Kappa FuturFestival 2018

kappa-futurfestival-2018
kappa-futurfestival-2018

Torna a Torino la settima edizione di KAPPA FUTURFESTIVAL, il più grande format di musica elettronica estivo italiano, unico ad essere stato nella top 10 della classifica Siae per biglietti venduti, in programma per sabato 7 e domenica 8 luglio da mezzogiorno a mezzanotte al Parco Dora di Torino.Sono 50.000 gli ospiti attesi per KFF, provenienti da 81 nazioni tra cui Honduras, Qatar e Arabia Saudita, confermando Kappa FuturFestival tra gli eventi culturali italiani che destano maggiore interesse all’estero.

Due giorni, quattro stage, una location incredibile, un’attenzione fortissima a tutti i dettagli che rendono un festival di livello mondiale: le motivazioni per cui Kappa FuturFestival è riuscito a diventare il leader italiano fra i principali festival di matrice dance in Europa sono molteplici e mettono in campo strategie complesse, attenzioni non scontate, varie professionalità.

Non bisogna però dimenticare ciò da cui tutto nasce, ovvero la musica, lo spessore artistico della line up proposta.
Quest’anno lo sguardo è davvero non solo di altissimo livello ma anche multiforme, a trecentosessanta gradi.

Techno e tech-house, come sempre, sono un “cuore” sonoro del festival: da leggende come Derrick May, Robert Hood, Adam Beyer, Timo Maas, Stacey Pullen passando per gli artisti italiani che più e meglio si sono guadagnati nel genere una rilevanza assolutamente mondiale: Marco Carola, Joseph Capriati, Ilario Alicante, Marco Faraone, Sam Paganini, Dj Tennis, oltre ad alcuni degli eroi del clubbing sulla traiettoria Ibiza-Berlino Solomun, Kölsch, The Martinez Brothers, Andrea Oliva, Jackmaster, Hot Since 82, Seth Troxler, Eats Everything.

Questa la line up completa:
Day 1 – Sabato 7 Luglio
JAGER STAGE: APPARAT DJ Set, ERIC PRYDZ, JOSEPH CAPRIATI, KÖLSCH, LOLLINO, SOLOMUN, THE MARTINEZ BROTHERS, TIMO MAAS
BURN STAGE: ANDREA OLIVA, DJ TENNIS, EATS EVERYTHING, GIORGIA ANGIULI Live, PATRICK TOPPING, RICHY AHMED
FUTUR STAGE: ADAM BEYER, AMELIE LENS, MARCO FARAONE, SAM PAGANINI
DORA STAGE: BODY & SOUL, FRANÇOIS K, JOAQUIN “JOE” CLAUSSELL, DANNY KRIVIT, Live Performance JOSH MILAN (from BLAZE)

Day 2 – Domenica 8 Luglio
JAGER STAGE: FATBOY SLIM, JAMIE JONES, KiNK Live, LUCIANO, MARCO CAROLA, SETH TROXLER, STACEY PULLEN
BURN STAGE: ADRIATIQUE ,DJ RALF, HOT SINCE 82, JACKMASTER, PACO OSUNA
FUTUR STAGE: DERRICK MAY, ILARIO ALICANTE, PAN-POT, ROBERT HOOD, RØDHÅD
DORA STAGE: MR FINGERS Live aka LARRY HEARD, MOTOR CITY DRUM ENSEMBLE, PEGGY GOU

Festival Show 2018

Festival-Show-Casting-2018
Festival-Show-Casting-2018

FESTIVAL SHOW 2018, il festival itinerante dell’estate italiana, anche quest’anno dà spazio ai giovani artisti emergenti! Nel weekend si sono svolte le finali di Festival Show Casting 2018 nell’affollato splendido borgo di Caorle (Venezia).

Giudice d’eccezione è stato PLATINETTE, uno dei personaggi più noti al grande pubblico, conduttore radiofonico e televisivo, scrittore e cantante, insieme ai giurati Michele Torpedine (uno dei manager italiani più importanti e produttore de Il Volo), Adriano Pennino (arrangiatore e più volte direttore d’orchestra a Sanremo), Massimo Bonelli (reduce dall’organizzazione del Concerto del Primo Maggio a Roma), Danilo Ciotti (esperto di marketing e comunicazione) e Enzo Longobardi (storico manager di Gino Paoli).

Quest’anno i giovani selezionati sono saliti a 14: date le numerose iscrizioni, provenienti anche dall’estero, si è deciso di aumentare di 2 unità il numero dei promettenti artisti che si sono aggiudicati la possibilità di esibirsi sullo stesso palco insieme ai big della musica italiana e internazionale. 10 posti sono stati riservati agli emergenti italiani, mentre 4 posti agli stranieri.

Gli stati esteri sono stati rappresentati da concorrenti provenienti da Brasile, Argentina, Filippine, Ucraina, Ungheria, Svizzera, Francia, Belgio, Germania, Spagna e Malta. Un appeal dell’evento che ha oltrepassato i confini italiani tanto che quest’anno le finali hanno avuto una doppia manifestazione!

