VEDERE LA SCIENZA FESTIVAL 2012

Milano, 26 marzo-1 aprile 2012 + 3 aprile 2012

Sala Alda Merini di Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto 2
e Mediateca Santa Teresa – Via Moscova 28

 

Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi, … (Blade Runner, di R. Scott, 1982)

Cristalli giganti come edifici, organismi resistenti a condizioni estreme, intelligenza degli animali: sono alcune delle manifestazioni della forza della natura indagate e presentate attraverso il cinema, che rende attraenti come una storia di successo degli argomenti ritenuti comunemente ostici.

Il cinema sa essere un mezzo efficace e coinvolgente anche per esplorare i più complessi misteri del cosmo, i computer quantistici che rivoluzioneranno il prossimo futuro, le porte che la tecnologia e la genetica stanno aprendo, a ritmo sempre più serrato, per garantire al genere umano una vita più lunga e più sana.

Un mezzo efficace anche per raccontare storie pressoché sconosciute, come i tentativi di unificare l’Italia “scientifica” ben prima dell’unità d’Italia. Oppure per raccontare storie dimenticate, come il contributo italiano allo sviluppo dell’informatica negli anni ’60.

 

Sono alcuni dei temi trattati nei 50 film e documentari di Vedere la Scienza Festival, dal 26 marzo al 1 aprile, allo Spazio Oberdan della Provincia di Milano, con un ricco programma, ad ingresso libero e gratuito. La manifestazione, alla XVI edizione, è realizzata da Università degli Studi di Milano-Dipartimento di Fisica e Museo Astronomico-Orto Botanico di Brera, Provincia di Milano/Assessorato alla cultura e Fondazione Cineteca Italiana, con la collaborazione della Mediateca Santa Teresa e del CTU, Centro Televisivo Universitario. Oltre al principale contributo dell’Assessorato alla cultura della Provincia di Milano, la manifestazione gode del contributo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Come di consueto la settimana di Vedere la Scienza si compone di una parte di Concorso e una di Rassegna. Nelle sessioni del mattino e del pomeriggio saranno proiettati i film che partecipano al Concorso Internazionale. Si tratta di una selezione di film prodotti negli ultimi due anni, che provengono da molti paesi del mondo, tra tutti quelli iscritti al concorso, e che saranno giudicati da una Giuria che assegnerà un premio per ognuna delle cinque categorie. Sono film, documentari e video di particolare rilievo cinematografico e scientifico, in gran parte inediti per l’Italia, che a differenza di tanti altri paesi vicini investe molto poco in opere a carattere scientifico vivaci e di qualità. Film nei quali, molto spesso, sono coinvolti in prima persona premi Nobel e prestigiose istituzioni di tutto il mondo; film che sanno avvicinare anche il pubblico che di norma etichetta la scienza come “noiosa” e “troppo difficile”.

Tra i titoli: La trama del cosmo (USA, 2011), Quando Olivetti inventò il PC (Italia, 2011), Il mistero dei cristalli giganti (Spagna, 2010), L’uomo quasi perfetto (Francia, 2010), La rivoluzione delle cellule staminali (Regno Unito, 2011), Vita all’inferno: i superstiti delle tenebre (Francia, 2010), L’intelligenza degli uccelli (Regno Unito, 2011).

Le proiezioni sono organizzate in sessioni tematiche in modo che il pubblico possa scegliere in base ai propri interessi.

Poiché nel 2012 ricorre il centenario della nascita di Alan Turing, padre dell’informatica pressoché sconosciuto al grande pubblico, Vedere la Scienza Festival coglie quest’occasione per riflettere sul rapporto tra uomo e macchine, a cui dedica la Rassegna di film (sessioni serali e del week-end). D’altra parte l’avvento delle macchine calcolatrici, la nascita della società dell’automazione e di quella dell’informazione sono pietre miliari della storia del Novecento, una rivoluzione di cui Turing è stato uno dei protagonisti. Un processo inarrestabile che ci ha portato a oggi a governare gran parte delle attività, e persino la vita personale, con sistemi, apparecchiature e tecniche proprie della cibernetica e dell’informatica. E’ un tema a cui il cinema ha da sempre prestato attenzione, alle volte precorrendo i tempi dei risultati scientifici, con grande successo di pubblico. Tra i film proposti: A.I. (di Steven Spielberg, 2001), Metropolis (di Fritz Lang, 1927), Existenz (di David Cronenberg, 1999), Metropolis (di Rin Taro, 2001), Strange days (di Kathryn Bigelow, 1995), Enigma (di Michael Apted, 2001).

Dopo l’ampio gradimento del 2011, anche nel 2012 il Festival si terrà anche presso la Mediateca Santa Teresa, dove nel pomeriggio del 3 aprile saranno proiettati i film vincitori del Concorso Internazionale. Per l’intera settimana, inoltre, il pubblico avrà a disposizione una postazione singola per la libera visione di film e documentari dell’Archivio RAI Teche, selezionati a cura del Festival sul tema: “Storie e personaggi dell’informatica e della cibernetica”. La postazione sarà disponibile negli orari di apertura della Mediateca (mar-ven 10:00-18:00 e sab 10:00-13:30).

