Lavori sulla S.P. ex S.S. 35 “dei Giovi”

lavori-in-corso
lavori-in-corso

In relazione alle attività di completamento delle barriere acustiche previste sul sovrappasso di competenza Milano-Serravalle che scavalca la Milano Meda, si rende necessario procedere alla chiusura della sp ex ss 35 “dei Giovi” tratta Milano Meda in corrispondenza della progressiva 132+500 con le seguenti modalità:

Chiusura totale della carreggiata Sud (direzione Milano): dalle ore 22.00 del 2/07/18 alle ore 5.00 del 3/07/18 e dalle ore 22.00 del 3/07/18 alle ore 5.00 del 4/07/18.

Chiusura totale della carreggiata Nord (direzione Meda): dalle ore 22:00 del 4/07/18 alle ore 5.00 del 5/07/18 e dalle ore 22:00 del 5/07/18 alle ore 05:00 del 6/07/18.

The Bernstein School of Musical Theater

audizionimail
audizionimail

La Bernstein School of Musical Theater ha annunciato le prossime audizioni per l’ammissione al percorso triennale per l’anno accademico 2018/2019: le prime date sono domenica 7 e lunedì 8 gennaio 2018 nella nuova sede dell’Accademia in via Nanni Costa a Bologna.

Nata nel 1993, la BSMT si appresta a festeggiare 25 anni di attività e per questo anniversario ha pensato di assegnare 10 borse di studio ai candidati più meritevoli.
Per andare incontro alle esigenze degli aspiranti performer, per la prima volta la commissione della BSMT si sposterà da Bologna per tenere le audizioni in altre tre città italiane:

Domenica 11 marzo – Area Dance – Via Giovanni Battista Cassinis, 33, 20139 Milano

Domenica 18 marzo – A.S.D. Silva Arte Danza e Musical – Viale Ermocrate, 131 (Ex Sahara), Siracusa

Domenica 25 marzo – Stap Brancaccio – Scuola di Teatro – Via di Acqua Bullicante, 121, 00176 Roma

Le audizioni presso la sede della Bsmt avranno invece il seguente calendario:
domenica 7 e lunedì 8 gennaio
sabato 3 febbraio
sabato 3 marzo
sabato 7 aprile

Ciascun candidato dovrà portare:
– 2 canzoni tratte da musical in inglese o in italiano a memoria di cui una lenta e una veloce. È necessario munirsi della base musicale su supporto CD. Non è previsto l’uso del microfono. Alle ragazze non è consentito portare canzoni di personaggi maschili e viceversa;
– 1 monologo in italiano a memoria tratto da un testo teatrale a scelta, classico o contemporaneo (Shakespeare, Goldoni, Ibsen, Pirandello, ecc.). Ai ragazzi non è consentito portare monologhi di personaggi femminili e viceversa;
– 1 piccola coreografia dello stile di danza conosciuto meglio (danza classica, jazz o contemporanea), se c’è una preparazione media o avanzata; per i principianti ci sarà comunque una piccola prova di movimenti coreografici. È importante portare un cambio di abiti: qualcosa di comodo (panta-jazz oppure una tuta non eccessivamente larga o lunga, scarpe da danza o calzettoni).

La commissione è composta da un rappresentante di ciascuna disciplina fondamentale e dalla Direttrice stessa della scuola che saranno disponibili per chiarire qualsiasi dubbio e dare ulteriori informazioni.
Qualora non fosse possibile presentarsi durante nessuna delle date proposte, è possibile concordare direttamente con la segreteria una giornata alternativa.

Per tutti coloro che risulteranno idonei ma non ammessi, è stato sviluppato un corso di avviamento al musical “Pre-professional training”, per lavorare insieme ad alcuni professionisti e preparare i ragazzi a sostenere le audizioni per l’anno successivo.

E’ possibile prenotare giorno e orario della propria audizione scrivendo a:
info@bsmt.it oppure telefonando allo 051.6495127

Pensione a 67 anni: il commento del Fipe

cursano
cursano

“Il lavoro di chi fatica tutto il giorno nei bar e ristoranti italiani merita pienamente di essere considerato nelle categorie delle mansioni usuranti, per questo dovrebbe essere esentato dall’innalzamento dell’età pensionabile, senza se e senza ma. Troviamo peraltro curioso che tra i lavori usuranti non ve ne sia neppure uno del mondo dei servizi di mercato”. Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi con il Vice Presidente vicario Aldo Mario Cursano, commenta duramente le ultime novità relative alla proposta del Governo di esentare quindici categorie di lavoratori dall’innalzamento automatico dell’età pensionabile a 67 anni.

