YogaFestival

yoga
yoga

YogaFestival, il più importante e autorevole network di eventi Yoga in Europa, celebra la Giornata Internazionale dello Yoga, con l’evento più Yogico dell’anno: una sessione collettiva aperta a tutti a Milano, che coinvolgerà la città in un’esperienza di Yoga e Meditazione dal vivo.

Cornice dell’evento l’Arena Civica Gianni Brera, un luogo simbolo della città per tutti coloro che si sentono sportivi.

Life is Yoga, Yoga is life. Il mood che ispira il 21 giugno targato YogaFestival regalerà un’occasione unica, gratuita e aperta a praticanti di ogni età e livello, per praticare guidati da due insegnanti di grande carisma ed esperienza: Anna Inferrera e Antonio Nuzzo.

In un “esperimento” mai provato prima fonderanno Tradizione e Innovazione con una doppia pratica facile ma intensa, coinvolgente e straordinaria.

Un momento per fermarsi, prendersi del tempo, uscire dai ritmi frenetici della città e della società e regalarsi una vera esperienza di Yoga, all’insegna dei suoi veri valori, dei benefici e del benessere psico-fisico che questa disciplina trasmette da millenni a chi la pratica.

La splendida cornice dell’Arena Civica offrirà un enorme prato allestito con palco dove migliaia di tappetini potranno comodamente distendersi per respirare la splendida energia che lo Yoga è in grado di creare.

Il programma prevede:
– dalle 17.00: musica indiana sul palco con i Maestri del Conservatorio di Vicenza che accompagneranno i presenti nelle melodie celebrative dei raga, un omaggio congiunto al potere straordinario del suono e dello yoga, in questa giornata che è anche la Festa della Musica. I monaci del Matha Gitananda Asram seguiranno con l’intonazione di inni alla pace, shanti mantra e con la potenza evocatrice della recitazione del Pranava Om. La ripetizione corale del mantra predispone la mente e il cuore alle pratiche di yoga che seguiranno. Poi i saluti del Console dell’India a Milano e una puja (cerimonia indiana) di buon auspicio.

– dalle 18.30 la pratica in due tempi: Yoga Flow con Anna Inferrera (una delle maggiori rappresentati in Italia dell’innovativo Prana Vinyasa Flow Yoga) una pratica ritmata da elementi musicali e di canto, rappresentando il “futuro dello Yoga”; Meditazione con Antonio Nuzzo (tra i rappresentanti più riconosciuti in Italia il cui insegnamento affonda le radici nelle origini dello yoga ) che condurrà il pubblico in uno yoga della lentezza, da “ascoltare” mentre si ascolta se stessi. Due insegnanti diversi ma uniti dallo stesso rigore e rispetto per il senso profondo dello yoga inteso come sistema di vita e di conoscenza.
Infine un arrivederci al prossimo anno con un drink per tutti i presenti.

Lo Yoga si è dimostrato nei millenni una pratica funzionale alla crescita della consapevolezza dell’umanità al punto che dal 2014 l’Assemblea Generale dell’Onu ha proclamato il 21 giugno – solstizio d’estate – Giornata Internazionale dello Yoga, riconoscendo che lo Yoga favorisce un approccio olistico alla salute e al benessere e che una più ampia divulgazione dei benefici che è in grado di apportare andrebbe a vantaggio della salute della popolazione mondiale. Non-religioso, apolitico, adattabile ad ogni genere di società, è praticato oggi da 36 milioni di americani (dei quali 1,7 mln di bambini nel 2012) e da oltre 3 milioni di persone in Italia ed è sempre maggiore l’interesse verso il contributo che può dare anche nel favorire una crescita sana ed equilibrata dei bambini.

“Il nostro Yoga Day vuole regalare un’esperienza intensa ma facile, gratuita ma preziosa perché può davvero migliorare la vita chi partecipa. Le 1.100 persone registrate lo scorso anno lo provano. – ha commentato Giulia Borioli, Presidente di YogaFestival – “Come per tutti gli eventi che organizziamo da oltre 10 anni, il nostro obiettivo è proprio quello di far conoscere a quanta più gente possibile, adulti e bambini, giovani e meno giovani, come lo Yoga sia uno strumento semplice ma potente per aiutarci a trovare un rinnovato benessere, a livello personale e di collettività. Siamo profondamente grati al Comune di Milano per il sostegno e al Console Indiano Mr. Singh riconoscere la serietà del nostro approccio e i nostri sforzi per diffondere veri valori dello Yoga, prima e oltre le mode”.

