Sicurezza, De Corato: in 2 giorni 14 arresti tra Milano e altre città lombarde, grande lavoro delle forze dell’ordine

Operazione delle forze dell'ordine
Operazione delle forze dell’ordine

“Grazie all’ottimo lavoro che quotidianamente le forze dell’ordine svolgono per garantire sicurezza alla cittadinanza, solo nelle ultime 48 ore sono state arrestate almeno 14 persone tra Milano e altre citta’ lombarde”. Lo ha affermato l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato.

I fatti di ieri
“Nella giornata di ieri – ha aggiunto De Corato – a Milano e’ stato arrestato un 21enne georgiano che ha tentato di rubare un paio di occhiali in un centro commerciale, mentre a Garbagnate un rapinatore con conclamati problemi di tossicodipendenza e tre minorenni magrebini appartenenti alla baby gang al centro dell’inchiesta denominata ‘Cremona Dissing’ “.

Gli arresti odierni
“Oggi, invece – ha proseguito – a Milano e’ finito in manette un 26enne che in casa aveva 13 pasticche di ecstasy e due litri di Ghb, conosciuta come ‘droga dello stupro”. Vicino a Sesto San Giovanni e’ stato fermato un marocchino che, fingendosi un carabiniere, ha derubato tre minorenni dei cellulari mentre sono stati giudicati per direttissima due fidanzati che, in casa a Cinisello Balsamo, possedevano 350 grammi di cocaina, 150 di hashish e 100 di marijuana. E’ stato convalidato, inoltre, l’arresto di un 30enne di Romanengo che, nel cortile di casa, aveva una piantagione di marijuana”.

Grazie a uomini e donne in divisa
“La criminalita’, soprattutto quella straniera – ha concluso l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato – non va in vacanza, come dimostrato dai numerosi episodi di cronaca che registriamo quotidianamente. Per questo voglio rivolgere un sentito ringraziamento agli uomini e alle donne in divisa che, durante questo mese, si sono impegnati nel controllo del territorio”.

Milano, aggiornamenti sulla sicurezza

Riccardo De Corato
Riccardo De Corato

L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale della Regione Lombardia Riccardo De Corato commenta gli ultimi arresti avvenuti a Milano e provincia che hanno riguardato 2 peruviani ed una donna cubana.

 “Tre episodi simili in nove giorni nel milanese – ha dichiarato l’assessore De Corato – l’arresto casuale (perché investita) di una donna cubana, senza documenti, ricercata per omicidio in Perù; l’arresto di un peruviano in piazzale Lima sul quale pendeva un mandato di cattura internazionale per scontare una pena in carcere di 20 anni e, lo scorso 11 febbraio, un altro peruviano è stato arresto a Pero, anche lui causalmente perché investito. Anche su quest’ultimo pendeva un mandato di cattura internazionale per una condanna a
15 anni di reclusione per omicidio”.

 “È evidente – ha sottolineato l’assessore alla Sicurezza – che serve incrementare i controlli di Polizia. Ovviamente ringraziamo le Forze dell’Ordine per il lavoro costante che svolgono, ma in alcune zone più frequentate dagli stranieri, come il quadrilatero viale Monza, via Padova, corso Buenos Aires e Piazzale Loreto, bisogna aumentare i controlli”.

 “I due peruviani e la cubana arrestati – conclude l’assessore – erano ricercati a livello internazionale per crimini commessi in Perù, sono stati ritrovati nel capoluogo lombardo ed in provincia. Nella Città Metropolitana di Milano sono 9.970 i clandestini provenienti dall’America Latina, 14.540 in tutta la regione. E’ facile ipotizzare che tra loro possano nascondersi altri criminali ricercati a livello internazionale.
La concentrazione degli irregolari a Milano è molto alta.
Secondo l’Orim (Osservatorio regionale per l’integrazione e la
multietnicità) e Polis Lombardia in città sono 48.900.

Milano – Operazione “Smart”: controlli a tappeto

Sicurezza/De Corato
Riccardo De Corato, 

E’ proseguita nella serata di venerdi’ 13 luglio ‘Smart’, operazione regionale di polizia locale, realizzata in collaborazione con le Forze dell’ordine, volta a prevenire in tutte le province lombarde i rischi urbani e ridurre incidentalita’, illeciti ambientali ed esercizi abusivi o irregolari di attivita’ commerciali.

I controlli si sono svolti dalle 20.30 di ieri fino a notte inoltrata nella zona del sud ovest Milanese, tra Corsico, Buccinasco, Cesano Boscone, Pieve Emanuele, Trezzano e Motta Visconti, alla presenza degli agenti di Polizia Locale dei comandi coinvolti e della Guardia di Finanza.

A dare il via all’operazione, dopo aver incontrato sindaci e amministratori locali, l’assessore a Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Riccardo De Corato, che preso personalmente parte alle attivita’.

Tra i presenti il sindaco Filippo Errante e l’assessore alla Sicurezza Fabio Raimondo, del Comune di Corsico, capofila dell’operazione. Con loro anche i primi cittadini di Trezzano, Pieve Emanuele e Buccinasco, il vicesindaco di Motta Visconti ed il dottor Fabrizio Cristalli, dirigente dell’Assessorato alla Sicurezza di Regione Lombardia.

Tra i dati emersi dai controlli spiccano i 70 veicoli controllati a Corsico, con 2 persone sottoposte a fermo di Polizia. Tra Pieve Emanuele, Locate e Basiglio, 150 veicoli sono stati controllati col sistema ‘Targa System’, che hanno portato a 3 sanzioni per omessa revisione.

“Desidero anzitutto ringraziare sindaci, assessori ed amministratori di tutti Comuni coinvolti – ha dichiarato l’assessore De Corato – e tutti gli agenti di Polizia Locale, che ogni giorno sono a presidio della sicurezza dei cittadini lombardi. ‘Smart’ e’ un’operazione modello per tutta la Lombardia, che intendiamo potenziare ed organizzare congiuntamente su tutto il territorio, verosimilmente gia’ dal mese di ottobre. Lunedi’, in Prefettura, avremo una riunione per potenziare questo modello avanzato di controllo e di prevenzione, essenziale per garantire la sicurezza in un contesto cosi’ radicalmente cambiato rispetto al passato, che affrontiamo quotidianamente”