Cristiano Godano a “Lingue a Sonagli”

godano-ev
godano-ev

Intervistato da Bussoletti durante la puntata del talkshow “Lingue a Sonagli” trasmessa in diretta radio alla mezzanotte di mercoledì 22 luglio su RadioRock106, CRISTIANO GODANO, frontman dei MARLENE KUNTZ, ha parlato dei suoi progetti e dell’approccio delle istituzioni verso il settore musicale.

Classe ’66, Cristiano Godano è un’icona del rock italiano che negli anni Novanta ha lasciato un segno indelebile con i Marlene Kuntz, band di cui era cantante e leader. Dal circuito indie fatto di concerti di due/tremila paganti fino a duetti internazionali come quello con Skin degli Skunk Anansie, il gruppo ha cresciuto tre generazioni di cultori del genere.

Ora Godano ha intrapreso un suo percorso solista dove non ha ceduto un metro sulla qualità musicale e narrativa delle sue composizioni, come dimostra l’album “Mi ero perso il cuore”. Di questo e di come le istituzioni trattino la musica parla nel suo intervento a Lingue a Sonagli, il salotto sgualcito di Radio Rock ideato e condotto dal cantautore Bussoletti.

Così parla delle proteste degli addetti ai lavori nel settore musicale durante il lockdown: «Ci siamo mobilitati perché, nei diversi decreti d’aiuto che il governo ha varato, non si parla mai della musica e delle tante figure professionali che ci stanno dietro. La verità è che ai politici italiani della musica non frega un cazzo. Senza fare nomi specifici, lo dimostra semplicemente il fatto che un qualsiasi libro, anche di un calciatore che racconta barzellette attraverso un ghostwriter, goda dell’Iva scontata mentre un disco di canzoni inedite no».

Cristiano parla poi del contributo lasciato da lui e i Marlene Kuntz negli anni ‘90: «Come dici tu, non avendo la sfera di cristallo, non potevamo sapere che stavamo scrivendo un capitolo importante della storia della musica italiana ma tutti noi percepivamo che ci fosse qualcosa di speciale. Eravamo coesi, uniti e consapevoli che ci fosse un legame indissolubile nelle canzoni che stavamo creando».

Infine, l’ospite dice la sua sull’uso corretto dei social: «Ho capito che i social sono utili per la musica. E’ chiaro che dipende da come li usi e da quello che vuoi mettere in evidenza ma è un modo in più per raccontare il tuo mondo. Devi solo ricordarti che stai usando un mezzo preciso con precise regole. Per esempio, il tempo medio d’attenzione di un utente non supera i due minuti e questo lo devi considerare nelle tue comunicazioni».

“Lingue a Sonagli” è un programma ideato e condotto da Bussoletti in diretta radiofonica tutti i mercoledì su RadioRock.

Nina Moric ospite a Verissimo

MORIC TOFFANIN
MORIC TOFFANIN

Nina Moric, ospite in esclusiva domani a Verissimo, parla come un fiume in piena della sua vita e del suo rapporto tormentato con l’ex marito Fabrizio Corona. Un rapporto che quest’estate sembra aver trovato un po’ di pace.

Ai microfoni del talk show racconta: “Dopo quattro anni da incubo, di grande solitudine e sofferenza, grazie a Carlos siamo riusciti a trovare un equilibrio. Quest’estate abbiamo ridato un senso alla parola famiglia. Spero che sia stato fatto in buona fede, perché temo sempre che Fabrizio possa fare le cose solo per i giornali. Ora – prosegue la modella croata – “Mio figlio vive con me e vive con papà. Mi sono riavvicinata alla mamma di Fabrizio(Gabriella ndr), anche questa è una grande vittoria. Carlos ha bisogno di questa sintonia, per quattro anni gli è statanegata la parola mamma, adesso può pronunciarla tutti i giorni”.

Un equilibrio famigliare minato però dal fatto che Fabrizio, qualche tempo fa, ha aperto un profilo Instagram al figlio. Al riguardo Nina dichiara:“Sono assolutamente contraria. Rimprovero questa cosa a Fabrizio e mi dissocio. A 16 anni è giusto che Carlos abbia il suo profilo, se lo volesse, ma lui non è interessato ai social. Mi ha dato fastidio come gli sia stato imposto.Questo vuol dire strumentalizzarlo. Per lui è pericoloso perché ha due genitori molto esposti anche sui social, va protetto.Carlos – aggiunge – ha chiesto già da un mese a suo padre di chiudere il profilo ma Fabrizio non l’ha ancora fatto”.

A Silvia Toffanin che le chiede come sia fatto veramente l’ex agente dei paparazzi, Nina confida: “Fabrizio non cambierà mai, non è facile accettare di stare vicino ad uno che vuole sempre fare il suo show. Rimanere sciocchi fuori non significa che si resti anche giovani, lui deve capire che sta crescendo. Lui ama questo mondo, questo parlare di sé. È rientrato in questo vortice ed è difficile uscirne. Ha sete di questa popolarità. Qualcuno potrebbe dire che è un narcisista patologico, ma io non credo soffra di malattie, è solo uno show man. Forse Carlos è l’unica persona che può dargli una mano per trovare la retta via”.

