I vincitori di PRIMO MAGGIO NEX

Grafica Primo Maggio Next
Grafica Primo Maggio Next

Alla luce di un ex aequo emerso nella somma dei voti espressi dalla Giuria, sono 4 i vincitori del contest PRIMO MAGGIO NEXT 2020: la cantautrice ELLYNORA di Roma con il suo brano “Zingara” (qui l’esibizione https://youtu.be/wagQADR7OcU), la cantautrice LAMINE di Roma con “Non è tardi“ (https://youtu.be/qSQOMUv0zu0), il cantautore MATTEO ALIENO di Roma con “Non mi ricordo” (https://youtu.be/rxljXdsvlhU) e il cantautore NERVI di Firenze con “Sapessi che cos’ho” (https://youtu.be/38TbNInlchM).

Nel weekend, infatti, si sono svolte in diretta streaming le finali di PRIMO MAGGIO NEXT, il contest organizzato da iCompany e dedicato ai nuovi artisti, che quest’anno ha registrato il record di iscrizioni con ben 1785 progetti candidati.

31 finalisti si sono esibiti in streaming di fronte alla Giuria di Qualità composta da Massimo Bonelli (direttore artistico del Concerto del Primo Maggio, presidente giuria), Lucia Stacchiotti (iCompany), Sara Del Caldo (Rai Radio2), Erica Manniello (Rockol), Massimiliano Longo (All Music Italia), Federico Durante (Billboard) e Enrico Schleifer (RadUni).

Uno di loro sarà decretato vincitore assoluto e riceverà un contributo da parte di Nuovo IMAIE (pari ad € 15.000,00) per la realizzazione di un live tour di almeno 8 concerti.

Anche i partner di PRIMO MAGGIO NEXT 2020 hanno eletto il loro vincitore che riceve così una menzione speciale tra i finalisti: LA SCALA SHEPARD, alternative rock band, nata nel 2015 tra le strade del quartiere romano Trastevere (www.lascalashepard.it) che ha presentato il brano “Potesse esplodere questa città” (https://youtu.be/jvqHpRRKstE).

Vincitori assoluti delle precedenti edizioni del Contest sono stati i La Rua (2015), Il Geometra Mangoni (2016), Incomprensibile FC (2017), La Municipàl (2018) e I Tristi (2019).

Tutte le proposte pervenute sono state ascoltate e valutate dalla direzione artistica del Concerto del Primo Maggio seguendo tre direttrici principali: l’identità/riconoscibilità del progetto, la qualità della proposta, il grado di innovazione rispetto a ciò che già esiste.

Rugby in tv nel weekend

rugby
rugby

Rugby in Tv: il palinsesto ovale del weekend

Roma – Sarà ricco di appuntamenti il palinsesto televisivo ovale del prossimo weekend.

Si parte nella serata odierna con la sfida tra Biarritz e Perpignan valido per la ventunesima giornata di Pro D2 che sarà trasmesso in diretta alle 20.45 su Eurosport Player.

Domani la giornata sarà aperta dalla quarta giornata di Super Rugby con Crusaders-Highlanders che sarà trasmessa in diretta su Sky Sport Arena alle 7.05. Nel tardo pomeriggio allo Stadio Mirabello di Reggio Emilia la Nazionale Italiana Under 20 ospiterà la Scozia nella terza giornata del Sei Nazioni U20, partita che sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook ufficiale della FIR. Alle 20 tornerà protagonista la ventunesima giornata di Pro D2 in diretta su Eurosport Player. Chiuderà la giornata il Guinness Pro14 con le Zebre che ospiteranno il Munster nel match valido per la dodicesima giornata che sarà trasmesso in diretta alle 20.35 su DAZN.

La giornata di sabato inizierà nuovamente con la quarta giornata di Super Rugby con Chiefs-Brumbies e Reds-Sunwolves che saranno trasmesse su Sky Sport Arena rispettivamente alle 7.05 e 9.15. Nel pomeriggio il grande appuntamento con la Nazionale Italiana Rugby che scenderà sul prato dello Stadio Olimpico di Roma per affrontare la Scozia per la terza giornata del Guinness Sei Nazioni 2020, partita che sarà trasmessa in diretta alle 15.15 su DMAX, canale 52 del digitale terrestre. A seguire alle 17.45 – sempre su DMAX – sarà trasmesso in diretta il match tra Galles e Francia entrambe reduci da due vittorie nelle prime due gare del Guinness Sei Nazioni 2020.