 

A completamento del programma: dibattiti, incontri con autori e registi e discussione con esperti di ciascun settore sulle tematiche affrontate nel corso di tutta la settimana.

 

Le sessioni mattutine sono riservate alle scolaresche, su prenotazione. Tutte le altre proiezioni, al pomeriggio, alla sera e nel fine settimana sono aperte a tutti con ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti.

Il programma completo sarà on-line da marzo 2012 su www.brera.unimi.it/festival. Sinossi e immagini saranno disponibili da metà marzo.

 

Vedere la Scienza Festival fa parte della manifestazione Avventura della Scienza (www.avventuradellascienza.unimi.it), promossa dalla Facoltà di Scienze dell’Università degli Studi di Milano.

 

Informazioni:

Dipartimento di Fisica – Università degli Studi di Milano

Via Brera 28 – Milano

Tel +39 02 50314680 – fax +39 02 50314686; e-mail: vederelascienza@unimi.it

www.brera.unimi.it/festival

 

Provincia di Milano – cultura

Viale Vittorio Veneto 2 – Milano

Tel +39 02 77406329/6384 – fax +39 02 77406380

www.provincia.milano.it/cultura

Festival del Dialetto di Calabria

Il FESTIVAL del DIALETTO e Lingue minoritarie di Calabria,

ideato dal Centro Arte e Cultura 26 nel 2009 per promuovere

la conoscenza del patrimonio linguistico-culturale

calabrese, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della

Regione Calabria (L. R. 12 giugno 2009, n. 19 – F. U. C. 2011, LINEA

3 – Cod. EC 10), si conclude con un Convegno nazionale sul rapporto

tra lingua, identità e territorio.

La 2a edizione dell’evento, iniziata con la ricerca sul dialetto

della civiltà contadina e con il Concorso letterario che ha visto

protagonisti molti giovani e meno giovani che amano la lingua

dei padri, come Bene Culturale da tutelare, si inserisce in un

processo identitario e di civiltà che non prevarica la lingua nazionale

ma la rafforza, favorendo la conoscenza, la promozione

e la conservazione di un patrimonio in via di estinzione.

 

Programma:

“I dialetti e le lingue minoritarie di Calabria tra

senso di appartenenza e territorio”

 

Coordina: Silvio Rubens Vivone, giornalista referente

Soprintendenza BSAE Calabria.

 

ore 9.30 – Introduzione ai lavori: “Parlare Dialetto e parlare

del Dialetto” – Maria Zanoni, presidente Centro

Arte e Cultura 26, promoter del Festival del Dialetto e Lingue minoritarie

di Calabria.

 

Interventi:

Mario Caligiuri, Assessore Cultura e Minoranze Regione

Calabria

Egidio Chiarella, Ufficio Legislativo Ministero Pubblica

Istruzione

Maria Francesca Corigliano, Assessore alla Cultura

e Minoranze Provincia Cosenza

Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici,

Artistici ed Etnoantropologici della Calabria

Donatella Laudadio, Docente Italiano e Latino

Licei, già Ass. Minoranze etno-linguistiche Provincia Cosenza

Domenico Pappaterra, Presidente Ente Parco Nazionale

del Pollino

Luigi Troccoli, Dirigente Reggente Ufficio Scolastico

Regionale – AT MIUR CS.

 

ore 10.30 – Relazioni:

 

“La donna e l’amicizia nella tradizione dei proverbi calabresi

– area del Pollino” –  Biagio Giuseppe Faillace,

Membro dell’Accademia d’Europa di Napoli, e dell’Unione

Nazionale Scrittori – Roma

La fine di un mondo incantato – Le fiabe della Locride e

il Grecanico”–  Orlando Sculli, Studioso del territorio

grecanico, Ricercatore di testimonianze materiali nel bacino mediterraneo

–        Brancaleone (RC)

–         

Pausa Pranzo

ore 16.00 “Un esperimento di rappresentazione linguistica

nell’area del Pollino”: proiezione videoclip e presentazione

del volume sul dialetto della civiltà contadina “Terra e

casa.Vocabolario Etnofotografico”, a cura di Claudia

Rende, responsabile della comunicazione di Arte26.

 

ore 16.30 Consegna Premi ai vincitori del Concorso

Letterario del Festival del Dialetto di Calabria.

ore 18.00 – Relazioni:

“Il Mediterraneo della parola e dei linguaggi” – Pierfranco

Bruni, Coordinatore Progetto Minoranze Etnolinguistiche – Ministero

Beni e Attività Culturali.

“La valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale

occitano di Calabria” – Hans Kunert, Docente di Occitano

– Università della Calabria.

“Sul filo del rasoio. Il curioso destino delle lingue-culture

minoritarie” – Giovanni Agresti, Docente Università

di Teramo, presidente Comitato scientifico del Festival delle letterature

minoritarie d’Europa e del Mediterraneo.

 

Al termine dei lavori: Suoni e canti in dialetto di Calabria.

