Naturalmente Pianoforte

naturalmente pianoforte
naturalmente pianoforte

Mancano 3 settimane all’inizio della quarta edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE”, kermesse pianistica con la Direzione Artistica di Enzo Gentile, che si terrà dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia (AR), nel cuore del Casentino in Toscana.

Un luogo suggestivo che unirà la bellezza naturale del territorio alla musica del pianoforte (e non solo) per 5 giorni ricchi di performance live, workshop e concerti di grandi professionisti, ma anche semplici amatori.

Quest’anno, la bellissima immagine del festival è stata creata per l’occasione da NINA ZILLI.

Tra le altre, quest’anno in calendario ci saranno le esibizioni di: OMAR SOSA (18 luglio), JOHN DE LEO (19 luglio), L’AURA (19 luglio), URI CAINE (20 luglio), CINASKI (20 luglio), MARIO MARIANI (20 luglio), ROBERTA DI MARIO (20 luglio), MAURIZIO MARSICO (20 e 21 luglio), trio PEPPE SERVILLO – JAVIER GIROTTO – NATALIO MANGALAVITE (21 luglio), MATTHEW LEE (21 luglio), STEVEN BROWN & BLAINE L. REININGER (21 luglio), REMO ANZOVINO (22 luglio) e VINICIO CAPOSSELA per la serata di chiusura di domenica 22 luglio.

È possibile consultare il calendario completo degli appuntamenti sul sito della kermesse: www.naturalmentepianoforte.it

Per cinque giorni, il pianoforte sarà il punto di osservazione per raccontare la musica e per sviluppare un progetto di socialità e comunicazione.

Tra concerti, workshop, improvvisazioni, grandi professionisti e semplici amatori, il comune di Pratovecchio Stia, Poppi, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e, più in generale, i territori dell’alta valle dell’Arno confermeranno e ribadiranno la loro attitudine di luogo dedito all’ospitalità e all’incontro, crocevia di artisti, appassionati e semplici curiosi del turismo culturale.

Naturalmente pianoforte

Nina Zilli_pianoforte_
Nina Zilli_pianoforte_

La quarta edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE” si terrà dal 18 al 22 luglio a Pratovecchio Stia (AR), nel cuore del Casentino in Toscana, luogo suggestivo che unirà la bellezza naturale del territorio alla musica del pianoforte (e non solo) per 5 giorni ricchi di performance live, workshop e concerti di grandi professionisti, ma anche semplici amatori.

Quest’anno, la bellissima immagine del festival è stata creata per l’occasione da NINA ZILLI.

La manifestazione sarà inaugurata mercoledì 18 luglio con il concerto di benvenuto di Fiamma Velo, uno degli allievi della Educational Music Academy di Roberto Cacciapaglia (ore 18.30). A seguire, nella cornice del Castello dei Conti Guidi a Poppi (AR), OMAR SOSA proporrà un concerto di piano solo (ingresso gratuito – ore 21.30).

Il 19 luglio, invece, si svolgeranno i due concerti, sempre gratuiti, di JOHN DE LEO in quartetto, al Castello di Porciano (ore 20.00), e di L’AURA in Piazza Tanucci a Stia (ore 21.30).

Venerdì 20 luglio, presso Le Vigne del Podere La Civettaja (ore 20.00), la pianista e compositrice ROBERTA DI MARIO presenterà live in uno speciale concerto al tramonto il suo ultimo album di inediti, “Illegacy” (Warner Music Italy).

A seguire, la Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino di Pratovecchio ospiterà il concerto del pianista e compositore statunitense URI CAINE , uno dei più importanti pianisti contemporanei, originale e poliedrico, con uno stile unico, capace di ridefinire il linguaggio jazzistico e non solo.

Sabato 21 luglio alle ore 20.00 si terrà il concerto al tramonto al Castello di Romena del Trio composto da PEPPE SERVILLO alla voce, il sassofonista JAVIER GIROTTO e il pianista NATALIO MANGALAVITE (ingresso libero).
Alle ore 21.30, invece, a Pratovecchio si esibirà il cantante e pianista MATTHEW LEE insieme alla sua band, che presenterà al pubblico il suo ultimo album “PianoMan”, uscito a gennaio su etichetta Decca Black/Universal Classic (ore 21.30 – Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino – biglietto per la serata 15 euro).