Domenica altra giornata ricca di appuntamenti che sarà aperta dall’ultimo match della ventunesima giornata di Pro D2 tra Oyonnax e Beziers in diretta su Eurosport Player alle 14.25. Alle 16 l’Inghilterra nel tempio di Twickenham ospiterà l’Irlanda nel match che chiuderà la terza giornata del Guinness Sei Nazioni 2020 e che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre. Alle 17 sarà il turno della Nazionale Italiana Femminile che a Legnano ospiterà la Scozia nel match valido per la terza giornata del Women’s Six Natons, partita che sarà trasmessa in diretta su Eurosport 1 e Eurosport Player. Chiuderà il weekend la dodicesima giornata di Guinness Pro14 con il Benetton Rugby che farà visita ai Cardiff Blues alle 18.15 in diretta su DAZN.

Questo il palinsesto completo:

Pro D2 – XXI giornata – 20.02.20 – ore 20.45 – diretta Eurosport Player

Biarritz v Perpignan

Super Rugby – IV giornata – 21.02.20 – ore 7.05 – diretta Sky Sport Arena

Crusaders v Highlanders

Sei Nazioni U20 – III giornata – 21.02.20 – ore 19 – diretta Facebook FIR

Italia U20 v Scozia U20

Pro D2 – XXI giornata – 21.02.20 – ore 20 – diretta Eurosport Player

Nevers v Carcassonne

Stade Montois v Colomiers

Valence v Provence

Stade Aurillacois v Vannes

Rouen v Souyax-Angouleme

Guinness Pro 14 – XII giornata – 21.02.20 – ore 20.35 – diretta DAZN

Zebre Rugby Club v Munster

Super Rugby – IV giornata – 22.02.20 – ore 7.05 – diretta Sky Sport Arena

Chiefs v Brumbies

Super Rugby – IV giornata – 22.02.20 – ore 9.15 – diretta Sky Sport Arena

Reds v Sunwolves

Guinness Sei Nazioni 2020 – III giornata – 22.02.20 – ore 15.15 – diretta DMAX

Italia v Scozia

Guinness Sei Nazioni 2020 – III giornata – 22.02.20 – ore 17.45 – diretta DMAX

Galles v Francia

Pro D2 – XXI giornata – 23.02.20 – ore 14.25 – diretta Eurosport Player

Oyonnax v Beziers

Guinness Sei Nazioni 2020 – III giornata – 23.02.20 – ore 16 – diretta DMAX

Inghilterra v Irlanda

Womens Six Nations – III giornata – 23.02.20 – ore 17 – diretta Eurosport 1 e Eurosport Player

Italia v Scozia

Guinness Pro 14 – XII giornata – 23.02.20 – ore 18.15 – diretta DAZN

Cardiff Blues v Benetton Rugby

Coppa del mondo MTB

Coppa del mondo MTB
Coppa del mondo MTB

La leggenda della discesa Rachel Atherton è tornata sul gradino più alto del podio. A Leogang, sede della terza tappa della Coppa del Mondo UCI Mercedes-Benz dedicata alla DH, la fuoriclasse inglese ha conquistato la gara femminile, mentre Amaury Pierron è stato il migliore tra gli uomini.

Ieri tra le alte vette delle Alpi austriache, in uno dei tempi della velocità internazionale, è stato grande spettacolo per gli amanti delle due ruote più spericolate.

Nelle qualifiche sia la campionessa in carica, Myriam Nicole, che la regina della downhill, Rachel Atherton, avevano entrambe avuto problemi. Tahnée Seagrave, vincitrice dell’ultimo round a Fort William, si era qualificata con il miglior tempo.

La manche finale è stata un’appassionante battaglia, che ha registrato la squalifica di Seagrave per un “taglio” di percorso riscontrato dalla giuria e un errore nel finale di Nicole, che si è dovuta accontentare della seconda piazza alle spalle della Atherton che non festeggiava da aprile 2017, quando vinse a Lourdes.

«Tornare ad alzare le braccia al cielo per me significa molto. Dopo l’infortunio della stagione scorsa, temevo di aver dimenticato come si facesse. È stato un weekend difficile, massacrante. Sono felice di averlo concluso tutta intera. Non avrei mai pensato di vincere dopo la caduta in qualifica» ha commentato la campionessa inglese.

In vista della prova maschile tutti i discorsi pre-gara hanno ruotato attorno a un rider che nel corso degli anni è diventato sinonimo di Leogang Bike Park: Aaron Gwin.

