Joe Satriani: Tour posticipato

JOESATRIANI_2021
JOESATRIANI_2021

In seguito alle disposizioni ministeriali, Vivo Concerti riprogramma il THE SHAPESHIFTING TOUR di JOE SATRIANI per la primavera del 2021. I biglietti già acquistati resteranno validi per le nuove date.

Gli spettacoli di JOE SATRIANI, una delle figure più prestigiose nella storia della musica rock, sono previsti nuovamente per venerdì 21 maggio 2021 al Teatro Augusteo di Napoli, sabato 22 maggio 2021 al Teatro Politeama Greco di Lecce, domenica 23 maggio 2021 all’Auditorium Conciliazione di Roma, lunedì 24 maggio 2021 al Teatro Europauditorium di Bologna, martedì 25 maggio 2021 al Teatro dal Verme di Milano e mercoledì 26 maggio 2021 al Teatro Verdi di Firenze.

Gli appuntamenti italiani saranno un’occasione incredibile per tutti i fan del genere e per scoprire ancora una volta la potenza e la forza di una delle migliori chitarre della storia del rock.

CALENDARIO DATE:

Venerdì 21 Maggio 2021 || NAPOLI @ TEATRO AUGUSTEO
Sabato 22 Maggio 2021 || LECCE @ TEATRO POLITEAMA GRECO
Domenica 23 Maggio 2021 || ROMA @ AUDITORIUM CONCILIAZIONE
Lunedì 24 Maggio 2021 || BOLOGNA @ TEATRO EUROPAUDITORIUM
Martedì 25 Maggio 2021 || MILANO @ TEATRO DAL VERME
Mercoledì 26 Maggio 2021 || FIRENZE @ TEATRO VERDI

Canova- nuovo brano “Musica di oggi”

Canova_foto di Chiara Mirelli
Canova_foto di Chiara Mirelli

Fuori oggi, mercoledì 12 febbraio, MUSICA DI OGGI (Maciste Dischi/Artist First), il nuovo brano dei CANOVA, disponibile al link https://canova.lnk.to/MusicaDiOggi, scritto da Matteo Mobrici e prodotto da Giordano Colombo e Federico Nardelli.

“Che cos’è la musica di oggi? Cos’è diventata? Volevamo fare la rivoluzione e adesso? Musica di oggi probabilmente è la nostra canzone più d’impatto – dichiarano i Canova – Un impeto indie che sgrida il pop, o viceversa? Instagram, le classifiche, la promiscuità, i concerti, la tv, la serialità, l’omologazione. Volevamo fare le canzoni e siam finiti a fare le riunioni. Volevamo fare la rivoluzione, ma ora mettiti bene, si va in televisione. Rock ‘n’ roll, contraddittorio e autoironico, esplosivo.”

Il brano arriva dopo LENTO VIOLENTO, nato dal sarcasmo di Matteo Mobrici e la stravaganza della produzione di MACE e Venerus (https://canova.lnk.to/LentoViolento). Il singolo è stato accompagnato da un videoclip diretto da bendo, visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=7GbSmXpDY78.

Sara Mondello nelle vesti della compagna di Matteo e un cameo dei produttori del brano MACE e Venerus, Lento Violento è un video che racconta la lentezza nella sua accezione più quotidiana.

Lento Violento altro non vuole essere che un manifesto della pigrizia, spesso vista negativamente ma che forse ognuno di noi sogna di potersi concedere.

 Con oltre 44 milioni di stream all’attivo e dopo essersi ripresi da una breve pausa, i Canova sono pronti a conquistare ancora una volta i loro fan.

Gardenia: arriva l’edizione 2018 dell’agenda più venduta in edicola.

gardenia agenda 2018
gardenia agenda 2018

In allegato al numero di novembre di GARDENIA, il mensile di Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot, arriva l’edizione 2018 dell’agenda più venduta in edicola.

Con 51.000 copie vendute, l’agenda settimanale di GARDENIA si è posizionata in testa alla classifica delle agende più acquistate in edicola nel 2017 ed è da sempre un appuntamento irrinunciabile per gli amanti del bello.

