Canale 5: aperto il set della nuova serie “Giustizia per tutti” con Raoul Bova

"Giustizia per tutti" con Raoul Bova
“Giustizia per tutti” con Raoul Bova

Sono iniziate a fine luglio le riprese di Giustizia per Tutti, la serie prodotta da Showlab (Prodea Group) con RB Produzioni, in onda prossimamente, in prima serata su Canale 5.
La serie, diretta da Maurizio Zaccaro e Eros Puglielli e scritta da Andrea Nobile (Head Writer), Marcello Olivieri, Nicholas Di Valerio, Valerio D’Annunzio, Salvatore De Mola e Eleonora Fiorini, racconta la storia di un uomo accusato ingiustamente dell’omicidio della moglie. Il ruolo del protagonista è affidato a Raoul Bova, che sarà affiancato dalla compagna Rocio Munoz Morales, Anna Favella, Francesca Vetere, Marina Massironi, Maurizio Marchetti, Giuseppe Loconsole.
Le riprese, che termineranno a fine gennaio 2020, sono in corso a Torino, location esclusiva della serie.

SInossi
Roberto fotografo stimato, viene condannato a trent’anni per l’omicidio di sua moglie, avvocato in un importante studio di Torino. È proprio lui a trovare il cadavere di Beatrice, contaminando la scena dell’omicidio. Roberto non si arrende, continua a combattere per avere giustizia, cerca nuove possibilità, studia, arriva a laurearsi in Giurisprudenza riuscendo a dimostrare la sua innocenza.
Dopo dieci anni, si trova fuori dal carcere con una vita da ricostruire, soprattutto il rapporto con la figlia Giulia, che ora ha diciannove anni e con Daniela, la sorella di sua moglie, che ha cresciuto la nipote come fosse sua figlia.
La grande occasione gli arriva da Victoria Bonetto, la figlia del titolare dello studio dove lavorava sua moglie. Ha studiato il caso di Roberto e vuole che collabori con il suo studio per difendere chi, come lui, ha subito condanne ingiuste. Comincia così per Roberto un nuovo percorso, che gli permetterà di scoprire molte cose, anche del suo passato…

A Verissimo, Rocìo Muñoz Morales

ROCIO E SILVIA
ROCIO E SILVIA

DOMANI, SABATO 17 FEBBRAIO 2018, ALLE ORE 16.00, SU CANALE 5

“Mi sento fortunata. E’ bello condividere la vita con una buona persona. Raoul ha un cuore bello”.
L’attrice spagnola Rocìo Muñoz Morales, molto riservata sulla sua vita privata, parla per la prima volta a Verissimo della storia d’amore con il collega Raoul Bova.
Ricordando gli inizi della loro relazione e gli attacchi mediatici subiti, l’attrice rivela: “Ho avuto un momento di difficoltà, sentivo che quello che stavo subendo era ingiusto. Mi ha ferito essere giudicata a prescindere, senza sapere nulla di me, dei sentimenti che vivevo” e aggiunge “Come si fa a gestire quello che uno prova, è impossibile”.

A Silvia Toffanin che le chiede cosa abbia fatto scattare la scintilla tra lei e Raoul, risponde: “E’ stato l’incontro tra due persone, con le loro ferite. Quando ho incontrato Raoul ero in un momento in cui provavo molto dolore perché uscivo da un rapporto che mi faceva stare male da tempo. La nostra – prosegue – è stata l’unione di due anime che si capiscono. Ci ha legato da subito la fede e l’amore per la natura”.

Teatro Manzoni: “Due” con Raoul Bova e Chiara Francini

DUE_Raoul Bova e Chiara Francini R fabiolovino
DUE_Raoul Bova e Chiara Francini R fabiolovino

Dopo il successo della scorsa stagione, confermato da numerosi “tutto esaurito”, approda al Teatro Manzoni Due, una produzione di Michele Gentile per la Compagnia Enfi Teatro diretta da Luca Miniero che vede sulla scena Raoul Bova e Chiara Francini nei panni di una coppia alla soglia della convivenza che si interroga sul futuro.

