Stazione Centrale: Sfilata dello stilista Stefano Ricci

Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci
Magoni,+Terzi+e+lo+stilista+Ricci

L’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha partecipato oggi alla presentazione della collezione autunno-inverno 2019-2020 dello stilista toscano Stefano Ricci, avvenuta presso la Sala Reale della Stazione Centrale di Milano.

LOCATION ESEMPIO DI DINAMISMO ITALIANO – “Sono molto orgogliosa che la Stazione Centrale di Milano e la Lombardia siano stati scelti dallo stilista Stefano Ricci per presentare la sua collezione di moda. Un’emozione unica poter assistere ad un evento di così alto livello: presentare una collezione in una location che è esempio italiano di dinamismo e storia del nostro Paese è sicuramente un valore aggiunto”.

CREATIVITA’ TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE – “Grazie alla fondazione Fs e con l’arrivo di un treno storico originale del
1904 – ha proseguito Magoni – lo stilista ha saputo interpretare la creatività tra tradizione e innovazione di un’azienda che fa del saper fare artigiano la sua forza. Un chiaro segnale di apertura di un mondo spesso esclusivo e che invece in questa occasione decide di mostrarsi alla città e alla nostra regione in tutta la sua bellezza ed arte. E quindi voglio ringraziare Stefano Ricci per questa importante occasione, vero e proprio ambasciatore del Made in Italy nel mondo”.

MILANO E LOMBARDIA LEADER NELLA MODA – “D’altronde – ha detto ancora l’assessore – proprio Milano e la Lombardia sono le capitali della moda a livello internazionale: la nostra regione produce un fatturato di più di 35 miliardi di euro e offre lavoro a oltre 209 mila addetti. Numeri da record che sono certa possano ancora crescere. La moda uomo infatti, sta acquisendo sempre più valore nel nostro Paese, il 2017 ha visto una crescita delle vendite all’estero del +5,2%, con una quota pari a 6,1 miliardi, su 9,3 miliardi di euro di fatturato annuo”.

“Non dobbiamo fermarci – ha chiosato Magoni – e il nostro obiettivo è saper cogliere le opportunità di sviluppo e di crescita offerte dalla moda, settore nevralgico per la nostra economia e volano strategico delle eccellenze italiane a livello internazionale”.

TERZI:STAZIONE CENTRALE PERLA DA VALORIZZARE – All’evento ha partecipato anche l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Terzi. “La Sala Reale della stazione centrale di Milano
– ha commentato – è un autentico gioiello adatto a ospitare eventi di prestigio come quello odierno, e può rappresentare un valore aggiunto per sviluppare nuove potenzialità in chiave turistica. É una perla da valorizzare. In questo senso ringrazio il direttore generale di Fondazione Fs, Luigi Cantamessa, che sta lavorando per far conoscere il patrimonio storico delle Ferrovie, con positive ricadute per la Lombardia: penso al successo dei viaggi organizzati con locomotive e convogli d’epoca che hanno appassionato tanti lombardi e tanti turisti”.

Trasporti: Venerdì 26, sciopero Generale Nazionale

sciopero trasporti
sciopero trasporti

La Confederazione Unitaria di Base (CUB) e il Sindacato Generale di Base (SGB) hanno proclamato uno sciopero Generale Nazionale di 24 ore con rivendicazioni riguardanti “il salario, il welfare, la rappresentanza nei luoghi di lavoro, i diritti universali, contro le privatizzazioni e liberalizzazioni, per abolizione delle diseguaglianze, per la salute e sicurezza”.

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio.

Nel rispetto delle disposizioni in materia di informazione all’utenza, le percentuali medie complessive di adesione registrate nel corso delle ultime astensioni proclamate dalle medesime sigle, sono disponibili per ATM S.p.A. sul sito internet dell’Azienda al seguente link https://www.atm.it/it/IlGruppo/personale/Pagine/Adesionescioperi.aspx

Milano Green Week

Milano-Green-week-evidenza
Milano-Green-week

Un’onda verde è pronta a invadere la città portando in tutti i quartieri eventi, laboratori, dibattiti e lasciando nuovi luoghi da vivere e scoprire tutto l’anno. È ai nastri di partenza la prima edizione di Milano Green Week, l’evento all’interno del Palinsesto Yes Milano ideato sulla scia del successo delle tre edizioni di Green City Milano e organizzato dal Comune di Milano insieme ai cittadini e ai soggetti pubblici e privati che contribuiscono quotidianamente alla cura e gestione del verde in città.

Dal 27 al 30 settembre le piazze, i giardini, i parchi, gli orti, i cortili e le cascine si trasformeranno nel palcoscenico di una grande festa diffusa coordinata dall’Assessorato al Verde insieme a MIAMI Scarl, gestore del servizio per la manutenzione del verde pubblico.

