Spirit de Milan: appuntamenti dal 14 al 20 settembre

Dance Angels
Dance Angels

Continuano gli appuntamenti allo SPIRIT DE MILAN (via Bovisasca, 59, Milano), la cattedrale in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità.
Questi gli appuntamenti della settimana:
Lunedì 14 settembre Perché ci vuole orecchio – Open stage!”: il palco dello Spirit, “amministrato” da Flavio Pirini, si apre a tutti (cantanti e musicisti amatoriali e non) per esibirsi con il proprio strumento musicale su uno o due brani a scelta.

Martedì 15 settembre lo Spirit de Milan rimarrà chiuso per un evento privato.

Mercoledì 16 settembre Rock Files Live! di LifeGate Radio, a cura di Ezio Guaitamacchi. Sul palco dello Spirit de Milan un “Tris eclettico” composto dal songwriter Massaroni Pianoforti, dal duo Paolo Bonfanti & Martino Coppo e infine Bocephus King, all’anagrafe James Perry: una delle più grandi promesse della musica rock canadese.

Giovedì 17 settembre serata Barbera & Champagne con i The Cadregas, il cui repertorio sconfina dai più antichi stornelli milanesi di fine ‘800 e le goliardiche canzoni da osteria dei primi del ‘900 fino ad arrivare a Cochi e Renato, Strehler, Enzo Jannacci e Dario Fo, con alcuni sconfinamenti regionali. El Dindondero è invece il loro programma radiofonico in onda sullo SpiritoPhono tutti i giovedì alle 19.00.

Venerdì 18 settembre Bandiera Gialla con le Dance Angels, trio al femminile con un repertorio interamente improntato sulla Dance che ha contaminato il mondo musicale degli anni ‘70 e ’80.

Sabato 19 settembre appuntamento con Holy Swing Night, con la direzione artistica di Mauro Porro. Ad esibirsi MPs Quartet, quartetto italiano di jazz classico ‘da camera’ che esegue arrangiamenti del repertorio della canzone americana dagli anni ‘20 agli anni ‘50.

Domenica 20 settembre Spirit in Blues con la band milanese Amanda e La Banda, dalla vocalist Amanda Tosoni, che porta in scena la storia del Blues al femminile, dalle origini alle eredità, raccontata attraverso riletture di brani storicamente interpretati dalle grandi Signore del Blues, Jazz e Soul.

Spirit de Milan: nuovi appuntamenti

Spirit giugno 2020
Spirit giugno 2020

Dopo il lockdown e le disposizioni governative per contrastare l’emergenza sanitaria, finalmente riparte da oggi martedì 16 giugno, la programmazione musicale dello SPIRIT DE MILAN (via Bovisasca, 59 – Milano), la cattedrale in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”.

Questi gli appuntamenti della settimana:

Martedì 16 giugno riparte l’appuntamento settimanale con “CA.BAR.ET BOH.VISA. MILANO 5.0 – Musica e cabaret fuori dagli schermi” con protagonisti RAFAEL DIDONI, FOLCO ORSELLI, GERMANO LANZONI, WALTER LEONARDI e FLAVIO PIRINI che allo Spirit de Milan hanno trovato casa e voglia di fare squadra, mescolando risate e malinconie, nonsense e profondità. (in onda anche sullo SpiritoPhono tutti i martedì alle 19:30)

Mercoledì 17 giugno ROCK FILES LIVE! di LifeGate Radio. Ezio Guaitamacchi ha organizzato una puntata d’eccezione, invitando sul palco due grandi artisti italiani, Beppe Gambetta ed Eugenio Finardi, che suoneranno dal vivo e converseranno dei loro nuovi progetti.

Giovedì 18 giugno è la volta di BARBERA & CHAMPAGNE con i The Cadregas, il cui repertorio sconfina dai più antichi stornelli milanesi di fine ‘800 e le goliardiche canzoni da osteria dei primi del ‘900 fino ad arrivare a Cochi e Renato, Strehler, Enzo Jannacci e Dario Fo, con alcuni sconfinamenti regionali. “El Dindondero” è invece il loro programma radiofonico in onda sullo SpiritoPhono tutti i giovedì alle 19.00.

