Scontro treni, MIT: puntiamo a costituirci parte civile

incidente sulla linea ferroviaria Andria-Corato
incidente sulla linea ferroviaria Andria-Corato

“In merito all’udienza preliminare del processo per l’incidente sulla linea ferroviaria Andria-Corato del 2016, va precisato innanzitutto che il Mit non ha competenza né sull’infrastruttura né sul servizio, dato che il concedente è la Regione Puglia. L’Avvocatura dello Stato distrettuale di Bari, d’altronde, ha svolto in modo corretto le proprie funzioni indipendentemente dall’indirizzo politico”. Lo dice il Mit in una nota.

“Peraltro, una volta eventualmente esclusa la responsabilità civile, il Ministero potrà valutare di schierarsi ancora più concretamente al fianco delle vittime, costituendosi parte civile in sede dibattimentale, allo scopo di favorire un pieno accertamento dei tragici fatti di due anni fa.

Inoltre, il dicastero sta vagliando se vi siano i presupposti per intervenire sulla concessione ed è in contatto costante con l’associazione Astip e con la sua coraggiosa presidenza. Chiediamo infine alla Regione Puglia di verificare attentamente il livello degli investimenti effettuati per migliorare il servizio di trasporto su ferro e renderlo finalmente all’altezza dei migliori standard del Paese”, chiude la nota.