I grandi Album Italiani 1970-2000

I grandi Album Italiani 1970-2000
I grandi Album Italiani 1970-2000

I GRANDI ALBUM ITALIANI

1970 – 2000

DA LUCIO BATTISTI A FABRIZIO DE ANDRÉ, DA MINA A FRANCO BATTIATO,

DA PAOLO CONTE A PINO DANIELE, VASCO ROSSI, LIGABUE, E MOLTI ALTRI

30 CAPOLAVORI DELLA MUSICA ITALIANA

IN UNA NUOVA EDIZIONE SU CD

ARRICCHITA DA CONTENUTI ESCLUSIVI

LUCIO DALLA

LA PRIMA USCITA

SOLO IN EDICOLA DAL 27 OTTOBRE

Le edicole sono oggi più che mai per le case discografiche un interessante canale di vendita e rappresentano nuove opportunità per raggiungere in maniera capillare un pubblico sempre più esteso ed eterogeneo. Grazie a questi “amplificatori”, trenta grandi capolavori del nostro panorama musicale trovano così una “nuova giovinezza”: è il caso di “Lucio Dalla”, prima uscita della collana I GRANDI ALBUM ITALIANI, curata da Paolo Maiorino, responsabile del catalogo Sony Music.

Dal 27 ottobre, infatti, saranno disponibili ogni settimana album da collezione per ripercorrere trent’anni di storia della musica italiana attraverso le voci dei suoi protagonisti e dei dischi che hanno scalato le classifiche di quegli anni. Non solo “Lucio Dalla”, ma anche (in ordine di uscita) “Una donna per amico” (Lucio Battisti); “La voce del padrone” (Franco Battiato); “Concerto per Margherita” (Riccardo Cocciante); “Sotto il segno dei pesci” (Antonello Venditti); “Burattino senza fili” (Edoardo Bennato); “Mio fratello è figlio unico” (Rino Gaetano); “Laura” (Laura Pausini); “Via Paolo Fabbri 43” (Francesco Guccini); “Siamo solo noi” (Vasco Rossi); “Crêuza de mä” (Fabrizio De André); “Mina” (Mina); “Buon compleanno Elvis” (Luciano Ligabue); “Il giorno dopo” (Mia Martini); “Tutto il resto è noia” (Franco Califano); “Profumo” (Gianna Nannini); “Nero a metà” (Pino Daniele); “Pazza idea” (Patty Pravo); “Samarcanda” (Roberto Vecchioni); “Paris milonga” (Paolo Conte); “Dove c’è musica” (Eros Ramazzotti); “La vita è adesso” (Claudio Baglioni); “Alla fiera dell’est” (Angelo Branduardi); “Hanno ucciso l’Uomo Ragno” (883); “Mangio troppa cioccolata” (Giorgia); “Zerolandia” (Renato Zero); “Mi fai stare bene” (Biagio Antonacci); “Parsifal” (Pooh); “T’innamorerai” (Marco Masini); “Carboni” (Luca Carboni).

LA COLLANA

Ogni uscita è composta da edizioni curate in ogni minimo dettaglio, nelle ultime versioni rimasterizzate, e ulteriormente arricchite da un apposito fascicolo di contenuti inediti. All’interno del booklet, speciali approfondimenti incentrati sul singolo disco e sulla carriera di ogni artista si aggiungono a note di colore sui principali avvenimenti culturali in Italia e nel mondo che hanno caratterizzato l’anno di uscita di ciascun album. Tutte le sezioni sono documentate con foto e immagini d’archivio di difficile reperibilità. Tra i numerosi contenuti, figura anche la TOP 10 dell’anno, che spazia dalle classifiche dei 33 a quelle dei 45 giri, italiane e straniere.

LA PRIMA USCITA: “LUCIO DALLA”

Ad inaugurare la collana sarà proprio “Lucio Dalla”, album di maggior successo del cantautore bolognese.

È il 1979 un anno di grazia per Lucio Dalla. Lo scenario che accompagnò la realizzazione dell’album omonimo si lega indissolubilmente allo sport più amato dal cantautore, il basket e il forte legame con la squadra della sua città, la ‘Virtus Bologna’, che si aggiudicò l’ottavo titolo nazionale proprio quell’anno (famosa la sua foto in tenuta da basket insieme ad Augusto Binelli).

