Brano omaggio per Diego Armando Maradona

sud in sound
sud in sound

il 25 novembre 2020 è un giorno triste per Napoli e per il mondo della musica napoletana: ci ha abbandonato Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di sempre ed icona di tutto il popolo napoletano.

La Sud in Sound ed Antonio Petrellese, Artista emergente ed autore/compositore di talento, omaggiano con un brano musicale inedito in lingua napoletana, il grande Pipe de oro.

Dedicato ai tifosi del Napoli, alla gente comune che con lui ha gioito e pianto, a tutti gli ammiratori italiani ed internazionali del campione argentino che negli anni ha fatto sognare gli amanti del calcio ed ha riscattato la città di Napoli.

Link del video appena pubblicato su YOUTUBE: https://youtu.be/HRhKO92YHgQ

A brevissimo il brano sarà disponibile su tutti i Digital Stores (Spotify, Deezer, Apple Music, etc.)

Guè Pequeno e Shablo presentano un brano inedito

gueshablo
gueshablo

Guè Pequeno e Shablo presentano un brano inedito per Red Bull 64 Bars

il nuovo episodio del format disponibile da giovedì 11 Giugno
su www.redbull.com/64bars

Esce oggi giovedì 11 giugno un brano inedito di Gué Pequeno prodotto da Shablo per Red Bull 64 Bars, la sfida creativa che nasce dall’incontro di un MC e un beatmaker per comporre 64 barre, dove ogni barra è un verso, senza la possibilità di inserire un ritornello.

Gué dimostra ancora una volta di essere un maestro nel rap game per la sua capacità di parlare in maniera trasversale tra incastri lirici, tecnicismi e riferimenti all’attualità, con un immaginario che si appoggia sul sound ipnotico prodotto da Shablo per un nuovo episodio di 64 Bars.

“Rimo da quando andavano gli Evisu e chi aveva i tattoo in viso forse aveva ucciso

Ora che i social danno la parola ad ogni idiota

Io chiudevo l’album nuovo, San Vittore andava a fuoco”

Red Bull 64 Bars, in collaborazione con Esse Magazine, ha visto cimentarsi svariati nomi della scena italiana tra cui: Marracash, Dani Faiv, Madame, Johnny Marsiglia e molti altri, per arrivare a Guè Pequeno e Shablo. Tutti gli episodi sono disponibili su: www.redbull.com/64bars

GUÉ PEQUENO (Cosimo Fini) è nato a Milano nel 1980. Rapper tra i più influenti e rispettati in Italia, fin dall’inizio della sua carriera, diventa un punto di riferimento per la scena hip hop italiana, e successivamente per l’intero panorama musicale. Dopo aver pubblicato nel 2000 il primo EP di culto 3 MC’s al cubo con le Sacre Scuole, con Jake La Furia e il produttore Don Joe dà vita ai Club Dogo. Nel 2011 esce il suo primo progetto solista, Il ragazzo d’oro, che in un’epoca pre-streaming e pre-instore in cui le vendite dei dischi sono ancora molto contenute raggiunge lo status di disco d’oro. Nel 2013 è la volta di Bravo ragazzo, con il quale si aggiudicherà un disco di platino. Due anni dopo è il primo artista italiano a firmare per l’iconica etichetta discografica Def Jam Recordings, con la quale pubblica Vero, il suo terzo lavoro da solista, anch’esso certificato disco di platino e, come i precedenti, molto apprezzato anche dalla stampa musicale. Nel 2016, insieme all’amico di sempre Marracash, pubblica l’atteso progetto collaborativo Santeria. È del 2017 il suo quarto album solista, Gentleman, dal respiro internazionale e contemporaneo; certificato doppio platino, è stato uno dei dischi rap dell’anno, con quattro settimane in vetta alla classifica. Nel 2017 Gué è stato l’artista italiano più ascoltato su Spotify. Nel settembre 2018 pubblica Sinatra, il primo lavoro che vede la collaborazione con il suo nuovo team: BHMG. Anche grazie alla direzione artistica di Charlie Charles, il producer che nel giro di pochissimi anni ha rivoluzionato lo scenario del rap italiano, Sinatra è un disco diviso tra un’anima più trap e una più latina, al livello delle migliori produzioni internazionali. Certificato disco di platino, ha anticipato la sua prima volta live al Forum di Milano (il concerto è sold-out) e la prima a Sanremo (come ospite di Mahmood nella serata dei duetti, febbraio 2019). Da aprile 2019 è uno dei giudici di The Voice of Italy, in onda su Rai2. Nel giugno del 2019 pubblica a sorpresa il concept EP Gelida estate, ispirato alle sonorità e alle atmosfere che dominano la stagione calda. Parallelamente all’attività musicale, Gué è anche un imprenditore di successo: ha fondato l’etichetta Tanta Roba insieme a dj Harsh (che ha lanciato artisti del calibro di Salmo, Ensi, Ghali, Gemitaiz, Madman, Priestess e Fedez) e il brand di moda Z€N.

