Trenord nuovi servizi


Trenord

DA TRENORD NUOVI SERVIZI

DA LUNEDÌ 5 SETTEMBRE DUE TRENI SUBURBANI S2
IN PARTENZA DA MILANO ROGOREDO
SARANNO PROLUNGATI ALLE STAZIONI
DI MEDA E MARIANO COMENSE

INOLTRE UN TRENO IN PIÙ AL SABATO SULLA MILANO-ASSO


Milano, 2 settembre 2011 – Da lunedì 5 settembre, nei giorni lavorativi escluso il sabato, i clienti che usufruiscono del servizio Trenord dalle stazioni di Varedo, Bovisio Masciago-Mombello, Cesano Maderno, Seveso, Meda e Mariano Comense, avranno due servizi giornalieri in più grazie al prolungamento della linea suburbana S2.

I treni n° 23122/22623 e 23218/22659 in partenza dalla stazione di Milano Rogoredo, fino ad oggi con capolinea a Palazzolo Milanese, prolungheranno il loro arrivo rispettivamente fino a Meda e Mariano Comense.

Al treno 23122/22623 che partirà da Milano-Rogoredo sempre alle 7.53 verranno aggiunte le fermate di Varedo (8:39), Bovisio Masciago-Mombello (8:43), Cesano Maderno (8:46), Seveso (8:55). Questo treno concluderà la sua corsa a Meda alle 8.58 .

Al treno 23218/22659 che partirà da Milano-Rogoredo sempre alle 15:53 verranno aggiunte le fermate di Varedo (16:39), Bovisio Masciago-Mombello (16:43), Cesano Maderno (16:46), Seveso (16:55), Meda (17:00), Cabiate (17:02). Questo treno concluderà il suo servizio a Mariano Comense alle ore 17:06.

Infine, informiamo i clienti della Milano-Asso che il treno n°1645, con partenza da Milano Cadorna alle 13.39 e arrivo ad Asso alle 14.58, verrà effettuato anche al sabato, oltre ai giorni lavorativi da lunedì a venerdì.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al numero verde del Contact center Trenord 800.500.005, operativo tutti i giorni dalle 7 alle 21.

 

Trenord: GTW

Interno treni GTW

Milano, 14 luglio 2011 – di Davide Falco – Presentato ieri mattina nel deposito Trenord di Novate Milanese il nuovo treno Stadler GTW. La presentazione è avvenuta in anteprima per il comitato pendolari per la linea Milano-Monza-Molteno-Lecco. è solo il primo degli undici nuovi treni Stadler GTW per la Milano-Monza-Molteno-Lecco, quello che è stato presentato in presenza di Alberto Viganò e Gianluigi Gerosa del comitato pendolari della Befana. Tra le novità, i nuovi treni offrono 243 posti a sedere in composizione standard da 4 carrozze, che raddoppieranno in orario di punta. I treni sono dotati di impianto di climatizzazione estate/inverno, telecamere antivandalismi e possono raggiungere una velocità massima di 140 km/h. Gli spazi interni sono comodi, luminosi grazie a grandi finestre, mentre le porte di accesso sono ampie per un facile e rapido Sali-scendi dei passeggeri. Inoltre i sedili sono fissati allo schienale e non a terra, cosi da permettere una pulizia del pavimento migliore e più pratica. Il primo di questi convogli entrerà in servizio intorno a metà settembre, dopo aver affrontato i test previsti dalla normativa nazionale in materia di omologazione del materiale rotabile, mentre gli altri undici, entro la fine di Ottobre.

Per il nuovo treno si preparano ora settimane di test, fino alla fine di luglio sarà visionato dai tecnici dell’Agenzia Nazionale del Servizio Ferroviario (ANSF). Seguiranno una serie di prove del sistema di sicurezza SCMT (Sistema Controllo Marcia Treno) prima a Bovisa, poi a Iseo. Qui, con l’ausilio dei tecnici Stadler, gli ingegneri di Trenord effettueranno le prove di tutti gli apparati sia a treno fermo (le cosiddette “prove statiche”) che in movimento. Infine, il treno sarà trasferito a Lecco per le prove finali sulla linea dove entrerà in esercizio a settembre. E’ un segnale positivo, un investimento importante per la rete ferroviaria dopo anni di vecchie situazioni di reclami, polemiche dei pendolari. Ora grazie alle nuove collaborazioni ci sono vari investimenti, la voglia di fornire un servizio efficiente ai passeggeri che ad oggi sono circa 14.000. L’obiettivo di aggiungerne altri 3000 nel prossimo anno può essere raggiunto. Faremo un lavoro di formazione e rispetto nelle scuole per fare comprendere ai ragazzi  che “il treno” è anche il loro treno, il loro mezzo di trasporto e come tale va rispettato. Dobbiamo lottare contro il vandalismo.

