“Vuoi scommettere?” – ultimo appuntamento

michelle_hunziker_e_aurora_ramazzotti_vuoi_scommettere
michelle_hunziker_e_aurora_ramazzotti_vuoi_scommettere

Giovedì 14 giugno, in prima serata su Canale 5, quinto e ultimo appuntamento con “Vuoi scommettere?”, il game show condotto da Michelle Hunziker, con la partecipazione dell’inviata speciale Aurora Ramazzotti.

Sette nuovi ospiti saranno accolti in studio per scommettere sulla riuscita di altrettante sfide nella gara conclusiva di questa stagione: Alvin, Bianca Atzei, Katia Follesa, Nino Formicola, Il Mago Forest, Simona Ventura e Iva Zanicchi. Vittorio Brumotti, inoltre, è protagonista di un’esibizione mozzafiato.

Tra le performance al centro di questa puntata, c’è chi scommette che riuscirà a mangiare fragole mentre fa delle trazioni su una scala a pioli orizzontale, chi, su un monopattino, cercherà di colpire al volo alcune palline da tennis in bilico su una bottiglia senza farla cadere.

E ancora, un concorrente si cimenterà con decine di smalti per riconoscere impercettibili sfumature di colore tra le centinaia di proposte. Un gruppo di atleti, evocando “Romeo e Giulietta”, scommette che realizzerà una fune fatta di carta assorbente con la quale uno di loro scalerà un balcone per portare un omaggio alla sua amata.

Gli ospiti che perdono la scommessa dovranno sottoporsi alla consueta penitenza, mentre alla miglior sfida della serata, votata tra tutte dal pubblico del Teatro 5 di Cinecittà, andranno 10.000 euro in gettoni d’oro.

Infine, Michelle Hunziker nella puntata conclusiva di questa stagione di “Vuoi Scommettere?” annuncia di aver vinto la sua scommessa. Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Maurizio Martina e Luigi Di Maio si sono infatti impegnati pubblicamente a sostenere in Parlamento la proposta di legge “Codice Rosso”, affinché le denunce di violenza sulle donne abbiano priorità assoluta.

“F”: Cover di Michelle ed Aurora

F-michelle ed aurora
F-michelle ed aurora

Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti sono le protagoniste della cover di F – il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei – in edicola domani.

Michelle e Aurora, che in questi giorni lavorano insieme nel programma di Canale 5 ‘Vuoi Scommettere?’, raccontano per la prima volta una fase difficile del loro rapporto, oggi sereno e di grande complicità, come si è visto in tv.

Aurora: «C’è stato un lungo periodo in cui litigavamo spessissimo. Un momento di rottura che però è stato importante per creare un nuovo legame. È stato poco prima che andassi a vivere da sola, verso i miei 18 anni. Facevo cazzate su cazzate».

Michelle: «Lì, ha rischiato davvero di perdersi».
Aurora: «Era un periodo complicato: lei aveva le bambine piccolissime, poi c’era il marito, Tomaso, che carinamente ci teneva a me quindi mi stava addosso anche lui. Ma io volevo solo andare in giro a fare casino, ubriacarmi, limonare, ma lo facevo troppo e spingevo troppo, anche oltre quello che sapevo lei avrebbe sopportato. Un giorno le ho detto ‘Vado a vivere da sola’, vediamo come va senza di loro».

‘Michelle l’ha lasciata andare?’ Michelle: «Era l’unico modo perché capisse come è la vita: aveva iniziato a guadagnare bene, grazie a X Factor, e se ti succede quando sei così giovane è un attimo rovinarsi».

Aurora: «E ha fatto bene. All’inizio ero in ansia perché sapevo che lei non si fidava di me, le avevo dato io modo di non farlo. Il mio primo pensiero quando mi svegliavo era: ‘Ho mamma alle calcagna’».

Michelle: «Tra noi c’è sempre stata grande comunicazione. Le spiegavo ogni volta le ragioni dei miei no; anche se non li accettava, almeno il seme glielo mettevo. Un genitore ha il compito di non farti sbattere contro il muro e crearti danni permanenti. Con Aurora ci siamo andati molto vicino, anche fisicamente. È proprio nel momento in cui il figlio vuole allontanarsi che il genitore deve essere attentissimo: è un momento critico e rischia di perderlo».

La giovane figlia d’arte non ha avuto una vita facile. La separazione dei genitori, la fase in cui la madre è stata plagiata dalla maga – «Non ricordo nulla di quegli anni (…) Il libro che ha scritto mamma su quell’esperienza ho iniziato a leggerlo ma poi l’ho abbandonato. Mi veniva l’ansia» dice Aurora – cui si aggiungono i continui paragoni con il fisico di una madre bellissima e famosa, iniziati quando aveva solo 13 anni e indossò lo stesso bikini di Michelle su una spiaggia di Formentera.

Michelle: «In quell’occasione i giornali scrissero cose orrende. Ero basita dalla cattiveria (…).
Ho sempre cercato di depotenziare ai suoi occhi il giudizio degli altri e le ho spiegato che non si può essere amati da tutti (…). Per me non è mai stata così dura. Non ho mai avuto quel giudizio addosso».