SHABLO

Pablo Miguel Lombroni Capalbo, in arte Shablo, è un musicista, produttore, dj, manager e discografico italo-argentino. Punto di riferimento per la musica urban italiana degli ultimi vent’anni (dal 1999 ad oggi non ha mai interrotto la sua attività dal vivo e in studio), in Italia è tra i pochissimi in grado di spaziare dal soul alla trap, dal rap degli anni d’oro fino all’elettronica di avanguardia, grazie alla sua capacità di unire e creare mondi apparentemente inconciliabili tra di loro. Nella sua carriera ha curato la regia di diversi album multi-platino, da Santeria di Marracash e Gué Pequeno a Rockstar di Sfera Ebbasta, e ha supervisionato la produzione artistica di molti altri progetti discografici in ambito hip hop e urban. Parallelamente ai suoi exploit musicali, è anche fondatore e amministratore di alcune delle realtà imprenditoriali più innovative e prolifiche dell’industria discografica, come Thaurus e BHMG.

 

Alberto Fortis: “NYente Da Dire”

alberto fortis
alberto fortis

Questo brano inedito, registrato a Milano e masterizzato a New York da Greg Calbi, presso gli studi Sterling Sound, è stato realizzato ed arrangiato dallo stesso Fortis insieme allo storico collaboratore Franco Cristaldi.
NYenteDaDiRe è dedicato a chi sa esistere senza gridare.
Dedicato a Seneca.

“Sono felice di questo progetto che mi vede di nuovo a bordo della label che ha battezzato l’inizio della mia carriera. Unitamente all’equipaggio che mi accompagna, navigando in un mare artistico oggi fatto di onde alte e impegnative. Ma abbiamo una bella mappa di viaggio e ho fiducia. Per il resto non ho NYente Da DiRe”.

NGHFB: Come On Outside”

NGHFB - Photo - Credit Mitch Ikeda_S
NGHFB – Photo – Credit Mitch Ikeda_S

Noel Gallagher’s High Flying Birds pubblicano oggi il nuovo brano inedito “Come On Outside” – la terza traccia tratta dall’EP in uscita il 6 marzo “Blue Moon Rising”.

Parlando di “Come On Outside” Noel ha raccontato: “Sto rovistando dietro il divano e trovo questo caXXo di pezzo. Forse l’ultimo grande pezzo degli Oasis, forse no”.

Questo brano è tratto dall’EP in uscita il 6 marzo e già disponibile per il preorder “BLUE MOON RISING” da cui sono stati tratti anche i brani “‘Wandering Star’ e ‘Blue Moon Rising’.

Questa la tracklist completa:
1. Blue Moon Rising
2. Wandering Star
3. Come On Outside
4. Blue Moon Rising (The Reflex Revision)
5. Blue Moon Rising (7” Mix)

È stata annunciata da poco anche una serie di nuove date live in Inghilterra previste per marzo 2020. La band suonerà per due serate nella città di Noel, Manchester, sul palco dell’O2 Apollo il 24 ed il 25 marzo.
NOEL GALLAGHER e GLI HIGH FLYING BIRDS suoneranno anche nella prestigiosa Royal Albert Hall di Londra il 27 marzo, partecipando alla serie di concerti di beneficenza della “Teenage Cancer Trust” che si terrà in quella settimana. (Tutte le informazioni sui concerti qui: noelgallagher.com/live).
Sono state annunciate anche altre date per il 2020, incluso uno show all’Hampstead Heath di Londra e una performance da headline al Bristol Canon’s Marsh Amphitheatre.