La Giornata Mondiale dello Yoga targata YogaFestival è patrocinata da Regione Lombardia, Comune di Milano, Consolato Generale dell’India a Milano e Unione Induista Italiana. Fra i Partner: Lenovo, LifeGate Energy, Orphea, Provamel, WAMI, Water with a Mission e WellBe.

Stramilano 2018: al via le iscrizioni

MADRINA_JUSTINE MATTERA
MADRINA_JUSTINE MATTERA

Atleti amatoriali e professionisti, giovani, famiglie e bambini, appassionati della corsa di ogni età e livello, tutti pronti ai nastri di partenza domenica 25 marzo per la Stramilano 2018: la corsa non competitiva più famosa d’Italia che riunisce ogni anno migliaia di persone provenienti da tutto il mondo.

Per tutta la giornata le vie di Milano saranno invase da una folla festosa, da tanta musica e spensieratezza e sempre nello spirito di amicizia, solidarietà e sana competizione, da sempre valori fondanti della manifestazione.

Quest’anno madrina della Manifestazione sarà la newyorkese Justine Mattera, showgirl e attrice con la passione per l’Italia tanto da laurearsi a Standford con una tesi su Dante Alighieri, ma soprattutto grande sportiva. Justine, infatti, da qualche anno pratica triathlon e quest’anno correrà i 21 km della Stramilano Half Marathon: sarà la prima volta che una madrina si metterà in gioco partecipando attivamente alla gara fianco a fianco con i runners.

La corsa, come da tradizione, si svilupperà in tre grandi eventi: Stramilano 10 Km, Stramilanina 5 Km e Stramilano Half Marathon.

I primi a partire, alle ore 9.00 da Piazza Duomo, saranno i partecipanti alla Stramilano 10 Km, la maratona non competitiva dove corridori di ogni età e livello percorreranno le vie più caratteristiche della città fino all’Arena Civica “Gianni Brera”.

Alle 10.00, sempre da Piazza Duomo, partirà invece la Stramilanina, dove i protagonisti saranno i più piccoli. I mini atleti e i loro accompagnatori attraverseranno il centro storico di Milano per 5 Km, conquistando il pubblico con la loro tenerezza e simpatia.

L’arrivo è fissato per tutti all’Arena Civica, dove grandi e piccoli, potranno riprendersi dalle fatiche della corsa e godere di momenti di relax, divertimento.

Infine, alle ore 10.30 sarà la volta della Stramilano Half Marathon con partenza e arrivo in Piazza Castello. Migliaia di atleti professionisti e appassionati maratoneti si metteranno alla prova correndo a ritmo serrato sulla classica distanza di 21,097 Km.

Ekirun 2017: Per il terzo anno il Sol Levante illumina Milano

Ekirun 2017
Ekirun 2017

Si è svolta ieri mattina presso l’Arena Civica Gianni Brera di Milano, in condizioni di temperatura ideali in linea con la media stagionale, la terza edizione di EKIRUN, corsa a staffetta su strada di ispirazione giapponese organizzata da S.S.D. RCS Active Team in collaborazione con RCS Sport.

L’ekiden (dal giapponese eki, stazione, e den, trasmettere) rappresenta un evento unico nel proprio genere che raggruppa e associa allo sport i valori più sentiti dalla cultura giapponese. La gara si è articolata su un percorso ad anello tra i viali alberati di Parco Sempione, con scorci suggestivi sui monumenti storici di Milano, tra cui il Castello Sforzesco, la Triennale e l’Arco della Pace.

Oltre 1200 atleti si sono dati appuntamento sulla pista dell’Arena Civica, centro nevralgico della manifestazione “made in Japan”, nonché punto di partenza e di arrivo dell’intera competizione. I team, composti da sei runner ciascuno, hanno percorso i 42km di gara in 6 frazioni (tre «lunghe» e tre «corte», alternate: 5 km / 10 km / 5 km / 10 km /5 km / 7,195 km).