Aurora: «L’ultimo episodio è di ieri in un negozio. La commessa mi fa un complimento e un uomo dietro: ‘Mejo la madre’. L’ha detto tre volte. Voleva proprio che sentissi che lui pensava facessi schifo in confronto a lei. Questa non è neanche cattiveria, è ignoranza. Ma fa male lo stesso (…). Non ce l’ho mai avuta con mia madre – ti odio perché sei figa e io no – ma ho iniziato a non piacermi. Da lì un’escalation di insicurezze… Mi ha aiutato tanto il lavoro e soprattutto l’amore di Goffredo».

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

A ‘The wall’ Michelle Hunziker e sua figlia Aurora

AURORA SCOTTI HUNZIKER
AURORA SCOTTI HUNZIKER

Domenica 22 aprile, in prima serata su Canale 5, appuntamento con “The Wall”, il game show condotto da Gerry Scotti.

In questa puntata, oltre alla coppia che gareggerà per tentare di vincere fino a 1 milione e mezzo di euro, sfideranno il muro anche due giocatrici d’eccezione: Michelle Hunziker e sua figlia Aurora Ramazzotti.

Mamma e figlia, rispettivamente conduttrice e inviata dello show ‘Vuoi scommettere?’, in onda prossimamente su Canale 5, cercheranno di assicurarsi il montepremi più alto per devolverlo all’associazione “Doppia Difesa”.

Spazio anche ai momenti di backstage. Nel corso della serata verranno raccolte emozioni, sensazioni e impressioni a caldo dei protagonisti che verranno mostrate al termine del gioco.

Striscia la Notizia: Il ritorno di Mikelle Hunziker

Greggio Hunziker
Greggio Hunziker

Da domani, lunedì 4 dicembre, Michelle Hunziker torna dietro al bancone di Striscia la notizia per la quattordicesima edizione consecutiva al fianco di Ezio Greggio. Michelle, che prende il posto di Enzo Iacchetti, commenta così il suo ritorno al Tg satirico di Antonio Ricci:

«Per me è sempre una gioia immensa tornare a Striscia. È bellissimo perché è come tornare a casa. Non mi par vero di aver già condotto più di 800 puntate al fianco di Ezio. Insieme a lui farò compagnia ai nostri telespettatori per tutto il periodo natalizio. A proposito, non vedo l’ora di mangiare tutti i panettoni che mi regalerà il produttore di Striscia».

Michelle Hunziker condurrà con Ezio Greggio fino al 6 gennaio. Dall’8 gennaio, invece, Gerry Scotti prenderà il posto di Greggio. La coppia Greggio-Hunziker debutta a Striscia nella stagione 2004/2005 e a oggi ha condotto insieme 827 puntate.

Su F il settimanale femminile, Michelle Hunziker si racconta

Michelle Hunziker
Michelle Hunziker

In edicola su F, il settimanale femminile di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei, l’intervista a Michelle Hunziker, dal 4 dicembre alla conduzione di Striscia la Notizia e in pole position per affiancare Claudio Baglioni sul palco di Sanremo.

Oggi la showgirl è una quarantenne felice e appagata, ma nel 2003 la maga Clelia, Giulia Berghella, è entrata nella sua vita stravolgendola. Michelle ne parla nel libro appena uscito Una vita apparentemente perfetta, dove racconta la sua terribile esperienza. «In Italia ci sono 600 psicosette, di cui solo 32 in Lombardia, e la gente ci scivola dentro senza accorgersene». Lei come ne è uscita? «A un certo punto mi hanno detto che sarei morta se fossi uscita dalla setta. Io però ho maturato un disagio tale che mi sono detta: se il prezzo da pagare è questo, va bene, muoio».

È vero che è stata la vicinanza di Clelia (Giulia Berghella) e del suo entourage a provocare la rottura con Ramazzotti, suo marito? «Eravamo già in piena crisi. Non siamo stati fortunati perché se avessimo avuto degli amici intorno magari avremmo potuto superarla. Ma magari no. Non ho rimpianti perché, alla fine, ho incontrato Tomaso».

Possibile che nessuno si sia accorto di come stava? «Antonio Ricci ha fatto di tutto per aiutarmi: mandava gli inviati di nascosto nello studio di Clelia ma lei è furba, li beccava sempre. A un certo punto Antonio ha capito che per manipolarmi lavoravano per distruggere la mia autostima (…) allora ha iniziato a farmi complimenti per le mie idee, a darmi carta bianca sul lavoro. E io ho cominciato a pensare che forse tanto schifo non facevo».

C’era tanta gente famosa nella setta. Perché solo lei parla? «Nessuno di quelli che sono stati dentro e ne sono usciti vogliono che si sappia, è un dolore troppo grande. Perché tanti pensano ancora che se qualcuno riesce a manipolare la tua mente significa che non sei molto intelligente».

Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Oggi il tema caldo è quello delle molestie da parte di chi può cambiarti la vita professionale. A lei è mai successo? «Credo sia successo a tutte le donne. A me è capitato da ragazzina, anche se non sono caduta nel tranello. Ho perso dei lavori e ho chiuso con molte persone, ma non esiste un motivo valido per stare con un uomo che ti ricatta per il sesso perché diventi corresponsabile».

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.