Teatro Stabile delle Marche

A gennaio 2012 la Stagione Teatrale di Ancona riparte dal 18 al 22 gennaio al Teatro Sperimentale arriva con la regia e in scena Tato Russo con Il fu Matia Pascal di Luigi Pirandello, con  le musiche del Maestro Alessio Vlad. Una teatralità che Tato Russo piega alla comprensione più profonda del senso di questo testo dove il protagonista muore e rinasce, autore del proprio personaggio filtrato dalla memoria. Una regia audace intuitiva che può tradurre visivamente il labirinto mentale in cui si inabissa l’autore. Grande attesa poi dall’1 al 5 febbraio al Teatro Sperimentale lo spettacolo surreale e divertente dal curioso titolo 456 scritto e diretto da Mattia Torre con Massimo De Lorenzo, Cristina Pellegrino, Carlo De Ruggeri e Franco Ravera, produzione Nutrimenti Terrestri – Inteatro – Walsh. Uno spettacolo rivelazione dell’autore di “Boris”, che ha registrato il tutto esaurito e un clamoroso successo a Roma, comico e tragico allo stesso tempo dove si ride e si riflette sulla nostra follia quotidiana sul nostro futuro incerto.

A seguire altri 5 appuntamenti con la grande prosa fino alla fine di aprile con il Teatro della Tosse dal 15 al 19 febbraio sempre al Teatro Sperimentale con lo spettacolo tratto da 1984 di George Orwell
 dal titolo 2984 con la regia di Emanuele Conte, poi dal 15 al 18 marzo al Teatro delle Muse Franco Branciaroli porta in scena Servo di scena di Ronald Harwood, omaggio all’Inghilterra e a Shakespeare, un inno al teatro, alla sua capacità di resistere in tempi difficili, alla sua insostituibilità. Dal 29 marzo al 1 aprile al Teatro delle Muse Giorgio Albertazzi e La Martha Graham Dance Company in Cercando Picasso, con le coreografiche storiche di Martha Graham, per la regia di Antonio Calenda. Il linguaggio coreografico di Martha Graham si fonde con la recitazione di un maestro della statura, della sapienza scenica e del vigore di Giorgio Albertazzi. Dal 12 al 15 aprile al Teatro delle Muse Alessandro Preziosi è Cyrano De Bergerac di Edmond Rostand, un’opera per antonomasia del teatro di parola, una commedia tenera e romantica, tutta puntata sul ritmo. Chiude dal 25 al 29 aprile al Teatro Sperimentale Elio De Capitani con la Compagnia del Teatro delle’Elfo di Milano con The History Boys, di Alan Bennet, regia di Ferdinando Bruni e Elio Capitani. Una storia di oggi The history boys, commedia di Alan Bennett del 2004, vincitrice di 6 Tony Award e trasformata in film nel 2006. Quest’anno la pièce che vedremo in scena ha vinto 3 Premi Ubu. La Stagione vanta il sostegno di AnconAmbiente, Prometeo e Banca dell’Adriatico.

Ricordiamo che prosegue anche la rassegna OFF/side con il secondo appuntamento il 28 gennaio al Teatro Studio alla Mole di Ancona va in scena Crack machine di e con Paolo Mazzarelli e Lino Musella, produzione Compagnia MusellaMazzarelli. La vicenda prende spunto da quella vera di Jerome Kerviel, ex trader della più importante banca francese, la Societé Generale. Un gioco teatrale, basato su quattro personaggi, due per ogni attore, che si ritrovano a condividere l’esperienza del carcere e ci offrono il loro sguardo sul presente, dando vita una storia a orologeria che porterà a un liberatorio crollo finale. Il progetto è curato dalla Compagnia Vicolo Corto in collaborazione con Teatro Stabile delle Marche, Teatro del Canguro, Amat, Fondazione Teatro delle Muse.