La squadra Atletica Val Brembana, prima nella categoria maschile della corsa competitiva, ha fermato il cronometro a 2 ore 14’ 54”. Le squadre Atletica Casone Noceto (2 ore 16’ 15”) e Cambiaso Risso Running Tea (2 ore 20’ 51”) sono salite sul secondo e sul terzo gradino del podio. Nella categoria femminile, trionfa il team Cus Insubria Femminile, che chiude la gara in 2 ore 58’ 20”. Dietro di loro, i team Lady Ciaparat (3 ore 37’ 00”) e Lady Road (3 ore 42’ 43”) .

Tra le staffette miste, miglior prestazione per il team Corro Ergo Sum Runners (2 ore 37’ 58”). Al secondo e terzo posto Oliver Team Misto (2 ore 41’ 23”) e Atletica Rezzato (2 ore 51’ 08”).
Spazio anche per la staffetta Lady Road, che ottengono la prima posizione nelle categoria Over 50 Femminile.

Accanto ai partecipanti alla gara certificata FIDAL, numerose anche le squadre che hanno corso la Ekirun non competitiva, tra le quali molti team aziendali, che hanno potuto prendere parte all’edizione italiana di uno degli eventi più sentiti al mondo, i cui valori fondamentali sono la lealtà, la condivisione, lo spirito di squadra e la fiducia reciproca.

Da segnalare anche la partecipazione straordinaria di Federica Fontana e Rachele Sangiuliano. La presentatrice e l’ex pallavolista hanno corso in veste di capitane delle due squadre organizzate da E.ON Energia, una delle più importanti società europee nel settore energetico ed Energy Partner dell’evento per il secondo anno consecutivo.

I vincitori e alcuni passaggi di gara_ ph. credits LaPresse

Proprio le aziende hanno risposto positivamente a Ekirun, dimostrando apprezzamento per un evento in grado di coniugare l’active lifestyle con il mondo del lavoro. Tra le società che hanno gareggiato: E.ON, Brooks, Samsung, IW Bank, Lierac, Randstad, CST e Building Energy.
Tra i team che hanno preso parte alla giornata “made in Japan” i cadetti dell’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, capitanati dal comandante Generale Virgilio Pomponi, che, insieme alle staffette in carrozzina dell’Associazione Maratonabili, hanno mostrato tutto il proprio entusiasmo nei confronti di un evento incentrato sulla solidarietà e sulla volontà di stare insieme.

Durante la giornata, i podisti hanno potuto apprezzare l’atmosfera nipponica ricreata dal ritmo potente di un gruppo di suonatori di tamburi tradizionali taiko. Non poteva mancare l’emozionante passaggio del tasuki, la fascia tracolla da passare al compagno, testimone delle gare di ekiden e simbolo di continuità e dell’unione indissolubile tra squadre. Come da tradizione, i trofei – consegnati ai vincitori da splendide ragazze in kimono – sono stati realizzati sotto forma di origami.

Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events RCS Active Team, ha commentato: “Anche quest’anno siamo riusciti a centrare l’obiettivo, grazie allo sport abbiamo trasmesso dei valori importanti in un clima di festa. Non possiamo che essere soddisfatti del risultato ottenuto”.

Alcune curiosità: il runner più giovane è stato Andrea Lanfredi di soli 16 anni mentre il più anziano è stato Terzo Butelli di 75 anni. La partecipante più giovane è stata Arianna Zoppolato, 17 anni d’età, mentre la più adulta è stata Teresa Caffesi di 69 anni.

“Expo per lo Sport” – Terza edizione

Expo_per_lo_sport
Expo_per_lo_sport

Cinque giorni di attività per avvicinare allo sport i bambini dai 4 ai 14 anni e contrastare l’abbandono della pratica in età adolescenziale.

Torna per la sua terza edizione “Expo per lo Sport” che, dall’11 al 15 ottobre, riempirà l’Arena Civica di Milano di ragazzi e famiglie. La manifestazione riparte dalla grande partecipazione dello scorso anno, quando furono in 20mila a prenderne parte, e punta a raggiungere ancora più giovanissimi: sono, infatti, 15mila gli studenti attesi nei tre giorni dedicati alle scuole (da mercoledì 11 a venerdì 13) e oltre 30mila le persone che si aspetta passeranno dall’Arena per il fine settimana aperto a tutti.

