Stoner, il mostro della Laguna

Stoner

Laguna Seca (Stati Uniti), 25 luglio 2011 di Fiorenzo Di Costanzo.

Appuntamento anomale del motomondiale che vede in pista soltanto la classe regina. Nelle qualifiche il più veloce è stato Lorenzo, davanti a Stoner, Pedrosa e Spies; gli italiani si classificano tra il quinto e il settimo posto, in questo ordine: Simoncelli, Dovizioso e Rossi.

Il GP non ha regalato grosse emozioni e fin dalla partenza si è capito quale sarebbe stato il tema della gara: Lorenzo riesce a mantenere la prima posizione così come alle sue spalle le posizioni di vertice non variano. Le difficoltà della Ducati e di Rossi sono moltiplicate quando il Dottore si fa infilare dalla Yamaha di Spies e da quel momento il ducatista conduce una gara incolore. Il pomeriggio per i colori azzurri è reso ancora più grigio da Simoncelli che, ancora una volta, getta al vento una buona possibilità di ottenere punti preziosi scivolando nella ghiaia.

Intanto in testa si forma il trio Lorenzo-Pedrosa-Stoner che giro dopo giro accrescono il divario con gli inseguitori. A metà gara l’australiano della Honda decide di aumentare il ritmo e prima infila Pedrosa, ancora non in perfette condizioni, poi, quando mancano 6 giri al termine, sferra l’attacco decisivo a Lorenzo in fondo al rettilineo d’arrivo.

Allo sventolare della bandiera a scacchi il primo a tagliare il traguardo è Stoner, inseguito da Lorenzo e Pedrosa. Spies chiude al quarto posto beffando un modesto Dovizioso.

Classifica mondiale: Stoner 193 punti; Lorenzo 173 punti; Dovizioso 143 punti; Pedrosa 110 punti; Rossi 108 punti.