Coronavirus: farmacisti a fianco dei cittadini

farmacia
farmacia

Coronavirus: farmacisti in prima linea sempre a fianco dei cittadini

“In questa emergenza sanitaria generata dal COVID-19, è doveroso innanzitutto ringraziare tutti i colleghi per la loro opera, negli ospedali e nelle farmacie di comunità e, in particolare, nelle aree interessate dai focolai infettivi. Le farmacie sono rimaste aperte, come abbiamo subito indicato con un documento inviato tempestivamente a tutti i farmacisti, rispondendo ai bisogni della cittadinanza e dando prova di abnegazione e spirito di servizio” dice Andrea Mandelli, Presidente della Federazione degli Ordini e Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Milano, Lodi e Monza Brianza. “Attraverso le sue circolari, l’Ordine di Milano, Lodi e Monza Brianza, territorio al centro dell’emergenza nazionale, ha fornito immediatamente indicazioni per garantire il servizio ai massimi livelli, disciplinando gli accessi nelle farmacie, richiamando al rafforzamento delle misure di igiene degli ambienti e diramando puntualmente tutte le informazioni necessarie, in coerenza con le indicazioni delle competenti autorità. Inoltre, ci siamo attivati per promuovere la preparazione da parte delle farmacie dei prodotti disinfettanti di difficile reperibilità, anche per contrastare fenomeni speculativi. Infine, sabato e domenica gli uffici dell’Ordine sono rimasti aperti per rispondere alle numerose richieste dei colleghi. Abbiamo fatto e continueremo a fare tutto il possibile per mantenere la rete territoriale in piena efficienza”. In queste ore, abbiamo chiesto al Governo e a tutte le Regioni di dotare con urgenza anche i farmacisti che operano sul territorio di dispositivi di protezione e cioè delle mascherine e degli altri ausili necessari. E’ una questione di tutela dei colleghi e del personale delle farmacie, di garanzia della continuità del servizio e di sicurezza per gli stessi cittadini. “Apprezziamo sicuramente quanto fatto della Regione Lombardia per acquisire questi dispositivi, ma occorre una risposta di tutto il sistema. Il tema, infatti, ha due aspetti. Il primo è dotare i professionisti della salute sul territorio di questi dispositivi. Ricordo che in una farmacia entrano ogni giorno centinaia di persone, senza nessuna barriera all’accesso come è giusto che sia, e quindi i farmacisti devono essere tutelati come gli altri professionisti.” L’altro aspetto è la fornitura al pubblico dei dispositivi: “Vorrei essere molto chiaro” prosegue Mandelli “oggi le farmacie incontrano grandi difficoltà a rifornirsi direttamente di prodotti idonei per efficacia, a causa dell’oggettiva carenza nei canali convenzionali, ma anche di fenomeni speculativi”. E’ indispensabile dunque un forte intervento pubblico su questo fronte. “Continueremo a monitorare la situazione e ad attuare le iniziative più opportune in funzione del suo evolversi, restando in contatto costante con Ministero della Salute, Regioni, Protezione Civile e Prefetture” conclude il Presidente della Federazione degli Ordini. “Ed esorto tutti i colleghi a continuare l’ottimo lavoro svolto finora. Siamo e saremo sempre al loro fianco”.

John Legend, ospite di “This is us ”

John Legend
John Legend

Il poliedrico artista JOHN LEGEND prenderà parte al primo dei nuovi episodi della celebre serie dramedy “THIS IS US” in onda in prima visione assoluta da domani alle ore 22.00 su FoxLife (canale 114 di Sky). Legend, cantautore multiplatino e attore, non solo reciterà ma presenterà anche il suo nuovo singolo “Conversations In The Dark”.

Scritto da Legend, Gregg Wattenberg, Jesse Fink, Kellen Pomeranz e Chance Peña e prodotto da Gregg Wattenberg e Pom Pom, “Conversations In The Dark” è recentemente uscito in una nuova versione con David Guetta.

La superstar internazionale tornerà in Italia per uno straordinario concerto: 5 luglio – Lucca Summer Festival.  I biglietti per la data italiana sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e www.dalessandroegalli.com.

John Legend negli anni ha conquistato 10 Grammy Awards, un Premio Oscar, un Golden Globe, un Tony Award e un Emmy Award, rendendolo così il primo uomo afro-americano ad essersi aggiudicato un EGOT.

Trenord: modifiche circolazione

Treno-trenord-Hd
Treno-trenord-Hd

Oggi 24 febbraio, sui treni lombardi è stata rilevata un’affluenza pari al 40% di quella ordinaria, che conta ogni giorno oltre 820mila viaggiatori.

In seguito a questa sensibile diminuzione, dovuta alla sospensione delle attività di atenei, scuole e diverse imprese e per favorire le operazioni di sanificazione dei convogli, secondo quanto stabilito dalle Autorità sanitarie regionali, da martedì 25 febbraio il servizio di Trenord sarà rimodulato.

Tali modifiche sono dettate anche dall’esigenza di assicurare massima attenzione al personale viaggiante.

Tutte le informazioni sui provvedimenti sono disponibili nelle pagine di ogni direttrice sul sito trenord.it e sull’App Trenord.