Ecco i nomi dei 14 finalisti (in ordine alfabetico): ABBY SCALPELLO da Malta, ALISON MEDINI da Verona, ANDREA SETTEMBRE da Napoli, AURORA CORRAO da Ragusa, FEDERICA MORRONE da Salerno, KATERYNA BIEHU dall’Ucraina, KATRIN ROSELLI da Rovigo, la band LE STANZE DI FEDERICO da Chieti, MONICA dalle Filippine, la band NAMELESS da Ferrara, ORLANDO CAPASSO da Verona, ROBERTO SAITA dalla Svizzera, ROSSELLA da Caserta e SONIA da Catania.

Domenica 6 maggio, prima della serata finale, un interessante stage ha coinvolto tutti i giovani partecipanti che hanno avuto la possibilità di confrontarsi con Adriano Pennino, Michele Torpedine e Massimo Bonelli.

Nel corso del pomeriggio il coreografo Etienne Jean Marie ha presentato la nuova dance crew che caratterizzerà Festival Show 2018 e Mauro Casarin ha organizzato la sfilata di bellezza incoronando la prima “Miss Amen” della stagione, la padovana Erika Stevanato.

Fra gli ospiti Nico Arezzo vincitore della sezione giovani dell’anno scorso e Bianca Moccia reduce dall’esperienza di “Sanremo Young”.
Le finali si sono svolte in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Caorle.

Festival Show 2017: https://vimeo.com/244169380

BIANCA GUACCERO sarà la conduttrice delle 8 tappe estive di Festival Show 2018 insieme a Paolo Baruzzo, da sempre protagonista della kermesse organizzata da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA.

Queste le prime tappe confermate: l’8 luglio in Prato della Valle a Padova, il 26 luglio all’Arenile Madonna dell’Angelo di Caorle (Venezia), il 2 agosto in Piazza Torino a Jesolo Lido (Venezia), il 9 agosto in Piazzale Zenith a Bibione (Venezia), il 21 agosto alla Beach Arena a Lignano Sabbiadoro (Udine) e il 1° settembre in Piazza Unità d’Italia a Trieste.

Come insegnano anni di esperienza, ogni data si trasformerà in un grande evento live, capace di entusiasmare il pubblico di tutte le età, unendo in una ricetta unica competenza e passione!

I big della musica, infatti, saranno accompagnati anche dal corpo di ballo guidato da Etienne Jean Marie (ballerino di fama internazionale che ha danzato per Holly Valance, Kylie Minogue, Robbie Williams, Nelly Furtado, Prince, Geri Halliwell e tanti altri) e dall’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana.

Per il secondo anno, ci sarà anche l’elezione di Miss Amen, noto brand di gioielli, l’organizzazione è curata da Mauro Casarin, talent scout che da sempre ha l’obiettivo di valorizzare le ragazze per future carriere nella moda e nello spettacolo.

Bayer investe su giovani studenti

alberto guarnieri - bayer
alberto guarnieri – bayer

Bayer è la prima azienda farmaceutica a credere nei giovani studenti di Talent Academy, un percorso di apprendimento che si sviluppa in forma di competizione universitaria, realizzato in collaborazione con il Professor Andrea Cioffi dell’Università Cattolica di Milano.

Giunta alla sua quindicesima edizione, l’iniziativa vede oltre 40 studenti confrontarsi sul terreno di nuovi progetti di comunicazione a favore dei settori di attività in cui operano le importanti aziende che prendono parte al Talent.

Otto studenti, suddivisi in due gruppi di lavoro, hanno scelto di realizzare la proposta per Bayer: un progetto semplice ma sfidante per coinvolgere il medico in ambito cardiovascolare, per migliorare la comunicazione con il paziente, accompagnandolo e sostenendolo nel suo percorso terapeutico.

‘Il nostro obiettivo è coinvolgere i cardiologi in un modo completamente diverso, quasi inaspettato per i nostri canoni. Il progetto affidato a questi giovani è una sfida, quasi una provocazione. Mi vengono in mente le parole di Georg Cantor: Le grandi innovazioni avvengono nel momento in cui la gente non ha paura di fare qualcosa di diverso dal solito”, dichiara Alberto Guarnieri, Head of Marketing Thrombosis di Bayer.

La giornata di ‘apertura lavori’ è fissata per il 23 marzo, quando i ragazzi potranno conoscere la realtà di Bayer e confrontarsi con uno dei settori di punta dell’azienda, quello cardiovascolare.

Il tempo per elaborare e sviluppare le idee è di tre mesi. Il 12 giugno 2018 sarà quindi premiato il miglior progetto di comunicazione tra i due gruppi partecipanti. In palio uno stage curriculare di sei mesi nella sede milanese di Bayer, in viale Certosa.
I progetti saranno valutati da una giuria interfunzionale interna a Bayer sulla base di innovazione dei contenuti e fattibilità in termini tecnologici, economici, di tempo, e di risorse umane.