Autostrade, MIT a lavoro per sicurezza viadotti

Danilo Toninelli
Danilo Toninelli

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tramite l’Ufficio ispettivo territoriale (Uit) di Roma, con l’ausilio di esperti delle Università di Trento, Roma La Sapienza, Federico II Napoli, Politecnico di Torino e Università di Chieti, sta elaborando un documento che conterrà indicazioni omogenee e puntuali per le società concessionarie sui criteri da tenere in considerazione nella valutazione della sicurezza dei viadotti.

La necessità di stilare questo vademecum per i concessionari autostradali nasce dalle verifiche disposte dal Ministro Danilo Toninelli, ed effettuate dall’Uit di Roma, su almeno 150 viadotti sparsi sulle autostrade italiane del Centro-Sud. L’ufficio preposto del Mit ha rilevato una estrema eterogeneità nella valutazione della sicurezza da parte delle società concessionarie e ha dunque espresso la necessità di stilare delle linee guida uniche valide per tutti.

Proprio per verificare quali debbano essere le pratiche che i concessionari dovranno utilizzare per monitorare lo stato di salute dei viadotti, il Mit, sempre con l’ausilio delle università coinvolte, avvierà a fine giugno un campo prove, come “caso studio”, in seno alla rete gestita da Autostrade per l’Italia, portando a collasso il viadotto Alveo Vecchio, sulla A16 Napoli-Canosa, da tempo abbandonato.

Si tratterà di prove di inestimabile interesse scientifico, uniche nel settore, che consentiranno di studiare il comportamento reale dei viadotti in condizioni critiche di esercizio e di collasso, e daranno la possibilità di raccogliere informazioni preziose sugli standard di sicurezza, con particolare riferimento alle indagini sulle grandezze che governano la resistenza e la durabilità delle strutture, da inserire nelle linee guida ai concessionari.

Chiusure Milano Serravalle e Tangenziali: aggiornamenti

picture_aree_servizio_tesla
picture_aree_servizio_tesla

A7 MILANO-SERRAVALLE
Per lavori di pavimentazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 21:00 di Lunedì 14 Maggio alle ore 05:00 di Martedì 15 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Tortona (Km 63+647) in entrata per la sola carreggiata sud (direzione Genova). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono la deviazione del traffico in viabilità ordinaria per il successivo rientro in Autostrada ai caselli di Serravalle Scrivia (Km 84+496) per il traffico diretto a Genova e Novi Ligure (A26, Km 9+120) per quello diretto a Savona-Ventimiglia.
    Dalle ore 22:00 di Martedì 15 Maggio alle ore 06:00 di Mercoledì 16 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per Bereguardo (Km 21+431) da carreggiata sud (direzione Genova). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico al casello precedente di Binasco (Km 10+503). Contestualmente sarà chiuso al traffico il casello di Bereguardo (Km 21+431) in entrata per la medesima carreggiata sud. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo ingresso in Autostrada al casello di Gropello Cairoli (Km 30+644).
    Dalle ore 21:00 di Martedì 15 Maggio alle ore 05:00 di Venerdì 18 Maggio 2018, esclusivamente in pari orario notturno per tre (3) notti consecutive, verrà chiuso al traffico il casello di Tortona (Km 63+647) in entrata per la sola carreggiata sud (direzione Genova). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono la deviazione del traffico in viabilità ordinaria per il successivo rientro in Autostrada ai caselli di Serravalle Scrivia (Km 84+496) per il traffico diretto a Genova e Novi Ligure (A26, Km 9+120) per quello diretto a Savona-Ventimiglia. Contestualmente verrà chiuso al traffico il casello di Tortona (Km 63+647) in uscita dalla medesima carreggiata sud. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico al casello precedente di Castelnuovo Scrivia (Km 54+384).
    Dalle ore 21:00 di Venerdì 18 Maggio alle ore 02:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Castelnuovo Scrivia (Km 54+384) in entrata/uscita per/da carreggiata nord (direzione Milano). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico al casello successivo Casei Gerola (Km 49+980).
    Dalle ore 02:00 alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Casei Gerola (Km 49+980) in entrata/uscita per/da carreggiata nord (direzione Milano). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico al casello precedente Castelnuovo Scrivia (Km 54+384).