La serata si concluderà con la TUXEDO Night al Teatro degli Antei insieme a STEVEN BROWN & BLAINE L. REININGER, fondatori dei TUXEDOMOON, gruppo musicale sperimentale e multimediale statunitense, formatosi nel 1977 (ore 24.00 – ingresso gratuito).

Domenica 22 luglio, invece, si aprirà con il concerto all’alba di REMO ANZOVINO alla Pieve di Romena (ore 5.00), che darà il via all’ultima giornata della manifestazione.
Chiuderà la manifestazione, l’esclusivo concerto di VINICIO CAPOSSELA (ore 21.30 – Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino ), l’istrionico artista vincitore del Premio Tenco 2017, che si esibirà in una delle rare performance live voce e piano della sua carriera.

La serata, chiusura ufficiale di “NATURALMENTE PIANOFORTE 2018”, è legata al prestigioso riconoscimento arrivato dalla 41° sessione della Commissione per la World Heritage, che ha decretato le faggete vetuste del Parco Nazionale Foreste Casentinesi e la Riserva Integrale di Sasso Fratino patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Il riconoscimento rappresenta per l’Italia la prima iscrizione di un patrimonio naturale espressamente per il suo valore ecologico di rilievo globale.

Nina Zilli a Sanremo con il brano “Senza appartenere”

nina-zilli-sanremo
nina-zilli-sanremo

Nina Zilli sarà in gara al 68° Festival di Sanremo con “SENZA APPARTENERE“, un brano inedito nato da una presa di coscienza su carta per le troppe violenze subite dalle donne.

Nella donna risiede l’essenza della vita e il modo in cui ne abbiamo o non ne abbiamo cura è lo specchio del rispetto verso la nostra stessa vita.

Nel testo non si dimentica la consapevolezza della propria fragilità ma anche l’imbattibile forza delle donne che una volta liberate, “senza appartenere” appunto, vivono la propria vita riuscendo anche a giocare con i lividi perché ormai consapevoli del proprio essere.

Una canzone dedicata a tutte le femmine del mondo, a tutte coloro che sono riuscite a trasformare la propria paura in coraggio e a tutte coloro che ogni giorno stanno ancora combattendo. Una volta che si appartiene solo a se stesse, che si riesce a dominare la propria vita, il coraggio è riuscito a vincere sulla paura.

“Voglio cantare la bellezza dell’essenza femminile, fatta di grandi contrasti e di grande luce che viene da dentro, la luce della resilienza. Quella luce che ci permetta di volare anche quando i segni lasciati sono visibili sul corpo e non solo segnano l’anima. QUESTA LUCE È Il MIRACOLO DELLE DONNE”

Al Viper Theatre, Nina Zilli: Modern Art Tour

Nina-Zilli__Foto-di-Toni-Thorimbert_
Nina-Zilli__Foto-di-Toni-Thorimbert_

Le nuvole di fumo sono lontane, il sole – l’amato sole giamaicano – splende e “tutto suona più forte di prima”. Nina Zilli è tornata, con un album, “Modern Art”, che irradia dal suo centro canzoni che sono come petali da sfogliare, e un tour che venerdì 3 novembre ferma al Viper Theatre di Firenze

Sarà l’occasione per ripercorrere con l’artista i suoi successi più amati e per presentare al pubblico i brani del nuovo lavoro. Nina Zilli sarà accompagnata sul palco da una band di cinque elementi e un dj: Riccardo “Jeeba” Gibertini (tromba, trombone, synth, programmazione), Heggy Vezzano (chitarra), Fabio Visocchi (tastiere), Andrea Torresani (basso), Nico Roccamo(batteria), Tribuzio Enzo “Zak” (Dj).

Canzone dopo canzone la scaletta si colorerà anche grazie ai cambi d’abito dell’artista, con le creazioni di Vivienne Westwood, dall’alta moda allo street wear, per adattarsi alla sonorità dei brani, un mix potente di suoni metropolitani e caraibici.