Quattro giorni caratterizzati da tante inaugurazioni, a partire dalla nuova piazza verde in zona Scalo Romana, realizzata nell’ambito del distretto smart Symbiosis, che nella serata di apertura della Milano Green Week sarà intitolata all’imprenditore illuminato Adriano Olivetti. Apriranno poi il nuovo parco della Torre al quartiere Bicocca e il giardino di via Fratelli Zoia, reso fruibile e decoroso dopo anni.

E poi ancora piazza Angilberto II a Corvetto, riqualificata e parzialmente pedonalizzata nell’ambito del progetto “Piazze Aperte”, il nuovo percorso per mountain bike all’interno del parco Cassinis a Rogoredo e il giardino condiviso all’interno del carcere di San Vittore.

“Milano Green Week sarà l’occasione per aprire molti nuovi spazi verdi che siamo certi diventeranno punti di riferimento per la socialità e il benessere dei quartieri – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran –. La qualità della vita in città è sempre più legata alla presenza di parchi, alberi, giardini; in questo Milano sta crescendo molto e continuerà a farlo nei prossimi anni. Di qui al 2030 avremo almeno 20 nuovi parchi, nuove connessioni ecologiche che consentiranno la nascita del Grande Parco Metropolitano, l’incremento delle aree agricole del parco agricolo Sud, una crescita importante delle alberature presenti nell’area metropolitana grazie a un piano di forestazione capillare. Tutto questo sarà possibile perché pubblico e privato collaborano in maniera sinergica nella cura e nella gestione del verde”.

Comune di Milano Piano: di illuminazione

Marco-Granelli
Marco-Granelli

Sono 149 gli interventi per l’illuminazione cittadina in programma tra il 2017 e il 2019 con un investimento di circa 15 milioni di euro. Questo il piano di illuminazione messo in atto dal Comune di Milano con interventi già effettuati nel 2017, in corso in questi mesi, e da realizzare entro la fine dell’anno in corso e nel 2019.

“L’illuminazione pubblica è un servizio fondamentale – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -. Permette di aumentare i livelli di sicurezza reale e percepita nei quartieri della città. Da tempo A2A, concessionario del servizio, ha sostituito integralmente tutti gli impianti di illuminazione pubblica introducendo la tecnologia Led che ha migliori prestazioni ambientali. Ma l’Amministrazione continua a pianificare nuovi interventi e il potenziamento degli impianti esistenti. Per questo l’importante investimento di illuminazione viene condiviso con residenti, associazioni di cittadini e pianificato insieme ai Municipi che ci danno indicazione per circa i 2/3 del totale degli interventi”.

Nel 2017 e nei primi mesi del 2018 sono stati realizzati 29 interventi per un valore di 523mila euro. Attualmente sono in corso di realizzazione altri 23 interventi dal costo complessivo di 6,7 milioni di euro. Entro l’estate 2019 verranno realizzati ulteriori 53 interventi per un valore complessivo di 3,8 milioni di euro.

In collaborazione con i Municipi l’Amministrazione sta elaborando un nuovo elenco di interventi che saranno realizzati tra la fine del 2019 e nel primo semestre 2020: 44 per un valore di circa 4 milioni di euro. Entro l’autunno 2018 questo elenco sarà approvato in maniera definitiva.

Gli interventi in corso riguardano grandi parchi, aree verdi di medie e piccole dimensioni, aree cani e aree giochi, incroci dove il potenziamento dell’illuminazione consente maggiore sicurezza per gli attraversamenti pedonali, vie prive di illuminazione o dove l’illuminazione è scarsa, spesso anche per la vegetazione che negli anni è cresciuta.

Tra questi interventi vi sono alcune sostituzioni di torri faro ammalorate e potenziamenti nei grandi parchi, per esempio il parco Formentano di largo Marinai d’Italia, della Resistenza (ex Baravalle), Trenno, Forlanini, Lambro, Teramo.

Più illuminazione nell’area verde di via Butti-Guerzoni, via Paul Valery, via Petrocchi e via Arturo Graf ma anche nuovi impianti dove l’illuminazione era assente come il parco della Guastalla, finanziato anche grazie al contributo dell’associazione Amici della Guastalla, e il parco di Villa Litta ad Affori.

Nuove luci nell’area cani di piazzale Susa, Arturo Jemolo a Muggiano, Gabrio Rosa al Corvetto. Potenziamento al campo bocce di viale Argonne. Sarà illuminata la nuova pista ciclabile di piazza Amendola – piazza Conciliazione.

Fra i luoghi storici che saranno meglio illuminati, le Colonne di San Lorenzo, un intervento fortemente voluto da commercianti e residenti della zona, per contribuire a una maggiore sicurezza.

