dopo aver vissuto un periodo di allenamenti discontinui. Il derby potrà essere un punto di svolta per acquisire ulteriore fiducia per ben terminare il campionato”.

ZAGNI – “Dopo diverse settimane, siamo finalmente tornate a vivere una settimana d’allenamento standard: questo ci permette di avere più tempo per preparare la gara al meglio dal punto di vista tecnico. In questo momento, Sanga è una delle squadre più in forma del campionato: la sconfitta incassata contro Marghera le avrà rese ancor più agguerrite”.

COACH ZANOTTI – “Anche se rappresentiamo città diverse, quello di sabato è percepito anche da noi come il derby. In verità, per noi, tutte le gare sono fondamentali: questa sfida non vale né più né meno di tutte le altre: scenderemo in campo con l’intenzione di portare a casa i due punti. Rispetto all’andata, il Sanga ha recuperato Maffenini, mentre noi potremo schierare Galbiati ed Ercoli, assenti ad inizio campionato. Ci incontreremo con le squadre al completo: il risultato sarà deciso sul campo”.

“Il Sanga era la squadra più in forma del girone – dichiara Paolo Fassina, assistente di Zanotti –, fino alla sconfitta occorsa contro Marghera, contro cui le milanesi hanno pagato cara l’assenza di Canova. È un gruppo fresco, abituato a giocare una pallacanestro varia, pericoloso sia in contropiede sia a difesa schierata. La giocatrice di punta è Maffenini, guardia estrosa, dal grande talento e dai buoni mezzi fisici; è anche un’ottima rimbalzista e, nel suo ruolo, una tra le migliori del campionato. In ruolo di play-maker, alla solida Pozzecco, si è aggiunta anche Rossi, che quest’anno sta dando un grande contributo. Le esterne Martelliano e Canova forniscono preziosa esperienza; l’aggiunta a stagione iniziata di Toffali, da Alpo Villafranca, ha dato maggior profondità all’organico. Sotto canestro, Picotti e Guarneri garantiscono qualità e sostanza. L’apporto di Grassia è stato spesso determinante nelle vittorie delle milanesi”.

La trasferta del Geas a Pordenone, fissata al 2 aprile alle 18, è stata spostata e si terrà il 4 aprile, alle ore 19.

Torneo di Natale Tchoukball

torneo di natale

Domenica 20 Dicembre al palasport Rovello tutti gli atleti della Polisportiva Rovello ’96 si sono dati appuntamento per il tradizionale brindisi pre-natalizio accompagnato da un’esibizione nelle varie categorie e dall’estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi societaria.

In particolare la sezione tchoukball ha organizzato un vero e proprio triangolare con due squadre di Solaro allenate dal prof. Giuseppe Cardia.

Il derby fra le due squadre di solaro ha aperto la rassegna vedendo i Solaro Shredders prevalere al termine dei 45 minuti di gioco con un netto 50 a 25 sui Solaro Vipers.

Punteggio molto simile per la seconda partita in cui i Rovello Bombers hanno vinto col punteggio di 51 a 29 sui Solaro Vipers.

La terza partita tra Rovello Bombers e Solaro Shredders è stata dunque decisiva per assegnare la vittoria nel triangolare e il vantaggio di misura (20-18) della compagine rovellese al termine del primo tempo ha fatto pensare a tutti che ci sarebbe stato da soffrire. Sono però bastati un paio di accorgimenti tecnici che per un finale di partita a dir poco strepitoso dei piccoli Bombers che li ha portati a (stra)vincere col punteggio finale di 73 a 34 per la gioia dei coach per un giorno Alberto Atzori e Pietro Betti che hanno sostituito Eleonora impegnata a Ginevra con la nazionale femminile.

Week-end molto positivo anche per i nostri atleti in azzurro. Al nation Cup di Ginevra la nazionale maschile di Fabrizio Caprani e Andre De Santis ha vinto il bronzo dietro a Taiwan e Austria e battendo i padroni di casa, la nazionale femminile di Eleonora Abutzu è salita sul secondo gradino del podio battendo le tedesche e dando del filo da torcere alle elevetiche risultate vincitrici, la nazionale maschile M18, che ha schierato ben 5 atleti del Rovello Tchoukball (Guido Tosello, Luca Pizzino, Luca Contardi, Giacomo Lucini e Tommaso Cinco), ha ottenuto un formidabile settimo posto nel medesimo torneo dei senior superando tutte le altre nazionali M18 ed anche la tostissima Germania senior.

(Diego Carugati)

I TURBOLENTI

La serata, che prevederà la presenza del gruppo comico de I Turbolenti, avrà come obiettivo una raccolta fondi a favore dell’ONG Vento di Terra. E’ un’importante opportunità per sensibilizzare il territorio di Sesto san Giovanni, per consolidare la relazione con la rete locale e per sostenere il progetto a favore dei bimbi beduini che attraversa una fase di grande difficoltà.

Vento di Terra è un’organizzazione non governativa (ONG) che realizza progetti di cooperazione internazionale. Fondata nel 2006, unisce competenze e professionalità in ambito educativo, formativo e di bio-architettura. Attiva in Palestina, Haiti, Mozambico e Camerun promuove iniziative quali la costruzione di scuole in bioarchitettura per garantire il diritto all’istruzione di base ai bambini e alle bambine della comunità beduina Jahalin.
I Turbolenti, quartetto comico d’assalto, tra improvvisazioni, clownerie e tormentoni hanno prepotentemente occupato parte dell’immaginario comico degli ultimi 10 anni. Nati a Milano nel1998, dopo aver battuto palchi d’avanspettacolo in giro per l’Italia tornano a Milano entrando nel cast fisso del laboratorio comico di Diego Abatantuono ispirato al mitico Derby degli anni settanta; il laboratorio si chiama Colorado Café, è nato nel 2003 e da dieci anni produce tormentoni, tormenti e fenomeni più o meno duraturi. Fra questi certamente i Turbolenti occupano il primo posto. La formazione di Polidoro, Impastato, Fubelli e Vogogna, quasi come una rock band continua a macinare successi non soltanto in tv (presenti a oltre 100 puntate di Colorado) ma soprattutto nei teatri di tutta la Penisola dove vengono seguiti e celebrati da decine di migliaia di fan. Per la prima volta sul palco del Carroponte, i Turbolenti avranno modo di portare il loro repertorio di comicità travolgente, estemporanea e mai scontata, in perfetta armonia con il bisogno quanto mai contemporaneo di seppellire un po’ di preoccupazioni sotto una salutare risata.