Concorso Canon UEFA EURO 2012

“Power to Celebrate” è la una nuova promozione Canon legata al Campionato Europeo di Calcio UEFA EURO 2012™, di cui è sponsor ufficiale

La nuova straordinaria promozione Canon, in corso dal 1° marzo fino a 18 giugno 2012, si svolge in occasione della sponsorizzazione dei Campionati UEFA EURO 2012™ e mette in palio 20 premi per partecipare alle partite di calcio e 356 palloni ufficiali Adidas™ del Campionato UEFA EURO 2012™.

Canon ha coinvolto nell’iniziativa un’ampia scelta di prodotti e linee che va dalle compatte digitali (PowerShot SX40 HS; PowerShot SX230 HS; PowerShot SX220 HS; PowerShot SX150 IS; PowerShot A4000 IS), alle Reflex digitali (EOS 1100D; EOS 600D; EOS 60D; EOS 7D) fino alle stampanti e multifunzione (SELPHY CP800, PIXMA MX410; PIXMA MX420; PIXMA MX435; PIXMA MG3150; PIXMA MG4150; PIXMA iP4950; i-SENSYS MF3010; i-SENSYS LBP 6000; i-SENSYS LBP 6000B; i-SENSYS LBP 7018C).

Per aderire gli utenti, dopo aver acquistato uno dei prodotti inclusi nella promozione, devono registrarsi alla pagina www.canon.it/euro2012/ e rispondere esattamente alle tre domande attinenti all’evento. Il modulo di registrazione richiede l’inserimento del numero seriale del prodotto, la data e il luogo di acquisto. Ogni prodotto oggetto della promozione può essere registrato per una sola domanda di partecipazione valida, tuttavia per avere maggior probabilità di vincere un partecipante può registrare tutti i prodotti comperati rientranti nella promozione.

La promozione “Power to Celebrate” è suddivisa in due fasi: la prima include le registrazioni tra il 1° marzo 2012 e il 27 aprile 2012 mentre nella seconda rientrano quelle dell’intera promozione (1° marzo 2012 – 18 giugno 2012).

Tutte le domande di partecipazione valide per la prima fase del concorso concorrono alla vincita di uno degli otto Pacchetti Canon VIP UEFA EURO 2012™ (premio valido per due persone include volo andata e ritorno, soggiorno in hotel e ingresso ad uno degli incontri di UEFA EURO 2012™) oppure di dodici coppie di biglietti d’ingresso validi per due persone per assistere a un incontro di UEFA EURO 2012™. Tutti i partecipanti della seconda fase concorrono per la vincita di 1 dei 356 palloni ufficiali Adidas™ del Campionato UEFA EURO 2012™.

 

“MOBILITA’ INTELLIGENTE”

Trenitalia primeggia in Europa: suo il miglior sistema europeo di pianificazione di viaggio, la piattaforma Sipax, utilizzata dal sito di Trenitalia, che conta circa tre milioni di visite giornaliere.

A decretarlo migliaia di utenti che, attraverso il voto elettronico, hanno espresso il loro giudizio favorevole e hanno quindi permesso a Trenitalia di aggiudicarsi il premio, insieme al sistema Idos, gestito da una società privata della Repubblica Ceca.

Gli esiti del primo concorso in tema di Mobilità Intelligente sono stati resi noti questa mattina dal Commissario europeo per la mobilità e i trasporti Siim Kallas. Nella categoria “pianificatori di viaggi operativi” sono stati 28 i sistemi che hanno partecipato al concorso, 12 quelli selezionati dalla Commissione europea per essere sottoposti al voto elettronico del pubblico, tra il 5 dicembre 2011 e il 13 gennaio 2012.

Nell’altra sezione, “idee innovative”, due i progetti premiati, uno presentato dalla società tedesca Penelope Ventures GmbH e l’altro dalle ferrovie francesi SNCF.

La piattaforma Sipax ha consentito fino ad oggi a milioni di clienti di acquistare i biglietti ferroviari e pianificare il proprio viaggio intermodale, integrando il percorso ferroviario a quelli effettuati con pullman, autobus, traghetti. La piattaforma è affiancata al sistema ViaggiaTreno che consente di monitorare la circolazione in tempo reale e di modificare quindi le soluzioni di viaggio in base alle condizioni del traffico ferroviario.

Il sistema Sipax, che ha raccolto questo successo a livello europeo, sta per essere sostituito da una nuova e ancora più efficace piattaforma, denominata Pico.

Il nuovo Journey Planner di Trenitalia sostituirà completamente l’attuale entro il 2013 ed è progettato per operare con più reti e più fornitori di servizi. Sarà in grado di proporre in tempo reale soluzioni di viaggio “complete”: non solo il servizio di trasporto ma anche servizi alberghieri, turistici e culturali, secondo l’esigenza definita dal cliente, oltre a informazioni su orari degli autobus della città e dei musei. Una soluzione di viaggio a più dimensioni che fornirà, per ogni servizio inserito nel “viaggio” i migliori prezzi disponibili al momento della richiesta. Progettato utilizzando standard Internet aperti potrà essere integrato in reti sociali, e-mail, applicazioni per smartphone e altri conformi a tali standard.