Mediaset: sospesi “Pressing Serie A” e “Tiki Taka”

Pressing Serie A
Pressing Serie A

Interruzione Campionato Serie A: sospesi “Pressing Serie A” e Tiki Taka”

A seguito dell’interruzione del Campionato di Calcio di Serie A, Mediaset sospende i programmi sportivi di approfondimento “Pressing Serie A” (Retequattro) e “Tiki Taka” (Italia 1).

Prosegue invece regolarmente l’informazione sportiva nei tg, il notiziario quotidiano SportMediaset, l’attività del sito SportMediaset.it e le dirette dei match di Champions League con i relativi programmi di commento.

“Pressing Serie A” e “Tiki Taka” danno appuntamento ai telespettatori per la ripresa del Campionato prevista a partire dal 3 aprile 2020.

“Fuori dal Coro”: Giordano intervista Meloni

MARIO GIORDANO CON LOGO
MARIO GIORDANO CON LOGO

Nel nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”:

L’emergenza Coronavirus in Italia, le pensioni, gli sprechi dell’ Inps e il cibo Made in italy sotto attacco

Mario Giordano intervista Giorgia Meloni

Domani, martedì 3 marzo, in prima serata su Retequattro, nel nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”, Mario Giordano, in apertura intervista la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (registrazione ore 19.00) su temi di strettissima attualità: dalla gestione dell’emergenza sanitaria di Coronavirus in Italia da parte del Governo alle polemiche politiche che si sono scatenate negli ultimi giorni tra maggioranza e opposizioni con la rinnovata richiesta, da parte del Centrodestra, di andare al più presto al voto.

A seguire si riaccendono i riflettori sugli sprechi nella gestione immobiliare dell’Inps. L’ente previdenziale possiede molti immobili vuoti e inutilizzati, ma continua ad affittarne di nuovi a prezzi di mercato. Si torna anche, con Rita Dalla Chiesa, sul tema pensioni che, con il contributo della trasmissione, alcuni casi denunciati, si stanno risolvendo.

Infine, focus sul cibo Made in Italy e, in particolare, sul Nutriscore – il sistema di etichettatura elaborato da alcuni ricercatori francesi che penalizzerebbe molti alimenti della produzione italiana e alla base della “Dieta Mediterranea” – e sulle nuove regole europee che, se dovessero entrare in vigore il prossimo primo aprile, farebbero decadere l’obbligo di indicazione della provenienza delle materie prime sulle etichette per prodotti come pasta, riso, derivati del pomodoro e latticini. Il cibo italiano è sotto attacco? In studio si discute del tema con lo chef Gianfranco Vissani.

Nuovo appuntamento con “Dritto e rovescio”

Mediaset - Paolo Del Debbi
Mediaset – Paolo Del Debbio.

Domani, giovedì 19 settembre, in prima serata, nuovo appuntamento con “Dritto e rovescio”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Paolo Del Debbio.

In apertura, l’intervista in diretta con la vicepresidente del Senato Paola Taverna (M5s), sulle condizioni di degrado in cui vessa la Capitale, specialmente nelle periferie, e sulla scelta di Matteo Renzi di lasciare il Pd.

Con il senatore Gianluigi Paragone (M5s) e i deputati Alessia Morani (Pd) e Giorgio Mulè (FI) si parlerà di economia. Con la proposta del governo di tassare i prelievi di contanti superiori ai millecinquecento euro, le categorie che subirebbero i maggiori danni sono i piccoli imprenditori e i commercianti.

Ospite in studio, anche il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia (Lega), per parlare della riorganizzazione interna nel suo partito – dopo la fine dell’alleanza gialloverde – e delle autonomie regionali.

Al centro del dibattito anche la proposta del governo di lanciare misure per aiutare il Sud e il rischio di nuovi scontri tra meridione e settentrione. L’Italia continua ad essere divisa. Al Nord, da un lato gli imprenditori protestano e denunciano di non essere aiutati, dall’altro ci sono stati nuovi casi di cronaca, in cui una lite condominiale è finita con insulti a sfondo razzista contro l’inquilina siciliana.

Infine, si tornerà a parlare di immigrazione, tra accoglienza e pericoli: sono tanti, infatti, gli episodi di violenza nel nostro Paese. A Milano, Torino, Lecco e Napoli, ci sono addirittura interi quartieri in balia di migranti dediti alla delinquenza. Ma è un problema solo italiano? Dove sono i profughi che l’Europa avrebbe dovuto ricollocare?

Durante la serata, tra gli ospiti, interverranno anche: l’europarlamentare Carlo Fidanza (FdI), Alessandra Mussolini e il deputato Alessandro Morelli (Lega).

I Viaggi del Cuore : La Strada delle Abbazie

I viaggi del cuore
I viaggi del cuore

La Strada delle abbazie, un percorso che lega sette luoghi monastici locati attorno al capoluogo lombardo e che attraversa il meraviglioso territorio metropolitano sarà protagonista di una intera puntata de “I Viaggi del Cuore su Rete 4.

Il programma sarà trasmesso domenica 23 giugno 2019 alle ore 11:00.
La “Strada delle Abbazie sarà mostrata attraverso gli occhi ed il cuore dei camminatori e dei ciclisti che hanno percorso il cammino.

Il Servizio Sistema Turistico della Città Metropolitana di Milano ed il Servizio per la Pastorale del Turismo e dei Pellegrinaggi dell’Arcidiocesi di Milano, in sinergia, stanno lavorando per rilanciare il progetto de“La Strada delle Abbazie”.

Il caso di Roberta Ragusa

Roberta Ragusa
Roberta Ragusa

“QUARTO GRADO-LA DOMENICA” SUL CASO DI ROBERTA RAGUSA

GIANLUIGI NUZZI RIPERCORRE IL MISTERO DI GELLO DI SAN GIULIANO TERME.

OSPITE IL “SUPERTESTIMONE” LORIS GOZI

• DOMENICA 26 MARZO | ORE 20.30 •

Tornano le riflessioni e gli approfondimenti sulla cronaca italiana di “Quarto Grado–La domenica”. La trasmissione condotta da Gianluigi Nuzzi va in onda il 26 marzo, in access prime-time, su Retequattro.

Questa settimana viene ripercorso il caso di Roberta Ragusa, la 44enne scomparsa da Gello di San Giuliano Terme (Pisa), la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, e mai più ritrovata.

Indagini serrate, ma tutti i sospetti si concentrano da subito sul marito Antonio Logli. Secondo l’accusa è colpevole di omicidio: all’origine del delitto, una relazione extraconiugale dell’uomo scoperta dalla moglie. Al centro della vicenda anche il supertestimone Loris Gozi, che smentisce la versione dei fatti fornita da Logli.

Il coniuge, che va a processo anche per distruzione del cadavere, si dichiara innocente. Nel dicembre scorso, il gup lo condanna a 20 anni di reclusione con il rito abbreviato, definendolo «bugiardo, arido e calcolatore».

Il domenicale a cura di Siria Magri – che ospita Loris Gozi e sua moglie Anita – ritorna su questo mistero proponendo elementi, documenti e immagini sulla vicenda.

Cologno Monzese, 25 marzo 2017