Oltre alla sostituzione degli impianti sono stati inseriti, in coincidenza di molti attraversamenti pedonali e incroci, fari integrativi al fine di meglio illuminare il passaggio pedonale e migliorare la sicurezza del pedone ad esempio in via Mosso, traversa di via Padova, piazza Lavater-via Ramazzini.

Più illuminazione anche in corrispondenza dei cantieri M4 in viale Argonne, piazza San Babila e corso Europa. Fra gli interventi in programma successivamente e inseriti nel Pto 2018 le aree cani di piazzale Libia e via Massena, gli incroci di via Pellegrino Rossi e, inoltre, viale Piave, piazza Tirana, via Marghera, via Rembrandt, via Olona, via Ponte Seveso, via Pepe, via Sebenico, ultimo tratto di via Padova, largo Crocetta.

I passaggi pedonali di via Quarenghi e via Terzaghi in corrispondenza della scuola. I parchi del quartiere Adriano e le aree verdi di via De Sanctis, via Chiarelli, parco Pertini.

Stramilano 2018: 47esima edizione

Justine Mattera_Costantin Bostan_Giusy Versace
Justine Mattera_Costantin Bostan_Giusy Versace

Domenica 25 marzo Milano festeggia l’arrivo della primavera con la Stramilano 2018, da 47 anni appuntamento imperdibile per atleti amatoriali e professionisti, per gli appassionati della corsa di ogni età e nazionalità. Anche quest’anno una folla festosa animerà la domenica cittadina di spensieratezza, amicizia, solidarietà e sana competizione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà la newyorkese Justine Mattera, showgirl e attrice, ma soprattutto grande sportiva. Justine, infatti, da qualche anno pratica triathlon e quest’anno correrà i 21 km della Stramilano Half Marathon: sarà la prima volta che una madrina si metterà in gioco partecipando attivamente alla gara fianco a fianco con i runners.

Da tempo ormai la Stramilano fa parte della tradizione della nostra città – commenta l’Assessore allo Sport Roberta Guaineri -. Ogni anno riunisce famiglie, atleti italiani e internazionali e istituzioni diverse, che si ritrovano per una giornata di grande sport e solidarietà, e che grazie a questa occasione possono godere in ‘via esclusiva’ della bellezza della nostra città.

Un evento che spesso coincide con l’inizio della primavera, la stagione dello sport e del tempo libero all’aperto, della voglia di ritrovarsi e di stare insieme, che rende la stracittadina ancora di più una festa di tutti”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche l’atleta paralimpica Giusy Versace, madrina della scorsa edizione, e l’atleta Constantin Bostan, che correrà la Half Marathon alle protesi donate dall’Associazione Disabili No Limits Onlus.

TRE GRANDI EVENTI
La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino all’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti all’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

La Stramilano numero 47 non è solo occasione di sport e divertimento, ma anche di socializzazione, aggregazione e solidarietà sostenendo da sempre diverse associazioni, fra cui: Abio, assistenza ai bambini ospedalizzati; Associazione Aiuto ai Giovani Diabetici, aiuto ai genitori di figli con diabete; Africa&Sport, Il centro clinico Nemo, patologie neuromuscolari, Disabili No Limits, l’associazione fondata dall’atleta paralimpica Giusy Versace, Dutur Claun, clown terapia, Fabula, assistenza ai bambini autistici; Le Gocce, associazione che si occupa di aiutare bambini diversamente abili; Faraja House, che si dedica ai ragazzi di strada in Tanzania e City Angels, gli angeli della strada che aiutano senzatetto e cittadini bisognosi.

All’evento prenderà parte anche l’Esercito Italiano con un migliaio di atleti militari provenienti non solo dalla Lombardia, ma da tutta Italia. Cinque carabinieri della squadra sportiva Paracadutisti di Livorno si lanceranno da un AB412 del nucleo elicotteri di Volpiano, per atterrare al centro dell’arena civica. Ad assicurare il successo della manifestazione sarà, come sempre, il Comitato Organizzatore, che opera con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, della IAAF, della Fidal e del CONI e con il supporto di Banco BPM, Asics, BMW, Parmigiano Reggiano, Matt.

Per saperne di più sulle tante attività ed eventi della Stramilano 2018: la pagina Facebook (www.facebook.com/Stramilano) dove si possono scambiare opinioni, consigli ed essere sempre aggiornati sulla gara, il canale video (www.youtube.com/Stramilanopeople) e il sito www.stramilano.it dove trovare tutte le informazioni utili per iscriversi alle tre gare e consultare i suggerimenti di allenatori e medici per affrontare al meglio la corsa.

Per informazioni:
Comitato Organizzatore, Via L. Valla 16 – 20141 Milano
Tel. 02.84742380 – Fax 02.84742384/5
segreteria@stramilano.it
www.stramilano.it