Lega del Filo d’Oro: corsi di formazione

filodoro
filodoro

Come ogni anno la Lega del Filo d’Oro dedica i mesi di febbraio e marzo ai corsi di formazione dei nuovi volontari, una risorsa fondamentale per permettere a bambini e adulti sordociechi di vivere relazioni spontane e contribuendo ad arricchire il “loro mondo”.

In Lombardia, presso il Centro Socio Sanitario Residenziale di Lesmo (MB), dal 23 marzo al 6aprile, sarà possibile partecipare acorsi gratuiti articolati in una serie di lezioni teoriche, tenute da professionisti dell’Associazione, e in attività pratiche con gli utenti della “Lega”, in cui si affiancheranno volontari già esperti e operatori.

I volontari hanno un ruolo importantissimo alla Lega del Filo d’Oro: affermano i valori della solidarietà, della gratuità e della partecipazione e, con la loro preziosa disponibilità, favoriscono il coinvolgimento attivo delle persone sordocieche in qualunque contesto, svolgendo il ruolo di guida, di intermediario con il mondo esterno e di punto di accesso alle informazioni.

Inoltre, il loro supporto permette di accrescere l’offerta di molteplici attività ricreative e di socializzazione, favorendo il miglioramento della qualità della vita delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

I soggiorni estivi, ad esempio, rappresentano una delle attività storiche della Lega del Filo d’Oro realizzate proprio grazie al contributo fondamentale dei volontari.

Oltre che ai volontari diretti, che prestano il loro servizio a stretto contatto con la persona sordocieca e pluriminorata psicosensoriale, alla Lega del Filo d’Oro si dà ampio spazio al volontariato indiretto, in cui è l’Associazione ad essere messa in relazione con la società attraverso eventi promozionali, di raccolta fondi, di sensibilizzazione e informazione.

In Lombardia i corsi di formazione si terranno presso il Centro Socio Sanitario Residenziale della Lega del Filo d’Oro di Lesmo (MB) – in Via alla Stazione, 2 – nei giorni di sabato 23marzo, sabato 30 e sabato 6 apriledalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Ci si potrà iscrivere entro il 15 marzo 2019.

Per maggiori informazioni sui corsi e le modalità di iscrizione si può visitare il sito www.legadelfilodoro.it, chiamare il Centro Socio Sanitario Residenziale di Lesmo (MB), dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00, ai numeri 039 6985800 e 335 5827689o inviare una mail a volontariato.lesmo@legadelfilodoro.it.

Naturalmente Pianoforte

naturalmente pianoforte
naturalmente pianoforte

Mancano 3 settimane all’inizio della quarta edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE”, kermesse pianistica con la Direzione Artistica di Enzo Gentile, che si terrà dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia (AR), nel cuore del Casentino in Toscana.

Un luogo suggestivo che unirà la bellezza naturale del territorio alla musica del pianoforte (e non solo) per 5 giorni ricchi di performance live, workshop e concerti di grandi professionisti, ma anche semplici amatori.

Quest’anno, la bellissima immagine del festival è stata creata per l’occasione da NINA ZILLI.

Tra le altre, quest’anno in calendario ci saranno le esibizioni di: OMAR SOSA (18 luglio), JOHN DE LEO (19 luglio), L’AURA (19 luglio), URI CAINE (20 luglio), CINASKI (20 luglio), MARIO MARIANI (20 luglio), ROBERTA DI MARIO (20 luglio), MAURIZIO MARSICO (20 e 21 luglio), trio PEPPE SERVILLO – JAVIER GIROTTO – NATALIO MANGALAVITE (21 luglio), MATTHEW LEE (21 luglio), STEVEN BROWN & BLAINE L. REININGER (21 luglio), REMO ANZOVINO (22 luglio) e VINICIO CAPOSSELA per la serata di chiusura di domenica 22 luglio.

È possibile consultare il calendario completo degli appuntamenti sul sito della kermesse: www.naturalmentepianoforte.it

Per cinque giorni, il pianoforte sarà il punto di osservazione per raccontare la musica e per sviluppare un progetto di socialità e comunicazione.

Tra concerti, workshop, improvvisazioni, grandi professionisti e semplici amatori, il comune di Pratovecchio Stia, Poppi, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e, più in generale, i territori dell’alta valle dell’Arno confermeranno e ribadiranno la loro attitudine di luogo dedito all’ospitalità e all’incontro, crocevia di artisti, appassionati e semplici curiosi del turismo culturale.

“Segreto”: Raffaele Giglio

Raffaele_Giglio
Raffaele_Giglio

Da oggi in radio e nei digital store “Segreto”, il nuovo singolo di Raffaele Giglio, prodotto dalla GB Music di Gianna e Giovanni Bigazzi.

“Segreto”, brano facente parte di un progetto discografico in uscita il prossimo autunno, vuole essere un inno all’amore universale e alla libertà, senza restrizioni culturali e di genere.