“Il lavoro nei pubblici esercizi comporta una serie di attività e mansioni che richiedono sforzi fisici e usura, dallo stare in piedi al bancone del bar a preparare caffè tutto il giorno, in cucina o in sala, al trasportare carichi – prosegue Cursano -. Un impegno che si protrae spesso dalla prima mattina alla tarda sera, senza considerare i sabati, le domeniche, il Natale e le varie festività. Per garantire quella qualità e attenzione al modello di offerta e servizio fondamentali in un lavoro come il nostro, l’esenzione dall’innalzamento dell’età pensionabile dovrebbe essere doveroso, proprio come avviene per insegnanti, personale infermieristico, conduttori di convogli ferroviari, personale marittimo e tutte le altre categorie contemplate dall’esenzione, sia le undici già previste dall’Ape sociale che le quattro appena incluse. Il fatto che il Governo non abbia preso in considerazione il nostro settore ci porta a pensare che evidentemente la cultura del lavoro è ancora quella del secolo scorso nonostante i cambiamenti intervenuti nel sistema economico-produttivo”.

Street Food: A Milano cibo di strada su mezzi green

milano-street-food
milano-street-food

A Milano i sapori dello street food trovano casa. Approvata oggi dal Consiglio Comunale, con 36 voti favorevoli e un astenuto, la modifica del regolamento per la somministrazione di cibi e bevande in area pubblica, che rende definitiva la possibilità, per milanesi e turisti, di assaporare le più autentiche e gustose ricette da strada della tradizione gastronomica regionale italiana.

Una modifica che giunge al termine di una lunga sperimentazione, durata oltre un anno, iniziata con Expo.
“Terminata con successo la sperimentazione, vogliamo stabilizzare modalità di vendita e numero di operatori che possono offrire questa apprezzata esperienza di gusto a milanesi e turisti – dichiara l’assessore al Commercio e Attività produttive Cristina Tajani -. Oggi lo street food rappresenta una modalità di commercio ampiamente diffusa nelle capitali europee e mondiali che a Milano vogliamo si caratterizzi per offerta di qualità con mezzi ecologici. Come Amministrazione vogliamo incentivare quella che non è solo una scoperta dei gusti e dei sapori della nostra tradizione ma anche, e soprattutto, una occasione di lavoro per molti giovani che nello street food hanno trovato la propria opportunità commerciale e occupazionale”.

La modifica del regolamento permette di mettere bando 50 autorizzazioni della durata di cinque anni per l’esercizio dell’attività di street food all’interno del Municipio 1, che si è espresso in maniera favorevole all’iniziativa. Tutti i mezzi utilizzati (tricicli o quadricicli) dovranno presentare un’univoca veste grafica riconducibile all’assegnatario e avere una dimensione massima di 3,60 m di lunghezza per 1,70 m di larghezza, oltre ad essere eco-friendly, a trazione a pedali o assistita e a motore elettrico.

I mezzi potranno operare in tutta la città salvo che in alcune strade e piazze dove, per il contesto urbano/monumentale, rimangono comunque escluse: l’asse commerciale Piazza San Babila/Castello (Via Beltrami, Largo Cairoli, Via Dante Alighieri, Piazza Cordusio, Via Mercanti, Piazza del Duomo, Corso Vittorio Emanuele II e Piazza San Carlo). L’attività potrà svolgersi in concomitanza di tempo e luogo con fiere o mercati esistenti ma a una distanza minima di 500 metri dai medesimi.

Gli operatori dello street food potranno proporre prodotti e peculiarità alimentari provenienti da tutto il mondo ma anche i prodotti DOP, IGP, STG e PAT della tradizione e delle culture italiana e lombarda e prodotti freschi.
Le 50 autorizzazioni verranno assegnate attraverso bando pubblico nei prossimi mesi. Per i 28 operatori che hanno partecipato alla fase di sperimentazione le attuali autorizzazioni saranno prorogate fino all’approvazione delle nuove graduatorie.
Il provvedimento approvato è immediatamente eseguibile.

Festa della Donna, BikeMi, sconti e fiocchi gialli

8+marzo
8+marzo

Per la Festa della Donna, BikeMi, il bike sharing milanese, fa un regalo alle donne: tutte le bici del bike sharing saranno vestite con fiocchi gialli e le tariffe oltre la prima mezz’ora di utilizzo saranno eliminate quindi offerte gratuitamente.

Sempre riservata alle donne che vorranno sottoscrivere un abbonamento annuale l’8 marzo è stata attivata una promozione speciale: 29 euro anziché 36.

Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso alla promozione è possibile andare sul sito www.bikemi.com o sulla pagina Facebook.