Lombardia e il programma “Garanzia Giovani”

l-programma-garanzia-giovani-in-lombardia-
l-programma-garanzia-giovani-in-lombardia-

“La Lombardia e’ la regione italiana piu’ virtuosa nell’utilizzo di Garanzia Giovani, il programma europeo
di formazione e sostegno all’inserimento lavorativo dei Neet, ovvero i giovani disoccupati, che non studiano e non sono
inseriti in percorsi formativi, di eta’ compresa tra i 15 e i 29 anni. 101.903 i giovani presi in carico dal maggio 2014 ad
aprile 2017, di cui ben il 93% (ossia 93.065 ragazzi), e’ stato inserito con successo nel mercato del lavoro al termine della
politica”. Lo scrive una Nota pubblica sul sito regionale www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it.

ASSUNZIONE E TIROCINI – “Piu’ della meta’, il 54% – prosegue la Nota – e’ stato avviato mediante un contratto di assunzione mentre il 46% ha potuto svolgere un’esperienza formativa di tirocinio in azienda. Considerando le caratteristiche delle assunzioni per tipologia contrattuale, la meta’ delle assunzioni ha riguardato rapporti di lavoro a tempo determinato, seguono l’apprendistato (26%) e il tempo indeterminato (24%). Inoltre, i 42mila tirocini che sono stati avviati attraverso il Programma hanno dimostrato in molte occasioni di aver rappresentato un vero e proprio strumento di sostegno ai giovani in uscita dai percorsi di istruzione per accompagnarli efficacemente nella transizione dal sistema educativo al mondo del lavoro. Nel 45% dei casi, infatti, e’ stato possibile registrare una trasformazione del rapporto in un contratto di assunzione
stabile. Un risultato che e’ stato ottenuto grazie all’impegno della Regione nella promozione solo di tirocini di qualita’,
ovvero per i quali i datori di lavoro hanno garantito una durata minima di almeno 4 mesi”.

PERMANENZA IN AZIENDA – “In questo modo – dice il testo – si e’ assicurato ai giovani un periodo di permanenza in azienda sufficiente per svolgere un’esperienza dal carattere davvero formativo, consentendo loro, attraverso una pratica
continuativa, di acquisire un bagaglio di skills e conoscenze professionali funzionali all’inserimento nel mercato del lavoro
(evitando in questo modo di pagare con le risorse della Garanzia Giovani tirocini che si sarebbero comunque attivati)”.

LIVELLO NAZIONALE – “A livello nazionale, invece, secondo i dati riportati nel terzo Report trimestrale sulla Garanzia Giovani pubblicato da ANPAL, dei circa 1,2 milioni di giovani che hanno fatto domanda di adesione dal 2014, 958 mila (pari all’80%) sono stati presi in carico dai servizi per l’impiego. Oltre 438mila (circa la meta’) hanno ricevuto la proposta di almeno una misura di politica attiva tra quelle previste dal Programma (tirocinio extracurriculare, bonus assunzionale, formazione mirata all’inserimento lavorativo, reinserimento nel sistema di istruzione e formazione dei giovani in dispersione, servizio civile, mobilita’ professionale). La maggior parte dei presi in carico ha svolto piu’ di un’attivita’ di accompagnamento al lavoro, nell’ottica di azione multi-servizio distintiva del Programma. Tuttavia dei circa 380mila giovani che hanno concluso il percorso di intervento concordato con il servizio per l’impiego, al 30 giugno scorso appena 172mila risultavano avere un contratto di lavoro attivo”.

TEMPI D’ATTESA PER PRESA INCARICO – “In Italia i tempi di attesa per la “presa in carico” degli aderenti da parte dei servizi per l’impiego sono scesi progressivamente dal 2014 ad oggi fino a raggiungere i 2 mesi circa. In Lombardia i tempi di presa in carico sono notevolmente ridotti rispetto allo scenario nazionale: in media l’attesa e’ di 11 giorni”.

FONDI EUROPEI BEN SPESI – “Nella sua prima fase, la Lombardia ha investito nel piano Garanzia Giovani 173 milioni di euro di fondi comunitari su circa 1,5 miliardi spesi in Italia, ai quali la Regione ha aggiunto altri 5 milioni per il contrasto alla
dispersione scolastica, potendo contare sul coinvolgimento di una rete roborata di 900 operatori al lavoro e alla formazione,
pubblici e privati, che cooperano e collaborano nel mercato per offrire standard di servizio di qualita’. Nella sola citta’
metropolitana di Milano- appunta il testo – sono stati investiti 35 milioni di euro, che hanno prodotto 31.746 inserimenti lavorativi, dei quali 16.454 con contratto di assunzione: 3.671 giovani hanno ottenuto un inserimento con un rapporto di apprendistato, 8.778 a tempo determinato e 4.006 a tempo indeterminato. A questi si aggiungono 15.292 tirocini, dei
quali c.a. il 40% ha trovato una trasformazione positiva in contratto di lavoro”.