L’americano, che correva con un pollice slogato, si è giocato la possibilità di diventare il primo pilota in assoluto in grado di ottenere quattro vittorie consecutive sulla stessa pista, ma ha dovuto inchinarsi al francese Amaury Pierron, che aveva assaporato il gusto del trionfo per la prima volta domenica scorsa in Scozia.

Nemmeno Luca Shaw, il migliore nelle qualifiche, è riuscito a mettergli i bastoni tra le ruote a causa di una caduta nel tratto più insidioso. L’unica differenza dal fine settimana scorso è che Pierron, che ha battuto i rivali distanziandoli nel tratto di bosco, ha sfilato la maglia della classifica generale della Mercedes-Benz UCI World Cup dalle spalle di Gwin.

«Dovevo semplicemente dare il tutto per tutto e così ho fatto. È stata tutt’altro che una passeggiata per il corpo, ero in croce già a metà discesa. Vincere due tappe di Coppa del mondo di fila è più che fantastico. È pazzesco, un sogno» ha chiosato la rivelazione della prima parte di stagione dopo aver tagliato la linea del traguardo.

La prossima tappa della Coppa del mondo MTB si terrà in Val di Sole il 7 e 8 luglio. I numerosi appassionati di fuoristrada italiani potranno godere di un doppio spettacolo, in scena sia i campioni del cross country che quelli della downhill. Nell’attesa di vederli dal vivo, su Red Bull TV è disponibile il replay delle gare di Leogang.

Shawn Mendes: nel 2019 atteso per 2 date in Italia

shawn-mendes
shawn-mendes

Il talentuoso SHAWN MENDES, cantante e autore multiplatino nuovamente inserito tra i 100 personaggi più influenti da TIME, debutta al #2 posto della classifica italiana degli album più venduti con il suo terzo album “SHAWN MENDES”, diventando così il disco internazionale più venduto nel nostro paese.

L’album è il terzo della sua carriera e segue i fortunati “Illuminate” del 2016 e “Handwritten” del 2014. Entrambi i dischi hanno debuttato in vetta alla Billboard Top 200 Chart.

L’album contiene il singolo “In My Blood”, brano che ha già superato quota 145 milioni di stream e ha debuttato al #1 posto di ITunes in oltre 50 paesi oltre ad aver raggiunto la Top15 e Top10 nelle classifiche radio Usa, UK e Germania.

Coprodotto da Shawn con Teddy Geiger e scritto da loro due insieme a Scott Harris e Geoff Warburton, “In My Blood” è un brano dal sapore rock che racconta la determinazione dietro ad una vittoria, è ad oggi il brano più vulnerabile e onesto scritto da Mendes fino ad oggi.

“In My Blood” e “Lost In Japan”, l’altro inedito già reso noto dal disco, hanno regalato a Mendes un lungo elenco di critiche positive arrivate dai principali media internazionali come Rolling Stone, Billboard, Idolator, Variety e Paste.

Lo scorso weekend Mendes è stato protagonista dei Billboard Music Awards dove ha dedicato il suo brano “YOUTH” alle vittime di armi da fuoco.
Questa la tracklist completa del disco:
1. In My Blood
2. Nervous
3. Lost In Japan
4. Where Were You In The Morning?
5. Like To Be You (Ft. Julia Michaels)
6. Fallin’ All In You
7. Particular Taste
8. Why
9. Because I Had You
10. Queen
11. Youth (ft. Khalid)
12. Mutual
13. Perfectly Wrong
14. When You’re Ready

Shawn Mendes ha annunciato le date del suo “Shawn Mendes: The Tour” che dal marzo del prossimo anno lo porterà in giro per America e Europa con 56 date (per info http://www.shawnmendesthetour.com).

Il tour farà tappa in Italia con 2 date: il 23 marzo 2019 all’Unipol Arena di Bologna e il 24 marzo al Pala Alpitur di Torino.
Per informazioni www.dalessandroegalli.it).

Chi acquisterà il nuovo album presso uno dei punti vendita Mondadori Store che aderiscono all’iniziativa o sul sito Mondadori potrà partecipare al concorso per vincere un esclusivo Meet & Greet e un biglietto per i concerti di Bologna o Torino.
Per informazioni https://www.mondadoristore.it/.

Milano: Novità in arrivo per il trasporto pubblico

granelli
granelli

A seguito della proroga del contratto di servizio tra Comune di Milano e Atm, l’Azienda di trasporti, in fase di contrattazione, si è impegnata a fornire servizi aggiuntivi a parità di risorse. La programmazione, a cura del Comune di Milano, ha puntato su linee notturne, potenziamento del servizio nei quartieri di periferia e prolungamento dell’orario invernale.