Il tema dell’agenda 2018 sono le rose, in 13 incantevoli illustrazioni botaniche ad acquerello della disegnatrice Silvana Rava, insegnante di pittura botanica alla Società Ortofloricola Comense dal 2003 e all’Orto Botanico di Pisa dal 2010.
All’inizio di ogni mese sono indicati i principali eventi e mostre orticole, a chiusura uno spazio riservato alle annotazioni personali.
L’agenda (12,5×18,5cm) riporta le indicazioni delle lune e dei santi, è realizzata in carta uso mano avorio con copertina rigida ed è provvista di un nastro segnapagina granata.

Il pluridecennale lavoro svolto da GARDENIA nella diffusione di una moderna cultura del giardino e del paesaggio è stato promotore dello sviluppo tra i lettori italiani di una nuova sensibilità per il verde, che sposa il gusto estetico con le esigenze ecologiche e il rispetto per la natura. Con una veste grafica moderna e raffinata, il mensile si propone anche come lifestyle magazine per l’attenzione rivolta alle proposte per abitare nel verde, in casa e all’aperto, e l’attenta cura nella scelta delle fotografie e dei disegni.
L’agenda 2018 è sponsorizzata da Bios Line, azienda che da oltre trent’anni coniuga erboristeria tradizionale e innovazione, attingendo alle più recenti ricerche e conquiste scientifiche per esplorare le enormi potenzialità di salute e benessere racchiuse nel mondo vegetale.

Simone Cocciglia vince il Premio Mia Martini

Cercavo_Un_Senso_Simone_Cocciglia
Cercavo_Un_Senso_Simone_Cocciglia

“Cercavo un senso” di Simone Cocciglia vince la 23esima edizione del Premio Mia Martini; proprio con questo brano il cantautore abruzzese ha convinto la commissione artistica diretta da Franco Fasano e composta da Mario Rosini ed Amara.
Il singolo uscito il 29 settembre e attualmente in rotazione radiofonica, anticipa l’uscita dell’album prevista per la primavera 2018.

“Cercavo un senso”, presentato in anteprima nazionale al Premio Mia Martini, racconta del momento in cui le domande si fanno prepotenti ed è la confusione ad averla vinta; così decide di raccontare il suo brano l’autore: “Si è alla ricerca costante di un senso, delle cose, delle relazioni, degli accadimenti, in modo particolare, quando sono storti, non conformi alle aspettative, adombrati, dotati di un peso che grava sulle spalle e sullo stomaco. Come quando si è barche nella tempesta più nera ma sullo sfondo si inizia a percepire un bagliore di risposta; una consapevolezza viene a galla e i perché si avvistano all’orizzonte.” -‘Cercavo un senso’ – prosegue Simone Cocciglia “è un tassello fondamentale del mio percorso artistico, che mi permette di guardare indietro con leggerezza e consapevolezza, quando il senso delle cose era torbido e la strada da percorrere in salita.”

Ad accompagnare il brano, il videoclip diretto da Francesco Paolucci e Francesco Colantoni, che segna il ritorno del cantautore aquilano a un anno di distanza dal suo ultimo lavoro.

Nobraino – Annunciata l’uscita del disco a novembre

I-Nobraino
I-Nobraino

A curare la realizzazione del quinto lavoro in studio dei Nobraino sarà una nuova squadra di lavoro, composta da Woodworm Label, Locusta Booking e Big Time.

Sarà l’etichetta aretina Woodworm Label a curare la realizzazione dell’album, la cui uscita è prevista per novembre 2016 in formato digitale, come cd e vinile.

Un’altra novità in casa Nobraino riguarda il booking: dal 1 ottobre 2016 l’organizzazione dei concerti dei Nobraino sarà curata da Locusta Booking, una delle agenzie di riferimento del circuito live italiano.

L’atteso nuovo disco di Nobraino raccoglierà una selezione di brani introspettivi e si chiamerà “346 0608524″: la band ha deciso di mettere in copertina un numero di telefono funzionante, che sarà una sorta di linea diretta con il gruppo.

I fan potranno chiamarli per salutarli, porre delle domande o dare dei suggerimenti: si tratta di un modo originale per passare dalla comunicazione digitale a quella reale, compiere un’inversione di tendenza.
Attraverso alcuni annunci su FB nella pagina fan di Nobraino verranno indicate, di giorno in giorno, le ore di attivazione.