Trofeo Valerio Albrizio

durogati-sella-alto
durogati-sella-alto

Il trofeo con la più lunga tradizione nelle gare di volo in deltaplano in Italia e dedicato alla memoria di Valerio Albrizio compie trentadue anni.

Festeggerà l’anniversario dal 31 maggio al 2 giugno con una torta a base di decolli dal Monte Sasso del Ferro, correnti ascensionali per alzarsi in quota, efficienza delle ali per scavalcare valli e montagne e atterraggi a Laveno Mombello (Varese) dopo voli spettacolari.

Sono attesi piloti italiani e stranieri che si sfideranno sulle ali del vento in questa storica competizione organizzata dall’Aero Club Lega Piloti in collaborazione con il Delta Club Laveno.

Per gli amanti del volo la stagione non è iniziata nel migliore dei modi e molti raduni hanno dovuto essere rimandati. È il caso di Presolana 2.019 (il punto è voluto come gioco tra edizione e anno) che gli organizzatori hanno dovuto posticipare al 1 giugno a causa di un maggio che non ha lesinato piogge. Meteo permettendo, la manifestazione si svolgerà tutta in un solo giorno in Val Gandino sopra Bergamo e si prefigge di unire la passione per il volo in parapendio e quella dell’escursionismo, entrambe sinonimo di libertà e spirito d’avventura. Tecnicamente la chiamano hike & fly, cioè cammina e vola, perché gli atleti quando non riescono a volare in parapendio ci devono dar dentro di scarpe per raggiungere il traguardo.

Il prossimo 16 giugno da Salisburgo in Austria prenderà il via la nona edizione della biennale Red Bull X Alps, la regina dell’hike & fly, volo ed escursionismo lungo le Alpi fino al Principato di Monaco. Prologo il 13 per assegnare il secondo night pass, vale a dire il permesso di camminare durante la notte quando è di norma la sosta. Di uno ne hanno diritto tutti i 32 piloti tra cui 2 donne provenienti da 20 paesi.
Il percorso di ben 1.138 km attraversa Austria, Germania, Italia, Svizzera, Francia e Monaco. 14 i punti di aggiramento obbligatori, detti “turn point” o “boe”, alcuni da passare a piedi, altri in volo entro un raggio stabilito.
Il tricolore sarà portato in volo da Aaron Durogati e Tobias Grossrubatscher, piloti trentini, ma l’uomo da battere sarà l’eterno Christian Maurer, pilota elvetico che di X-Alps ne ha già vinte cinque. L’ultima volta arrivò a tuffarsi nel Mediterraneo in 10 giorni e 23 ore.

Girl League 2018

GIRL LEAGUE 2018 MONZA MONZA 31-03-2018 FOTO FIL
GIRL LEAGUE 2018 MONZA
MONZA 31-03-2018
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Girl League 2018: Vero Volley Saugella Monza campione. La Pomì si arrende 3-1. Terzo posto per Il Bisonte, vincente nella finalina su Legnano. Tre giorni di grande festa e tanta pallavolo alla Candy Arena di Monza

La Vero Volley Saugella Monza trionfa alla Girl League 2018. Le brianzole hanno avuto la meglio 3-1 sulla Pomì VBC Union Bremas Jesolo, davanti al pubblico di casa della Candy Arena di Monza, sede dell’evento, nella finalissima, vendicando il ko subito nel girone eliminatorio.

Alla prima partecipazione quindi, la squadra giovanile del Consorzio Vero Volley, partner della manifestazione organizzata da Lega Pallavolo Serie A Femminile e riservata alle squadre Under 16 dei Club di Serie A, iscrive il suo nome nel prestigioso Albo d’Oro della competizione che negli anni ha visto sbocciare talenti, poi diventati simboli della pallavolo rosa nazionale.

Emozionante, in chiusura di manifestazione, la cerimonia di premiazione finale: oltre alla consegna delle medaglie e del trofeo, da parte del direttore generale del Consorzio Vero Volley, Ilaria Conciato, del vice presidente del Consorzio Vero Volley, Monica Re, e della centrale del Saugella Team Monza di A1 Femminile, Francesca Devetag, è stato assegnato anche il premio MVP, andato a Silvia Festinese, schiacciatrice e capitana della Vero Volley Saugella Monza.