In particolare, su rete Ferrovienord sono previste le seguenti modifiche:
• le corse della linea S2 Milano Rogoredo-Passante-Mariano Comense non saranno effettuate. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S4.
• le corse della linea S12 Melegnano-Milano Bovisa non saranno effettuate
• il servizio della linea S3 Saronno-Milano Bovisa-Milano Cadorna sarà sospeso dalle ore 9 alle ore 22. I viaggiatori utilizzano i treni della linea S1.
• subiranno modifiche con la riduzione di alcune corse anche le linee S9 Saronno-Seregno-Albairate; Milano Cadorna-Novara Nord; Milano Cadorna-Varese-Laveno; Milano Cadorna-Como Lago; S4 Milano Cadorna-Camnago

Su rete RFI subiranno modifiche – con la riduzione di alcune corse – le seguenti linee: Milano-Bergamo via Treviglio; Milano-Sondrio-Tirano; Milano-Brescia-Verona; Milano-Mortara-Alessandria; S11 Milano-Como San Giovanni; Milano-Cremona via Treviglio; Cremona-Mantova; Cremona-Brescia; S5 Varese-Milano-Treviglio.

In adempimento di quanto previsto dall’ordinanza regionale, prosegue la sospensione delle fermate di Codogno, Maleo, Casalpusterlengo. I treni della linea Milano-Piacenza non effettuano fermata a Codogno e Casalpusterlengo; i treni della Mantova-Cremona-Milano non fermano a Codogno. Sulle linee Pavia-Codogno e Cremona-Codogno il servizio è parzialmente sospeso.

È inoltre sospesa l’attività di biglietteria presso le stazioni di Codogno e Casalpusterlengo.

Dando seguito alle disposizioni delle Autorità sanitarie, Trenord ha messo in atto le opportune misure precauzionali per la tutela dei passeggeri e del personale.

I convogli sono sottoposti a operazioni di sanificazione, che sono svolte di notte presso gli impianti di Milano Fiorenza e Novate Milanese e di giorno, durante i tempi di sosta dei treni, presso le principali stazioni di Milano.

Tramite i propri canali di comunicazione – esterna e interna – l’azienda ha invitato i passeggeri e i dipendenti a rispettare le dieci regole di prevenzione diffuse dal Ministero della Salute.

Gruppo Cap sospende le attività di sportello

sportelli-chiusi-corona-virus
sportelli-chiusi-corona-virus

In relazione all’evolversi della diffusione del Coronavirus, Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, ha deciso di sospendere cautelativamente da oggi lunedì 24 per tutta la settimana, le attività di sportello aperte al pubblico e dei “Punti Acqua” sul territorio e presso la sede di via Rimini a Milano.

Saranno dunque sospesi gli appuntamenti e i sopralluoghi da parte dei tecnici di Gruppo CAP, tranne quelli urgenti e non differibili, per i quali verranno prese le opportune precauzioni, in modo da garantire la massima sicurezza dei cittadini e degli operatori.

Al fine di continuare a fornire i canali di assistenza al pubblico, sono stati potenziati i servizi telefonici e quelli online ai quali si chiede di fare riferimento per ogni richiesta ed esigenza.

Gruppo CAP invita inoltre i cittadini della Città metropolitana di Milano a diffidare da chiunque si presenti presso le abitazioni dei cittadini come presunto incaricato dall’azienda. Sono stati infatti segnalati proprio nelle ultime ore episodi in cui individui non autorizzati si sono recati presso alcune abitazioni, spacciandosi per operatori aziendali.

L’azienda raccomanda in questi casi di segnalare subito l’accaduto alle autorità competenti.
Si ricorda infatti che tutti gli operatori incaricati da Gruppo CAP devono concordare sempre telefonicamente con i cittadini interessati data e orario del sopralluogo nelle abitazioni e devono esibire il tesserino di riconoscimento dell’azienda. Inoltre, in nessun caso possono riscuotere pagamenti o chiedere altri beni.

Da oggi lunedì 24 sono state inoltre intensificate le attività di disinfezione con prodotti a base di cloro degli ambienti nei quali si prevede attività rivolta al pubblico, misura consigliata dalle autorità sanitarie competenti.

Numero verde Servizi al pubblico: 800.428.428
Numero verde Pronto Intervento: 800. 175.571
Sito web: www.gruppocap.it sezione clienti

Passeggeri lombardi e veneti del volo AZ 772 Roma-Mauritius

alitalia
alitalia

Il volo Alitalia AZ 772 Roma-Mauritius, decollato dall’aeroporto di Roma Fiumicino alle ore 21:40 di domenica 23 febbraio, è regolarmente atterrato all’aeroporto di Mauritius alle ore 10:45 locali (le 7:45 in Italia), con a bordo 212 passeggeri e 12 membri dell’equipaggio.

In base a disposizioni delle Autorità di Mauritius, non trasmesse alla Compagnia prima dell’arrivo del volo, lo sbarco di 40 persone originanti da Lombardia e Veneto sarebbe stato condizionato a una messa in quarantena locale. Su richiesta degli stessi, ed in costante coordinamento con l’Unità di Crisi della Farnesina, Alitalia ne sta predisponendo il rientro immediato, nonostante nessuno di loro abbia dichiarato sintomi di qualsivoglia malessere.