Guappecarto’: “Sambol – Amore Migrante”

 Guappecartò_ph-Yuma-Migliaccio

Guappecartò_ph-Yuma-Migliaccio

Durante quest’anno, l’ensemble ha presentato al pubblico italiano l’ultimo album “Sambol – Amore Migrante” in oltre 20 club e teatri italiani, registrando ad ogni data il tutto esaurito e ricevendo lunghe standing ovation.

“Sambol – Amore Migrante” è un album strumentale (prodotto da Stefano Piro) composto da 9 rivisitazioni delle opere di Vladimir Sambol, compositore degli anni ’30 nato a Fiume ed emigrato in Svezia dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il disco, registrato alle “Officine Meccaniche” di Milano e missato da Laurent Dupuy (vincitore di due Grammy Awards), nasce dall’incontro con la figlia di Sambol, Mirjam Sambol Aicardi, che rimane impressionata dai live dei Guappecarto’ e li invita a ripercorrere il repertorio del padre. Al suo interno sono presenti collaborazioni con Vincent Segal (violoncello), Daniele Sepe (sassofono), Marzouk Mejri (daf e tar) e di tanti altri musicisti di fama internazionale.

Dall’album sono stati estratti i singoli “Vlado” (https://youtu.be/Kw1AtOlLucE), ispirato alla composizione “Sei stata la mia vita”, recuperata dall’archivio del compositore croato e reinterpretata dal gruppo musicale secondo il loro stile, e “Balkanika”, che racconta con il suo sound malinconico il viaggio che Vladimir Sambol ha dovuto compiere per scappare da Fiume, devastata dalla guerra.

Il video musicale di quest’ultimo brano (https://youtu.be/W96BFWd1lLs) ha vinto il Grand Prix of Animation al “Farcume: Festival Internacional De Curtas-Metragens De Faro” a Faro (Portogallo), ha ricevuto menzioni speciali dalla giuria dei concorsi “Cartoon Club, Festival internazionale del cinema d’animazione, fumetto e games” di Rimini (Italia) e “Chaniartoon – International Comic & Animation Festival” di Chania (Grecia) ed è stato nominato in tantissimi altri premi internazionali in Italia, Spagna, Portogallo, Romania e Russia.

Questa la tracklist di “Sambol – Amore Migrante”: “Vlado”, “Tango (Invocazione)”, “Amore Migrante”, “Chance”, “Balkanika”, “Sorgen”, “Anonimus Fiumanus”, “Cvijetak”, “Vagabondo Pensiero”.

Davide “Boosta” Dileo: “Facile”

Boosta69_foto di Davide D'Ambra
Boosta69_foto di Davide D’Ambra

Domani, venerdì 30 ottobre, esce “FACILE”, il nuovo album da solita di DAVIDE “BOOSTA” DILEO (tastierista e co-fondatore dei Subsonica) disponibile in formato CD, Vinile e su tutte le piattaforme digitali (per l’etichetta Warner Music Italy).

“Facile” è un disco che ha, nel suo DNA, la predisposizione ad accompagnare gli stati d’animo, perché Boosta, per primo, l’ha composto sfruttando il proprio. «L’ascoltatore, come sempre dovrebbe essere, ne farà l’uso che preferisce – racconta Davide “BOOSTA” Dileo – La musica è importante. Forse non accenderà più rivoluzioni culturali e sociali come succedeva nel secolo scorso. Ma rimane uno degli strumenti più potenti di comunicazione. Con gli altri. Con sé stessi».

“Facile” è un disco suonato con gli strumenti. Un racconto intimo, che non ha fretta né ansia. Composto, arrangiato e suonato interamente da “Boosta”, l’album è figlio delle ispirazioni e delle suggestioni scaturite nei mesi scorsi (tra i più strani e dolorosi per l’umanità) ed è cresciuto nel silenzio del Torino Recording Club, lo spazio privato di Boosta. Il disco contiene al suo interno 12 composizioni inedite nate dall’unione di melodie, pianoforti ed elettronica.

Questa la tracklist di “FACILE”:
1. “Fiducia”
2. “Lacrime di San Lorenzo”
3. “Nella nebbia per mano”
4. “Diva”
5. “Sulle dita”
6. “La danza delle api”
7. “Una vecchia mappa”
8. “Nello spazio abbracciati”
9. “Autoritratto”
10. “Amore per le geometrie”
11. “Daimon”
12. “Istruzioni per un abbandono”

Da oggi, inoltre, è disponibile sui canali ufficiali di BOOSTA e di Warner Music Italy il video del brano “Autoritratto”, girato da Valentina Pozzi. Il video, visibile al seguente link https://youtu.be/kWS5tjoDsGY, vanta la partecipazione della grande pattinatrice artistica sul ghiaccio, Valentina Marchei, che per l’occasione si esibisce con i pattini in linea.

Peo Alfonsi, nuovo album strumentale “Nubivago”

Peo-Alfonsi-1-foto-di-Alessio-Belloni
Peo-Alfonsi-1-foto-di-Alessio-Belloni

Peo Alfonsi

Il nuovo album strumentale “Nubivago” dal 19 giugno in tutti i digital store

Da venerdì 19 giugno disponibile in tutti i digital store “Nubìvago” (PlayAudio), il nuovo album strumentale del chitarrista e compositore Peo Alfonsi.

«Nubìvago è l’uomo che vaga tra sogni e idee. Ogni tanto si ferma e prova a trasformare in realtà uno dei suoi sogni, per poi riprendere a vagare. È una metafora del musicista, della creatività umana. – commenta Peo Alfonsi – Questo album rappresenta per me la realizzazione di un sogno: un insieme di composizioni originali suonate da solo con la mia chitarra. Sogno accarezzato per anni e mai fino ad oggi realizzato».

Il CD ha la particolarità di contenere i testi dei 14 brani strumentali. L’interprete ha scritto, per ciascuna composizione, un testo che immagina essere adatto a ciascun brano.

Il cd è acquistabile a questo link: https://bit.ly/3cD4F4m

Chitarrista e compositore di origine sarda (nato ad Iglesias) da sempre affianca agli studi classici – che lo hanno portato a diplomarsi col massimo dei voti in chitarra classica – un profondo interesse per il jazz e la musica popolare.

Ha collaborato per anni con il compianto Andrea Parodi (ex voce dei Tazenda) di cui è stato chitarrista e arrangiatore.

Ha collaborato per oltre 10 anni con il leggendario chitarrista americano Al Di Meola che di lui ha dichiarato: “Peo Alfonsi is one of the most sensitive and wonderfully expressive guitar players in this new generation I have heard in a long time. His creativity with his modern approach to playing has created his own expressive uniqueness one should hear…”

Con Al Di Meola ha suonato sia col quartetto new world simphonia che in numerosi altri progetti, in particolare in duo esibendosi in tutto il mondo.

Ha inoltre collaborato con molti altri musicisti di fama internazionale come Pat Metheny, Gonzalo Rubalcaba, Norma Winstone, Kenny Wheeler, Noa e tantissimi altri.

Ha registrato numerosi CD per etichette come Egea Records, Inakustik, Abeat records, Phone e tante altre.

Ha tenuto concerti in più di 50 nazioni, in molti dei festival e teatri più prestigiosi del circuito internazionale di classica, jazz e world music.

Attivissimo compositore ed arrangiatore, insegna chitarra jazz e storia del jazz al Conservatorio di Verona, città dove risiede da quando ha lasciato la sua amata Sardegna.