Venerdì 19 giugno torna la serata BANDIERA GIALLA e la musica anni 60 e 70… in versione solo da ascolto! Ad esibirsi ci saranno i Mary and the Quants, che spaziano dal beat e pop italiano ai classici R&B e soul della Motown fino alla musica british. Attenzione, niente balli in pista ma tanta ottima musica da ascoltare! Anche i Mary and the Quants hanno un loro programma radiofonico, “Sessanta mi dà tanto”, in onda tutti i venerdì alle 19.00 su SpiritoPhono.

Sabato 20 giugno HOLY SWING NIGHT, con la direzione artistica di Mauro Porro. Sul palco il GWK- Current Trio: clarinetto, pianoforte e batteria tutti da ascoltare, tra hot jazz e swing. Gli happy feet potranno muoversi tenendo il ritmo sotto i tavolini!

Domenica 21 giugno, FESTA DELLA MUSICA, Veronica Sbergia e Max De Bernardi, che sono sempre stati di casa allo Spirit, ci delizieranno con il loro repertorio blues e non solo e ci presenteranno il loro nuovo programma radiofonico “Lockdown Old-time music hour”, che va in onda solo su SpiritoPhono!

L’atmosfera vintage tipica dello SPIRIT DE MILAN è custodita nei suoi 1500 mq: lo Spirit de Milan non è solo musica dal vivo, risate e divertimento, ma anche buona cucina (tutto, ovviamente, nel rispetto delle norme di sicurezza)!

La Scala si racconta sui Social

Teatro alla Scala
Teatro alla Scala

Dal M° Chailly ai lavoratori del Teatro, dai ballerini a Dominique Meyer che intervista Flórez
e Alessandra Ferri, la Scala si racconta sui social.

Da domani sabato 23 maggio il palinsesto delle attività sui social media del Teatro alla Scala si arricchisce di nuovi appuntamenti, dalla presentazione dei Mestieri dell’Opera ai podcast di approfondimento con i grandi Maestri a cura di Luca Ciammarughi, fino all’esplorazione dei passi di danza con i ballerini su Instagram e ai video dei Concerti per i bambini la domenica. Le Conversazioni sul Teatro del Sovrintendente Meyer continuano con due grandi protagonisti: Juan Diego Flórez e Alessandra Ferri.

Nelle settimane di chiusura forzata della Sala il Teatro alla Scala ha moltiplicato le iniziative online: accanto alla condivisione di 30 titoli di opera e balletto su RaiPlay e di oltre 259.000 immagini dagli archivi del Teatro su Google Arts and Culture, i social media scaligeri hanno offerto notizie, curiosità e approfondimenti. Da domani, sabato 23 maggio, il calendario social si arricchisce di nuovi appuntamenti cui hanno partecipato il Direttore Musicale Riccardo Chailly, il Sovrintendente Dominique Meyer, la spalla Francesco De Angelis, i primi ballerini Claudio Coviello e Nicoletta Manni, il maestro collaboratore Paolo Spadaro e ospiti come Daniele Gatti, Juan Diego Flórez, Alessandra Ferri, Alex Esposito. Di seguito il calendario.