Per lavori di manutenzione impianto illuminazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 22:00 di Lunedì 14 Maggio alle ore 06:00 di Martedì 15 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Casei Gerola (Km 49+980) in entrata/uscita per/da carreggiata sud (direzione Genova). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico al casello successivo di Castelnuovo Scrivia (Km 54+384).
    Dalle ore 22:00 di Martedì 15 Maggio alle ore 06:00 di Mercoledì 16 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Casei Gerola (Km 49+980) in entrata/uscita per/da carreggiata nord (direzione Milano). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico al casello precedente di Castelnuovo Scrivia (Km 54+384).
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 17 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per Binasco (Km 10+503) da carreggiata sud (direzione Genova). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (A50, Km 21+386). Contestualmente sarà chiuso al traffico il casello di Binasco (Km 10+503) in entrata per la medesima carreggiata sud. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo ingresso in Autostrada al casello di Bereguardo (Km 21+431).
    Dalle ore 22:00 di Giovedì 17 Maggio alle ore 06:00 di Venerdì 18 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per Binasco (Km 10+503) da carreggiata nord (direzione Milano). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico al casello precedente di Bereguardo (Km 21+431). Contestualmente sarà chiuso al traffico il casello di Binasco (Km 10+503) in entrata per la medesima carreggiata nord. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo ingresso in Tangenziale Ovest allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+386).
    Dalle ore 22:00 di Venerdì 18 Maggio alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il casello di Castelnuovo Scrivia (Km 54+384) in entrata/uscita per/da carreggiata sud (direzione Genova). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico al casello precedente Casei Gerola (Km 49+980).

A50 TANGENZIALE OVEST
Per lavori di pavimentazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 17 Maggio 2018, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo dell’Interconnessione A50-A7 (Km 20+366) in entrata da Milano e Genova per carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in direzione nord allo svincolo S.S.494 Nuova Vigevanese (Km 13+901) per il successivo ingresso in carreggiata sud.
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 18 Maggio 2018, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo dell’Interconnessione A50-A7 (Km 20+366) in uscita per Milano e Genova da carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+368) per la successiva uscita da carreggiata nord.
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 17 Maggio 2018, verrà chiusa al traffico l’Area di Servizio di Assago Ovest (Km 18+720) in uscita/entrata da/per carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Gli utenti in transito potranno utilizzare in alternativa la precedente Area di Servizio Muggiano Ovest (Km 11+900) e la successiva Area di Servizio San Giuliano Ovest (Km 29+430) presenti sulla medesima tratta e direzione.
    Dalle ore 22:00 di Giovedì 17 Maggio alle ore 06:00 di Venerdì 18 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+386) da carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo successivo Quinto de’ Stampi (Km 23+820). Contestualmente verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+386) per la medesima carreggiata sud. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo ingresso in Tangenziale allo svincolo Rozzano–Quinto de’ Stampi (Km 23+820).
    Dalle ore 22:00 di Venerdì 18 Maggio alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in uscita per Rozzano-Quinto de’ Stampi (Km 23+820) da carreggiata nord (direzione A8-Laghi). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico allo svincolo S.S.35 MI-Ticinese (Km 21+368) per la successiva uscita da carreggiata sud.
    Dalle ore 22:00 di Venerdì 18 Maggio alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiusa al traffico l’Area di Servizio Rozzano Est (Km 24+485) in carreggiata nord (direzione A8-Laghi).
Gli utenti in transito potranno utilizzare in alternativa la precedente Area di Servizio San Giuliano Est (Km 29+430) e la successiva Assago Ovest (Km 18+720) presenti sulla medesima tratta e direzione.