Due, che ha debuttato a febbraio dell’anno scorso, rappresenta un ritorno al palcoscenico, per Raoul Bova, dopo vent’anni di cinema e televisione, una conferma per Chiara Francini, che ha alle spalle numerose esperienze sul palco, e un esordio per Luca Miniero, dopo i successi sul grande schermo. La tournée prosegue fino ad aprile 2018 toccando numerose città.

La scena è una stanza vuota. L’occasione è l’inizio della convivenza che per tutti gli essere umani, sani di mente, è un momento molto delicato. Che siano sposati o meno, etero oppure omo. Marco è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale, Paola lo interroga sul loro futuro di coppia. Sapere oggi come sarà Marco fra 20 anni, questa è la sua pretesa. O forse la sua illusione.

La diversa visione della vita insieme emerge prepotentemente nelle differenze fra maschile e femminile. Entrambi i due giovani evocheranno facce e personaggi del loro futuro e del loro passato: genitori, amanti, figli, amici che come in tutte le coppie turberanno la loro serenità.

Presenze interpretate dagli stessi due protagonisti che accompagneranno fisicamente in scena dei cartonati con le varie persone evocate dal loro dialogo. Alla fine il palco sarà popolato da tutte queste sagome e dai due attori: l’immagine stilizzata di una vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata. Perché non sempre ci accorgiamo che in due siamo molti di più. E montare un letto con tutte queste persone intorno, anzi paure, non sarà mica una passeggiata.
Luca Miniero

ISABELLA FERRARI E RAOUL BOVA A VERISSIMO

Raul Bova
Raul Bova

ISABELLA FERRARI E RAOUL BOVA
A
VERISSIMO

CONDUCE
SILVIA TOFFANIN

SABATO 1 APRILE 2017, ALLE ORE 16.10, SU CANALE 5

Sabato 1 aprile 2017, alle ore 16.10 su Canale 5, appuntamento con Verissimo.

Silvia Toffanin accoglie per la sua prima intervista a Verissimo una delle attrici più apprezzate del cinema italiano: Isabella Ferrari.

In studio si racconta l’attore Raoul Bova, tornato a calcare le tavole del teatro dopo quasi vent’anni.

Il protagonista della prima edizione del trono gay di ‘Uomini e Donne’, Claudio Sona, parla, in esclusiva a Verissimo, della fine della sua storia d’amore con Mario Serpa.

Infine, per lo spazio dedicato a ‘Il Segreto’, Silvia Toffanin ospita una delle new entry della soap spagnola, Beatriz Mella (Giulia Charm).

Raoul Bova e Chiara Francini al Teatro delle Muse di Ancona

Due- Bova e Franceschini
Due- Bova e Francini

Prosegue con successo la Stagione Teatrale 16 17 di Ancona curata da MARCHE TEATRO.
Uniche date nelle Marche da giovedì 23 a domenica 26 febbraio (ore 20.45 e domenica pomeriggio ore 16.30) al Teatro delle Muse di Ancona per Raoul Bova e Chiara Francini protagonisti di Due, commedia scritta da Luca Miniero e Astutilio Smeriglia e diretta dal Luca Miniero, con aiuto regia Paola Rota.

Due parla dell’inizio di una convivenza, momento delicato per ogni coppia. La scena è una stanza vuota e mentre Marco (Raoul Bova) è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale Paola (Chiara Francini) lo interroga sul loro futuro, su come saranno tra vent’anni.

La diversa visione dei due della vita insieme emergerà prepotentemente ed entrambi i personaggi evocheranno personaggi dal loro passato e ne immagineranno altri nel loro futuro: genitori, amanti, figli, amici che, come in tutte le coppie, concorrono a turbare la loro serenità.

Alla fine, il palcoscenico rappresenterà la vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata che non è mai formata da due sole persone, ma da molte di più. Montare un letto con tutte queste persone intorno non sarà certo una passeggiata.
Due, spettacolo diretto dal regista e sceneggiatore Luca Miniero, ci racconta dei difficili rapporti di coppia e di come si possa entrare in crisi sin dal primo giorno di convivenza, ancor prima di aver finito di montare il letto matrimoniale.