Se la pallacanestro gli avrebbe regalato una gioia immensa, lo avrebbe però anche spronato a realizzare il suo nuovo album, diventando, al pari dei suoi idoli sportivi, il grande protagonista di quello straordinario anno. Il disco vendette, infatti, oltre mezzo milione di copie – il più venduto in Italia nel ‘79 – grazie a nove canzoni ancora oggi immortali: “L’ultima luna”, “Stella di mare”, “La signora”, “Milano”, “Anna e Marco”, “Tango”, “Cosa sarà” (con Francesco De Gregori), “Notte”, fino alla conclusiva “L’anno che verrà”.

A supportarlo in questa avventura, il produttore Alessandro Colombini e i compagni di sempre, Ron su tutti, ma anche il batterista Giovanni Pezzoli, il bassista Marco Nanni, Ricky Portera alla chitarra e anche Francesco De Gregori, la cui amicizia e interazione artistica è sempre più fitta ed attiva.

I cd della collana I GRANDI ALBUM ITALIANI sono disponibili solo in edicola a partire dal 27 ottobre.

 

“Emozioni Private” – biografia di Lucio Battisti

COVER emozioni private per Honda
COVER emozioni private per Honda

“Emozioni private. Lucio Battisti, una biografia psicologica”: è questo il titolo della nuova biografia su Lucio Battistiin uscita giovedì 28 marzo, scritta dalla giornalista e critico musicale Amalia Mancini ed edita da Arcana. A 20 anni dalla morte del celebre autore, avvenuta il 9 settembre 1998, questo nuovo volumesi discosta dalle precedenti biografieindagando nei meandri più nascosti della vita e della psicologia del “primo” Battisti, rivelando l’intima essenzadi un uomomolto diverso dal personaggio pubblico che tutti conoscono, ma così bene trasmessa dalla sua musica.

Reatina come Battisti, Amalia Mancini ha affrontato una lunga fase di ricerca nei luoghi e nel passato dell’artista, culminata conun’intervista esclusiva a Giulio Rapetti, in arte Mogol:l’autore dei testiche hanno contribuito a rendere immortalii brani di Battisti. Il loro è stato il sodalizio più celebre e controverso della canzone italiana:legati da una profonda amicizia, all’inizio degli anni ’80 i due artistihanno deciso bruscamente di interrompere il loro rapporto, proseguendo su strade diverse.

Nella lunga conversazione con Amalia Mancini, Mogol svela molti segreti dell’amicizia e della fertile collaborazione con Lucio, un artista tanto discreto nella vita pubblica quanto espressivo e sincero in quella musicale.
Nel libro, i temi ricorrenti nelle canzoni di Battisti: l’amore, la malinconia, la libertà, la natura, l’ecologia, la paura, l’alienazione, la solitudine, il timore di una catastrofe naturale e umana.
“Ascoltare significa qualcosa” diceva Lucio, e riascoltare la sua musica, con il punto di vista di questa nuova biografia, può essere un’operazione stimolante e coinvolgente.

Sabato 30 marzo a Roma un evento speciale per festeggiare l’uscita del libro in collaborazione con Honda Moto Roma: dalle 12, presso la filiale Honda di via Tiburtina 1166/1168, il libro autografato dall’autrice andrà in omaggio a tutti coloro che effettueranno un Test Ride dei nuovi modelli Honda in presentazione. Dalle 12, la musica di Lucio Battisti sarà reinterpretata dalla cantante Jen V Blossom.

Lucio Battisti: “Masters” al Temporary Store

Battisti_Masters_
Battisti_Masters_

In concomitanza con l’uscita di “MASTERS” di LUCIO BATTISTI, venerdì 29 settembre è stato aperto un TEMPORARY STORE presso il negozio VINILE di MILANO (Via Tadino, 17) dove artisti della scena musicale italiana si stanno alternando sul palcoscenico.

