Vigevano: scoperta discarica abusiva

Vigevano.
Vigevano.

“Un altro colpo messo a segno da Savager, il sistema di Sorveglianza AVAnzata GEstione Rifiuti messo a punto da Arpa Lombardia e finanziato dalla Regione Lombardia”. Questo il commento degli operatori del dipartimento Lodi-Pavia, di Arpa Lombardia, alla notizia del sequestro dell’ennesima discarica abusiva realizzato con l’ausilio di Savager.

A Vigevano (Pv), grazie all’acquisizione di immagini satellitari, in collaborazione con la Polizia Locale di Vigevano, è stata individuata un’area, circondata da campi agricoli, contenente un volume di circa 2000 metri cubi di rifiuti, depositati abusivamente in uno spazio di circa 5000 metri quadrati.

I rifiuti, classificati come speciali, pericolosi e non pericolosi, secondo i primi accertamenti condotti da Arpa comprenderebbero: macerie edili, rottami di ferro, carcasse di veicoli, pneumatici, bancali, plastica, fusti, container, terra e rocce da scavo, ecc.
Al momento, gli ufficiali di Polizia giudiziaria di Arpa Lombardia stanno effettuando una prima caratterizzazione dei rifiuti rinvenuti. Sono in corso le indagini per individuare i responsabili dei reati ambientali.
Con l’operazione di oggi, salgono a sette i siti abusivi individuati nell’ambito di Savager.

Il progetto Savager nasce dal protocollo siglato a maggio 2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia e l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia. L’accordo, finalizzato a migliorare l’efficacia complessiva delle azioni di controllo ambientale per la prevenzione degli illeciti nel territorio pavese, prevede l’utilizzo di un sistema di sorveglianza basato sull’utilizzo di tecnologie di osservazione della Terra, da satellite, aereo e droni.

Rassegna “A Vigevano Jazz – Terza Edizione

Jazz Company Big Band e Gabriele Comeglio (al centro)
Jazz Company Big Band e Gabriele Comeglio (al centro)

Dopo l’anteprima del 30 aprile scorso, quando l’auditorium San Dionigi ha ospitato un applaudito concerto swing in occasione dell’International Jazz Day, scatterà ufficialmente venerdì 4 maggio la terza edizione della rassegna “A Vigevano Jazz”, manifestazione curata da Gabriele Comeglio, tra i più apprezzati sassofonisti italiani e attualmente in tour come direttore musicale con lo spettacolo “Massimo Lopez & Tullio Solenghi show”.

Nel fitto cartellone di questa nuova edizione del festival, che si svolgerà fino a inizio giugno, spiccano tre masterclass aperte anche al pubblico (con docenti del calibro di Chicco Gussoni, Claudio Angeleri e Alfredo Golino), lezioni-concerto per gli studenti delle scuole cittadine e, ovviamente, concerti. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

I concerti
Come detto, il primo live del festival è previsto
venerdì 4 maggio alla Cavallerizza del Castello (ore 21) quando, nel segno dello swing, si esibirà la Jazz Company Big Band diretta da Gabriele Comeglio.
A seguire:

Sabato 5 maggio, ore 17
Auditorium San Dionigi, piazza Martiri della Liberazione 12
Masterclass con Chicco Gussoni

Venerdì 11 maggio, ore 21
Cavallerizza del Castello: “Italian songbook” di Caterina Comeglio con l’Orchestra Città di Vigevano

Sabato 12 maggio, ore 17
Ridotto del Teatro Cagnoni, corso Vittorio Emanuele II 45
Masterclass con Claudio Angeleri

Venerdì 18 maggio, ore 21
Teatro Cagnoni, corso Vittorio Emanuele II 45
“Tempo!” – Tullio De Piscopo meets Jazz Company Big Band
(assegnazione gratuita del posto obbligatoria presso la biglietteria del teatro; tel: 0381-82242, da martedì a sabato dalle ore 17 alle 20.15).

Sabato 2 giugno, ore 17
Ridotto del Teatro Cagnoni, corso Vittorio Emanuele II 45
Masterclass con Alfredo Golino