Dopo aver conquistato il primo set 25-21, la Pomì, che al termine delle due giornate di gare aveva chiuso al primo posto e imbattuta nella graduatoria del girone all’italiana, non è riuscita ad arginare la determinata reazione di Monza in grado, attraverso un servizio efficace e ad una costante correlazione muro-difesa, di portarsi a casa i restanti tre set (25-21, 25-20, 25-23) e la partita.

Medaglia di bronzo per la Volley Art Toscana Il Bisonte, che nella finalina per il terzo e quarto posto ha avuto la meglio 2-0 (25-17, 25-15) sulla G.S. Focol Legnano. Nel gironcino per assegnare le posizioni dal 5° al 7° posto, confermati i posizionamenti della classifica: Fenera Chieri ’76 chiude al quinto grazie alle due vittorie ottenute su VTA Pieralisi Filottrano (25-16, 29-27) e Trentino Rosa Progetto Padeia 2-0 (25-19, 25-15), rispettivamente sesta e settima classificata.

Sulla pagina Facebook e il canale Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile, nonché su LVF TV (per i soli abbonati alla web-tv), è possibile rivedere la finalissima in versione integrale, con interviste post-partita e la premiazione di tutte le squadre partecipanti.

Per consultare tutti i risultati della manifestazione, i roster e ogni altra informazione inerente la Girl League 2018, è sempre attivo il sito girlleague.legavolleyfemminile.it.

GIRL LEAGUE 2018
LA FINALISSIMA
Pomì VBC Union Bremas Jesolo – Vero Volley Saugella Monza 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 23-25)

FINALE 3°-4° POSTO
Volley Art Toscana Il Bisonte – G.S. Focol Legnano 2-0 (25-17, 25-15)

ALBO D’ORO
2004: Sisa Infoplus Vicenza
2005: Sant’Orsola Asystel Novara
2006: Metodo Infoplus Vicenza
2007: Asystel New Links Novara
2008: Foppapedretti Bergamo
2009: Logitronic Fidas Vicenza
2010: Vea Vicenza
2018: Vero Volley Saugella Monza

Trofeo Città di Milano 2018

LE CLOS
Chad Le Clos 

Si è conclusa la prima giornata del Trofeo Città di Milano 2018, il grande nuoto è tornato alla Piscina Samuele, in vista dei campionati Italiani di Riccione.

Anche il Trofeo Città di Milano ha ricordato Mario Riccio con un minuto di silenzio; il giovane nuotatore che è mancato ieri a soli diciassette anni, per un malore mentre si allenava in piscina.

Grande attesa per gli stranieri in vasca oggi: il gruppo Energy Standard domina la scena, su tutti l’ottima prestazione di Chad Le Clos che nuota i 200 farfalla in 1’55″06, sbriciolando il record della manifestazione che apparteneva a Laszlo Cseh (2013).
Grande attenzione anche per la francese Charlotte Bonnet che tocca per prima sia nei 50 che nei 200 stile libero: 1’56″61 vale la seconda prestazione del 2018.

Benjamin Proud è oro nei 50 farfalla, davanti a Chad Le Clos, con il tempo di 23″27, che vale il nuovo record della manifestazione, precedentemente di Andrey Govorov (2013), primo degli azzurri Andrea Vergani. L’ucraino Mykhaylo Romanchuk chiude primo nei 400 stile libero.

Nei 50 dorso femminile Georgia Davies nuota 28″03 e chiude in prima posizione, davanti alla Ceca Simona Baumrtova, entrambe le più veloci della storia del meeting meneghino.
Protagonista azzurro della giornata è indubbiamente Fabio Scozzoli già nella mattinata aveva raggiunto l’obiettivo di nuotare il record del meeting nei 50 rana (27″30), nel pomeriggio ha chiuso primo con 27″55. Ilaria Bianchi nuota i 100 farfalla in 57″94, limando il crono della scorsa edizione, record della manifestazione.