Riguardo alla fine del rapporto tra Corona e Silvia Provvedi e del fatto che lui abbia dichiarato proprio a Verissimo di non averla mai amata, Nina risponde: “Mi sembra che se la stiano gestendo benissimo da soli. Adesso lui vuole andare al Gf per replicare, fatelo entrare. Mi pare che tutti e due ci abbiano marciato sopra e trovo tutto abbastanza squallido”.

Alla domanda se Silvia Provvedi le sia mai piaciuta, Nina, categorica: “No assolutamente, perché nel momento di massima sofferenza mi ha lanciato delle frecciatine e non si doveva permettere. Se dovessi darle un consiglio? Non si muore per amore”.

E, infine, se invece le sia mai piaciuta l’altra storica ex di Fabrizio Belen, risponde: “Anche Belen non mi è mai piaciuta, ma non provo rancore nei suoi confronti”.

Raffaele Giglio ospite del “Mia Martini Festival 2018″

Raffaele_Giglio_
Raffaele_Giglio_

Sabato 12 maggio Raffaele Giglio sarà ospite della 4^ edizione del Mia Martini Festival 2018 (partecipazione di Grazia di Michele, direzione artistica di Raffaele Minale) e salirà sul palco del Teatro Summarte di Somma Vesuviana per interpretare il brano “Rapsodia”, scritto dal Maestro Giancarlo Bigazzi.

Da poco il cantautore campano ha dato il via al suo nuovo progetto discografico con “Segreto”, attualmente in radio, brano che anticipa l’uscita dell’album prevista per il prossimo autunno: “Nonostante i progressi che nel tempo abbiamo raggiunto in molti ambiti, purtroppo ancora oggi viviamo in un mondo in cui problematiche culturali e sociali intaccano il sentimento che è emblema di libertà, l’amore. – racconta Raffaele – ‘Segreto’” vuole essere una canzone che sottolinei proprio il concetto di libertà di amare senza limiti”.

Il singolo porta la firma di Raffaele Giglio, Alessandro Franco Smeraldi e Roberto Smeraldi, quest’ultimo è anche il produttore artistico dell’intero progetto, che insieme a lui, ha voluto la partecipazione di grandi professionisti come Simone Gianlorenzi (Anna Oxa, Briga e molti altri) per gli arrangiamenti e Fabrizio Simoncioni (Ligabue, Negrita, Litfiba etc.) nel mixaggio.

Renzi ospite a “Che Tempo che Fa

-Matteo_Renzi
-Matteo_Renzi

Domenica 29 aprile nella consueta puntata di Che Tempo che Fa di Fabio Fazio in onda dalle 20.35 su Rai1, tra gli ospiti Matteo Renzi.

Che Tempo Che Fa è realizzato da Rai1 in collaborazione con l’OFFicina e va in onda dagli studi del Centro di Produzione Rai di Milano con la regia di Cristian Biondani. Che Tempo Che Fa è scritto da: Gianluca Brullo, Claudia Carusi, Fabio Fazio, Arnaldo Greco, Piero Guerrera, Veronica Oliva, con la consulenza di Antonio Bergero e Giacomo Papi. La scenografia è di Marco Calzavara. Produttori esecutivi Rai Maria Cristina Apollonio e Luisa Pistacchio, Produttore esecutivo L’OFFicina Edoardo Fantini.

Berlusconi tra gli ospiti di “Che Tempo che fa”, del 18 febbraio

chetempochefa
chetempochefa

Dopo aver ospitato in studio Alessandro Di Battista, come rappresentante indicato dal Movimento 5 Stelle, questa settimana l’esponente scelto dal centrodestra che interverrà a Che Tempo che fa di Fabio Fazio – in onda domenica 18 febbraio dalle 20.35 su Rai1 – sarà Silvio Berlusconi. Domenica 25 febbraio sarà la volta invece del candidato indicato dal centrosinistra.

Inoltre, la star internazionale Ben Harper, uno dei più grandi armonicisti country blues al mondo che il 30 marzo uscirà con il suo nuovo album dal titolo “No Mercy in This Land” realizzato con Charlie Musselwhite, anche lui in studio. E ancora, Gianni Morandi, reduce dal successo dell’ultimo singolo “Una vita che ti sogno”, che canterà per il pubblico di Che tempo che fa, e ai blocchi di partenza per il nuovo tour “D’amore d’autore”, dal 24 febbraio nelle maggiori città italiane.

E ancora, direttamente dall’Ariston Ornella Vanoni, che insieme a Bungaro e Pacifico si esibirà con il brano “Imparare ad Amarsi”, con cui a Sanremo ha vinto il premio “Sergio Endrigo” per la migliore interpretazione e Lo Stato Sociale, secondi classificati al Festival grazie a “Una vita in vacanza” con cui hanno fatto ballare tutta l’Italia.

Nel cast anche Luciana Littizzetto, che rilegge l’attualità con la sua ironia, e Filippa Lagerback.
A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo e la simpatia di Orietta Berti.

Tra gli ospiti: i padroni di casa del Dopofestival Edoardo Leo e Sabrina Impacciatore, quest’ultima nei cinema insieme a Gianmarco Tognazzi, anche lui seduto al tavolo, con il film corale di Gabriele Muccino “A Casa tutti Bene”. Inoltre, l’ex campione di motociclismo Max Biaggi, l’attrice, cantante e conduttrice tv Rosita Celentano e Stash, che con il singolo presentato a Sanremo “Frida (Mai, Mai, Mai)” ha già ottenuto oltre 2 milioni e 500mila visualizzazioni su YouTube.