“Parole al Vento” – I racconti in musica di Teresa De Sio

teresa-de-sio-
teresa-de-sio-

Dopo l’incontro-concerto di Nada, che ha dato il via alla rassegna, entra nel vivo la seconda edizione di “Parole al vento”, ovvero canzoni fatte a mano raccontate dagli artisti, manifestazione ideata da Antonio Ribatti (prodotta da AH-UM e CONTROLUCE con il supporto del Comune di Villasanta e il contributo di Fondazione Cariplo), animata dal giornalista e scrittore Jonathan Giustini e in programma fino al prossimo 18 maggio al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (Mb): si tratta di un ciclo di appuntamenti nato per ripercorre alcune tappe fondamentali di personaggi che hanno saputo mescolare quotidianità e poesia, musica e sentimenti, con l’ambizione di mantenere fede a quella che è sempre stata la vera missione di ogni cantautore, ovvero raccontare la realtà.

La seconda data della rassegna, tra parole e musica, è fissata per venerdì 9 marzo (ore 21.30; ingresso 11-13 euro), quando sul palco del Cineteatro Astrolabio salirà Teresa De Sio con il progetto “Brigantessa”.

Fortemente legata alla sua città d’origine (Napoli), Teresa De Sio è un’artista indipendente, ma anche un’instancabile innovatrice e sperimentatrice. Il suo primo album solista, “Sulla terra sulla luna” (1980), ha segnato l’avvio di una carriera straordinaria, riassunta in numerosi album di successo (due milioni e mezzo di copie vendute), dei quali ha curato tutte le fasi: dalla composizione all’interpretazione, dalla scrittura alla produzionera.

«Nel mio lungo percorso musicale ho fatto un tragitto girovago – afferma Teresa – sono partita dal folk e sono arrivata a fare dischi molto legati al pop, uscendo quindi dall’ambito specifico da cui ero partita, la musica popolare, per arrivare ad abbracciare panorami che riguardano addirittura la musica elettronica».

Da sempre, l’artista napoletana vive la musica come un prolungamento della propria esistenza e ama presentarsi come una cantante folk-rock, perché «la musica folk è il rock del popolo – afferma la De Sio – Con il folk si impara a rispettare gli uomini e le donne del nostro mondo, a riconoscerne il passato e grazie a quello guardare al futuro».
Il terzo appuntamento di “Parole al vento” è in programma venerdì 6 aprile, quando sarà la volta della cantautrice Cristina Donà in “Vent’anni di Tregua”. Per la rocker lombarda il 2017 ha segnato i vent’anni di un luminoso percorso artistico, avviato con il folgorante album d’esordio “Tregua”, che ha influenzato molti musicisti delle nuove generazioni.

Indubbiamente tra le voci più originali della scena italiana, Cristina Donà ha contribuito a definire una nuova stagione del rock italiano, ottenendo notevole considerazione anche a livello internazionale.

Premiata con la Targa Tenco in diverse occasioni (miglior album di debutto, miglior artista emergente, miglior canzone), ha all’attivo quindici album a suo nome e vanta collaborazioni live e come autrice con artisti del calibro di Francesco De Gregori, Afterhours, Irene Grandi, Marco Paolini, Arisa e molti altri.

Infine, per l’ultima data della rassegna, venerdì 18 maggio spazio a Patrizia Laquidara e al suo progetto intitolato “Funambola e altre storie”. Siciliana di nascita e veneta d’adozione, Patrizia Laquidara è una tra le figure più inafferrabili, poliedriche e brillanti della nuova musica d’autore.

Cantautrice ed occasionalmente attrice e scrittrice, esordisce nella 13ª edizione del Premio Musicultura. “Funambola” (prodotto da Arto Lindsay e Patrick Dillett) è il suo secondo album, indicato dal comitato del Premio Tenco come uno dei cinque dischi più belli della stagione 2007, che la porta a suonare in tutta Europa, Brasile, Marocco, Giappone e Stati Uniti.

Con “Il Canto dell’Anguana” si dedica ad un album-indagine sulle tradizioni musicali dell’Alto Vicentino. Grazie all’accoglienza entusiastica della critica conquista la Targa Tenco per il miglior album dialettale.