Protagonisti assoluti dell’evento – fortemente voluto dal Comune di Milano e organizzato insieme all’Ufficio Scolastico per la Lombardia AT di Milano, il Coni Lombardia e la Scuola di Scienze motorie dell’Università degli Studi di Milano, con la regia di DNA Sport Consulting – saranno i bambini e lo sport.
Nato per tradurre nel linguaggio dei ragazzi i valori positivi dello sport, “Expo per lo Sport” è strutturato per avvicinare alla pratica sportiva: più di 30 le postazioni che saranno allestite per far provare le diverse discipline, grazie alla presenza delle federazioni e delle società sportive del territorio.

Si va dal pattinaggio al ciclismo, dallo skate all’hockey, fino alla vela, passando per calcio, basket, pallavolo, ma anche ginnastica artistica, atletica e arti marziali.

Per il primo anno, Decathlon sarà presenter partner dell’iniziativa e realizzerà due aree che contribuiranno all’esperienza dei ragazzi: la Decathlon Agorà che ospiterà spettacoli, esibizioni, musica e intrattenimento, naturalmente sportivo, e la Decathlon Game Area dove sarà possibile provare le diverse attrezzature sportive.

Un’altra area all’interno dell’Arena Civica sarà caratterizzata dalla presenza dei personaggi dei cartoni animati più amati di Nickelodeon, media partner dell’evento insieme a Sky Sport: nella NickyHome saranno proprio loro a condurre i ragazzi in divertenti percorsi e attività motorie per avvicinare all’attività anche i bambini più piccoli.

Ma “Expo per lo Sport” sarà anche un’occasione di solidarietà: la manifestazione, infatti, sostiene le attività di ActionAid per il diritto all’istruzione in Italia.

Al via la nuova stagione di ‘CorriMi’

CorriMi
Non è ancora primavera ma già scalpita la nuova stagione di ‘CorriMI’, ricca di novità.

Il cuore di CorriMI è sempre lo stesso: offrire ai runner milanesi la possibilità di usare al meglio i parchi di Milano per le loro corse. Questi sono ormai diventati delle palestre a “cielo aperto” complete di ogni servizio utile per allenarsi, mantenersi in forma e vivere la città da runner.

CorriMI è un progetto realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Milano e del Comitato Provinciale FIDAL Milano. L’obiettivo è quello di riunire tutti gli appassionati di corsa, di qualunque livello e preparazione, in una grande community che possa sfruttare al meglio i servizi che la città mette a loro disposizione, come i parchi mappati e i servizi dei centri sportivi adiacenti.

Sono 7, infatti, i parchi cittadini che nel corso degli ultimi tre anni sono stati mappati e dotati di indicazioni chilometriche misurate del percorso: Sempione, Montanelli, Trenno, Forlanini, Lambro, Montestella (Montagnetta di San Siro) e Parco delle Cave.

Con la CorriMI Card, a soli 10 euro l’anno, è possibile utilizzare gli spogliatoi e le docce di quattro impianti per correre in tutta tranquillità, lasciando al sicuro i propri effetti personali e trovare il conforto adeguato per il dopocorsa: Arena Civica per il Parco Sempione, Centro Saini per il Parco Forlanini, Palestra Capelli e Sforza per il Parco di Trenno, Palabadminton per il Parco Montestella.

“Lo scorso anno sono state circa 1.600 le tessere CorriMI  – dichiara l’assessora allo Sport Chiara Bisconti – e puntiamo a incrementare ulteriormente questa cifra. Sono fiera di questo progetto che abbiamo fortemente voluto e che mette in rete la grande comunità dei runners milanesi. Abbiamo creato un nuovo servizio che ora ha le gambe, è il caso di dirlo, per continuare da solo”.

CorriMI significa anche allenamenti collettivi con la presenza di grandi esperti di corsa. Da marzo a novembre sono previsti 16 incontri (il sabato mattina), 8 in pista e 8 nei parchi. Ad ogni allenamento un esperto di corsa proporrà un programma di lavoro specifico, darà consigli e metterà a disposizione la propria esperienza. Primo appuntamento sabato 12 marzo all’Arena Civica con il coach Giorgio Rondelli, già allenatore di campioni olimpici e mondiali quali Alberto Cova e Francesco Panetta. Sabato 18 giugno toccherà invece al campione olimpico di marcia Maurizio Damilano (Centro XXV Aprile).

Novità anche per il sito www.corrimi.com che da quest’anno ospiterà anche un blog che raccoglierà pensieri, parole e umori della Milano che corre. Sarà attivato anche un servizio di newsletter e verrà implementata l’attività social con il gruppo CorriMI già presente su Facebook.