“Il live per me è fondamentale e non potrei vivere senza – spiega la cantante – i dischi si fanno per essere portati in giro e per essere condivisi con le persone. Per questo album ci sarà uno spettacolo ad hoc, con un dj, un po’ alla ‘vecchia maniera’, attivo sulla scena”.

Realizzato tra Milano e la Giamaica, “Modern Art” è un album che la cantautrice ama definire urbano/tropicale. Le influenze si sentono eccome: ci sono tanta energia e positività, il reggae, il rap e ci sono le sonorità urban che ben si amalgamano con la sua voce potente.

11 canzoni inedite scritte da Nina Zilli in collaborazione con giovani autori, e prodotto da Michele Canova. A far da prologo è stato brano “Mi hai fatto fare tardi”, tra le colonne sonore della scorsa estate, mentre è di questi giorni l’uscita del nuovo singolo “Domani arriverà”.

Quarto disco dell’artista (autrice, interprete, musicista, conduttrice televisiva e radiofonica), “Modern Art” rappresenta un nuovo step nella sua straordinaria evoluzione artistica: mai uguale a se stessa, Nina sorprende ogni volta nella scrittura e nella ricerca musicale, sempre votate alla qualità.

Un album che può permettersi di viaggiare in avanti o indietro nel tempo. Ed assaporare il dna dolcemente reggae soul di “1 x un attimo”, “Ti amo mi uccidi” e “Mi hai fatto fare tardi”, quello più ritmato di “Butta giù”, “Domani arriverà”, le suggestioni pop di “Notte di luglio”, le delicate ballad uptempo come “Sei nell’aria”, le strutture di moderno gospel di “Come un miracolo” e “IGPF”, canzoni melodiche e suggestive come “Il punto in cui tornare”, forse insieme a “Per un niente”, l’unico punto di rimando alla tradizione delle grandi interpreti italiane anni ’50 e ’60, oltre naturalmente alla conclusiva cover di “Il mio posto qual è”.

Il fil-rouge è l’amore, un amore che è condivisione universale, contro ogni sentimento di paura.

Orario concerto 21,30- ingresso dalle ore 20,30 – biglietti 25 euro – prevendite nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita e online su www.ticketone.it – info tel. 055.218647 – 055 0195912 – www.lndf.it – www.viperclub.eu  –

Nina Zilli – nuovo singolo: “Domani arriverà”

Nina Zilli
Nina Zilli

Da oggi venerdì 29 settembre arriva in radio DOMANI ARRIVERA’, il nuovo singolo di Nina Zilli estratto da MODERN ART, il nuovo album versatile e moderno che ci fa viaggiare nel tempo per esplorare a fondo tutte le suggestioni musicali.

Per Nina Zilli questo disco rappresenta un nuovo step nella sua straordinaria evoluzione artistica: mai uguale a sé stessa, sorprende ogni volta nella scrittura e nella ricerca musicale, con progetti di grande qualità.

Dal 14 ottobre l’artista sarà on stage con una nuova serie di concerti .

Dopo la data zero a Cremona, il MODERN ART TOUR prenderà il via il 14 ottobre da Cesena, e proseguirà nei club delle principali città italiane.

Un’’occasione da non perdere per ripercorrere live i suoi successi più amati e per ascoltare i brani del nuovo progetto.

Queste le prime date di MODERN ART TOUR: 13 ottobre Crema (Teatro San Domenico, Data Zero), 14 ottobre Cesena (Vidia Club), 18 ottobre Milano (Alcatraz), 19 ottobre Torino (Hiroshima Mon Amour), 27 ottobre Roncade – TV (New Age), 3 novembre Firenze (Viper Club), 4 novembre Roma (Atlantico), 11 novembre Fontaneto D’Agogna – NO (Phenomenon), 17 novembre Nonantola – MO (Vox), 18 novembre Brescia (Latte +), 24 novembre Napoli (Casa Della Musica), 25 novembre Maglie – LE (Industrie Musicali), 26 novembre Modugno – BA (Demodé).