L’evento è stato trasmesso in diretta su Rai Sport e seguito con grande attenzione dai media. Grande presenza di pubblico negli spalti.

Presenti l’Assessore allo Sport e alle Politiche per i Giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi, l’Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano Roberta Guaineri ed Elio Locatelli, preparazione Olimpica CONI, direttore dell’alta prestazione FIDAL.
Festa a bordo vasca anche con i campioni Massimiliano Rosolino, Domenico Fioravanti e Filippo Magnini.

Il Trofeo Città di Milano ha ottenuto il Patrocinio di Federazione Italiana Nuoto, Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Università degli Studi di Pavia, CONI Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico Lombardia, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Federazione Italiana Disabilità Intellettivo Relazionali.

Champions League

Llona-Tavecchio-Stanković-Pisapia
Llona-Tavecchio-Stanković-Pisapia

È cominciata  l’ultima tappa di avvicinamento alla Finale UEFA Champions League 2016 in programma per il 28 maggio allo Stadio San Siro ‘Giuseppe Meazza’, uno degli appuntamenti più importanti e attesi del calcio mondiale.

Il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha infatti ricevuto  dalle mani del primo vicepresidente della UEFA, Villar Llona, la Coppa che verrà consegnata alla squadra campione del 2016. Un trofeo prestigioso che i milanesi potranno ammirare da vicino nella Sala Alessi di Palazzo Marino da venerdì 22 a domenica 24 aprile.

Sono inoltre previsti tantissimi eventi dal 26 al 29 aprile in luoghi simbolo di Milano: un percorso dedicato ad eventi UEFA da Piazza Duomo al Castello, dove le vecchie glorie del calcio mondiale si sfideranno in un campo di gioco speciale, una grande serata alla Scala per gli ospiti UEFA aperta ai bambini delle associazioni sportive milanesi. Inizia così il countdown di attesa della 61a Finale.

“Per Milano è un grande onore ospitare la Finale di Champions League nello stadio di San Siro, caro ai tifosi milanesi, noto ai tifosi di tutto il mondo e rinnovato per questo importante appuntamento. La città è pronta a ospitare un altro grande evento internazionale – ha dichiarato il Sindaco Giuliano Pisapia nel corso della cerimonia di consegna della Coppa – che attirerà decine di migliaia di persone.
Tifosi e turisti che verranno a visitare una capitale della cultura europea sempre più attraente e ai primi posti nelle classifiche del turismo.
Tanti eventi complementari alla Finale nei luoghi simbolo di Milano contribuiranno a rendere indimenticabile questa edizione della Champions per la UEFA, i suoi ospiti e i tifosi. Saranno giorni di emozioni e allegria. Ma soprattutto, sono certo, le squadre finaliste regaleranno a milioni di persone collegate da tutto il mondo uno spettacolo di altissimo livello. Vinca il migliore”.

“Abbiamo lavorato tanto in questi anni – ha affermato Chiara Bisconti, Assessora al Benessere e Sport, presente alla consegna della Coppa UEFA. La cerimonia di oggi ci lancia verso l’ultimo miglio in vista della Finale di Champions. Milano, per noi, vince comunque”.

Veneto e Lombardia vincono il Trofeo delle Regioni 2012

Trofeo delle Regioni 2012

Si è concluso con le finali per i primi posti a Porto San Giorgio l’edizione 2012 del Trofeo delle Regioni. Hanno vinto il Veneto (Torneo femminile) e la Lombardia (Torneo maschile). L’edizione 2013 del Trofeo delle Regioni si terrà a Genova.

Qui di seguito i risultati di tutte le finali.

