“Jazz al Piccolo”, lunedì 7 dicembre

jazzband01

Lunedì 7 dicembre, alle ore 11, presso il Piccolo Teatro Strehler (largo Greppi – M2 Lanza), si apre la XVIII edizione di Jazz al Piccolo – Orchestra Senza Confini, organizzato dall’Associazione Culturale Musica Oggi  in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

Dopo l’anteprima del 30 novembre e con il consueto appuntamento della mattina di Sant’Ambrogio, riparte Jazz al Piccolo – Orchestra Senza Confini, la rassegna imperniata sulla Civica Jazz Band di Enrico Intra, formazione che riunisce i migliori studenti e i prestigiosi docenti dei Civici Corsi di Jazz di Milano (parte integrante della Civica Scuola di Musica  C.Abbado).

Come sempre legata a progetti speciali che le conferiscono assoluta originalità programmatica, la stagione jazz riprende con la versione originale del febbraio del 1924 della celeberrima Rapsodia di Gershwin, una delle pagine più amate dell’intero novecento musicale.

Eseguita guardando all’originale organico, viene ulteriormente aperta al linguaggio jazz da una versione che contempla una ritmica decisamente più moderna e swingante dell’originale e non perde di vista le elaborazioni improvvisate della parte pianistica, del resto presenti anche nella prima esecuzione ad opera dello stesso Gershwin.

Per l’occasione, l’orchestra verrà ampliata da un piccolo gruppo d’archi, presente nella partitura originale, scritta e arrangiata per l’orchestra di Paul Whiteman, proveniente dalla Civica Scuola di Musica C. Abbado, casa madre dei corsi di jazz., e da due solisti d’eccezione: Marco Gotti, clarinettista, sassofonista e compositore (leader della J.W. orchestra), spesso ospite della band di Intra, e Michele Di Toro, uno dei più completi pianisti della scena jazzistica italiana contemporanea.

Eccellente interprete, improvvisatore di alto profilo, autentico virtuoso dello strumento, Di Toro è uno specialista dell’esecuzione della Rapsodia, ma anche un improvvisatore a tutto tondo che affronterà alcune pagine particolari di Gershwin, come il ragtime Rialto Ripples e il secondo Preludio, aprendole al gioco delle variazioni improvvisate.

ITALIAN “YOUNG” JAZZ GRAFFITI

Lunedì 5 marzo, alle ore 21, presso il Piccolo Teatro Strehler, si terrà il quarto appuntamento della quattordicesima edizione della rassegna Jazz al Piccolo – Orchestra Senza Confini, organizzata dal Piccolo Teatro di Milano e dall’Associazione Culturale Musica Oggi.

Uno degli appuntamenti più attesi di Orchestra Senza Confini è la serata Italian Jazz Graffiti, che offre uno spaccato della scena jazzistica nazionale configurandosi come una festa-incontro tra musicisti, stili e tendenze. Anche quest’anno, con la consueta formula del solista che suona il proprio brano con la Civica Jazz Band, lo sguardo è rivolto alle nuove realtà del jazz italiano, mentre il concerto verrà diretto, come tradizione, da Enrico Intra e da un direttore ospite. Anche stavolta, come già lo fu per l’edizione scorsa, sarà il contrabbassista e compositore Roberto Bonati ad affiancare il direttore musicale dell’orchestra dei Civici Corsi di Jazz nella direzione della band. Il cast degli ospiti e assolutamente eterogeneo: dal trombettista Luca Aquino, vincitore lo scorso anno del Top Jazz, il referendum della critica italiana indetto dalla prestigiosa rivista Musica Jazz, nella categoria nuovi talenti, al giovane chitarrista Luca Perciballi, che vanta una significativa esperienza in Europa.  Da Mauro Ottolini, affermato leader e strumentista che ha arrangiato per il prossimo disco di Enrico Rava i brani di Michael Jackson, alla cantante Alice Ricciardi, uscita dai Civici Corsi di Milano e oggi impegnata in una carriera che la vede al fianco di grandi personalità della nostra scena jazzistica, come per esempio Fabrizio Bosso; dalla sassofonista Carla Marciano, una delle principali strumentiste del jazz europeo, a un formidabile talento siciliano del vibrafono quale Cesare Carbonini, per chiudere con il pianista romagnolo Michele Francesconi, leader del Recital Trio e membro dell’ensemble di Paolo Damiani. Come lo scorso anno, anche per questa edizione Enrico Intra ha scritto un brano da eseguire insieme ai sette nuovi talenti del jazz italiano.

 

Ingresso 16 euro – Per informazioni e prenotazioni tel. 848800304

 

Ultimo appuntamento

 

Piccolo Teatro Studio Expo – 2 aprile, ore 21

IL MONDO MUSICALE DI GEORGE GRUNTZ

Solista ospite FRANCO AMBROSETTI tromba, direttore GEORGE GRUNTZ