Prolungamento M3 fino a Cormano, pronto lo studio di fattibilità

Prolungamento M3
Prolungamento M3

“Lo studio di fattibilità per portare la metropolitana fino a Cormano è pronto” lo annuncia il consigliere regionale Massimo De Rosa. “La documentazione relativa allo studio di fattibilità economica e tecnica della prima fase del progetto è stata redatta dal Comune di Milano e quindi trasmessa agli uffici regionali. Ho richiesto la documentazione, di modo da poter informare i cittadini di Paderno e Cormano in merito all’avanzamento del progetto quanto prima possibile, cioè non appena ne avremo la disponibilità” anticipa De Rosa: “D’accordo con i sindaci dei comuni interessati stiamo lavorando ad una serata divulgativa, nel corso della quale presentare, con il contributo di tecnici qualificati, gli elementi emersi dallo studio di fattibilità tecnica ed economica dell’opera” spiega il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle.
“Il nostro Movimento spinge da sempre per lo sviluppo della rete del trasporto pubblico. Incentivare il trasporto pubblico locale è l’arma più potente della quale le amministrazioni dispongono, per mettere un freno al dilagante inquinamento che soffoca la Pianura Padana, in particolar modo un’area come quella del nord Milano, intrappolata fra tangenziali e autostrade. Per questo motivo l’arrivo della metropolitana sarebbe una vera e propria boccata d’ossigeno, per un territorio i cui problemi di traffico sono stati per troppo tempo ignorati” conclude De Rosa.

Rho-Parabiago, quarto binario? Non prima del 2025

Massimo De Rosa
Massimo De Rosa

Il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, la realizzazione del quarto binario, non verrà realizzato, verosimilmente, prima del 2025. Questo almeno è quanto emerge dalle informazioni che arrivano dal ministero dei Trasporti, interrogato al riguardo dal deputato del Movimento Cinque Stelle Massimo De Rosa, portavoce delle istanze di cittadini e comitati locali.

“La nostra opinione in merito alla realizzazione dell’opera è che la stessa debba concepita per i cittadini, i pendolari, che ogni giorno si muovono sulla tratta. Un progetto di ampliamento così devastante non può essere sopportato da quei territori” spiega De Rosa: “Per questo motivo abbiamo chiesto notizie al ministero in merito allo stato dell’arte del progetto relativo al potenziamento della linea Gallarate – Rho”.

La risposta ricevuta sposta, e di molto, in avanti l’orizzonte temporale. Fissando al 2025 una realistica stima, per quanto riguarda la realizzazione del quarto binario sulla tratta Rho-Parabiago, mentre per quanto riguarda la realizzazione del terzo binario sulla tratta Rho-Gallarate se ne parlerà non prima del 2028.

Il motivo? Da ricercare nelle criticità sopraggiunte in seguito alla sentenza pronunciata dal TAR nel 2012 su istanza del Comitato Rho-Parabiago, che ha annullato la Delibera CIPE, determinando la necessità di riavviare l’iter autorizzativo.

Il progetto è stato quindi nuovamente sottoposto al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e l’iter procedurale di conseguenza riavviato. In seguito alle osservazioni del Consiglio, RFI ha adeguato il progetto, recependone le indicazioni per quanto riguarda il primo lotto (quadruplicamento tra le stazioni di Rho e Parabiago).

La documentazione è attualmente al vaglio ed in attesa di riacquisire le autorizzazione imposte dalla legge.