Da sabato 23 maggio, YouTube: “Prima la musica”.
Il podcast, contenuto solo audio che può essere fruito in qualsiasi momento, è senza dubbio il format che permette il maggior livello di approfondimento. Il Teatro ha affidato al pianista e critico musicale Luca Ciammarughi una serie di interviste di mezz’ora ciascuna con i protagonisti della musica e del Teatro che verranno pubblicate ogni sabato e mercoledì a partire dalle 9:00 sul canale YouTube del Teatro alla Scala. La prima puntata, disponibile da domani, è una conversazione con il M° Riccardo Chailly che ripercorre problemi testuali e varianti delle opere pucciniane facendo il punto sul progetto di esecuzioni scaligere culminato con Tosca lo scorso 7 dicembre.
Mercoledì 27 il basso Alex Esposito, che è stato Selim per un solo giorno nel Turco in Italia le cui rappresentazioni sono state interrotte dalla pandemia, racconterà le sue interpretazioni di Rossini e Mozart alla Scala.
Sabato 30 il M° Daniele Gatti ripercorrerà il suo cammino scaligero tra Verdi e Wagner, con particolare riferimento alle opere che abbiamo rivisto in questi giorni grazie alla Rai.

Da lunedì 25 maggio, Facebook: “I mestieri dell’Opera”.
Uno spettacolo alla Scala è una creazione collettiva cui partecipano centinaia di artisti e professionisti in buca, in scena, dietro le quinte, nei camerini e nei laboratori. I nuovi appuntamenti dei social scaligeri vogliono dare voce a tutti questi lavoratori, ora forzatamente inoperosi, di cui non tutti conoscono il livello di professionalità e specializzazione. Lunedì 25 la pagina Facebook del Teatro pubblicherà il primo contributo, dedicato a Francesco De Angelis che spiegherà storia e funzione del violino di spalla, mentre giovedì 28 Paolo Spadaro parlerà del lavoro del maestro collaboratore.

Martedì 26 maggio, Facebook. “Conversazioni sul Teatro”
Continuano alle 14:00 le conversazioni tenute dal Sovrintendente Dominique Meyer che intervisterà uno dei cantanti più amati del nostro palcoscenico, il tenore Juan diego Flórez. Venerdì 29 alla stessa ora tornerà la grande danza con l’étoile Alessandra Ferri.

Mercoledì 27, Instagram. Claudio Coviello inaugura il ciclo “A passi di danza con i ballerini della Scala”: ciascun ballerino spiega un passo mostrandone l’esecuzione dal vivo e nei video degli allestimenti scaligeri di alcuni grandi balletti. Prossima protagonista sarà Nicoletta Manni.

Domenica 31, Facebook. La domenica alle 10 del mattino arrivano i “Concerti per famiglie” con gli ensemble strumentali della Scala. I video dei concerti dedicati ai bambini e alle loro famiglie dagli strumentisti scaligeri coadiuvati da volti noti dello spettacolo sono trasformati in contributi di circa 10 minuti in cui a ogni brano è associata una breve introduzione. Si comincia con l’Ensemble Barocco della Scala che esegue la Sinfonia per archi in re maggiore di Vivaldi con l’introduzione di Gioele Dix. Un link nel post permette di scaricare la guida all’ascolto illustrata.

 

Niccolò Fabi: aggiunti 8 appuntamenti Live al nuovo Tour Teatrale

Niccolò Fabi_IMG_0517_foto di Shirin Amini_b
Niccolò Fabi_IMG_0517_foto di Shirin Amini_b

SI AGGIUNGONO NUOVI APPUNTAMENTI LIVE AL PROSSIMO TOUR TEATRALE DI NICCOLÒ FABI. Da dicembre, il cantautore romano, sarà infatti impegnato con un nuovo tour nei teatri delle città in cui non ha ancora portato dal vivo il suo ultimo progetto discografico, “Una somma di piccole cose”.

Queste tutte le date in programma del tour, organizzato e prodotto da Barley Arts e Ovest:
7 DICEMBRE a UDINE (Teatro Nuovo Giovanni da Udine)