Per i costi, il prossimo agosto ci sarà un aumento dei biglietti, è per questo che offriremo sempre più nuovi servizi funzionali e decorosi ai passeggeri, Il treno deve diventare insieme alla metropolitana ai bus che portano in stazione, i mezzi che ogni cittadino predilige per gli spostamenti”, spiega il Responsabile Comitato Pendolari Alberto Vigano. “Grazie a Regione Lombardia – ha dichiarato Giuseppe Biesuz, amministratore delegato di Trenord – stiamo mantenendo fede al nostro impegno per il potenziamento della flotta in Lombardia. A ciò aggiungiamo anche il nostro apporto diretto grazie a un piano di investimento da 250 milioni in autofinanziamento”.

 

RicaricaMi sale sul treno

ATM Milano

 

Da luglio con la ricaricabile ATM sulla rete urbana Trenord

L’estensione valida anche sulle tessere già in circolazione 

Dal mese di luglio con RicaricaMi si viaggia anche in treno. Grazie alla collaborazione attiva tra ATM e Trenord, in un’ottica di sistema, si continua nel percorso volto a facilitare sempre di più gli spostamenti attraverso l’offerta di una mobilità sempre più integrata. La tessera ricaricabile valida su tutta la rete urbana ATM, può quindi essere utilizzata anche sui servizi urbani di Trenord compreso il Passante, ad esclusione del servizio Malpensa Express. L’estensione della validità è automatica anche per le tessere già in circolazione.

RicaricaMi, infatti, è già un’insostituibile compagna di viaggio per quasi centomila passeggeri unendo i vantaggi di una card elettronica alla libertà di caricare e usare il bi­glietto più giusto per le proprie esigenze. Su misura per il trasporto pubblico consente di avere sempre a disposizione, anche nei giorni festivi quando le rivendite possono essere chiuse, il proprio biglietto per spostarsi a Milano. Comoda e versatile, RicaricaMi può ospitare biglietti urbani da 1 euro, carnet da 10, giornalieri urbani, settimanali “2×6” ma anche unire giornaliero e carnet oppure settimanale e carnet: il sistema sceglierà, di volta in volta, qual è il biglietto più conveniente da utilizzare.

Chi non ha ancora provato la comodità di RicaricaMi,  e desidera provare la tessera per spostarsi sia sulla rete urbana Atm che su quella di Trenord può rivolgersi in tutte le rivendite autorizzate o negli Atm Point. Il prezzo è ancora quello in promozione: 2 euro, con in omaggio 1 biglietto da un euro. In caso di controllo non è necessario esibire lo scontrino dell’ultima ricarica effettuata.

Le stazioni ferroviarie nel territorio urbano del nodo di Milano servite da Trenord sono 23: Affori, Bovisa, Bruzzano, Cadorna, Centrale, Certosa, Dateo, Domodossola, Garibaldi e Garibaldi Passante, Greco-Pirelli, Lambrate, Lancetti, Porta Genova, Porta Romana, Quarto Oggiaro, Repubblica, Rogoredo, Romolo, S. Cristoforo, Porta Venezia, Villapizzone e Porta Vittoria.

Tutti i dettagli sul sito atm-mi.it e al numero verde 800.80.81.81.

 

Linea S6

Assessore Cattaneo

(Ln – Milano, 06 lug) L’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha riunito oggi il Tavolo per la tratta ferroviaria Treviglio-Milano-Novara (linea S6), per fare il punto sull’andamento del servizio.

All’incontro sono intervenuti i rappresentanti di Trenord, di Rfi e delle sigle delle associazioni di pendolari della tratta.

“Nel corso dell’incontro – ha riferito l’assessore – abbiamo ascoltato le richieste che ci sono state avanzate dai pendolari, nell’ambito di un percorso che ho voluto per trovare insieme le soluzioni ai problemi dopo una fase di rodaggio dell’orario estivo e che ha come obiettivo quello del miglioramento e dell’incremento della qualità”.

I pendolari hanno segnalato problematiche riguardanti il sovraffollamento dei convogli, la manutenzione degli impianti di condizionamento e una maggiore informazione.

Su questo ultimo punto Rfi ha presentato una serie di iniziative che, da qui al 2012, innoveranno il sistema informativo del passante.

In merito alle altre segnalazioni, l’assessore ha chiesto ai vertici degli operatori presenti al Tavolo di individuare le soluzioni più celeri e opportune per venire incontro alle necessità degli utenti. (Ln)