I ragazzi di ieri

Tabaccobruciato
Tabaccobruciato

“I RAGAZZI DI IERI”, il primo singolo tratto dal nuovo album dell’artista Tabaccobruciato “BELLO DOVE STAVANO GLI HIPPIES

Il brano è “scanzonatamente generazionale” e la generazione di cui si parla è quella degli attuali 50-60enni.

La musica riecheggia il rock più orecchiabile, mentre il testo racconta di come sono oggi le persone cresciute nell’epoca a cavallo tra gli anni sessanta e i settanta, piena di tutto e del contrario di tutto.

E’ una canzone fatta di illusioni, disillusioni, frenesia e stanchezze, caratterizzato dal suono dell’organo Hammond e dal gioco delle chitarre che si sovrappongono, con timbriche ed intenzioni diverse

Il brano è tratto dall’album “BELLO DOVE STAVANO GLI HIPPES”, quarto lavoro discografico di Tabaccobruciato, pubblicato dall’etichetta discografica Ultra Sound Record.

Il disco contiene 11 brani, eseguiti dal nucleo storico del gruppo: Stefano Bertolotti (batteria e percussioni), Roberto Re (basso), Alessandro Balladore (chitarre), Lorenzo Bovo (tastiere) e Giorgio Angelo Cazzola (voce) col supporto delle le voci femminili di Nadia Braito e Karoline Taraldsøy.

TABACCOBRUCIATO è l’alter ego musicale di Giorgio Angelo Cazzola.
Il nome è un omaggio al colore delle chitarre che hanno caratterizzato l’epopea del primo blues, il tobacco sunburst.  Tabaccobruciato ha realizzato tre album: “Punto e basta”, “Arte povera o povera arte?” e “Buena vida”, prodotti per l’etichetta indipendente Ultra Sound Records, specializzata in blues e jazz. Le canzoni di Tabaccobruciato sono caratterizzate da una forte impronta melodica; i testi, a volte velati di ironia, descrivono la realtà di tutti i giorni.

 

Nel web:

Sito web: http://www.tabaccobruciato.com/

Facebook: https://www.facebook.com/Tabaccobruciato/?fref=mentions