A51 TANGENZIALE EST
Per lavori di pavimentazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 22:00 di Lunedì 14 Maggio alle ore 06:00 di Martedì 15 Maggio 2018, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in entrata/uscita da/per MI-Santa Giuliano(Km 1+367) per/da carreggiata nord (direzione Venezia-Usmate). Contestualmente sarà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da S.S.415 Paullo/San Donato MM3 (Km 1+367) per carreggiata sud (direzione A1-Bologna). I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono la deviazione del traffico allo svincolo MI-Mecenate (Km 2+594).
    Dalle ore 22:00 di Martedì 15 Maggio alle ore 06:00 di Mercoledì 16 Maggio 2018, verrà chiusa al traffico la carreggiata nord (direzione Usmate) nella tratta compresa tra l’Interconnessione A51-A4 (Km 20+650) e lo svincolo S.P.13 Agrate / Monza (Km 21+040). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico in Autostrada A4 direzione Venezia al casello di Agrate Brianza (A4, km 145+900) per il successivo rientro in Tangenziale attraverso la viabilità ordinaria allo svincolo S.P.13 Agrate (Km 21+040). In alternativa, gli utenti potranno uscire alla precedente uscita consigliata S.P.208 Carugate (Km 17+808) con analogo percorso alternativo in viabilità ordinaria.
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 17 Maggio 2018, verrà chiusa al traffico la carreggiata nord (direzione Usmate) nella tratta compresa tra l’Interconnessione A51-A4 (Km 20+650) e lo svincolo S.P.2 Vimercate Sud (Km 24+600), rami di svincolo interclusi compresi. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico in Autostrada A4 direzione Venezia al casello di Agrate Brianza (A4, km 145+900) per il successivo rientro in Tangenziale attraverso la viabilità ordinaria allo svincolo S.P.2 Vimercate Sud (Km 24+600). In alternativa, gli utenti potranno uscire alla precedente uscita consigliata S.P.208 Carugate (Km 17+808) con analogo percorso alternativo in viabilità ordinaria.
    Dalle ore 22:00 di Giovedì 17 Maggio alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, esclusivamente in pari orario notturno per due (2) notti consecutive, verrà chiusa al traffico la carreggiata sud (direzione A1-Bologna) nella tratta compresa tra gli svincoli S.P.41 Burago (Km 23+867) e S.P.13 Agrate (Km 21+040), rami di svincolo interclusi compresi. I percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono l’indirizzamento del traffico in viabilità ordinaria per il successivo rientro in Tangenziale allo svincolo S.P.13 Agrate (Km 21+040).
    Dalle ore 22:00 di Venerdì 18 Maggio alle ore 06:00 di Sabato 19 Maggio 2018, verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo in entrata da Cologno Nord / Bettolino Freddo(Km 14+525) per carreggiata sud (direzione A1-Bologna). Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede l’indirizzamento del traffico sul medesimo complesso di svincolo (Cologno Nord / MM2).
Per lavori di pavimentazione sul Viale Forlanini di competenza del Comune di Milano, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 22:00 di Martedì 15 Maggio alle ore 06:00 di Mercoledì 16 Maggio 2018, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in entrata da Aeroporto Linate (Km 4+473) per entrambe le carreggiate nord (direzione A4-Usmate) e sud (direzione A1-Bologna). l percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono l’indirizzamento del traffico sul medesimo complesso di svincolo (entrata MI-Forlanini).
    Dalle ore 22:00 di Mercoledì 16 Maggio alle ore 06:00 di Giovedì 17 Maggio 2018, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in uscita per MI-Forlanini (Km 4+473) da entrambe le carreggiate nord (direzione A4-Usmate) e sud (direzione A1-Bologna). l percorsi alternativi, indicati in loco, prevedono l’indirizzamento del traffico sul medesimo complesso di svincolo (uscita Aeroporto Linate).
A54 TANGENZIALE OVEST DI PAVIA
Per lavori di pavimentazione, verranno effettuate le seguenti chiusure:
    Dalle ore 21:00 di Lunedì 14 Maggio alle ore 05:00 di Martedì 15 Maggio 2018, verrà chiusa al traffico la carreggiata sud (direzione Genova-Casteggio) nella tratta compresa tra Disinnesto S.S.35 dei Giovi / Certosa di Pavia (Km 8+384) e Interconnessione A54-A53 (Km 5+266), rami di svincolo interclusi compresi. Il percorso alternativo, indicato in loco, prevede la deviazione del traffico in viabilità ordinaria (Strada Statale S.S.35 dei Giovi).
In caso di maltempo le lavorazioni di cui sopra potranno essere rinviate e recuperate
nel corso del primo giorno utile consecutivo, con pari modalità ed orari.