SOSTEGNO AI GIOVANI IMPRENDITORI – “In alternativa al percorso di inserimento lavorativo i giovani tra i 18 e i 29 anni iscritti al programma Garanzia Giovani possono scegliere di frequentare i corsi formativi erogati dal Sistema Camerale
finalizzati all’ideazione di un business plan per l’avvio di un’attivita’ di impresa e successivamente accedere a finanziamenti a tasso agevolato attraverso gli sportelli del progetto “Selfie Employement”, scrive ancora la Nota. “I servizi di formazione possono essere fruiti mediante gli strumenti messi a disposizione dalle singole Regioni con specifici bandi o accedendo al programma nazionale gestito dal Ministero del Lavoro denominato “Crescere Imprenditori”. Per saperne di piu’ si
rimanda al sito di Unioncamere (www.filo.unioncamere.it)”.

SERVIZIO CIVILE “Sempre nell’ambito delle opportunita’ prevista dal Programma Garanzia Giovani, Regione Lombardia ha attivato inoltre una misura destinata ai giovani tra i 18 e i 28 anni che decidono di svolgere una esperienza di Servizio Civile”. “Ad oggi – conclude la Nota- a fronte di una dotazione complessiva di 7,5 milioni euro risultano coinvolti 1.265 giovani in progetti di volontariato sull’intero territorioregionale”.

“Indictus: La Terra è di Nessuno”

INDICTUS_locandina
INDICTUS_locandina

“Indictus | La Terra è di Nessuno” è la prima web serie interattiva sul Medioevo arabo normanno alla corte di Ruggero I d’Altavilla in Sicilia, girato nei borghi dell’altopiano delle Madonie, opera prima del regista under30 Francesco Dinolfo, realizzata con il sostegno di Sicilia Film Commission nell’ambito del programma “Sensi Contemporanei” – primo bando pubblicato in Italia da una amministrazione pubblica dedicato alla produzione di web serie per under35.

La tecnologia al servizio della Storia, “Indictus” è una rielaborazione contemporanea della conquista dei Normanni della Sicilia nel 1063 che ha come protagonista Serlon, archetipo dell’uomo moderno alla ricerca della libertà: amore fraterno, dubbi amletici e tradimenti, oltre a un messaggio di integrazione tra popoli diversi e rispetto per la Terra.

A Che Tempo che Fa, il delicato tema del Fine Vita.

fabio_fazio_chetempochefa_rai_lapresse_2017_thumb660x453
fabio_fazio_chetempochefa_rai_lapresse_2017_thumb660x453
fabio_fazio_chetempochefa_rai_lapresse_2017_thumb660x453
fabio_fazio_chetempochefa_rai_lapresse_2017_thumb660x453

Nella prossima puntata di Che Tempo che Fa, il programma di Fabio Fazio in onda domenica 19 novembre alle 20.35 su Rai1, un incontro intenso con Sandra Gesualdi per parlare del delicato tema del Fine Vita.

Sandra Gesualdi, è la figlia di Michele Gesualdi, ex Presidente della Provincia di Firenze per due mandati, nonché Presidente della Fondazione Don Sandro Milani, malato da tre anni di SLA.

Il padre, qualche mese fa, ha mandato un accorato appello alle Istituzioni: “Oggi vi scrivo per implorarvi di accelerare l’approvazione della legge sul testamento biologico, con la dichiarazione anticipata di volontà del malato.” Una lettera che così si conclude: “Non si tratta di favorire l’eutanasia, ma solo di lasciare libero, l’interessato, lucido cosciente e consapevole, di essere giunto alla tappa finale, di scegliere di non essere inutilmente torturato e di levare dall’angoscia i suoi familiari, che non desiderano sia tradita la volontà del loro caro”.

Eventi Bustolibri

Happy birthday Bustolibri
Happy birthday Bustolibri

Proseguono anche nella seconda metà del mese di Novembre gli eventi culturali organizzati da Bustolibri.com nei suoi spazi di via Milano 4 a Busto Arsizio, accompagnati da una speciale promozione: in occasione dei 4 anni dalla sua riapertura al pubblico, la libreria bustocca festeggia il suo “compleanno” offrendo ai suoi lettori un imperdibile sconto del 50% su tutti i titoli contrassegnati con il classico bollino rosso! La promozione sarà attiva a partire da sabato 11 novembre.

