Viaggio nella scatola magica del teatro Duse

Visita guidata Teatro Duse 2017
Visita guidata Teatro Duse 2017

Torna la visita guidata negli spazi più suggestivi del teatro Duse di Bologna, solitamente inaccessibili al pubblico. E’ lo spettacolo ‘Viaggio nella scatola magica’ in scena lunedì 18 giugno, lunedì 25 giugno, lunedì 24 settembre e mercoledì 3 ottobre, che guida gli spettatori a scoprire i segreti dello storico teatro di Via Cartoleria.

Un percorso tra aneddoti, storie e leggende a cura degli attori Andrea Ramosi e Beatrice Festi, che guideranno i visitatori/spettatori in compagnia del macchinista del teatro Marco De Barba, nei luoghi più significativi dal punto di vista storico e architettonico: i foyer, la grande platea, gli ordini di palco e il palcoscenico, luogo segreto di ogni opera teatrale.

Il numero degli spettatori è limitato, la prenotazione è obbligatoria.

A.ArtistiAssociati
VIAGGIO NELLA SCATOLA MAGICA
Di Enrico Cavalleri

CON Andrea Ramosi e Beatrice Festi

BIGLIETTI

Posto Unico intero € 10

ORARI

lunedì 18 giugno | ore 19:00
lunedì 25 giugno | ore 19:00
lunedì 24 settembre | ore 19:00
mercoledì 03 ottobre | ore 20:00

Una app guida le persone sorde alla scoperta del Museo Bagatti Valsecchi

Museo Bugartti - disabilità
Da oggi le persone sorde in visita al Museo Bagatti Valsecchi di Milano potranno utilizzare una applicazione, da scaricare sul proprio smartphone o tablet, per visitare la storica casa museo di via Gesù senza alcuna barriera alla comunicazione.

La speciale video guida – la prima a Milano in Lis ed in Lingua dei Segni internazionale – è stata ideata e prodotta da un team di esperti sordi del Gruppo Multimediale di Ens Milano e dalla cooperativa “Segni di Integrazione Piemonte – Paolo Basso” e dalla Direzione museale che ha approvato i contenuti.

È stata realizzata grazie a un contributo del Comune di Milano: l’App Bagatti Valsecchi è infatti uno degli 11 progetti vincitori del bando dell’Assessorato alle Politiche sociali che lo scorso anno ha messo a disposizione 80.000 euro per la realizzazione d’iniziative e progetti per le persone con disabilità sensoriali con la finalità di migliorare l’accessibilità dei propri servizi e abbattere le barriere alla comunicazione.

“Con questa applicazione – spiega l’assessore alle Politiche sociali e Cultura della Salute, Pierfrancesco Majorino – uno dei musei più belli di Milano diventa totalmente accessibile anche alle persone sorde. L’applicazione è nata da un progetto condiviso tra Ens, Fondazione Bagatti Valsecchi, Cooperativa ‘Segni di Integrazione’ e Comune di Milano che, all’inizio dello scorso anno, ha deciso di finanziare progetti per l’abbattimento delle barriere alla comunicazione. Questa App rappresenta senza dubbio uno dei migliori strumenti realizzati, un modello certamente da adottare anche in altri musei della città”.

“È con grande piacere che il Museo Bagatti Valsecchi ha aderito al progetto per la realizzazione della videoguida in LIS in collaborazione con ENS e con il Comune di Milano – afferma il presidente della Fondazione Bagatti Valsecchi Pier Fausto Bagatti Valsecchi –. Ci riempie di onore l’essere promotore e aprifila tra i musei della città di un’iniziativa che favorisce l’inclusione e la divulgazione della cultura a differenti pubblici”.

L’App Museo Bagatti Valsecchi in Lis consente alle persone sorde “segnanti” di godere di una visita “guidata” in Lingua dei Segni. A Milano – città sempre più accessibile, in linea con i più elevati standard europei – l’App del Bagatti Valsecchi (in Lis e, al tempo stesso, nella versione Internazionale) si presenta come un unicum: è un primo ma fondamentale passo verso la piena fruibilità dei beni culturali da parte dei visitatori sordi italiani e stranieri.
La App Museo Bagatti Valsecchi in Lis è corredata di testi che riportano i contenuti e gli argomenti oggetto della traduzione tradotti in Lis e in Is, nonché di un supplemento di informazioni utili ai fini della completa conoscenza del prestigioso Museo milanese.

“Io ti salverò” – Visita guidata al Museo Omero all’insegna della curiosità

01-17-visita-omero-2
Domenica 17 gennaio alle 16,30 al Museo Omero di Ancona una curiosa visita guidata dal titolo “IO TI SALVERO’” ci farà conoscere le mille vicissitudini di alcune delle più famose statue della storia dell’arte, dai marmi del Partenone alla Lupa Capitolina, dalla Pietà di Michelangelo al Minotauro Pentito di De Chirico.

Contadini, lord, registi: scopriremo alcuni veri “salvatori dell’arte”, uomini e donne che, con spiriti ed intenti diversi, fra scazzottate e infatuazioni, hanno contribuito alla nostra conoscenza della bellezza.

Prenotazione consigliata al tel. 071.2811935 email didattica@museoomero.it,
costo 4 euro a partecipante.
Gratuito: disabili e loro accompagnatori.

Museo Omero per la Giornata della disabilità promossa dal MIBACT

visita-ad-occhi-chiusi
Per festeggiare la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità (3 dicembre) promossa dal MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), il Museo Omero di Ancona nei primi giorni di dicembre sarà impegnato su diversi fronti, fra inaugurazioni di progetti di accessibilità, corsi di formazione e visite guidate gratuite.

Mercoledi 2 dicembre alle ore 18 il Museo Omero interverrà a “Macerata Una rete di emozioni”: l’inaugurazione del lavoro svolto dai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi nell’ambito del progetto regionale “Il Museo di tutti e per tutti”, promosso dalla Regione Marche – Assessorato alla Cultura a sostegno dell’accessibilità nei musei marchigiani.
Per tutto il 2015 il Museo Omero, come partner scientifico del progetto, ha svolto attività di consulenza e formazione per 31 musei della Regione realizzando anche i supporti necessari ad accogliere tutti i tipi di pubblico, in primis  non vedenti, ipovedenti e sordi.

Giovedi 3 dicembre il Museo Omero sarà presente all’Auditorium Inail di Roma, al convegno “La disabilità non è un problema!” organizzato da “SuperAbile Inail”, MiBACT e Comitato Italiano Paralimpico per presentare alcune eccellenze realizzate in Italia fra cui il progetto, di cui il Museo Omero è stato consulente scientifico, “Urbino senza ostacoli: un percorso nel Rinascimento” per l’accessibilità ampliata alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino-Palazzo Ducale, in particolare a favore di non vedenti, ipovedenti e non udenti.

Venerdi 4 e Sabato 5 dicembre presso il Museo Omero si svolgerà il corso di approfondimento “Lettura tattile e traduzione a rilievo dell’opera d’arte” per operatori specializzati del settore.
Inoltre dal 3 al 6 dicembre tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19 sarà possibile effettuare visite bendate ed animate gratuite al Museo Omero su prenotazione.

Le attività si svolgono in collaborazione con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale e Regionale – Garanzia Giovani.

Info: Telefono 071 28 11 93 5 E-mail: didattica@museoomero.it Sito www.museoomero.it