Autostrade: adeguamenti delle tariffe di pedaggio

casello-autostrada
casello-autostrada

Dal prossimo 1° gennaio 2018 entrano in vigore gli adeguamenti delle tariffe di pedaggio autostradale.
L’aggiornamento annuale delle tariffe deriva dall’applicazione di quanto contrattualmente previsto dalle Convenzioni Uniche stipulate dal 2007 in attuazione della legge di riforma del settore n. 296/2006 unitamente alle Delibere Cipe del 2007 e del 2013 che hanno stabilito le formule tariffarie e criteri di calcolo.
La successione delle norme e degli Atti convenzionali ha dato luogo a diversi regimi tariffari che tengono conto, pur con diverse modalità, dei parametri legati all’inflazione (programmata o reale), alla qualità, al recupero della produttività nonché agli investimenti in beni devolvibili effettuati.

In particolare per quanto attiene la spesa per investimenti, sono stati considerati gli importi sostenuti dalle società nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2016 ed il 30 settembre 2017, pari a 755,916 milioni di euro di cui 487,691 milioni di euro sono stati riconosciuti ai fini della remunerazione. La differenza, pari a 268,225 milioni di euro non genera alcun incremento ai sensi delle vigenti pattuizioni convenzionali.

Sulla base del quadro regolamentare vigente, ed a seguito delle verifiche istruttorie poste in essere, sono stati firmati, quindi, i Decreti Interministeriali di concerto tra il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministro dell’Economia e delle Finanze.
In particolare sono interessate dall’aggiornamento ventitré Concessionarie autostradali oltre alle tre (T.E.E.M, Pedemontana Lombarda e Bre.Be.Mi.) il cui concedente è la Concessioni Autostrade Lombarde (CAL) S.p.A..
Questi gli adeguamenti riconosciuti:
Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%; ATIVA S.p.A. 1,72%; Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,51%; Autostrada del Brennero S.p.A. 1,67%; Autovie Venete S.p.A. 1,88%; Brescia-Padova S.p.A. 2,08%; Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%; CAV S.p.A. 0,32%; Centro Padane S.p.A. 0,00%; Autocamionale della Cisa S.p.A. 0,00%; Autostrada dei Fiori S.p.A. 0,98%; Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 13,91%; Tangenziale di Napoli S.p.A. 4,31%; RAV S.p.A. 52,69%; SALT S.p.A. 2,10%; SAT S.p.A. 1,33%; Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 5,98%; SATAP S.p.A. Tronco A4 8,34%; SATAP S.p.A. Tronco A21 1,67%; SAV S.p.A. 0,00%; SITAF S.p.A. 5,71%; Torino – Savona S.p.A. 2,79%; Strada dei Parchi S.p.A. 12,89%; Bre. be. mi. 4,69%, TEEM 2,70% e Pedemontana Lombarda 1,70%.
L’incremento medio del pedaggio per i veicoli sull’intera rete autostradale, calcolato sulla base delle percorrenze 2016, risulta essere pari al 2,74%. Per oltre la metà dell’intera estensione autostradale le variazioni riconosciute risultano in linea con il tasso d’inflazione corrente. Per molteplici tratte l’effetto degli arrotondamenti non determina alcuna variazione.
Alcuni esempi. Per un riscontro si riporta l’incremento per alcune delle maggiori percorrenze autostradali applicato agli autoveicoli.
̶ Prato Est – Firenze Ovest: invariato
̶ San Cesareo – Roma Sud: da euro 1,10 ad euro 1,20
̶ Binasco – Milano Ovest: da euro 1,30 ad euro 1,40
̶ Lodi – Milano Sud: da euro 2,30 ad euro 2,40
̶ Gallarate Ovest– Vergiate-S.C.: invariato
̶ Padova Est – Venezia Mestre: invariato
̶ Milano Est – Bergamo: da euro 3,40 ad euro 3,50
̶ Roma Nord – Orte: da euro 4,40 ad euro 4,50
̶ Milano Ghisolfa – Rondissone: da euro 15,60 ad euro 16,80
̶ Firenze Sud – Firenze Scandicci: da euro 1,10 ad euro 1,20

