Farmaci equivalenti

Messina

 

Martedì 12 luglio, a Messina, dalle 16.00 alle 20.00, in piazza Cairoli, appuntamento con una nuova tappa della campagna educazionale di Teva Italia “Equivalente. Conosci e scegli i farmaci equivalenti”. Presso uno stand dedicato, sarà distribuito ai cittadini materiale informativo sull’uso dei farmaci equivalenti  e, in alcune farmacie della città, sarà possibile ricevere brochure e materiali sull’argomento. L’iniziativa è patrocinata da Movimento Consumatori ed è resa possibile grazie al contributo di Teva Italia, azienda leader mondiale nella produzione di farmaci equivalenti. Nasce con lo scopo di dare una corretta informazione su questo tipo di farmaci, affinché ci si avvicini con maggiore fiducia al loro utilizzo. Il farmaco equivalente, infatti, è qualità, sicurezza ed efficacia, ma è anche risparmio. Un risparmio a vantaggio di tutti, del singolo cittadino e del Sistema Sanitario Nazionale. Nonostante la garanzia e la sicurezza dei farmaci equivalenti, però, oggi solo il 10% dei farmaci dispensati è generico, contro una media europea del 50%.

Messina, 8 luglio 2011 – La campagna educazionale di Teva Italia “Equivalente. Conosci e scegli i farmaci equivalenti” fa tappa a Messina. Martedì 12 luglio, dalle 16.00 alle 20.00, in piazza Cairoli, si terrà un incontro dedicato ai farmaci equivalenti che ha lo scopo di dare una corretta informazione su questo tipo di farmaci affinché ci si avvicini con maggiore fiducia al loro utilizzo. Presso uno stand dedicato, sarà distribuito ai cittadini materiale informativo sull’uso dei farmaci equivalenti  e, in alcune farmacie della città, sarà possibile ricevere brochure e materiali sull’argomento.  L’iniziativa è patrocinata da Movimento Consumatori ed è resa possibile grazie al contributo di Teva Italia.

“Tutti gli studi e le analisi sul tema – spiega l’avv. Salvatore Giangreco di Movimento Consumatori Messina – dimostrano chiaramente che, negli anni a venire, si assisterà in tutta Europa ad una forte crescita demografica e a un progressivo invecchiamento della popolazione. Per questo motivo, la richiesta di farmaci e di assistenza sanitaria aumenteranno notevolmente. Questo aggraverà la situazione, già critica, di molti sistemi sanitari nazionali, e l’Italia non sarà risparmiata. Come cittadini – conclude l’avv. Giangreco – abbiamo diritto alla miglior cura possibile, ma abbiamo anche il dovere di gestire con criterio le risorse comuni. È con questo spirito che, ormai da anni, il Ministero della salute, medici, farmacisti e le più importanti associazioni di consumatori invitano all’uso dei farmaci equivalenti. Come dimostra l’esperienza delle nazioni europee più evolute, come Germania, Inghilterra, e Svezia, i farmaci generici fanno risparmiare i cittadini e lo Stato e offrono le stesse garanzie di efficacia e sicurezza dei farmaci coperti da brevetto”.

“L’iniziativa – spiega il dott. Ivan Policicchio, Specialist di Teva Italia – nasce dall’esigenza di dare una corretta informazione sui farmaci equivalenti, affinché ciascun cittadino possa avvicinarsi con maggiore fiducia al loro utilizzo, garantendosi, a parità di sicurezza ed efficacia, un sensibile risparmio”.

Il farmaco equivalente è qualità, sicurezza ed efficacia. Ma è anche risparmio, a vantaggio del cittadino e del Sistema Sanitario Nazionale, che può così concentrare le risorse per favorire l’accesso a terapie costose e innovative di ultima generazione. La maggior parte dei Paesi europei ha compreso l’importanze dell’uso dei farmaci equivalenti, al fine di garantire un’assistenza sanitaria eccellente ma, nello stesso tempo, sostenibile. In Italia c’è ancora strada da fare, visto che solo il 10% dei farmaci dispensati è generico, contro una media europea del 50%. Tutti gli operatori del settore, medici e farmacisti, sono quindi chiamati a contribuire alla diffusione della cultura del farmaco equivalente.

 FARMACI EQUIVALENTI

I farmaci equivalenti (detti anche farmaci generici), pur avendo lo stesso principio attivo, presente alla medesima dose, la stessa forma farmaceutica, la stessa via di somministrazione e le stesse indicazioni terapeutiche del farmaco originale, costano meno, per motivi indipendenti dalla qualità del prodotto, legati alla commercializzazione e sviluppo. Forniscono le medesime garanzie di sicurezza, efficacia e qualità dei farmaci originali ma ad un prezzo inferiore. Questo a tutto vantaggio delle tasche dei cittadini e del Sistema Sanitario Nazionale.

Per maggiori informazioni sulla campagna: www.equivalente.it

 Carlo Bello