Lotta alla ludopatia

lorenzin

Lorenzin: divieto di pubblicità in TV e fondo presso il Ministero misure importanti in lotta alla ludopatia:

“Sono molto soddisfatta dei provvedimenti contenuti nella legge di stabilità che sotto il profilo culturale, ma con un forte impatto immediato, imprimono una svolta nella lotta al gioco patologico, che dal punto di vista sanitario é una delle emergenze che ci troviamo ad affrontare”. Lo dichiara il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

“L’approvazione degli emendamenti che vietano nella TV generalista italiana la promozione del gioco in fascia protetta – prosegue il Ministro – e lo stanziamento di un fondo da 50 milioni di euro l’anno finalizzati alla cura istituito presso il Ministero della Salute, segnano un nuovo passo significativo dopo che le cure per le vittime del gioco sono entrate all’interno dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).

In questa materia così complessa, dove si confrontano divertimento e libertà individuali con il rischio di una nuova patologia molto seria che genera vittime, la sanità pubblica doveva lanciare un segnale importante, credo il segnale sia arrivato e per questo ringrazio i parlamentari per i lavoro svolto. Nei prossimi mesi – conclude la Lorenzin – saremo impegnati anche in campagne di comunicazione perché ogni cittadino abbia tutte le informazioni e possa effettuare scelte consapevoli”.

 

SOSPENSIONE DEI NEONICOTINOIDI PER LA CONCIA DEL MAIS

Il Ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi, ha approvato la decisione della Commissione consultiva dei prodotti fitosanitari, che si è espressa in favore della proroga della sospensione cautelativa dell’autorizzazione all’impiego di sementi di mais trattate con prodotti fitosanitari contenenti le sostanze attive neonicotinoidi, tenuto conto di possibili effetti sulla salute delle api.

La proroga di altri 7 mesi si è resa necessaria in attesa di acquisire da parte dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) sia il parere sui risultati del progetto APENET che le conclusioni delle analisi in merito agli effetti acuti e cronici dei  neonicotinoidi sulle api.

Per il Ministro Balduzzi “su una tematica così delicata è opportuno assumere decisioni armonizzate a livello comunitario e ispirate alla massima attenzione e cautela per tutelare l’importante patrimonio apistico e la rilevante coltura del mais.  E’ bene che prevalga il principio di precauzione e mantenere il provvedimento di sospensione  in attesa delle valutazioni conclusive dell’EFSA”.

Il provvedimento di proroga della sospensione, emanato dalla competente Direzione generale, verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale nei prossimi giorni.