Queste tutte le date:
24th March O2 Apollo, Manchester
25th March O2 Apollo, Manchester
27th March Royal Albert Hall for Teenage Cancer Trust, London
18th June Thetford Forest, Suffolk
19th June Cannock Chase Forest, Staffordshire SOLD OUT
21st June Kenwood House, London
23rd June Eden Sessions, Eden Project, Cornwall (headlining)
24th June Bristol Sounds, Bristol (headlining)
26th June Sherwood Pines, Nottinghamshire

Avicii: “Heaven”

AVICII_cover album_TIM
AVICII_cover album_TIM

È disponibile per la programmazione radiofonica “HEAVEN”, il brano inedito di AVICII contenuto in “TIM” (https://lnk.to/TIMAlbum), l’album che raccoglie gli inediti dell’acclamato producer, musicista, autore e performer Tim Bergling, in arte AVICII.

“Heaven” è uno dei brani che AVICII aveva completato prima della sua scomparsa. Il brano, scritto e realizzato con Chris Martin, ha un forte legame con l’Italia.

Per registrare le sue nuove produzioni Tim si era trasferito nel 2016 in un castello a sud di Siena e da lì era partito alla scoperta della Toscana e di Firenze. A colpirlo gli scritti di Dante e la sua Divina Commedia tanto che ad ispirare “HEAVEN” sono stati i canti dedicati al Paradiso e all’ Inferno.

A ricordare la nascita di “HEAVEN” l’amico e referente della sua casa discografica Per Sundin (CEO di Universal Music Sweden), tra le ultime persone che TIM ha sentito mentre era in Oman per parlare della produzione delle sue nuove canzoni.
Sundin ha raccontato: “Tim mi ha parlato molto di Dante, di Firenze e del suo Inferno. Poi ha suonato una nuova canzone, che ha realizzato con Chris Martin. È stato ispirato da tutti questi pensieri sul Paradiso e l’Inferno. Era così bello… la parte al piano mi aveva completamente rapito. Sarà sempre speciale per me”.

Forse non molti sanno che Avici in sanscrito vuol dire letteralmente senza onde e rappresenta nel buddhismo l’ultimo livello dell’inferno.

Prima della sua prematura scomparsa, AVICII aveva completato molti dei 12 brani che compongono “TIM”, compresa “Heaven”. Tim e Chris Martin hanno inciso “Heaven” nel 2014, Tim l’ha poi conclusa nel 2016 – e, da allora, non è più stata toccata. Con l’eccezione dell’ultimo verso, che è stato aggiunto dopo la morte di AVICII, anche “Heart Upon My Sleeve (feat. IMAGINE DRAGONS)” era conclusa.

Il singolo è accompagnato da un commovente video che ritrae Avicii durante una vacanza in Madagascar con l’amico d’infanzia Awat e il regista proprio dopo l’ultimo show nel 2016 ed è visibile su https://youtu.be/fqzhtvLWefA.

Le altre canzoni erano pronte al 90%. Le rifiniture sono poi state fatte dai tre producer con cui Tim ha collaborato nel corso della sua carriera. I tre hanno seguito attentamente le istruzioni dettagliate che Tim aveva lasciato.
Il primo singolo estratto dall’album è stato “SOS (Feat Aloe Blacc)”, brano che ha raccolto oltre 260 milioni di stream raggiungendo la terza posizione della Spotify Global Top 200, oltre ad aver raggiunto la top 10 dell’airplay italiano.

Tim ha rivoluzionato lo standard della performance nella musica elettronica, definendo il suono e la struttura dell’EDM nel mondo. Nell’annunciare il suo ritiro dai palchi scrisse “Non lascerò mai la musica. Continuerò a parlare ai miei fan attraverso di essa”. Ed è quello che sta accadendo con “TIM” anche a distanza di un anno dalla sua scomparsa.

Questo disco di AVICII è, come ci ha sempre abituati, fresco e originale, e aggiunge un tassello all’eredità artistica di uno dei più amati e rispettati protagonisti della musica contemporanea.

SPIN Magazine, nella cover story che gli ha dedicato, scriveva: “TIM sottolinea la maestria di AVICII nel creare melodie indimenticabili ed effervescenti, che riflettono le idee e la struttura delle canzoni. È la quintessenza di AVICII e un’evoluzione intelligente della musica pop e dance”.