Di seguito il calendario dei prossimi appuntamenti:

– martedì 14 novembre alle 17.30 appuntamento in Galleria Boragno con gli English Tuesdays: un modo efficace per imparare o migliorare la propria conoscenza della lingua inglese attraverso una serie di libere conversazioni con Morgan, studentessa universitaria di New York. Gli incontri, organizzati dal Liceo “Daniele Crespi” di Busto Arsizio in collaborazione con Bustolibri.com, si terranno ogni martedì dalle 17.30 alle 18.30: le prossime date il 21 e 28 novembre e il 5 e 12 dicembre. La partecipazione è libera.

– mercoledì 15 novembre alle 20.45 è in programma alla Galleria Boragno l’incontro conclusivo del ciclo di conferenze sul benessere e la salute psicofisica organizzate da Davide Nicastri, esperto counselor a indirizzo psicosintetico. La conferenza del 15 novembre avrà per titolo “La salute delle donne” e sarà tenuta dal dottor Niccolò Giovannini, medico ginecologo e insegnante di Yoga.

L’ingresso a ciascuna conferenza ha un costo di 5 euro. La partecipazione può essere prenotata contattando Bustolibri.com al numero 0331-635753 o all’indirizzo eventi@bustolibri.net.

Il ciclo di conferenze è realizzato con la collaborazione di Vitaldent (piazza San Giovanni 2, Busto Arsizio).

– giovedì 16 novembre alle 21 tornerà alla Galleria Boragno Alessandro Mari, lo scrittore bustocco rivelatosi nel 2011 con il romanzo “Troppo umana speranza”, già più volte ospite della nostra libreria. In questa occasione Mari presenterà al pubblico il suo nuovo libro “Cronaca di lei”, edito da Feltrinelli: una storia ambientata nel mondo del pugilato, che però vive i suoi momenti più importanti fuori dal ring, nel racconto della tormentata relazione tra un campione di boxe e un’aspirante modella. La presentazione sarà curata da Anna Barbatti, docente del Liceo “Daniele Crespi” di Busto Arsizio, che in mattinata ospiterà un incontro tra l’autore e gli studenti.

– domenica 19 novembre alle 17 si terrà presso la Galleria Boragno la presentazione del libro “Love is a human right” di Carlo Scovino, pubblicato da Rogas Edizioni. Il volume offre da un lato un’approfondita panoramica sui principali trattati internazionali che tutelano l’identità di genere e dall’altro racconta casi emblematici di violenze e soprusi, dai mancati riconoscimenti legislativi fino alle persecuzioni e alle violazioni dei diritti umani nei confronti di persone omosessuali (e non solo). L’evento è organizzato in collaborazione con Amnesty International.

Jazz d’autore a Villasanta: recital in piano solo, di Rita Marcotulli

Rita Marcotulli
Rita Marcotulli

Dopo il concerto inaugurale di Marco Corrao e Giuseppe Milici, il secondo appuntamento con la musica di qualità della rassegna “Dancing On The Strings”, che intendeabbracciare non solo il jazz ma i suoni di ogni genere, provenienti da ogni parte del mondo, con un’attenzione particolare rivolta agli strumenti a corda, è in programma venerdì 24 novembre, quando al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (inizio live ore 21.30; ingresso 8-10 euro, abbonamento a due concerti: 10 euro), sarà di scena Rita Marcotulli, stella di prima grandezza della scena internazionale.

L’artista romana proporrà un recital in piano solo, in cui ancora una volta emergeranno l’intimità e la forza evocativa della sua musica, la sua grande profondità e i suoi arrangiamenti delicati, che sanno sottolineare ogni singola nota ed amplificarne la carica emotiva.

Nata a Roma nel 1959 e avviata fin dalla tenera età allo studio del pianoforte, dopo una curiosità iniziale per i ritmi sudamericani (in particolare per la musica brasiliana), verso i vent’anni Rita Marcotulli si è avvicinata al jazz. Il successo è arrivato quasi subito e, all’inizio degli anni Ottanta, la pianista romana ha avuto la fortuna di poter collaborare con il Gotha del jazz europeo e internazionale: Chet Baker, John Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Steve Grossman, Joe Henderson, Joe Lovano, Michel Portal, Enrico Rava, Michel Bénita, Aldo Romano, Kenny Wheeler e Pat Metheny, solo per fare alcuni nomi.