Cristiano Godano: “Mi ero perso il cuore”

Cover-album_Cristiano-Godano
Cover-album_Cristiano-Godano

“Mi ero perso il cuore” (Ala Bianca Group / Warner Music) è il primo album solista di CRISTIANO GODANO, uscito a giugno 2020, un disco attuale che ha il coraggio della paura e esibisce questa poetica vulnerabilità.
È disponibile in digitale, in CD e doppio Vinile da collezione 180gr.

Questa la tracklist: La mia vincita, Sei sempre qui con me, Ti voglio dire, Com’è possibile, Lamento del depresso, Ciò che sarò io, Ho bisogno di te, Dietro le parole, Padre e figlio, Figlio e padre, Panico, Nella natura, Ma il cuore batte.
La versione in vinile contiene la bonus track “Per sempre mi avrai”.

“Mi ero perso il cuore” è stato accompagnato da tre singoli: “Ti voglio dire” (qui il video: https://youtu.be/TZ1ZbkolkSI), che ne ha anticipato la pubblicazione, e in seguito “Com’è possibile” (qui il video: https://youtu.be/hj3isQuKnno) e “Ho bisogno di te” (qui il video: https://youtu.be/MNh_zzdKpZ8), attualmente in radio.

Il tour di Cristiano Godano per presentare “Mi ero perso il cuore” (Ala Bianca Group / Warner Music), inizialmente previsto a partire da novembre 2020, è stato sospeso a causa delle norme vigenti, dovute all’emergenza sanitaria. Verrà recuperato a data da destinarsi.

È possibile chiedere il rimborso dei biglietti, per le date del tour in cui era prevista una prevendita. Per la data del 27 novembre alla Stazione Birra di Roma e del 16 gennaio al Teatro Pergine di Pergine (Trento) il rimborso si può richiedere presso il circuito locale di prevendita. Per la data del 5 dicembre al Hall di Padova, del 4 gennaio al Teatro Politeama Pratese di Prato e del 15 gennaio al Teatro Superga di Torino il rimborso è disponibile su Ticketone.it (https://www.ticketone.it/campaign/covid-19/).

Cristiano Godano: “Ho perso il cuore”

CRISTIANO GODANO_foto di GUIDO HARARI
CRISTIANO GODANO_foto di GUIDO HARARI

Da domani, venerdì 26 giugno, sarà disponibile in digitale, CD e doppio vinile da collezione 180gr “MI ERO PERSO IL CUORE” (Ala Bianca Group / Warner Music), il primo album solista di CRISTIANO GODANO, ‘una collezione di canzoni che raccontano i demoni della mente’, un disco attuale che ‘ha il coraggio della paura e esibisce questa poetica vulnerabilità’.

“Mi ero perso il cuore” contiene 13 tracce ed è stato prodotto da Luca A. Rossi e Gianni Maroccolo con Cristiano Godano. Testi e musica di Cristiano Godano. Nell’album hanno suonato, oltre a Godano, Gianni Maroccolo, Luca A. Rossi e Simone Filippi.
Questa la tracklist: La mia vincita, Sei sempre qui con me, Ti voglio dire (primo singolo, qui il video: www.youtube.com/watch?v=TZ1ZbkolkSI), Com’è possibile, Lamento del depresso, Ciò che sarò io, Ho bisogno di te, Dietro le parole, Padre e figlio, Figlio e padre, Panico, Nella natura, Ma il cuore batte.
La versione in vinile contiene la bonus track Per sempre mi avrai.

Da domani sarà in radio “Com’è possibile”, il nuovo singolo estratto dall’album, un brano che mette l’umanità sul banco degli imputati, citando Bob Dylan “La risposta è lassù / e soffia nell’aria / Quante strade dovrà / di nuovo percorrere / un uomo?”.
Il video del singolo sarà online sempre da domani sul canale Youtube ufficiale di Cristiano Godano. Con la regia di Lorenzo Letizia, girato al Sonus Factory di Roma, si avvale di immagini di sommosse e catastrofi naturali, per delineare “la bestia” che abita l’uomo, chiudendosi con un riferimento alle recenti proteste in nome di George Floyd (“I Can’t Breathe”) che diventa paradigmatico di una convivenza sempre più complicata dell’uomo con il pianeta terra.

Il 2 luglio Cristiano Godano sarà ospite nel cortile della Galleria D’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, esibendosi in un mini live e approfondendo il nuovo album e temi di attualità con Nicola Ricciardi, direttore artistico delle OGR di Torino (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, verrà trasmesso in streaming sul canale YouTube della GAMeC). Inoltre presenterà il suo libro “Nuotando nell’aria” il 16 luglio al Circolo dei Lettori di Novara e il 18 luglio al Festival Auronzo Aperta di Auronzo di Cadore (BL). Il 26 luglio sarà ospite della Villa Campolieto di Napoli, all’interno del Festival delle Ville Vesuviane, con il poeta Davide Rondoni per uno spettacolo fra musica e poesia.

“302010 MK²LIVE”

Marlene Kuntz_foto di Michele Piazza
Marlene Kuntz_foto di Michele Piazza

Oggi sabato 20 giugno, esce “302010 MK²LIVE”, il doppio vinile da collezione dei MARLENE KUNTZ: due imperdibili LP 180gr. con le registrazioni live del tour per i 30 anni di carriera!

Questo speciale cofanetto, che esce in occasione del Record Store Day 2020, prende il nome dal tour 302010 MK², con cui l’anno scorso i Marlene Kuntz hanno celebrato 30 anni di carriera e 20 anni dall’uscita di “Ho ucciso paranoia” (1999), con concerti in 10 location d’Italia.

Ogni live era diviso in una prima parte acustica e in una seconda parte elettrica: questa dicotomia viene mantenuta anche nell’imperdibile cofanetto. Il primo LP è dedicato ai brani che più si sono prestati ad essere riarrangiati in chiave acustica, a partire da “Lieve” (Catartica, 1994) fino a “Osja, amore mio” (Nella tua luce, 2013), il secondo LP contiene le tracce dalla verve elettrica dell’album “Ho ucciso paranoia”.

«Questo doppio album è una fotografia completa e quasi del tutto esaustiva di chi sono diventati i Marlene Kuntz dopo 30 anni di attività: una band in grado di dimostrare una attitudine eterogenea fatta di suoni tanto aggressivi e elettrici quanto di delicatezze sofisticate ma altrettanto intense» raccontano i Marlene Kuntz.

MARLENE KUNTZ, un nome consolidato, portabandiera dell’Alternative Rock italiano, band fedele alle proprie origini e al contempo capace di superare con successo la prova del tempo, elegante e insieme capace di arrivare con forza ad un grande pubblico, cresciuto con loro e che continua ad amarli e a seguirli, dal vivo come su disco.

Intanto il frontman dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano, si prepara a uscire il 26 giugno con il suo primo album solista di inediti “Mi ero perso il cuore” (Ala Bianca Group / Warner Music).