YES I KNOW… PINO DANIELE

YEs I Know PinoDaniele
YEs I Know PinoDaniele

É in libreria e negli store digitali “YES I KNOW… PINO DANIELE. Tra pazzia e blues: storia di un Masaniello newpolitano” (Hoepli), il nuovo libro del giornalista e critico musicale Carmine Aymone. Con la prefazione di Maurizio de Giovanni e la postfazione di Peppe Lanzetta, il libro è a cura di Ezio Guaitamacchi, direttore della collana di musica della Hoepli, le foto sono di Lino Vairetti e Dino Borelli.

A 5 anni dalla scomparsa e a 65 anni dalla nascita del grande Pino Daniele, è uscito uno dei volumi più esaustivi sulla vita dell’artista napoletano più influente della musica italiana con testimonianze inedite e più di sessanta interviste al jet set italiano e internazionale.

Camine Aymone ha intervistato e raccolto, in 30 anni di giornalismo “on the road” i contributi di: Chick Corea, Al Di Meola, Peter Erskine, Jim Kerr (Simple Mind), Phil Manzanera, Pat Metheny, Marcus Miller, Phil Palmer, Gino Vannelli, Edoardo Bennato, Roberto Vecchioni, Gino Paoli, Lucio Dalla, Negrita, Giuliano Sangiorgi, Niccolò Fabi…e di tutti gli eroi del neapolitan power.

Il libro si avvale della preziosa collaborazione del figlio Alessandro Daniele e della “Pino Daniele Trust ONLUS” che hanno condiviso, con l’autore, ricordi e aneddoti legati alla vita del “mascalzone latino”.

Attraverso un racconto fatto di note, canzoni, ascolti, letture, dettagli, curiosità, memorabilia, accompagnato da un ensemble di 4 musicisti, Carmine Aymone, in veste di storyteller, presenterà al pubblico il mondo del “lazzaro felice”, in anteprima nazionale giovedì 23 luglio (ore 21.15), nel Cortile della Basilica di San Domenico Maggiore a Napoli, luogo simbolo cittadino, a pochi metri dalla casa natale di Pino, nell’ambito del cartellone eventi dell’ “Estate a Napoli”, realizzato dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Napoli.

Con l’autore in scena ci saranno: Larry Del Prete al piano (nipote di Franco Del Prete, autore di testi e storico batterista degli Showmen e dei Napoli Centrale di James Senese) che ha recentemente pubblicato il cd “Pino Daniele unplugged” con Enzo Anastasio al sax ed Emidio Ausiello alle percussioni. L’accompagnamento sonoro alla voce recitante è affidato alla chitarra del maestro Andrea Aymone.

“Il Confine” di Mauro Uzzeo e Giovanni Masi

cover
cover

Arriva in libreria e fumetteria per Sergio Bonelli Editore il quarto episodio della serie IL CONFINE di Mauro Uzzeo e Giovanni Masi, il nuovo universo narrativo firmato da Sergio Bonelli Editore.

La storia – disegnata da Silvia Califano e con la copertina di Lorenzo LRNZ Ceccotti – riprende nel momento in cui, ancora sotto shock per quanto scoperto oltre l’arco spezzato, Antoine Jacob sembra aver perso ogni contatto con la realtà. Laura Denti, determinata a fidarsi delle sue parole, lo segue tra i boschi innevati e i sentieri che cambiano forma, alla ricerca delle rovine che custodiscono il più terrificante dei segreti. Corpi contusi. Schiene marchiate.

Voci di bambini appena sussurrate. Figli scomparsi, nascosti e poi rivelati. Redentori lacerati, estirpati dai loro stessi crocifissi. Mentre oscuri patti vengono siglati all’ombra della montagna, una rete di risposte che celano nuove, inquietanti, domande si stringe intorno a Laura senza lasciarle via di scampo. A chi appartengono quelle spoglie insanguinate? E se si celasse proprio lì, nella cripta del romitorio abbandonato, la risposta al mistero nascosto oltre il Confine?

Grazie a una preziosa postfazione, anche IL CONFINE. DODICI SCHELETRI – in cui i lettori più attenti ritroveranno importanti riferimenti anche al primo episodio della serie – propone un viaggio dietro le quinte, tra interviste agli autori, studi, sketch, versioni alternative e traiettorie impreviste nella realizzazione de Il Confine.

Racconta Giovanni Masi: “Nel quarto episodio, da ogni risposta nasce almeno un’altra domanda, in un gioco al rilancio che amplia la ragnatela di mistero che avvolge il nostro piccolo grande universo narrativo. Tesserla è stato un piacere… e un lungo esercizio di concentrazione: Il Confine è un mosaico fatto di tasselli minuscoli, studiati pezzo per pezzo in fase di pre-produzione. Per orientarci nell’intreccio, abbiamo sempre guardato alla risposta fondamentale del mistero, di cui ogni evento, anche il più insignificante, è cassa di risonanza, come i cerchi creati da un sasso caduto in acqua. Ma cosa c’è sotto la superficie?”

Mauro Uzzeo aggiunge: “Permettetemi di dirlo, io AMO la Laura di Silvia Califano. Le sue occhiaie, le sue movenze, la sua fragile durezza, la corazza della sua ironia, tutto concorre a renderlo quel personaggio che potevamo solo sognare di vedere così ben trasmesso su carta”.

K-11. Volume Secondo

k-11_volume2
k-11_volume2

Arriva nelle librerie e nelle fumetterie italiane dal 14 maggio il secondo episodio di K-11 di Matteo Casali, la serie che ci conduce nell’ultimo periodo del secondo conflitto mondiale, quando un giovane soldato accetta di partecipare a un pericoloso progetto scientifico segreto. Segnato nel corpo e nell’animo dall’assedio di Stalingrado, Karl compie il suo primo, doloroso passo nell’era che segnerà tutto il ‘900: quella atomica.

In questo secondo episodio, disegnato da Luca Genovese e con la copertina di Emiliano Mammucari, la decisione di Karl ha impresso al misterioso Progetto Zaroff una pericolosa accelerazione dagli inattesi effetti collaterali: ora il suo corpo racchiude un potere che sfugge ad ogni comprensione.

Mentre l’orologio della Storia corre inesorabilmente verso un futuro atomico, Karl sarà messo davanti a una verità che potrebbe spingerlo a una drammatica scelta personale.

Il volume è corredato da una postfazione che svela i dietro le quinte della serie, con testi, disegni ed estratti della sceneggiatura che guideranno il lettore alla scoperta della genesi creativa di K-11.