GP d’Ungheria, Hamilton trionfa davanti alle Lotus

Hamilton domina in Ungheria

Hungaroring (Ungheria), 29 luglio 2012 di Fiorenzo Di Costanzo. L’ultimo appuntamento della Formula 1, prima della pausa estiva, vede il circus mondiale impegnato nel tortuoso e caldissimo circuito magiaro e, come si sapeva, per la Ferrari è stato un weekend di sofferenza, anche se alla fine Alonso riesce a guadagnare punti importanti sul suo più diretto inseguitore in classifica mondiale, l’australiano Webber, della Red Bull Racing. Sorride anche l’inglese Hamilton, su McLaren, che ottiene la pole position davanti alla Lotus di Grosjean e alla Red Bull di Vettel, e al termine di una gara condotta dal primo all’ultimo metro ottiene una vittoria importante e che gli permette di guadagnare ben 15 punti su Alonso.
Allo scattare del GP Hamilton riesce a difendere la prima posizione e gira in testa alla prima curva, punto critico del circuito, forse l’unico punto che può creare problemi all’inglese. Alle sue spalle si troviamo Grosjean e Button (McLaren) che in partenza sorprende Vettel. Buona la partenza di Alonso che dalla sesta posizione si porta in quinta, sopravanzando Raikkonen (Lotus).
Il campione del Mondo del 2008 nella prima parte della corsa allunga su tutti, ma la situazione muta dopo il primo pit stop: la McLaren mette su le gomme medie; le Lotus e Vettel le gomme morbide. Grosjean con le gomme più prestanti riesce a recuperare su Hamilton ma non trova mai lo spiraglio giusto per tentare l’attacco alla prima posizione, così come Vettel si fa vedere negli specchietti di Button. Ma il circuito è tortuoso e non permette sorpassi.
Dopo la seconda sosta ai box, Button rientra dietro alla Williams di Senna, che lo rallenta di molto e Vettel riesce così a recuperare una posizione. L’ultima emozione del GP si vive al 46° giro, quando Raikkonen, al rientro dai box, da battaglia a Grosjean, suo compagno di scuderia, mantenendo la seconda posizione. Il finlandese della Lotus negli ultimi giri tenta l’attacco ad Hamilton, ma il vantaggio è tale da consentire all’inglese di controllare agevolmente negli ultimi giri.
L’ultimo podio di questa calda estate di Formula 1 è quindi composto da Hamilton, Raikkonen e Grosjean. Vanno a punti anche Vettel, Alonso, Button, Senna, Webber, Massa (Ferrari) e Rosberg (Mercedes).

Classifica Mondiale: Alonso 164 punti; Webber 124 pt; Vettel 122 pt; Hamilton 117 pt; Raikkonen 116 pt.