“Come Comune siamo fortemente impegnati a migliorare il trasporto pubblico – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità -. Rendere sempre più capillare e diretto nei quartieri il servizio e prolungarlo nelle ore notturne significa consentire ai cittadini di abbandonare l’uso quotidiano dell’auto, migliorare la qualità dell’aria ma anche dare un incentivo alle attività commerciali e imprenditoriali della città”.

Una nuova linea circolare attiva tutte le notti: la N25/N26 – Dal 2 maggio sarà istituita una nuova linea bus circolare notturna, la N25/N26 che percorrendo tutta la Cerchia dei Bastioni tutte le notti collegherà anche Centrale Fs M2/M3 a Cadorna Fn M1/M2 e favorirà l’interscambio con le stazioni metropolitane e ferroviarie.

Il nuovo servizio notturno si aggiunge a quello attivo tutte le sere con le sostitutive delle linee metropolitane e con i filobus delle linee 90/91.

La nuova linea assorbe e sostituisce, con un percorso più ampio, la precedente linea N6, finora attiva solo nelle notti del weekend. Le principali fermate del percorso, effettuate in entrambe le direzioni, saranno le seguenti: Centrale M2/M3, Lima M1, piazza Cinque Giornate, Porta Romana M3, piazza Ventiquattro Maggio, Porta Genova M2, Cadorna Fn M1/M2, Triennale, corso Sempione, Garibaldi Fs M2/M5 per poi tornare in Centrale M2/M3.

Durante il weekend inoltre sono già attive le 9 linee della rete notturna che rispondono a una maggiore richiesta di mobilità nelle notti di venerdì e sabato. Questo consentirà a chi frequenta le aree più belle e più vive anche la sera della città come Arco della Pace, Darsena, Navigli, Isola e Garibaldi di lasciare a casa l’auto e usare i mezzi pubblici.

Più servizi nei quartieri di periferia – In superficie ci saranno potenziamenti di percorsi e modifiche per semplificare i collegamenti nei quartieri e con le linee della metropolitana. Avverranno in tre fasi:

Modifiche dal 14 maggio – La linea 40 sarà potenziata, in particolare nell’area Boccioni-Quarto Oggiaro-Affori-Niguarda, con 4 corse in più per direzione nelle due ore di punta, la linea semplifica i collegamenti fra numerose scuole superiori e con due linee della metropolitana e Fs. Le linee 64 e 80 avranno una fermata in più in via Novara/S. Elena per collegare meglio il quartiere di Quarto Cagnino.

Modifiche dall’11 giugno – La linea 86 sarà potenziata tra Cascina Gobba M2, Quartiere Adriano e Precotto M1 con 5 corse in più per direzione nelle due ore di punta. La linea 51 ripristina il percorso su via Murat, con un nuovo capolinea a Zara M3/M5. La linea 45 modifica il percorso passando per via Facchinetti e farà una nuova fermata in viale Corsica per servire meglio il quartiere Forlanini.
Modifiche da settembre – A partire da settembre, anche le linee 15, 24, 39, 46, 71 e 78 miglioreranno il servizio.

Comune di Milano e Atm stanno facendo le necessarie verifiche di fattibilità. In particolare il 15 sarà prolungato fino a Rozzano. Potenziamenti sulle altre linee che servono rispettivamente i quartieri Vigentino, Ortica (collegamento con le RSA anziani), Cantalupa.

Per quanto riguarda le linee 71 e 78 nelle prossime settimane l’Amministrazione condividerà con i Municipi le possibili alternative per migliorare il servizio dei due bus che servono il quartiere Barona e Sant’Ambrogio e il collegamento con la M2 Famagosta e Romolo e l’Ospedale San Paolo e Porta Ludovica (71).

La linea 78 nel quartiere di Quarto Cagnino facilitando i collegamenti con M5 San Siro e M1 Bisceglie e con l’Ospedale San Carlo.

Orario invernale – Il servizio di Atm in metropolitana prolunga l’orario invernale di due settimane. Infatti si è deciso che l’orario estivo entrerà in vigore solo a partire dal 21 luglio (lo scorso anno è partito l’8 luglio). Il servizio invernale di superficie viene prolungato di una settimana: le fermate di bus, tram e filobus cambieranno i propri tabellari a partire dal 7 luglio e non più dal 30 giugno.