Antonello Giannelli a 24Mattino su Radio 24

Antonello Giannelli
Antonello Giannelli

Antonello Giannelli (associazione nazionale presidi) a 24Mattino su Radio 24: “Scuola, mancano indicazioni su numero ore da erogare. Sabato: né problema né soluzione”

Piano scuola “Ci aspettavamo delle indicazioni specifiche ad esempio su livello minimo di servizio, si demanda tutto a dei tavoli regionali composti da tantissime persone che avranno difficoltà a dar risposte concrete e operative”. Così Antonello Giannelli, presidente Associazione nazionale Presidi a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. La scuola il sabato “ci sono già scuole che lo fanno, non è né un problema né una soluzione, quello che conta è il numero di ore di lezione effettivamente erogate su questo mancano indicazioni, dal documento non riesco a capire se è possibile apportare uno sconto al numero di ore complessive purché garantite a tutti oppure no, non cambia nulla farlo in cinque o sei giorni”. A proposito dell’autonomia Giannelli specifica che “ non è mai decollata per mancanza di risorse e di libertà di gestione dei dirigenti scolastici del personale delle risorse economiche e logistiche, in modo più chiaro di come è stato fatto negli ultimi vent’anni, su questi due punti purtroppo non ci siamo”.

 

Radio 24: a 24 Mattino Sebastiano Ardita (Csm)

Sebastiano Ardita
Sebastiano Ardita

Sebastiano Ardita (consigliere Csm) a 24Mattino su Radio 24: “Boss scarcerati, segno che il sistema non tiene più”

“E’ un sistema penale che è andato in crisi nel suo elemento centrale e cioè nell’esecuzione penitenziaria. Sono usciti moltissimi boss e ciò dà l’impressione che non tenga il sistema. Questo è il punto”. Così Sebastiano Ardita, consigliere del Csm, a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24 sulle scarcerazioni degli ultimi mesi. E riferendosi al caso di Massimo Carminati, l’ex Nar scarcerato per decorrenza dei termini di carcerazione preventiva, il magistrato ha aggiunto: “Occorre una riforma che renda più semplice tutto il sistema penale, perché i cittadini comunque non capiranno la circostanza per cui un personaggio ritenuto pericoloso venga scarcerato per motivi di forma. E’ incomprensibile per i cittadini, quindi una riforma va fatta e in modo sostanziale. E’ un sistema penale che è in sofferenza perché ci sono moltissimi reati e si paga per molto poco”.

Sebastiano Ardita (consigliere Csm) a 24Mattino su Radio 24: “Boss scarcerati sanzioni giudici? Errori vanno puniti”

Servono sanzioni per i giudici in caso di scarcerazione di boss o criminali di spicco? “Ci sono responsabilità è ovvio, abbiamo una sezione disciplinare molto rigorosa che si occupa anche di queste cose. L’errore umano va punito senza sconti, ma va tenuto in considerazione l’errore di sistema, perché noi abbiamo un sistema sbilanciato”. Così Sebastiano Ardita, consigliere del Csm a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24.

Sebastiano Ardita (consigliere Csm) a 24Mattino su Radio 24: “Carceri, rivolte non sono avvenute per caso”

“Ho detto che ‘bisogna capire se le carceri sono ancora sotto il controllo dello Stato’ sulla base di dati che denunciano un’impennata dei reati commessi in carcere e un’impennata del disagio in carcere. Di certo il controllo della sicurezza è insufficiente e molto più carente rispetto al passato. Dunque bisogna interrogarsi perché le rivolte non sono avvenute per caso, sono avvenute perché c’erano condizioni che non hanno consentito il controllo delle carceri, altrimenti non sarebbero avvenute”. Così Sebastiano Ardita, consigliere del Csm a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24 a proposito delle rivolte nei penitenziari.

 

Claudio Cancelli (sindaco di Nembro) a 24Mattino su Radio 24

Claudio Cancelli
Claudio Cancelli

Claudio Cancelli (sindaco di Nembro) a 24Mattino su Radio 24: giusto cercare verità ma più importante imparare dagli errori fatti, ancora oggi abbiamo dati sbagliati

“E’ mancata la coesione solidale dei due livelli istituzionali che gestiscono la salute: governo e Regione. E’ giusto cercare la verità ma ancora più importante imparare dagli errori fatti, anche nostri. Governo e Regione avevano la responsabilità di decidere insieme entrambi erano coinvolti ma ognuno aspettava l’altro, dovere comune era ascoltare l’Istituto Superiore di Sanità” Lo ha detto Claudio Cancelli, sindaco di Nembro a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Oggi, con i dati aggiornati, il rapporto dei morti di Covid19 ufficiali rispetto a quelli reali è di 2,5 volte, si evidenzia una forte difficoltà a lavorare dati frammentati, spesso sbagliati seppur semplici. Ancora oggi, per esempio sulle date dei decessi, il sistema sanitario regionale della Lombardia ci fornisce dati sbagliati”.

Coronavirus: inutile la corsa ai supermercati

Matteo Mauri
Matteo Mauri

Mauri (vice Interno) a 24Mattino su Radio 24: Coronavirus, corsa ai supermercati? “Inutile, non c’è la guerra nucleare”

Coronavirus, corsa ai supermercati? “Inutile, non c’è la guerra nucleare” Così Matteo Mauri, vice ministro all’Interno a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. “I negozi alimentari sono e rimarranno aperti. Non mancheranno pane, pasta e sale. Non serve svuotare gli scaffali, anzi produce effetti contrari e crea il problema di chi ha molto e chi niente. Possiamo rassicurare tutti, non c’è la guerra nucleare, non bisogna andare in un rifugio per dieci anni”

Sileri (vice Salute) a 24Mattino su Radio 24: “Coronavirus, in Italia tamponi anche su asintomatici”

Coronavirus, “La differenza con gli altri paesi europei è che noi abbiamo fatto tamponi anche alle persone asintomatiche, facciamo i tamponi a tutti i contatti per cercare di limitare e circoscrivere l’eventuale infezione” Così Pierpaolo Sileri, vice ministro Salute a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. “Noi abbiamo fatto un numero di tamponi tra le sei e dieci volte maggiore rispetto altri paesi europei, perché abbiamo utilizzato una precauzione in più. Abbiamo sempre cercato di fare qualcosa in più”