“Nonostante i progressi che nel tempo abbiamo raggiunto in molti ambiti, purtroppo ancora oggi viviamo in un mondo in cui problematiche culturali e sociali intaccano il sentimento che è emblema di libertà, l’amore. – ‘Segreto’ continua Raffaele – vuole essere una canzone che sottolinei proprio il concetto di libertà di amare senza limiti.“

Il singolo porta la firma di Raffaele Giglio, Alessandro Franco Smeraldi e Roberto Smeraldi, quest’ultimo è anche il produttore artistico dell’intero progetto, che insieme a lui, ha voluto la partecipazione di grandi professionisti come Simone Gianlorenzi (Anna Oxa, Briga e molti altri) per gli arrangiamenti e Fabrizio Simoncioni (Ligabue, Negrita, Litfiba etc.) nel mixaggio.

Raffaele descrive così l’incontro con la sua direzione artistica: “Un’esperienza unica nata con lo spettacolo evento “Io canto e tu”, ideato da Gianna e Giovanni Bigazzi per Gb Music, che ripercorreva il repertorio del Maestro Giancarlo Bigazzi. L’incontro con Roberto Smeraldi e Alessandro Franco Smeraldi, ha fatto accrescere ancor di più la fiducia in me stesso. Questo è il primo brano che i miei produttori hanno creato “su misura” per me, maturando con il tempo la forma e il testo, mettendo così la mia voce su quelle parole sono arrivato a sentirlo sempre più mio.”

Ad accompagnare il brano ci sarà il videoclip di prossima pubblicazione realizzato da Mario Olivieri e Michele Abbondanza per la Caimani Video Agency di Rimini.

Manzoni Family: Welcome Hotel Transilvania

Welcome Hotel Transilvania_
Welcome Hotel Transilvania_

Sabato 10 marzo 2018 – ore 15,30
All Crazy – Sold Out
presentano
WELCOME HOTEL TRANSILVANIA
MINI MUSICAL

IL Conte Dracula in persona, spalleggiato dai mostri più bizzarri e divertenti che possiate mai immaginare ci danno il benvenuto nel resort più folle al mondo. Riuscirà il nostro Conte ad organizzare un compleanno coi fiocchi per la figlioletta Mavis, ormai maggiorenne ? Venite a scoprirlo con noi, ne vedrete delle belle e… terrificanti!
Con un cast di Cantanti, Attori, Ballerini e Acrobati professionisti del musical Nazionale.

DURATA: 70 minuti
BIGLIETTI: Adulti € 15,00; Bambini fino a 14 anni € 11,00; Under 3 anni € 4,50

Tumori oculari

tumori-dell'occhio
tumori-dell’occhio

“In Lombardia sono circa 100 i nuovi pazienti che, ogni anno, sono colpiti da patologie afferenti all’oncologia oculare. Regione Lombardia, anche nell’ottica di ampliare l’offerta di diagnosi e cura di alcune patologie rare, ha avviato tramite l’Istituto Nazionale di Tumori, che e’ il primo IRCCS oncologico d’Italia, una sperimentazione per garantire a queste persone che venivano indirizzate all’estero, cure adeguate nella nostra regione”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, in occasione dell’inaugurazione del nuovo polo per la diagnosi e la cura delle patologie oncologiche oculari presso l’Istituto Nazionale dei tumori.

FARE RETE – “Fino a oggi – ha spiegato Gallera – per la cura del melanoma oculare i pazienti venivano indirizzati in Svizzera o in Francia. L’Assessorato al Welfare si e’ attivato per iniziare un percorso sperimentale che permettesse di effettuare queste cure in Lombardia. Con tale obiettivo abbiamo dato mandato alla Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori, di creare una rete insieme all’Asst ‘Fatebenefratelli Sacco’, in collaborazione con la Fondazione Cnao di Pavia, al fine di predisporre un progetto che definisse gli aspetti organizzativi dei soggetti erogatori della rete e il percorso diagnostico terapeutico di riferimento per tali patologie al fine di attivare un’offerta qualificata per i pazienti con patologia oncologica oculare”.

PRESA IN CARICO – “Si tratta – ha sottolineato Gallera – di una sperimentazione molto importante perche’ permettera’ al malato di essere preso in carico non solo come un paziente con una patologia oculare, come avviene all’estero, ma anche come un paziente oncologico la cui malattia e le conseguenze da questa derivanti rientrera’ all’interno di un protocollo clinico con un adeguato percorso diagnostico terapeutico”.

RIENTRO DEI CERVELLI – “La sanita’ lombarda – ha aggiunto Gallera
– e’ una grande eccellenza riconosciuta a livello internazionale.
Non vogliamo sederci sugli obiettivi raggiunti ma vogliamo andare oltre e generare le condizioni perche’ i professionisti scelgano di mettere la loro professionalita’ al servizio dei pazienti nelle nostre strutture. Da queste premesse la collaborazione virtuosa di tre grandi strutture lombarde che e’
riuscita a riportare nel nostro paese anche dei professionisti che avevano scelto di andare all’estero”.