8 DICEMBRE a SCHIO – Vicenza (Teatro Astra)

9 DICEMBRE a BELLUNO (Teatro Comunale)

17 DICEMBRE a SENIGALLIA – Ancona (Teatro La Fenice)

18 DICEMBRE a SULMONA – L’Aquila (Teatro Maria Caniglia)

22 DICEMBRE a FROSINONE (Teatro Nestor)

27 DICEMBRE a BARI (Teatro Petruzzelli)

28 DICEMBRE a COSENZA (Teatro Rendano) – NUOVA DATA

20 GENNAIO a MESTRE (Teatro Corso) – NUOVA DATA

21 GENNAIO a FORLÌ (Teatro Fabbri) – NUOVA DATA

29 GENNAIO a PARMA (Teatro Regio) – NUOVA DATA

3 FEBBRAIO a BERGAMO (Teatro Creberg)

4 FEBBRAIO a LA SPEZIA (Teatro Civico) – NUOVA DATA

10 FEBBRAIO a CAGLIARI (Auditorium del Conservatorio)

15 FEBBRAIO a GENOVA (Teatro Politeama) – NUOVA DATA

16 FEBBRAIO a BIELLA (Teatro Odeon)

24 FEBBRAIO a SAN BENEDETTO DEL TRONTO (Palariviera) – NUOVA DATA

27 FEBBRAIO a CATANIA (Teatro Metropolitan) – NUOVA DATA

I biglietti per le date di Mestre, Forlì, La Spezia, Genova e San Benedetto del Tronto sono disponibili in prevendita da oggi nel circuito TicketOne, mentre saranno disponibili da giovedì 15 settembre i biglietti per le date di Cosenza, Parma e Catania. Tutti i biglietti per le altre date sono già disponibili sul circuito TicketOne.

Anche per questi nuovo concerti il cantautore Alberto Bianco e la sua band, composta dai musicisti polistrumentisti Damir Nefat, Filippo Cornaglia e Matteo Giai, saranno sul palco con Niccolò, perché, come afferma lui stesso «La musica che sostiene altra musica e insieme libertà e speranza».

Da ottobre, inoltre, il cantautore romano sarà impegnato con il suo primo tour europeo. “Una somma di piccole cose”, disco dalle sonorità molto internazionali rispetto alle sue produzioni precedenti, si presta infatti moltissimo ad incontrare un pubblico europeo che ha dimostrato interesse e molta curiosità per questo progetto.

Di seguito tutte le date ad oggi confermate del tour europeo organizzato e prodotto da Barley Arts e Ovest:
il 27 ottobre all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles (Rue de Livourne, 38),
il 30 ottobre al Paradiso di Amsterdam (Weteringschans 6-8),
l’1 novembre all’O2 Academy di Oxford (190 Cowley Rd),
il 2 novembre all’O2 Academy Islington di Londra (Angel Central),
il 6 novembre a La Bellevilloise di Parigi (19-21 Rue Boyer),
il 7 novembre al Bar National di Lussemburgo (194 Route de Longwy),
il 10 novembre al Privat Club di Berlino (Skalitzer str. 85-86),
l’11 novembre al Technikum di Monaco (Grafinger Str. 6),
il 13 novembre al B72 di Vienna (Hernalser Gürtel 72/73),
e il 16 novembre allo Studio Foce di Lugano (Via Foce, 1).

Disponibile in tutti in negozi di dischi, in digital download e in tutte le piattaforme streaming, “Una somma di piccole cose” (Universal Music) è stato realizzato da Niccolò Fabi in totale autonomia, il cantautore ha infatti creato e registrato tutto il disco in una casa di campagna, sulla scia dei suoi ascolti musicali quotidiani, in particolare del cantautorato folk statunitense. L’album, che si compone di 9 canzoni, è il risultato di un’analisi molto lucida, a tratti spietata, di alcune dinamiche emotive, personali e collettive.

Cantautore, produttore e polistrumentista Niccolò Fabi ha alle spalle 9 progetti discografici, 1 raccolta e numerose e importanti collaborazioni artistiche, la più recente quella con i compagni e amici Max Gazzè e Daniele Silvestri. Negli anni ha inoltre continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa, è attualmente docente all’interno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini.
Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo “Musica Sostenibile”, indirizzato alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.

 www.niccolofabi.it – www.facebook.com/niccolofabimusic/