Teatro Carcano Milano: “Il silenzio Grande”

Massimilano Gallo e Stefania Rocca
Massimiliano Gallo e Stefania Rocca

Dalla penna di uno dei nostri scrittori più acclamati e popolari, per la prima volta autore di una commedia, una storia tra dramma e risate che parla di rapporti familiari, del tempo che scorre, della casa come luogo che fa da sfondo alle nostre vite e ai loro mutamenti.

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 6 a domenica 16 febbraio 2020

Massimiliano Gallo

IL SILENZIO GRANDE

di Maurizio de Giovanni

Uno spettacolo di Alessandro Gassmann

Con Stefania Rocca, Monica Nappo, Paola Senatore, Jacopo Sorbini

Produzione Diana OR.I.S.

 

“Preghiera in mare” alla Fonderia Napoleonica Eugenia

Stefania Rocca Raffaele Casarano (al centro) e Mirko Signorile (a destra)
Stefania Rocca Raffaele Casarano (al centro) e Mirko Signorile (a destra)

«PREGHIERA IN MARE» è un racconto delicato ed emozionale che non si limita soltanto a trasmettere e a mettere in scena testi di autori noti, quanto a stimolare la conoscenza e la curiosità del pubblico, cantando, suonando e, attraverso la musica, cambiando il ritmo delle parole.

È uno spettacolo basato sulla memoria del cuore e sullo stupore dei tre protagonisti che sul palco, ogni volta, sapranno renderlo con magia, ricreando l’emozione e la meraviglia legate a queste schegge di cultura. Un progetto da non perdere, con l’attrice Stefania Rocca, i sassofoni di Raffaele Casarano e il pianoforte di Mirko Signorile.

Contaminazione, condivisione, accoglienza, abbraccio. La cultura a fare da ponte, a sorreggere idee e visioni, magari diverse, magari lontane, raccolte da un filo rosso che riunisce parola, musica, letteratura, cinema e restituisce passione, vita. Uno spettacolo essenziale: un palcoscenico spoglio, una sedia, un leggio, microfoni, pianoforte, sassofoni e alcune proiezioni alle spalle.

Non è teatro, ma è anche teatro, non è un concerto, ma è anche un concerto, un luogo dove vengono fuori voci, musica e parole, senza sovrapposizioni ma in completa compenetrazione. I testi attorno ai quali lo spettacolo evolve sono diversi e tutti riguardanti il tema dei migranti e della libertà dell’uomo, con un particolare sguardo alla condizione femminile.

AVSI è un’organizzazione no-profit che realizza progetti di cooperazione allo sviluppo, con particolare attenzione all’educazione. Cardini di ogni intervento sono la difesa e la valorizzazione della dignità della persona. AVSI opera in tutto il mondo grazie a un network di 35 enti soci fondatori e oltre 700 partner.

domenica 8 aprile; ore 21
FONDERIA NAPOLEONICA EUGENIA
via Thaon de Revel 21, Milano

Inizio spettacolo: ore 21:00
Ingresso: offerta minima 15 euro
Informazioni: direzione@ahumjazzfestival.com