PAROLE AL VENTO – Seconda edizione, dal 9 febbraio al 18 maggio 2018
SEDE: Cineteatro Astrolabio, via G. Mameli 8, 20852 Villasanta (Mb).
INFO E PRENOTAZIONI: tel. 0362.325341; mail: info@controluce.com
INIZIO CONCERTI: ore 21.30.
INGRESSO: intero 13 euro; ridotto 11 euro (residenti, studenti, over 65, titolari dell’AH-UM Card, gratuita all’indirizzo: http://www.ah-um.it/profiles-add/).

Teresa de Sio, canta Pino

teresadesio_web
teresadesio_web

Partirà con l’anteprima nazionale il 22 Aprile dal Teatro Caniglia di Sulmona il tour di TERESA DE SIO per la presentazione del nuovo disco “TERESA CANTA PINO” (Sosia&Pistoia/Universal Music), un inedito omaggio in chiave folk d’autore della cantautrice napoletana all’amico PINO DANIELE.

Il mondo musicale di Teresa De Sio si fonde con quello del cantautore napoletano, dando nuova vita ad alcuni storici brani di Pino Daniele, senza stravolgerli ma immergendoli nelle sonorità tipicamente folk-rock di Teresa.

TERESA DE SIO PARLA DEL PROGETTO “TERESA CANTA PINO”
«Per me questo è un progetto devozionale. Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica».

Nasce così un concerto ricco di energia, di musica e di colori. Di contaminazione musicale in cui il folk si fonde al blues e a ritmi contemporanei.

Un concerto diviso idealmente in due parti: una interamente dedicata a Pino Daniele e una in cui si ripercorre la lunga carriera di Teresa De Sio attraverso i suoi brani storici da “Vogl’ e’ turmà” a “Aum Aum”, fino alle attualissime Brigantessa e ‘o Paraviso ‘nterra, attraverso un crescendo musicale fortemente coinvolgente e con un travolgente finale a sorpresa.

Un percorso che, partendo dagli anni settanta, arriva a toccare i giorni nostri senza alcuna nostalgia, ma rendendo la musica protagonista e mettendo al centro lo spettatore, facendolo vibrare all’unisono con le note che dal palco si srotolano verso il pubblico in uno spettacolo di pura energia e di forza catartica.

Ad accompagnare Teresa una line-up d’eccezione: SASÀ FLAUTO, direzione musicale e chitarre, H.E.R. violino, PASQUALE ANGELINI Batteria, FRANCESCO SANTALUCIA tastiere, VITTORIO LONGOBARDI Basso, CLAUDIO GIUSTI, Fiati.

Il concerto prodotto e distribuito da AreaLive (info@arealive.it tel 081.7436271) per la produzione esecutiva di Romeo Grosso (CampoNitido info@camponitido.org) si annuncia di grande impatto scenico oltre che musicale, proprio a sottolineare che ogni singolo concerto viene vissuto dall’artista e dalla produzione come evento unico ed irripetibile.

L’intero Tour gode dell’alto patrocinio della PINO DANIELE TRUST ONLUS l’ente no profit creato in suo nome, la cui missione è quella di valorizzare il grande patrimonio artistico ed umano che ci ha lasciato, promuovendo iniziative di interesse culturale in ambito musicale, lo studio della musica e della sua contaminazione nelle culture del pianeta; altro importante sostegno è quello di CMC – Campania Music Commission – associazione che ha lo scopo di valorizzare e rilanciare il territorio campano, i suoi beni culturali e le sue professionalità attraverso la musica in tutte le sue declinazioni.

“Teresa canta Pino”, il nuovo disco di Teresa De Sio

Teresa De Sio_foto di Luciano Viti_
Teresa De Sio_foto di Luciano Viti_

Venerdì 13 gennaio, esce “TERESA CANTA PINO” (prodotto da Luisa Pistoia e Carlo Gavaudan per Sosia&Pistoia e da Teresa De Sio/distribuito da Universal Music), il nuovo progetto discografico di TERESA DE SIO, il suo personale “atto di devozione” a Pino Daniele.