Per alcune concessionarie sono stati riconosciuti incrementi superiori alla media di settore che trovano giustificazione in specifiche circostanze.
Per le società RAV (+52,69% Tratta Aosta Ovest – Morgex km 31,4 da euro 5,60 ad euro 8,40), Strada dei Parchi (+12,89%) e Autostrade Meridionali (+5,98%) le variazioni derivano direttamente dal riconoscimento di pronunce giudiziarie su ricorsi attivati dalle società. Tali incrementi recepiscono peraltro recuperi di adeguamenti relativi ad esercizi precedenti.

L’eventuale inottemperanza alle disposizioni giudiziarie avrebbe esposto l’Amministrazione ad un aggravio di oneri.
Ad ogni modo l’incidenza di tali incrementi risulta comunque circoscritto per via del limitato volume di traffico interessato (complessivamente 4,45% del totale della rete). Infatti i volumi di traffico delle tratte interessate, sono rispettivamente pari a: 0,11% per RAV; 2,35% per Strada dei Parchi; 1,99% per Autostrade Meridionali.

Per le Società Torino-Milano (8,34%) e Milano Serravalle (+13,91%) gli incrementi tariffari remunerano in particolar modo gli investimenti di adeguamento e potenziamento della rete eseguiti. Nello specifico l’incremento della Torino – Milano è da ricondursi in misura pari a 6,64% al parametro legato agli investimenti di adeguamento della III / IV corsia per 474 milioni di euro nel periodo 2013 – 2017.

Parimenti l’incremento della Milano – Serravalle è da ricondursi in misura pari a 10,32% agli investimenti di adeguamento e potenziamento diffusi sull’intera tratta per 188 milioni di euro nel periodo 2013 – 2017. In aggiunta la variazione di Serravalle – Milano recepisce altresì gli effetti delle misure di contenimento tariffario adottati negli anni precedenti in considerazione della situazione congiunturale.
Si ricorda che in applicazione della Direttiva Ministeriale del 31 dicembre 2014 gli incrementi tariffari adottati nel periodo 2015-2016 sono stati contenuti al fine di favorire la ripresa economica.

Tale circostanza ha prodotto dei differenziali da recuperare ,il cui ulteriore rinvio risulterebbe pregiudizievole per l’utenza, per via degli interessi generati.
Altresì, si evidenzia che i suddetti incrementi tariffari, tengono conto della intervenuto aggiornamento dei Piani Economico-Finanziari relativo al periodo 2014 – 2018 per le società Autostrada dei Fiori, Autocamionale della Cisa, SALT, SAV, Tangenziale di Napoli, Sitaf, Torino- Savona.

Ad ogni modo si evidenzia che, anche per le tratte con un incremento tariffario superiore alla media, le variazioni in termini di valore assoluto risultano come specificato di seguito
Tratte di esempio per le concessionarie Strada dei parchi, Milano Serravalle, Satap A4 e RAV:
Milano Serravalle
̶ Tratta Casei Girola – Tortona (km 15): da euro 0,90 ad euro 1,00;
̶ Tratta Binasco – Casei Girola (km 40): da euro 2,40 ad euro 2,60;
̶ Tratta Tortona – Binsco (km 54): da euro 3,20 ad euro 3,60.
SATAP A4
̶ Tratta Carisio – Balocco (km 7,6): da euro 0,90 ad euro 1,00;
̶ Tratta Rondissone – Santhia (km 46): da euro 5,50 ad euro 5,90;
̶ Tratta Novara Est – Rondissone (km 99): da euro 11,80 ad euro 12,70.