L’attività del Teatro Stabile delle Marche prosegue a tutto ritmo con le produzioni nelle Marche e in tournée nel resto d’Italia: il 12/13/14 gennaio al Teatro delle Muse si tiene il casting dei tanti artisti (154) selezionati da Alessandro Sciarroni che hanno fatto richiesta rispondendo al bando per la nuova produzione del Teatro Stabile delle Marche Folk-s per il progetto Archeo.S che debutterà nel giugno 2012. Sul Progetto IPA Archeo.S si lavora per preparare un paio di incontri ad Ancona con tutti i partner in primavera, agli spettacoli da produrre per l’estate per il Festival e all’organizzazione della manifestazione che si terrà ad Ancona dal 28 giugno all’8 luglio. www.archeosystem.org

 Ripartono le torunée di Sogno di una notte d’estate regia di Carlo Cecchi che toccherà dopo le 34 città tra 2010 e 2011: Cosenza 14 e 15 gennaio, Città della Pieve il 17 gennaio, Alba il 19 gennaio, poi ritrona nelle Marche per due repliche al Teatro Pergolesi di Jesi (21 e 22 gennaio), Genova al Teatro della Tosse dal 25 al 29 gennaio e chiude il suo secondo anno di tournée a Roma al Teatro Vascello dal 31 gennaio al12 febbraio.

Riparte per il secondo anno anche L’Avaro di Arturo Cirillo per altre 15 città tra cui dal 6 al 18 marzo al Teatro India di Roma.

Maratona di New York con Cristian Giammarini e Giorgio Lupano sarà in scena ad Acoli Piceno al Teatro Ventidio Basso il 7 e l’8 gennaio, poi sarà a Bassano del Grappa, Asti e a Roma al Piccolo eliseo dal 2 al 6 maggio 2012.

Nuovo spettacolo che parte dal 16 gennaio e tocca Roma, Milano, Brescia è il dittico Abbastanza sbronzo da dire ti amo? di Caryl Churchill (per la prima volta tradotto e messo in scena in Italia) abbinato a Prodotto di Mark Ravenhill (che ha già debuttato al festival dei 2 mondi di Spoleto) per la regia di Carlo Cecchi che sarà in scena al Teatro Vascello di Roma dal 16 al 26 gennaio e al Teatro Elfo Puccini di Milano dal 28 febbraio all’11 marzo 

Per il settore formazione si chiudono il 10 gennaio 2012 alle ore 17 le iscrizioni alla Scuola di Teatro – Il mestiere dell’attore. Per la Scuola si ringrazia il sostegno di AnconAmbiente spa. Il Teatro Stabile delle Marche ha come partner di progetto le più importanti Scuole italiane (hanno aderito ufficialmente): l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, la Scuola di Recitazione del Piccolo Teatro di Milano e la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, la Scuola di Teatro dello Stabile di Torino. Il percorso della propedeutica è dedicato ad allievi giovanissimi che vogliano intraprendere il mestiere del teatro attraverso lo studio nelle scuole di recitazione nazionali nelle sezioni di recitazione, regia o drammaturgia. La Scuola di recitazione del Teatro Stabile delle Marche si specializza perciò in un’annualità di formazione che prepari gli allievi alle selezioni in ingresso delle scuole nazionali, fornendo le basi teorico-pratiche del lavoro in teatro. Le lezioni si terranno dal 15 gennaio al 30 maggio 2012 presso il Teatro delle Muse e presso il Teatro Studio alla Mole di Ancona. Alla Scuola di Teatro “Il mestiere dell’attore” si studiano recitazione, grammatica scenica, tecnica vocale e verbale, drammaturgia e drammaturgia fisica. Nella Scuola si studia per 304 ore di lezione + 50 ore di seminari e incontri. Per fare domanda di iscrizione consultare il bando pubblico pubblicato sul sito del Teatro Stabile delle Marche.

Si ringrazia per il sostegno all’attività del Teatro Stabile Pubblico delle Marche: il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Marche, La Provincia di Ancona e i Soci della Fondazione “Le Città del Teatro”.

www.stabilemarche.it