In questo disco, il mondo musicale di Teresa De Sio si fonde con quello del cantautore napoletano, dando nuova vita ad alcuni storici brani di Pino Daniele, senza stravolgerli ma immergendoli nelle sonorità tipicamente folk-rock di Teresa.

«Per me questo è un progetto devozionale – racconta Teresa De Sio – Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica».

“Teresa canta Pino”, con la produzione artistica di Sasà Flauto, contiene 15 brani di Pino Daniele, riletti in chiave personale da Teresa De Sio, e 1 brano inedito, “’O jammone”, ossia “il capo”, scritto dalla stessa Teresa in ricordo dell’amico e collega scomparso, da sempre visto come il più grande artista napoletano.

Al disco, hanno preso parte anche Niccolò Fabi, voce nel brano “Un angolo di cielo”, e il coro dei ragazzi dell’Istituto Melissa Bassi di Scampia, protagonista in “Napule è”.

Questa la tracklist di “Teresa canta Pino”: “’O Scarrafone”, “Bella ‘mbriana”, “Je so’ pazza (Je so’ pazzo)”, “Lazzari felici”, “Serenata a fronn’ e limone”, “Quanno chiove”, “’O Jammone”, “Notte che se ne va”, “Un angolo di cielo”, “Fatte ‘na pizza”, “Chi tiene ‘o mare”, “Ninnananinnanoè”, “Tutta n’ata storia”, “Alleria”, “Viento”, “Napule è”.

 

Blubar Festival 2016

teresa de sio
teresa de sio

Prosegue la 13esima edizione del Blubar Festival, che si tiene come sempre in piazza Sirena, a Francavilla al Mare. Mercoledì 10 agosto, dopo il grande successo dello scorso anno, torna la serata dedicata alla musica napoletana di qualità: sul palco Enzo Gragnaniello, Nuova Compagnia di Canto Popolare e Teresa De Sio.

L’ingresso al pubblico sarà gratuito; verrà richiesto il pagamento di un biglietto solo per i posti a sedere. Info costi su www.blubar.org. Il concerto inizierà alle ore 21,30. Presenteranno Paola e Francesca Toro.

Contemporaneamente al Blubar, nella Sala Ovale della Sirena è possibile ammirare una mostra fotografica di Lino Vairetti, leader degli Osanna, che espone anche alcuni suoi scatti d’epoca su Pino Daniele.

 

Teresa De Sio: un disco e un live tour dedicato a Pino Daniele

TERESA_DE_SIO
TERESA_DE_SIO

Teresa De Sio, impegnata in questi giorni nel tour estivo, annuncia il progetto a cui sta lavorando: un disco e un live tour dedicato a Pino Daniele.

Per un periodo a Napoli li chiamavano il re e la regina. PINO DANIELE aveva già scritto per lei ‘Nanninella’. TERESA DE SIO dopo la sua scomparsa ha composto per lui ”O Jammone’. Insieme sul palco del Palapartenope nel 2013 avevano cantato “Voglia ‘e turnà” e ” Napul’è”, condividendo canzoni, origini e quella napoletanità viscerale.

Ora TERESA DE SIO annuncia il suo progetto: un disco e un tour in cui reinterpreta le canzoni più amate dell’amico: TERESA CANTA PINO. I brani sono già stati selezionati da Teresa che sta lavorando agli arrangiamenti con Salvatore Flauto: dall’autunno si lavorerà alla produzione discografica e alla distribuzione dei concerti che toccheranno tutt’Italia a partire dalla prossima primavera con il patrocinio della CAMPANIA MUSIC COMMISSION.

“Per me questo è un progetto ‘devozionale’ – dichiara Tesera De Sio – “Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica”.

PROSSIME DATE TOUR ESTIVO

5 agosto, Monfalcone (GO) – Marina Julia
7 agosto, Montemarano (AV) – Tarantella for Africa
8 agosto, Satriano di Lucania (PZ) – Lucania Etno Folk
10 agosto, Francavilla – BluBar Festival
15 Agosto,  Melfi (PZ) –  Piazza Vescovado
18 Agosto,  San Rocco
27 Agosto , Pertosa (SA) – Grotte di Pertosa
8 settembre, S. Giovanni Piro (SA) – Equinozio d’Autunno