Teatro delle Muse: “L’Attore nella casa di cristallo”

rendering di come sarà posizionato il pubblico
rendering di come sarà posizionato il pubblico

L’Attore nella casa di cristallo
Testo e regia di Marco Baliani
Dal 15 al 28 giugno
Piazzale del Teatro delle Muse di Ancona
Petra Valesntini, Michele Maccaroni, Eleonora Greco, Giacomo Lilliù sono gli attori rinchiusi in grandi teche trasparenti

Lunedì 15 giugno, giorno fissato per il tanto atteso ritorno degli spettacoli, alle ore 21, il pubblico verrà accolto nel piazzale del Teatro delle Muse di Ancona con l’allestimento de L’attore nella casa di cristallo una produzione originale di Marche Teatro, testo e regia di Marco Baliani, da un’idea di Velia Papa, scenografia e luci Lucio Diana, costumi Stefania Cempini.

Ogni sera dal 15 al 28 giugno, due attori/attrici simbolicamente rinchiusi ciascuno dentro una grande teca trasparente, offriranno la propria arte al pubblico, in una performance che rappresenta perfettamente l’attuale condizione del mondo del teatro in cui artisti e pubblico devono rigorosamente mantenersi separati. Gli attori/prigionieri che si alterneranno nelle teche esposte al pubblico sono (in o.a.): Eleonora Greco, Giacomo Lilliù, Michele Maccaroni, Petra Valentini.
Lo spettacolo immagina un futuro distopico in cui il teatro è stato abolito per far spazio a più sani divertimenti “capaci di contribuire alla crescita del Prodotto Interno Lordo”. Gli attori vivono rinchiusi in case trasparenti ed esposti allo sguardo del pubblico. Agli attori, nella loro condizione di totale solitudine, non resta che ripetere ciò che ricordano del loro antico mestiere: brandelli di testo, passi di danza, brani di canzoni, per non perdere la memoria e per sperare di poter tornare presto al tempo in cui i teatri erano colmi e gli attori gratificati dagli applausi.
Il pubblico potrà assistere in numero limitato in ottemperanza alle vigenti prescrizioni, alla performance che sarà ripetuta due volte a sera; agli spettatori verrà consegnato un auricolare personale ed una radio ricevente per poter ascoltare le parole degli attori.
L’evento si inserisce nell’ambito del progetto Marche Crea finanziato dalla Regione Marche.
Prenotazione on line obbligatoria su geticket.it
Biglietto €9 incluso l’auricolare monouso che rimarrà allo spettatore.
Per informazioni info@marcheteatro.it
servizio telefonico biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30
il desk biglietteria in via della Loggia aprirà ogni sera un’ora prima delle recite.

www.marcheteatro.it

Teatro delle Muse di Ancona: “L’aperitivo con gli artisti”

Sogno di una notte di mezza estate
Sogno di una notte di mezza estate

Al Teatro delle Muse di Ancona per la Stagione Teatrale curata da Marche Teatro fino al 4 febbraio è in scena Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, adattamento di Francesco Bellomo, Massimiliano Bruno, regia di Massimiliano Bruno protagonisti: Stefano Fresi nella parte di Bottom, Giorgio Pasotti, Violante Placido nel ruolo di Titania, Paolo Ruffini che interpreta Puck e con Claudia Tosoni, Federica De Benedittis, Antonio Gargiulo, Tiziano Scrocca, Rosario Petix, Dario Tacconelli, Zep Ragone, Annalisa Aglioti, Alessandra Ferrara e con Maurizio Lops nel ruolo di Quince, scene e costumi Carlo De Marino, musiche Roberto Procaccini, light designer Marco Palmieri, produzione L’isola trovata.

Per “L’aperitivo con gli artisti” la Compagnia incontra il pubblico sabato 3 febbraio alle ore 18.30 al musecaffé, conduce l’incontro la giornalista Lucilla Niccolini.

Paolo Rossi con Molière: la recita a Versailles in scena alle Muse di Ancona

DSC_7755_rossi_orizzon_M teatro
Dal 25 al 28 febbraio al Teatro delle Muse di Ancona arriva lo spettacolo “Molière: la recita di Versailles” di Paolo Rossi e Giampiero Solari su canovaccio di Stefano.

La commedia “Molière: la recita di Versailles”, fa interagire la creatività di Stefano Massini, uno degli autori italiani più apprezzati e rappresentati anche all’estero, la verve del capocomico per eccellenza Paolo Rossi e l’esperienza scenica e visiva di un regista del calibro di Giampiero Solari nella riscrittura dell’Improvvisazione di Versailles, testo creato da Molière nel 1663.

In Molière: la recita di Versailles vedremo alternarsi in scena Paolo Rossi nella vesti di Molière e Paolo Rossi capocomico che interpreta sé stesso intento a capitanare la sua compagnia. Il gioco di rimandi e parallelismi è continuo e profondo.

Il rapporto tra l’uomo Molière e le sue opere era strettissimo, proprio come accade in questa nuova commedia che vuol essere un anarchico viaggio nel tempo intessuto da folgoranti estratti da almeno tre dei capolavori di Molière come “Il Misantropo”, “Il Tartufo” e “Il Malato immaginario”, per l’occasione tradotti e adattati dal drammaturgo Stefano Massini.

In scena però, questi grandi capolavori di Molière non verranno attualizzati, ma vissuti dalla compagnia di oggi in un continuo gioco di specchi temporali con quella di fine Seicento. Uno spettacolo è creato e ricreato ogni sera dall’estro di Paolo Rossi e di un’agguerrita compagine di attori.

La Compagnia al completo incontrerà il pubblico sabato 27 febbraio alle ore 18.30 al musecaffé (foyer di prima galleria del Teatro delle Muse) per il consueto ciclo di incontri L’aperitivo con gli artisti. Conduce l’incontro la giornalista Valentina Conti.

Biglietteria Teatro delle Muse in via della loggia ad Ancona orari: dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e nei pomeriggi di giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30, (domenica e lunedì chiusa),
telefono 071 52525, biglietteria@teatrodellemuse.org. / biglietti online www.geticket.it
Per ricevere le informazioni su tutta l’attività di Marche Teatro ci si può iscrivere alla INFOfanzine sul sito www.marcheteatro.it