 

Torneo femminile

 

Finale 15° posto

Sicilia-Abruzzo 49-41

 

Finale 13° posto

Marche-Puglia 57-64

 

Finale 11° posto

Sardegna-Toscana 49-61

 

Finale 9° posto

Trentino-Lazio 41-65

 

Finale 7° posto

Umbria-Lombardia 48-43

 

Finale 5° posto

Friuli Venezia Giulia-Liguria 45-53

 

Finale 3° posto

Campania-Piemonte 40-48

 

 

Finale 1° posto

Veneto-Emilia Romagna 68-50 (19-10, 37-27, 58-32)
Veneto: Rosa 2 (1/3), Destro 4 (2/5,0/1), Cognolato 1 (0/4,0/0), Boccardo 11 (4/6,0/0), Valentini (0/2 da tre), Castello, Casarotto 13 (6/8,0/2), Pan 22 (7/14,2/2), Gallina (0/2), Bergamin 5 (2/4), Gianolla 8 (2/7,1/4), Keys 2 (1/1). Coach: Battisti
Emilia Romagna: Santucci 18 (6/20, 2/5), Ragazzini 1, Meschi 6 (1/12, 1/4), Bardasi 4 (2/4), Manghi 6 (3/4), Venturi (0/1 da tre), Franceschelli 10 (2/7, 2/2), Pieraccini (0/1), Nako Moni, Capucci 5 (2/12), Minari (0/2, 0/1), Bacchini (0/1). Coach: Morigi

Tiri: Veneto: T2: 25/54, T3: 3/11, TL: 9/24, PP: 29, PR: 13, RD: 36, RA: 24, RT: 60
Emilia Romagna: T2: 16/63, T3: 5/13, TL:3/8, PP: 25, PR: 17, RD: 21, RA: 19, RT: 40

Arbitri: Di Luzio, Centonza

 

 

 

 

 

Classifica Finale

1       Veneto

2        Emilia Romagna

3       Piemonte

4       Campania

5       Liguria

6       Friuli Venezia Giulia

7       Umbria

8       Lombardia

9       Lazio

10     Trentino

11      Toscana

12     Sardegna

13     Puglia

14     Marche

15     Sicilia

16     Abruzzo

 

 

Torneo Maschile

 

Finale 15° posto

Trentino-Sardegna 54-65

 

Finale 13° posto

Campania-Sicilia 68-46

 

Finale 11° posto

Umbria-Friuli Venezia Giulia 58-63

 

Finale 9° posto

Liguria-Abruzzo 71-41

 

Finale 7° posto

Veneto-Puglia 79-61

 

Finale 5° posto

Marche-Emilia Romagna 48-80

 

Finale 3° posto

Piemonte-Lazio 73-66

 

Finale 1° posto

Lombardia-Toscana 89-62 (23-21, 34-29, 61-39)

Lombardia. Carzaniga 9 (0/1,3/4), Testa 7 (3/4), Rossi 9 (2/3,1/1), Savoldelli 12 (1/6,2/2), Malgrati 11 (1/2,3/7), Norbis 7 (2/4,0/1), Bassi 10 (2/6,2/3), Ponzelletti 6 (3/4,0/1), Colombo (0/4,0/1), Loizate 6 (3/7,0/1), Lo Biondo 4 (1/4,0/1), Nwohuocha 8 (4/8). Coach: Gandini

Toscana. Manganelli 5 (2/2, 0/3), Caroti 20 (4/10, 2/6), Lucherini 3 (1/4), Narduzzi, Caponi 9 (4/8), Bonciani 2 (1/3), Mucci (0/4), De Martino (0/1), Guariglia 2 (1/6), Ortili 7 (3/8, 0/1), Marcheschi 3 (1/1), Nosi 11 (5/12). Coach:  Breschi.

Tiri: Lombardia: T2: 22/53, T3: 11/22, TL: 12/20, PP: 15, PR: 9, RD: 34, RA: 16, RT: 50. Toscana: T2: 22/59, T3: 2/10, TL: 12/25, PP: 22, PR: 7, RD: 30, RA: 15, RT: 45

Arbitri: Bonotto, De Bernardi

 

 

Classifica Finale

1       Lombardia

2       Toscana

3       Piemonte

4       Lazio

5       Emilia Romagna

6       Marche

7       Veneto

8       Puglia

9       Liguria

10     Abruzzo

11      Friuli Venezia Giulia

12     Umbria

13     Campania

14     Sicilia

15     Sardegna

16     Trentino