Nelle giornate di domani, MERCOLEDÌ 4 OTTOBRE saranno presenti il compositore e cantautore Mauro Lavezzi ed il gruppo musicale Delta V mentre GIOVEDÌ 5 OTTOBRE per la serata conclusiva parteciperanno il cantante Marco Masini, la pianista Giulia Mazzoni ed il cantautore e poeta Bobo Rondelli.

È disponibile “MASTERS”, l’atteso cofanetto, targato Sony Music, contenente 60 brani di LUCIO BATTISTI estratti direttamente dai nastri analogici originali restaurati e rimasterizzati a 24bit/192KHZ. Grazie alla particolare e attenta procedura utilizzata e alle più avanzate tecniche digitali è possibile godere del suono e delle dinamiche peculiari degli storici supporti analogici, restaurati e riportati al loro massimo splendore.

“MASTERS” permette di ascoltare il più grande musicista della storia della musica italiana “come non l’hai mai ascoltato”!

Queste le tre versioni disponibili di “MASTERS”

COFANETTO 4 CD

+ BOOKLET 24 pagine con foto e interviste a

Geoff Westley, Alessandro Colombini, Franz Di Cioccio e Alberto Radius

COFANETTO DELUXE 8 LP IN PASTA COLORATA

+ BOOKLET 12 PAGINE con foto e interviste a

Geoff Westley, Alessandro Colombini, Franz Di Cioccio e Alberto Radius

COFANETTO VERSIONE TRIPLO LP

Era il 1967 quando “29 settembre”, interpretato dall’Equipe 84 e firmato da LUCIO BATTISTI, arrivò al primo posto della classifica. Il brano fu il primo grande successo di BATTISTI e l’inizio della sua straordinaria carriera. A 50 anni esatti dalla prima pubblicazione del brano, Sony Music vuole rendere omaggio e celebrare quel lato meno conosciuto al grande pubblico, ma capace ancora di sorprendere, a quasi 20 anni dalla morte: il Battisti produttore di studio, il Musicista, l’innovatore!

“Masters” Battisti come non l’hai mai ascoltato

Battisti_Masters_
Battisti_Masters_

Il 29 settembre esce “MASTERS” di LUCIO BATTISTI, il cofanetto, targato Sony Music, contenente 60 brani estratti direttamente dai nastri analogici originali restaurati e rimasterizzati a 24bit/192KHZ, la migliore definizione attualmente possibile.

Era il 1967 quando “29 settembre”, interpretato dall’Equipe 84 e firmato da LUCIO BATTISTI, arrivò al primo posto della classifica. Il brano fu il primo grande successo di BATTISTI e l’inizio della sua straordinaria carriera. A 50 esatti dalla prima pubblicazione del brano, Sony Music vuole rendere omaggio e celebrare il Battisti produttore di studio, il Musicista e innovatore, capace ancora di sorprendere, a quasi 20 anni dalla morte.

È con questo spirito che nasce “MASTERS” e la possibilità di ascoltare il più grande musicista della storia della musica italiana “come non l’hai mai ascoltato”. Le celebrazioni verranno anche accompagnate da un temporary store attivo per una settimana, a partire dal 29 settembre e fino al 5 ottobre, presso il negozio Vinile di Milano (Via Tadino 17).

“Non Puoi Dire Di No” Paola&Chiara

“Non Puoi Dire Di No” , canzone del 1998, del duo Paola&Chiara viene inserito dal “The Guardian” nelle lista delle dieci canzoni italiane più rappresentative. La canzone, che appartiene al periodo ‘irish-pop’ delle sorelle del pop italiano,  viene definita brillante e secondo il giornalista vince il paragone con il gruppo rock irlandese ‘Cranberries’

Il giornalista Andrew Khan, nella rubrica “Sounds of Italy“, motiva le sue scelte, segnando una linea di confine che va dagli Anni 60 al 2005. Tra rock, pop e dance.

Nella lista anche Fabrizio De Andrè con ” La guerra di Piero”, Adriano Celentano con “Prisencolinensinainciusol” del 1972, Lucio Battisti con “Ancora Tu” del 1976.

Il video ufficiale di ‘Non puoi dire di no’ di Paola&Chiara

http://www.youtube.com/watch?v=SwYM3UjW_Ls