Orti urbani

di Stefania Tozzini  – Lacchiarella, 16 gennaio – Ancora un paio di giorni per richiedere in concessione un orto urbano a Lacchiarella. Sta per scadere il bando, i sessantenni residenti nel Comune (da almeno 2 anni) devono affrettarsi per ottenere una piccola area verde attrezzata in cui coltivare prodotti e dare spazio ad un hobby molto diffuso.

L’orto viene dato in concessione per la durata di tre anni, rinnovabili e può diventare l’occasione per cimentarsi in un’esperienza nuova.

Il progetto comunale mira a favorire la riqualificazione urbana, stimolare l’interazione sociale tra gli abitanti, accrescere il senso di appartenenza alla comunità e valorizzare il concetto di bene comune.

Molte amministrazioni, da una ventina d’anni a questa parte, stanno riconoscendo il valore di queste esperienze creando strutture apposite e indicendo bandi per l’assegnazione e la gestione degli orti urbani. Ognuno dà poi particolare rilievo a un aspetto specifico: il Comune di Lacchiarella insiste particolarmente sul valore in termini di socializzazione e risoluzione ai problemi di emarginazione di particolari categorie, rivolgendo l’iniziativa agli anziani residenti.

La domanda di concessione dell’orto dovrà essere presentata entro le ore 12.00 del 18 gennaio all’Ufficio Protocollo del Comune, per cui non c’è più tempo da perdere ed i nostri nonni hanno ancora tanto da dare e da insegnare nel rispetto della tradizione e dell’ambiente che ci circonda.