Viva la libertà

Con Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Valeria Bruni Tedeschi, Michela Cescon, Anna Bonaiuto, Judith Davis, Eric Trung Nguyen, Andrea Renzi, Gianrico Tedeschi, Giulia Andò

Regia di Roberto Andò

Commedia drammatica, Italia, 2013

18 maggio 2013, di Elisa ZiniViva la libertà è il nuovo film di Roberto Andò che racconta la crisi di Enrico Oliveri, un ipotetico leader del primo partito di opposizione in Italia.

In competizione per l’imminente campagna elettorale i sondaggi lo danno perdente, con un minimo storico del 16% di preferenze. Contestato anche durante il congresso del suo partito Enrico decide di fuggire per qualche giorno dall’Italia e dai suoi impegni istituzionale rifugiandosi in Francia a casa di una sua vecchia conoscenza, Danielle, Valeria Bruni Tedeschi, della quale è stato innamorato in gioventù.

Andrea Bottini, uno splendido Valerio Mastandrea che non sbaglia un film, suo fedele collaboratore, cerca di celare l’accaduto sia all’interno del partito sia ai giornalisti e all’opinione pubblica. Decide di incontrare Giovanni Ernani, fratello gemello di Enrico Oliveri, appena dimesso da una clinica psichiatrica, proponendogli di coprire temporaneamente il vuoto istituzionale lasciato dal fratello. Giovanni, professore di filosofia, accetta e sorprenderà politici, giornalisti e opinione pubblica. Con eleganza e poesia conquisterà il cuore della gente, come quello di un’ipotetica Angela Merkel, che si ritroverà a ballare con Giovanni Ernani senza proferire parola ma scambiando intensi sguardi al rinato politico italiano. Anche Anna, moglie di Enrico Oliveri, ritroverà nel cognato l’anima più profonda del marito ormai perduta da tempo. In Francia Enrico si riavvicina alla vita reale lavorando e seguendo le riprese cinematografiche in un set. Il regista Roberto Andò ci fa riflettere sulla sottile distinzione tra realtà e recitazione che troppo spesso accomuna la vita di molti politici proprio come all’interno di un film lasciandoci il desiderio di incontrare persone vere, semplici, trasparenti che sanno veramente parlare alle coscienze della gente senza inganni né compromessi istituzionali.