Strada dei Parchi
̶ Tratta Roma Est – Tagliacozzo (km 69): da euro 7,30 ad euro 8,20;
̶ Tratta Avezzano – Roma Est (km 96): da euro 10,10 ad euro 11,30;
̶ Tratta Roma Est – Teramo (km 167): da euro 17,50 ad euro 19,60.

Autostrade Meridionali
(ad eccezione per i veicoli di classe a dotati di telepass per i quali vige un sistema di tariffa “differenziata”, sulla concessionaria è previsto un pedaggio indipendentemente dai km percorsi ma solo a seconda della tipologia di veicolo utilizzato)

Intera percorrenza:
̶ Classe A: da euro 2,00 ad euro 2,10
̶ Classe B: da euro 2,10 ad euro 2,20
̶ Classe 3: da euro 3,70 ad euro 3,90
̶ Classe 4: da euro 4,70 ad euro 4,90
̶ Classe 5: da euro 5,30 ad euro 5,60

Per i veicoli di classe A dotati di telepass (c.d. “tariffa differenziata”)

Percorrenze Tariffa in vigore fino al 31/12/2017 Tariffa da applicare dal 1/1/2018
Fino a 5 km 0,70 euro 0,70 euro
da 5 a 10 km 0,90 euro 1,00 euro
da 10 a 15 km 1,10 euro 1,30 euro
da 15 a 20 km 1,30 euro 1,50 euro
da 20 a 25 km 1,60 euro 1,90 euro
da 25 a 30 km 1,90 euro 2,00 euro
oltre 30 km 2,00 euro 2,10 euro

.

Strade provinciali, attivati tre nuovi misuratori della velocità

Milano, 20 Luglio 2012 – Per garantire una migliore sicurezza stradale e ridurre il numero degli incidenti, causati molto spesso dalla velocità e dall’imprudenza degli automobilisti, la Provincia di Milano rende noto che, a partire da martedì 24 Luglio, saranno attivati tre ulteriori impianti misuratori della velocità:

 

1) Strada provinciale 30, Binasco-Vermezzo, Km 9+792, direzione Binasco – Comune Rosate, limite 70 Km/h

 

2) Strada provinciale 30, Binasco-Vermezzo, Km 10+097, direzione Vermezzo – Comune Rosate, limite 70 Km/h

 

3) Strada provinciale 203, Gaggiano-Binasco, km 6+032, direzione Binasco – Comune Noviglio, limite 70 Km/h

 

La scelta di utilizzare gli «autovelox», come già annunciato nella nota diffusa in occasione dell’attivazione dei primi impianti misuratori di velocità, è mirata alla sollecitazione di comportamenti virtuosi da parte degli automobilisti che, grazie a una guida molte volte spericolata, non si rendono conto dei rischi prodotti per sé e per gli altri.

La Sicurezza Stradale è un tema che riguarda tutti i cittadini, dal pedone all’automobilista, dal ciclista al motociclista. Parlare di Sicurezza Stradale vuol dire avere come obiettivo la riduzione del numero di morti e feriti come conseguenza degli incidenti della circolazione stradale.

L’Oms ci ricorda, infatti, che ogni anno nel mondo oltre un milione di persone muore in un incidente stradale e un numero compreso tra 20 e 50 milioni di persone resta ferito. Senza dimenticare che gli incidenti causati alla circolazione stradale sono la principale causa di morte tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni.

È proprio ai giovani, del resto, che la Provincia di Milano rivolge il proprio messaggio con l’intento di accentuare un atteggiamento di maggiore prudenza e senso civico alla guida dell’auto come capitato, negli ultimi anni, con diverse iniziative di comunicazione.