EA7 Emporio Armani Olimpia Milano – Banco di Sardegna Sassari

Assago (Milano), 31 maggio 2015 di Stefano Daprile. Le scarpette rosse hanno altre facce e un altro inizio rispetto 2 giorni fa. Un Moss in stato di grazie e la voglia di riscatto di Gentile costringono Sacchetti già al timeout a metà frazione con Milano che comincia le prove di fuga sul 14 a 6. Si riprende con un gioco da 4 punti ancora di Moss, e la quasi tripla di Melli che lancia l’Emporio sul +14 prima del decollo di Elegar che completa l’alley-oop chiamato da Hackett del +17, preludio del 27 a 11 di una prima frazione completamente dominata da Milano.

Si riprende con il valzer dei cambi che inverte completamente i valori in campo. Sassari, guidata dalla vivacità di Sosa, costruisce un controparziale di 2 a 12 che rimette il Banco nuovamennte in gioco. Coach Banchi corre ai ripari, togliendo subito i confusionari Ragland e Brooks e ripristinando il quintetto alle origini, e Milano torna sopra in doppia cifra facendo leva sui muscoli di Samuels, anche se la tripla sul finale di Vanuzzo manda le squadre negli spogliatoi più vicine, sul punteggio di 42 a 35.

Nella ripresa l’intensità e i contatti crescono notevolmente. I protagonisti sono gli stessi dell’inizio del match. Gentile, facendo gioco su tutta la sua classe e potenza, e Moss, vero fattore aggiunto nell’attacco biancorosso nella serata. Milano costruisce un nuovo allungo sul +14 e nonostante il solito Sosa chiude il periodo sopra con un incoraggiante 64 a 52.

La tripla del capitano in avvio di ultima frazione dice +15. Qualunque squadra tirerebbe i remi in barca, ma non Sassari che continua a lottare su ogni pallone e non si scompone nemmeno davanti all’Haka “Bruno Bruno” del pubblico del Forum. Ma la seconda tripla di Gentile del nuovo +15, questa con 3 minuti abbondanti di gioco, dice che le squadre possono iniziare ad attraversare il Tirreno in perfetta parità. Milano vince 84 a 71 e può concentrarsi sulle prossime due battaglie, sicuramente punto a punto, che ci saranno in terra sarda. Tornare al Forum con almeno un’altra vittoria è l’obiettivo minimo.

Pagelle: Ragland 5 – Brooks 5 – Gentile 8 – Gigli n.e. – Cerella 6,5 – Melli 6 – Kleiza 5 – Elegar 6,5 – James n.e. – Hackett 7 – Samuels 7 – Tabu 5,5 – Moss 7,5